Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2011

Marco Mengoni e David Garrett: la cover di Back to Black

Il violinista americano David Garrett è stato ospite della trasmissione di Rai Due Quelli Che Il Calcio di domenica 30 ottobre e ha regalato al pubblico due cover di grande effetto. Nella prima esibizione ha eseguito dal vivo una intensa versione strumentale di Smells Like Teen Spirit dei Nirvana, il capolavoro della band di Seattle.
Di ancora maggior effetto è stato però il secondo brano proposto, un tributo a Amy Winehouse,  visto che ad  accompagnare il violinista è stato Marco Mengoni. La canzone scelta per rendere omaggio alla sfortunata cantante inglese è stata "Back To Black"  brano che Mengoni aveva già proposto dal vivo questa estate. La versione originale del brano dava al titolo al secondo album della cantante di Covent Garden pubblicato nel 2006, ed era stato scritto a quattro mani con il suo produttore Mark Ronson.
L'interpretazione vocale del vincitore della terza edizione di X Factor è stata impeccabile e suggestivo l'arrangiamento minimale scelto.


Coldplay: la cover di We Found Love di Rihanna

Sono stati i Coldplay i protagonisti - lo scorso 27 ottobre - della più recente puntata di Live Lounge, la trasmissione della BBC Radio 1 di cui spesso ci occupiamo visto che regali sempre cover interessanti. La band di Chris Martin ha scelto di interpretare alla propria maniera "We Found Love" il singolo di Rihanna che anticipa l'uscito del suo sesto album Talk That Talk. Il brano scritto e prodotto dal dj inglese Calvin Harris e ha raggiunto la numero uno delle classifica in UK, Francia, Germania e Danimarca.
La band inglese continua dunque ad essere affascinati dalla cantante delle Barbados che compare anche in “Mylo Xyloto”, il nuovo album uscito proprio pochi giorni fa, cantando con Chris il brano "Pincess Of China".
La cover è molto minimale e decisamente distante dall'originale, con la voce di Chirs in bella evidenza.
Come già segnalato gli utenti italiani non possono vedere il video sul sito ufficiale della BBC per motivi di diritti internazionali.…

Anche Tullio De Piscopo e Irene Fornaciari nel Tributo a Freddie Mercury

Il prossimo 24 novembre ricorre il ventesimo anniversario della scomparsa di Freddie Mercury, indimenticabile leader dei Queen. In ogni angolo del mondo si segnalano iniziative per celebrare una delle voci più amate della storia del rock, e l'Italia non fa eccezione. Il prossimo 26 novembre all’Alcatraz di Milano è in programma l'eventi più importante: un concerto tributo della band QueenMania, gruppo musicale di fama internazionale specializzata nel repertorio della band inglese e composto da: Sonny Ensabella (Voce), Fabrizio Palermo (Basso e voce), Tiziano Giampieri (Chitarra e Voce) e Andrea Ge (Batteria). Ad accompagnare la band in questa speciale serata ci sarà anche un cast d’eccezione di artisti, fra cui:Tullio De Piscopo, Irene Fornaciari, il noto chitarrista americano di Vasco Rossi, Stef Burns; e ancora Roberto Tiranti, ex New Trolls (con due partecipazioni a Sanremo alle spalle) e voce storica del gruppo metal Labyrinth;Fabio Lione dei Rhapsody Of Fire, GL Perotti …

Chris Cornell: nel nuovo album omaggio a Lennon e ai Led Zeppelin

Conterrà anche due interessanti cover il nuovo album di Chirs Cornell in uscita il prossimo 21 novembre. E' stata infatti svelata la tracklist ufficiale del nuovo lavoro dell'ex cantante dei Soundgarden che conterrà 16 brani tra i quai spiccano due omaggio importanti. Si tratta della celeberrima  "Imagine" di John Lennon (senza dubbio uno dei brani più interpretati nella storia della musica pop) e "Thank You" dei Led Zeppelin, capolavoro scritto da Jimmy Page e Robert Plant nel 1969 e publicato nel secondo album della band inglese.
E' probabile che si tratti di due cover "live" visto che Cornell ha spesso spesso eseguito i brani in questione nei suoi concerti. 
Il disco si intitolerà "Songbook" e non conterra alcun brano inedito, anche perchè pare che Cornell sia al lavoro con gli ex compagni ad una reunion dei Soundgarden che potrebbe portare presto alla pubblicazione di un album di nuove canzoni.




