Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Cocktail Martino: il miglior Tributo del 2012

Il Real Book è il libro di riferimento per i jazzisti di tutto il mondo, quello che contiene gli spartiti dei più importanti standard musicali, i classici che non possono mancare nel repertorio di un musicista jazz. E Bruno Martino è l'unico compositore italiano ad essere presente nel prestigioso "manuale del jazzista"grazie alla celebre "Estate" pubblicata per la prima volta nel 1960.
In questo 2012 è arrivato finalmente un tributo al grande musicista romano scomparso nel giugno del 2000. A realizzarlo è stato Nerio ‘Papik’ Poggi con il disco intitolato simpaticamente "Cocktail Martino".
Papik - che già in passato non aveva fatto mistero del suo amore per il repertorio di Martino -  ha coinvolto nel tributo  i musicisti che collaborano con lui nei suoi progetti, come il chitarrista Alfredo, Bochicchio, il trombettista Massimo Guerra, il bassista Pierpaolo Ranieri, il tastierista Fabrizio Foggia e il batterista Marco Rovinelli. Tra i cantati spic…

Dirty Diana: la migliore cover del 2012 secondo Cover Me

Il sito canadese Cover Me ha anche quest'anno stilato la propria personale classifica delle migliori cover dell'anno. Si tratta di scelte in qualche caso discutibili anche se senza dubbio autorevoli visto che arrivano da uno dei principali punti di riferimento in rete per gli appassionati di cover.
La speciale classifica del 2012 - formata in totale da 40 posizioni - vede alla numero uno un brano molto noto anche al pubblico italiano come "Dirty Diana" di Michael Jackson, pubblicata in origine nel 1987 per l'album Bad. A riprendere il brano è stato The Weekend, cantante canadese di origine marocchina, che ha inserito la cover come brano d'apertura del suo mixtape intitolato Echoes Of Silence, che però - a voler essere pignoli - è stato distribuito dalle pagine del sito cantante nel dicembre del 2011.
Lo stile di Abel Tesfaye (vero nome di The Weekend) ha favorevolmente impressionato la critica: curiosamente c'è chi come John Norris di Mtv lo ha definito …

Donald Fagen: un omaggio ad Isaac Hayes nel nuovo album

Sunken Condos è il nuovo album di Donald Fagen, il quarto da solista per l'ex Steely Dan. Il disco. passato purtroppo un po' inosservato in Italia, contiene otto nuove canzoni e una interessante cover.
Si tratta di "Out Of The Ghetto" di Isaac Hayes, brano del 1977 che il grande musicista americano pubblicò nell'album "New Horizon" oltre che come 45 giri.
Certamente non uno dei brani più famosi del suo repertorio, visto che sia l'album che il singolo non lasciarono tracce nelle classifiche. Certamente il nome di Isaac Hayes - per chi si occupa di cover - ricorre più spesso per le sue cover (come quelle indimenticabili di "The Look Of Love" e di  "By the Time I Get to Phoenix")  più che per i suoi originali visto che non è stato un autore molto ripreso.
La versione di Fagen  di "Out Of The Ghetto" è però molto bella, più smooth dell'originale pur mantenendo un'anima funky.
Ad accompagnare l'ex Steely Dan ci s…

The xx: la cover di Last Christmas

"Last Christmas" può a buon diritto essere considerata un "classico" del Natale. La versione originale fu pubblicata dagli Wham! nel dicembre del 1984 grazie ad una felice intuizione della casa discografica. In realtà - infatti -  George Michael aveva scritto il brano pensando alla Pasqua e il titolo provvisorio era "Last Easter". In effetti il testo del brano (escluso il ritornello) non ha molto di "natalizio" e parla della fine di una storia d'amore. Nonostante una copertina veramente orribile, il singolo vendette oltre un milione di copie in tutto il mondo anche se non riuscì ad arrivare alla numero delle classifiche per "colpa" del successo di "Do They Know It's Chirstmas" dei Band Aid.
Lunghissima la lista delle cover "ufficiali" del brano, alla quale ora si aggiunge anche una curiosa versione realizzata dagli The xxin occasione del BBC Radio 1 Live Lounge.
Nel corso della puntata dello scorso 17 dicemb…

Parisse: la cover di Don't Stop dello spot ENI

E' la cantautrice Parisse a cantare la cover di “Don’t Stop” dei Fleetwood Mac, per il nuovo spot di Eni Gas e Luce, già in rotazione televisiva in Italia, Francia e Belgio. La produzione artistica e la realizzazione di “Don’t stop” è del DDG PROJECT.
Della giovane e promettente cantante italo canadese avevamo già parlato in occasione dell'uscita del suo album di debutto  uscito nel 2011.  Il disco intitolato “Vagabond”, pubblicato da LAB e distribuito da Sony Music, conteneva quattro singoli di successo “Feel Like Runnin’”, “That’s The Way It Goes”, “My Baby’s Gone” e “Vagabond”, entrati nelle classifiche dei brani più trasmessi dalle radio e una interessante cover di "I feel the earth move".
La sua cover di “Upside Down” di Diana Ross, fu invece inserita in “New Classics 6” (Emi Music),  compilation di Radio Monte Carlo di grande successo.
Ora arriva questa cover del classico dei Fleetwood Mac del 1976 che in origine faceva parte dell'album Rumots e che da t…