La cover "corale" di Champagne Supernova degli Oasis

Dopo che Liam Gallagher ha raffreddato le speranze dei fans degli Oasis di rivedere insieme la band di Manchester, non ci resta che consolarci con le cover. Come nel caso di questa curiosa versione di "Champagne Supernova" realizzata da “Scala & Kolacny Brothers”, un coro di sole voci femminili diretto e accompagnato dai fratelli Stijn e Steven Kolacny, che con la loro musica hanno conquistato le classifiche di tutto il mondo.
Il coro che arriva del Belgio è balzato in vetta alle chart internazionali, grazie alla originali rivisitazioni di grandi successi rock di sempre: dagli U2 ai Coldplay, dai Nirvana ai Metallica, dai Kings of Leon agli Oasis. Il coro ha ottenuto grande popolarità grazie alla cover di “Creep” dei Radiohead, scelta come colonna sonora del trailer mondiale del pluripremiato film campione di incassi “The Social Network”. Lo stesso Thom Yorke ha dichiarato che l’unica cover dei Radiohead che abbia mai apprezzato è stata proprio quella di Scala.
Nel gi…

Planet Funk: una cover per il film di Cotroneo

Ivan Cotroneo, apprezzato sceneggiatore televisivo e cinematografico, debutta come regista con il film "La Kryptonite nella Borsa". Per la colonna sonora della pellicola Cotroneo ha voluto i Planet Funk, rinati negli ultimi mesi dopo una lunga pausa, che hanno scelto di interpretare una cover di "These Boots Are Made for Walkin".
Quello che in America è considerato un vero inno dei camionisti è' stato, nel 1966, il singolo che non solo ha lanciato Nancy Sinatra, figlia del grande Frank, ma le ha anche salvato la carriera visto che, nonostante l'influente padre, stava rischiando il licenziamento a causa degli scarsi risultati ottenuti con i primi dischi.
Il brano fu scritto da Lee Hazelwood, fidanzato di Nancy e suo futuro secondo marito.
Nel 1966 il brano è arrivato alla numero uno sia in USA che in Uk  da allora è stato interpretato da decine di artisti: The Supremes, Amanda Lear, Adriano Celentano, Nick Cave, Boy George, Megadeath, Dalida e Geri Halliwel…

Le cover di Giulia Ottonello e lo GnuQuartet

Martedì 25 ottobre 2011, alle ore 21.00 al teatro Politeama Genovese, va in scena lo spettacolo Eclettica, con Giulia Ottonello e lo GnuQuartet.
Saranno proposte cover tratte dal repertorio di celebri artisti come  Michael Jackson,i Beatles, Barbara Streisand e Umberto Bindi. La giovane cantante e attrice genovese aveva già manifestato la sua passione per il repertorio di Bindi partecipando al tributo organizzato nel 2007 dal Teatro della Tosse
Il ricavato delle serata è devoluto all'Associazione italiana leucemie, per l'acquisto di un'apparecchiatura per la diagnosi precoce dell'insufficienza respiratoria da destinare all'Ospedale San Martino.
Biglietti in vendita presso Sede A.i.L e Politeama Genovese.


Anche una cover di Justin Bieber nel nuovo album dei Relient K

I Relient K hanno da poco pubblicato un album di cover intitolato "Is for Karaoke". Nel disco della band americana non mancano le sorprese visto che il repertorio selezionato spazia dai Tears For Fears ai Chicago, da Justin Bieber ai Cake, dai Toto ai Weezer. Il disco si apre con il classico di Cindy Lauper "Girsl Just Wanna Have Fun" mentre curiosa è la versione di "Baby" di Justin Bieber, il singolo che lo scorso anno lo ha fatto diventare una star.
Si tratta del settimo album in studio per il gruppo dell'Ohio che da nopi non ha mai raggiunto una grande popolarità ma in patria ha venduto quasi 3 milioni di dischi diventando una delle formazioni di riferimento del cosiddetto "Christian Rock".
Il materiale contenuto nell'album era già stato pubblicato in due EP pubblicati nel corso dell'estate e che avevano raggiunto la top 20 di iTunes.

Tracklist:
01 – Girls Just Want to Have Fun (Cyndi Lauper Cover)
02 – Baby (Justin Bieber Cover)

Elisa: arrivano le cover di Halloween

Domenica 30 ottobre Elisa torna ad esibirsi dal vivo con l'atteso “A Halloween Concert” in programma al Viper Theatre di Firenze. Un unico ed imperdibile concerto in vista della notte delle streghe. La cantante di Monfalcone presenterà sicuramente i suoi brani storici e le tracce dell’ultimo album Ivy, ma ha annunciato anche che proporrà una serie di cover che, come ha affermato lei stessa “hanno in parte a che fare con Halloween”. La lista esatta delle canzoni non è stata svelata ma la cantante di Monfalcone ha anticipato che i brani saranno presi dal repertorio di grandi artisti come Rem, Amy Winehouse, The Cure, Eurythmics, Depeche Mode, Patti Smith, Adele e David Bowie.
Ad accompagnare Elisa sul palco sarà una formazione internazionale d'eccezione con Noochie Christian Rigano alle tastiere, Andrea Rigonat alla chitarra e alla steel guitar, Sean Hurley al basso (ha suonato ''Dancing'' per ''Then Comes The Sun'' e quasi tutto l'album …

Christmas: il nuovo album di Michael Bublé

Sarà pubblicato il prossimo 25 ottobre il nuovo album di Michel Bublé. Il crooner canadese torna con un album interamente dedicato al Natale che conterrà 19 canzoni. Il disco, il quinto in studio nella carriera del cantante, si intitolerà semplicemnete Christmas e sarà in gran parte composto da cover di standard natalizi. Scorrendo la tracklist spicca però la presenza di "All I Want For Christmas Is You" , brano portato al successo da Mariah Carey nel 1994 e che la rivista Rolling Stone ha inserto nella classifica delle Greatest Rock and Roll Christmas Songs.
Non potevano mancare le classicissime "White Christmas" e "Jingle Bells"; la prima è cantata in coppia con Shania Twain mentre per la seconda la collaborazione è con le Puppini Sisters, il terzetto vocale inglese fondato dalla italiana Marcella Puppini. Fra le collaborazione da segnalare anche quella con la star della musica latina Thalia che duetta con Bublè sulle note di Feliz Navidad.
Per il cant…

Due brani dei Beatles nel nuovo album di Chris de Burgh

Chris de Burgh - cantante inglese popolare da noi in Italia soprattutto per il singolo "The Lady In Red" - torna con un nuovo album quasi interamente composto da cover. L'album è stato pubblicato lo scorso 14 ottobre in Germania, Austria, Svizzera e nel Regno Unito con il titolo di Footsteps 2. Il primo capitolo era stato pubblicato nel 2008 e aveva ottenuto un buon successo nelle classifiche tedesche ottenendo il disco di platino e in quelle inglesi nelle quali raggiunse la quarta posizione.
Tra le cover contenute in questo nuove volume spiccano due brani del repertorio dei Beatles. Si tratta di Lady Madonna e di Let It Be, entrambe riprese senza particolare slancio creativo.
Tra gli altri brani ripresi nel disco brani dei Doobie Brothers, Abba, Electric Light Orchestra e Steve Winwood.
Questa la tracklist
01 – While You See A Chance
02 – Let It Be
03 – The Living Years
04 – Blue Bayou
05 – S.O.S.
06 – Seven Bridges
07 – Lady Madonna
08 – Time In A Bottle
09 – Already…