Il Natale di Christina Perri

Mini album natalizio per Christina Perri, giovane star della musica americana che nonostante le sue origini italiane, nel nosto paese non è ancora riuscita a raggiungere il grande pubblico.
La 26enne cantante di Philadelphia ha da poco pubblicato "A Very Merry Perri Christmas" disco che contiene 6 tracce (che diventano 7 nella versione deluxe).
Oltre alla inedita "Something About December" che apre il disco, nel lavoro compaiono alcune cover interessanti ovviamente in tema con il Natale. Da segnalare soprattutto l'ennesima versione di "Happy XMas (War is over)" di John Lennon. La versione originale fu pubblicata come singolo da John e Yoko nel dicembre del 1971 e da allora è diventato un vero e proprio standard natalizio. Il brano fu pubblicato a nome Plastic Ono Band e porta la firma di John Lennon e Yoko Ono anche se la melodia si basa in realtà su di uno standard folk intitolato Stewball.
Anche "Merry Christmas Darling" è per gli americ…

Tributo smooth jazz agli Isley Brothers

Tributo smooth jazz alla musica degli Isley Brothers. Il disco è stato pubblicato dalla fantomatica band
Smooth Jazz All Stars che in passato ha già realizzato molti dischi simili dedicati ai Beatles, a Amy Winehouse, Mariah Carey e a molti altri.
Gli Isley Brothers sono una delle band più longeve della storia della musica soul visto che la loro carriera iniziò nel lontano 1954 e nonostante molti alti e bassi sono ancora tutt'oggi in circolazione. Ma soprattutto la loro carriera nasconde molti aneddoti interessanti per gli appassionati di cover. Per esempio la storia della celebre "Twist and Shout" canzone che tutti conoscono nella versione dei Beatles ma che i Fab 4 presero dal repertorio degli Isley Brothers. In realtà però non tutti sanno che la loro non era la versione originale. Scritta da un giovane Bert Burns, il brano fu interpretato dalla band dei Top Notes, con la produzione di Phil Spector. Burns però non era soddisfatto del risultato e chiese agli Isley Brot…

Laura Pausini: le canzoni del Medley New Year's Eve

A Laura Pausini piace cantare le cover. Lo ha dimostrato anche con l'album "Io Canto" pubblicato nel 2006, nel quale si cimentava nel repertorio dei classici della canzone italiana. Sicuramente però più sorprendente la scelta di interpretare 21 classici della dance music dagli anni 70 ad oggi per uno speciale medley della durata di oltre 20 minuti che da oggi è stato distribuito alle radio. Il brano intitolato Medley New Year's Eve è contenuto in "Inedito Special Edition CD+DVD", il nuovo progetto live di Laura Pausini pubblicato nel mondo Martedì 27 Novembre su etichetta Atlantic (Warner Music).
Dai Tramps alle Sister Sledge, da Patrick Hernandez agli Chic il brano è soprattutto un tributo  live alla disco music, anche se non mancano omaggi alla  musica italiana della Carrà e di Loredana Bertè.
Questa la lista completa delle canzoni del medley che è stato registrato dal vivo nel corso del concerto di Capodanno 2012 al Palalottomatica di Roma.

Disco Infer…

A Genova Tributo a Tom Waits

Lo scorso 7 dicembre Tom Waits ha compiuto 63 anni. Questa sera, con qualche giorno di ritardo, va in scena al Teatro La Claque di Genova una singolare festa di compleanno dedicata al grande cantautore americano intitolata "Happy Birthday Mr. Waits".
Protagonista sarà il cantautore genovese Federico Sirianni che per celebrare il compleanno del suo padre putativo, ha messo insieme il meglio della Genova musicale e non solo. Una quindicina di artisti provenienti dai più svariati generi che s’incontrano alla Claque per raccontare Tom Waits attraverso aneddoti, storie e, ovviamente, canzoni.
Ci sono i Premi Tenco Max Manfredi e Zibba, c’è Bobby Soul, che ha fatto un pezzo di storia musicale genovese con i Blindosbarra, c’è lo scrittore Bruno Morchio, c’è la giovane e apprezzata cantautrice Roberta Barabino e le nuove voci della canzone d’autore genovese al femminile, Jess e Valentina Amandolese, ci sono il violoncellista degli GnuQuartet Stefano Cabrera e la cantante Flavia Barb…

Avril Lavigne: la cover di "How You Remind Me"