Anche Sting, Adele e Ke$a nel nuovo tributo a Dylan

Da qualche mese si rincorrono le voci su di un album tributo dedicato a Bob Dylan in arrivo entro la fine dell'anno e il cui ricavato andrà a favore di Amnesty International. Da qualche giorno si è scoperto qualcosa di più: il disco si intitolerà "Chimes of Freedom: Songs of Bob Dylan Honoring 50 Years of Amnesty International" e la lista dei partecipanti comincia a prendere forma.
Alla compilation parteciperanno Sting, i Bad Religion, Dave Matthews anche se non è stato reso noto quale brano di Dylan interpreteranno. Confermata anche la presenza di Adele con la cover di “Make You Feel My Love” brano che la cantante inglese aveva incluso nel suo album d'esordio 19. Sorprende molto invece la presenza di Ke$a; alla cantante americana sarebbe stata affidata la cover di "Drifter's Escape", brano che il menestrello americano aveva inciso nel 1967.
Ai giovani Jack's Mannequin sarà affidato invece il difficile compito di interpretare la classicissima "…

Una cover di Carole King nell'album di Parisse

Contiene anche la cover di "I feel the earth move" di Carole King il nuovo album di Parisse, promettente voce della nuova scena musicale italiana,
Il disco si intitola Vagabond e rappresenta il debutto di questa giovane artista italo-canadese, compositrice, autrice e cantante che ha concepito e realizzato il suo progetto tra Canada, Inghilterra ed Italia insieme al produttore Steve Galante (Andrea Bocelli, Randy Crawford, Gino Vannelli, Dee Dee Bridgewater), al quale è legata da una lunga amicizia e collaborazione.
La cover è impreziosita dalla presenza di Phil Palmer, straordinario chitarrista inglese che negl hanni ha suonato con Bob Dylan, Frank Zappa, Dire Straits, Eric Clapton, Elton John, Tina Turner e molti altri.
Pubblicato da LAB e distribuito da Sony Music, “Vagabond” è in vendita nei negozi tradizionali e nei principali digital store e sta ottenendo un buon riscontro grazie alla ottima ariplay radio ottenuta dal singolo "My baby's gone"
La version…

Le cover unplugged di Willy DeVille

Nel Marzo del 2002 Willy DeVille tenne a Berlino un concerto alla Columbia Hall per celebrate i 25 anni di carriera, con una setlist in gran parte composta da cover. Le registrazioni di quella memorabile esibizione furono pubblicate come bootleg nel febbraio del 2003 dalla Eagle Record in un doppio CD intitolato "Acoustic Trio Live in Berlin". Oggi finalmente l'etichetta tedesca Meyer Record ripubblica pubblica il concerto in qualità audio decisamente migliore e con il titolo di "Unplugged in Berlin 2002".
Ad accompagnare il compianto chitarrista americano sono Seth Farber al piano) e David Keyes al contrabbasso.
Tra le cover più belle sicuramente spiccano Spanish Harlem, che nel 1960 era stata scritta da Phil Spector e portata al successo da Ben E. King e due classici del rock'n roll come "Hound Dog" (di Leiber e Stoller) e
"Shake, Rattle and Roll" (che neglia anni ga fatto la fortuna di Big Joe Turner, Bill Haley, Elvis Presley e J…

Tributo ad Achtung Baby: la tracklist ufficiale

Nuovi dettagli sull'atteso album tributo dedicato ad "Achtung Baby" degli U2. Il disco che come anticipato celebrerà il ventennale di uno dei capolavori della band irlandese, verrà pubblicato il prossimo 26 ottobre e si intitolerà "Ahkong Bay-bi Covered”.
La lista dei protagonisti vede grandi nomi come Jack White, i Depeche Mode, Patti Smith, Nine Inch Nails, The Killers, Garbage e i Glasvegas.
E' possibile prenotare il disco sul sito ufficiale della rivista inglese Q che ha curato l'iniziativa e che pubblicherà l'album in allegato al numero di dicembre. A proposito della raccolta Bono ha recentemente dichiarato: "E' strano. Quando riascolto Achtung Baby sento quello che non va. Ma a sentire le cover realizzate dagli artisti mi convinco che era un buon disco". Questa la tracklist:
01. Nine Inch Nails – Zoo Station
02. U2 (Jacques Lu Cont Mix) – Even Better Than The Real Thing
03. Damien Rice – One
04. Patti Smith – Until The End Of The Wor…

Le cover nel nuovo album di Sarah Jane Morris

Conterrà anche numerose cover il nuovo album di Sarah Jane Morris, una delle interpreti jazz e R'nB più apprezzte nel territorio italiano. La cantante inglese pubblica il suop nuovo album il prossimo 25 Ottobre su etichetta Clinik records. Il dico si intitolerà "Cello Songs" e conterrè dieci brani per voce e orchestra arrangiati e diretti da Enrico Melozzi ed eseguiti dalla CINIK CELLO ORCHESTRA, un ensemble interamente formato da violoncelli ed appositamente studiato attorno al timbro di voce della cantante inglese.
Oltre ad alcune composizioni originali, da segnalare la presenza di cover prese dal repertorio di grandi nomi della muscia pop come Tracy Chapman, Tom Waits, Ennio Morricone, Pino Daniele, Damien Rice.
In Cello Songs la cantante di Southampton si avvale della straordinaria collaborazione con Dominic Miller (già chitarrista di Sting), Danilo Rea (piano), Ian Shaw (cantante jazz londinese) e Fabrizio Bosso (tromba).
Il disco è prodotto, arrangiato e diretto…

Come Together: la black music rende omaggio ai Beatles

L'elenco degli album tributo dedicati ai Beatles è veramente sterminato e ogni anno si allunga con l'aggiunta di almeno una decina di nuovi titoli. Ai quali vanno aggiunti i tributi che contengono brani già editi in passato come ne caso della compilation Come Together: Black America Sings Lennon and McCartney. Il sottotitolo della raccolta spiega bene il contenuto del disco che riunisce 24 classici dei Fab Four nelle interpretazioni di grandi della musica Soul americana. Si tratta di cover incise tra il 1964 e il 1976, alcune di grande successo commerciale altre meno note al pubblico italiano. L'unica rarità della raccolta è la versione di "Day Tripper" di Otis Redding che è differente rispetto a quella "ufficiale". Secondo le note di copertina si tratta di una versione inedita (anche se in rete circolava da tempo) denominata "Alternate Take 4".
Una segnalazione la merita anche la bella copertina che è un omaggio alla celebre cover dell'al…

Una cover dei Nirvana nel nuovo film dei Muppets

I fan dei Nirvana non accoglieranno positivamente la notizia che la colonna sonora del nuovo film dei Muppets conterrà la cover di "Smells Like Teen Spirtit", il brano simbolo della scena grunge. La pellicola arriverà nelle sale cinematografiche americane il prossimo 23 novembre mentre in Italia verrà proiettata a partire dal 4 gennaio del 2012. Il film sarà anche ricco di guest star come George Clooney, Ben Stiller, Mickey Rooney, Jack Black, Billy Crystal e Whoopy Goldberg. E a sorpresa i fan dei Nirvana potranno anche apprezzare un cameo di Dave Grohl attuale leader dei Foo Fighters e storico batterista della band di Kurt Cobain.
Non si tratta della prima parodia del celebre brano già nel 1992 Weird Al" Yankovic si era divertito a trasformare la cazone in Smells Like Nirvana ironizzando sulla difficolta di comprendere i testi della band di Seattle.
La colonna sonora del film sarà pubblicata il prossimo 21 novembre e oltre alla cover di "Smells Like Teen Spiri…

Michael Forever: la scaletta del tributo a Michael Jackson

Più di 50mila persone hanno assistito al tributo a Michael Jackson che si è tenuto al Millennium Stadium di Cardiff. Sul palco del "Michael Forever" si sono esibiti artisti come Beyoncé, Craig David,Cee Lo Green, Ne-Yo e Leona Lewis. Presenti 13 membri della famiglia Jackson, ma non i fratelli Janet, Jermaine, Randy che hanno polemizzato per la concomitanza del processo a Murray.“Quello che stiamo facendo qui sarebbe piaciuto a Michael, i fan hanno tutto il diritto di protestare, ma noi stiamo celebrando il lato positivo della sua vita. Lui avrebbe certamente apprezzato”, ha detto Marlon, il maggiore dei fratelli Jackson. Il concerto ha visto anche l’esibizione di La Toya Jackson, sorella di Michael, che è tornata sul palco, a 20 anni dalla sua ultima apparizione live.
Anche i figli di Michael Jackson hanno partecipato al grande concerto-tributo. Prince, 14 anni, Paris, 13, e 'Blanket', 9 anni hanno fatto una breve comparsa sul palco: "Siamo molto contenti di e…

Maria Gadù: il nuovo singolo è una cover di Ne Me Quitte Pas

Dopo il successo ottenuto questa estate da “Shimbalaie" Maria Gadù torna con un nuovo singolo per il mercato italiano. Si tratta di una cover di Ne me quitte pas canzone di Jacques Brel scritta nel 1958 e pubblicata la prima volta l'11 settembre1959 nell'album La Valse à Mille Temps.
Negli anni la il brano è stato ripreso da decine di interpreti e tradotto in molte lingue, dall'ìnglese al tedesco, dallo spagnolo al portoghese. Gino Paoli nel 1962 cantò la versione italiana intitolandola Non Andare Via.
Per la sua cover Maria Gadù ha invece mantenuto il francese, la lingua della versione originale, ma ha azzardato un arrangiamento coraggioso con sonorità latine che si mescolano con il suono "francese" della fisarmonica.
Da notare che la cover fa parte dell'album di debutto della cantante paulista - che contiene anche la hit “Shimbalaie” - e che in Brasile è uscito nel 2009.
In Italia il disco è stato pubblicato il 28 giugno ad oggi, è rimasto nella to…

Cee Lo Green canta Natural Blues al Live Lounge

Lo scorso 30 settembre Cee Lo Green è stato ospite della trasmissione Live Lounge della BBC Radio 1. Il cantante americano ha regalato ai suoi fan una grande performance fatta anche, come da tradizione del programma, di alcune cover interessanti. Bella in particolare la cover di "Natural Blues" di Mobyeseguita in un originale mash-up con "Crazy" degli Gnarls Barkley (progetto musicale del quale lo stesso Green faceva parte). Da notare che la stessa versione originale di "Natural Blues" può essere quasi considerata una cover visto che il brano è basato su un campione di "Trouble So hard", della cantante folk Vera Hall.
Nella scaletta della esibizione al Live Lounge anche la cover del brano "Inhaler" del cantante inglese Miles Kane; si tratta in questo caso di una canzone pubblicata lo scorso anno e decisamente meno conosciuta dal pubblico italiano. In Inghilterra Miles Kane è stato ben accolto dalla critica musicale ma il singolo in qu…

Una cover di Edith Piaf nel nuovo album di Dee Dee Bridgewater

Il nuovo album di Dee Dee Bridgewater, una delle più apprezzate voci della scena jazz contemporanea, è una raccolta di standard intitolata Midnight Sun. Degli 11 brani contenuti nel disco solo uno è (quasi) inedito; si tratta di una bella versione di “L'Hymne à l'Amour" di Édith Piaf. La grande cantante francese scrisse il brano in memoria del grande amore della sua vita, il pugile francese Marcel Cerdan e la registrò il 2 maggio del 1950. La Bridgewater aveva in realtà già pubblicato il brano per il mercato giapponese.
Gli altri brani che compongono la raccolta appartengono al repertorio inciso dalla cantante americana tra il 1993 e il 2010 e sono statti rimasterizzati per l'occasione.
Spiccano gli omaggi a Billie Holiday (una bella versione di Good Morning Heartache e una toccante I’m A Fool to Want You). ma anche la cover di  “Speak Low" standard scritto da Kurt Weil nel 1943.
Midnight Sun è il quarto album che Dee Dee Bridgewater pubblica per la sua etichet…

Bill Frisell rende omaggio al genio di John Lennon

"Il più innovativo e influente chitarrista degli ultimi 25 anni". Così il Wall Street Journal ha definito Bill Frisell, che ritorna con un album di cover dedicate al grande John Lennon. Il disco pubblicato lo scorso 27 settembre si intuitola "All We Are Saying" e contiene 17 brani scritti da Lennon sia all'epoca dei Beatles (e quindi firmati insieme a McCartney) che durante la sua carriera da solista.
Si passa dunque da "Please Please Me" (secondo singolo realizzato in carriera dai Fab 4) a classici come "Come Together", "Reveolution" e ovviamente l'immancabile "Imagine". Il titolo della raccolta è invece preso in prestito dal testo di "Give Peace a Chance". Ad accompagnare il geniale chitarrista americano ci sono Jenny Scheinman (violino), Greg Leisz (steel guitars) Tony Scherr (basso) e Kenny Wollesen (batteria). Il disco è stato accolto con entusiasmo dalla critica. John Kelman giornalista del sito All A…

Una cover dei Judas Priest per gli As I Lay Dying

Gli As I Lay Dying festeggiano i dieci anni di attività discografica con un nuovo album che si preannuncia ricco di cover. Il disco si intitolerà Decas e oltre ad alcuni brani inediti e remix di brani già noti, conterrà alcuni omaggi a band storiche della scena metal. In questi giorni sta infatti cominciando a circolare in rete la versione di "Electric Eye", brano dei Judas Priest del 1982. La versione originale faceva parte dell'album Screaming for Vengeance ma fu anche pubblicata come singolo ottenendo un discreto successo commerciale. La scelta del brano non sorprende visto che la band di Rob Halford è sicuramente sempre stata uno dei riferimenti musicali per gli As I Lay Dying e di tutta la scena metalcore.
Decas verrà pubblicato il prossimo 4 novembre su etichetta Metal Blade e conterrà anche la cover di "War Ensemble" degli Slayer e "Coffee Mug" dei Descendents.Qui è possibile ascoltare in anteprima la cover di "Electric Eye".

Anche una cover dei Beatles nel nuovo album di George Benson

Si intitola "Guitar Man" il nuovo album di George Benson in uscita il prossimo 4 ottobre.
12 tracce nelle quali sara' accompagnato da un team composto da veterani e giovani talenti: il pianista Joe Sample, David Garfield alla tastiera e come direttore musicale, il giovane talento del contrabasso Ben Williams e alla batteria il vecchio Harvey Mason gia' con lui ai tempi dell' album capolavoro Breezin).
Molte le cover contenute nell'album tra le quali spicca una bella versione strumentale di I Want To Hold Your Hand dei Beatles. D'altra parte come disse il regista Ken Burns "Se nel jazz esiste qualcuno che ha fatto quello che hanno fatto i Beatles nel pop, questo è George Benson".
In scaletta compaiono anche brani presi dal repertorio di Stevie Wonder, di Norah Jones e molti standard di musica jazz. Questo il video del making of del disco,