La chiacchierata relazione sentimentale tra Avril Lavigne e il cantante dei Nickelback Chad Kroeger ha dato primi risultati "artistici". La cantante canadese ha infatti inciso una cover di "How You Remind Me", senza dubbio la più celebre delle canzoni dei Nickelback, brano con il quale la band conquistò nel 2001 la prima posizione nelle classifiche USA vendendo oltre mezzo milione di copie. Secondo la Nielsen inoltre è stato il brano più trasmesso dalle radio americane nel primo decennio del nuovo millennio con oltre 1,2 milioni di passaggi.
Kroeger ha raccontato in passato di aver scritto il brano pensando alla complicata relazione con la sua ex fidanzata Jodi.
La cover della Lavigne è in versione sadcore, rallentata rispetto all'originale e con il pianoforte al posto delle chitarre.
Il brano farà parte della colonna sonora del film manga “One Piece Film Z” in uscita in Giappone il prossimo 15 dicembre, nella quale sarà inclusa anche la cover di “Bad Reputati…

Viktor Lazlo: album tributo a Billie Holiday

Il nuovo album di Viktor Lazlo, cantante francese poco nota in Italia ma molto apprezata in patria, è un omaggio ad una delle più grandi voci della storia della musica, la cantante americana Billie Holiday,  morta a soli 44 anni nel 1959. Il disco si intitola "My name is Billie Holiday" e contiene 15 cover prese dal repertorio della grandissima "Lady Day", anche se in molti casi si tratta di standard della storia della musica. Come nel caso della canzone di apertura, la classica "Summertime" di George Gershwin composta nel lontabno 1935 per l'opera "Porgy and Bess". Billie Holiday fu però tra le prime a cantare il brano nel 1936.
Di qualche anno più tardi è invece "Srange Fruit" forse il più celebre dei brani incisi dalla cantante americana.
La canzone è del 1939 ed è stata scritta da Abel Meeropol, è una forte denuncia contro i linciaggi dei neri nel sud degli Stati Uniti e una delle prime espressioni del movimento per i diritti…

Bruno Mars: omaggi a Jimi Hendrix e alla Disney

E' stata la cover di "Fire" di Jimi Hendrix il piatto forete dell'esibizione di Bruno Mars al  BBC Radio One Live Lounge, che ha visto il cantante hawaiano ospite lo scorso 6 dicembre.
Per Mars si è trattato della seconda presenza nello show dopo quella del gennaio dello scorso anno.
Oltre al nuovo singolo "Lock out of heaven" il 27enne cantante americano ha proposto una sua versione del classico di Natale "Silent Night" da noi nota con il tritolo di "Astro del Ciel".
La versione originale di "Fire" faceva parte dell'album di Hendrix del 1967 intitolato "Are You Experienced?"
 e fu pubblicata anche come 45 giri. Molte negli anni le versioni interessanti, fra le quali quelle dei Red Hot Chili Peppers e di Alice Cooper.
Mars ha poi proposto un suo personale omaggio ai film della Disney con la cover di "Part of Your World" dalla colonna sonora del fim "La Sirenetta" che il cantante ha scherzosam…

La tracklist del disco di debutto di Chiara vincitrice di X Factor 6

Si intitola "Due Respiri" il disco di debutto di Chiara Galiazzo, vincitrice (annunciata) di X Factor 6.
Si tratta di un EP contenente 5 canzoni in uscita nei negozi e negli store digitali dal prossimo 11 dicembre. Oltre all' inedito scritto per lei da Eros Ramazzotti e da Luca Chiaravalli e Saverio Grandi, il disco contiene quattro delle cover che la 26enne cantante ha proposto nel corso del talent.

"Over the rainbow" è il celebre brano che Judy Garland cantava nella colonna sonora del film "Il Mago di Oz" del 1939, e porta la firma di Harold Arlen. Chiara ha conquistato tutti cantandola nel corso della seconda puntata dello show, sfoderando una prestazione vocale veramente impeccabile. La popolarità del brano è dovuta anche alle tantissime cover che negli anni sono state proposte dagli artisti più disparati. Il sito Second Hand Songs, vera enciclopedia delle cover, ha catalogato ben 273 versioni ufficiali del brano e ha "eletto" la canzo…

Rosario Bonaccorso rende omaggio a Nat King Cole

E’ dal 2009 che Rosario Bonaccorso torna ogni anno ad Imperia per festeggiare il suo compleanno in musica. Un regalo per il pubblico affezionato che lo segue tutti gli anni e un regalo per questo artista che a Imperia ha la sua casa e la sua famiglia.
Quest' anno il concerto sarà un omaggio al grande cantante americano Nat King Cole e si terrà l’8 dicembre al Teatro Cavour di Imperia.
Ad accompagnare Bonaccorso ci sarà Adrienne West, cantante afroamericana dalla voce inconfondibilmente calda e avvolgente considerata dalla critica “...una voce del jazz internazionale straordinariamente calda ed accattivante ...” che interpreterà alcuni tra i più celebri brani dell’artista statunitense che ha firmato alcuni dei più celebri brani della tradizione americana: Route 66, Unforgettable, Paper Moon, Smile…
Oltre alle amate, indimenticabili melodie di Nat King Cole, il programma della performance prevede alcune composizioni di Rosario Bonaccorso estratte dagli ultimi CD; brani che hanno …

Cecilia Quadrenni: debutto con cover degli A-Ha e Lady Gaga

Si intitola “Molto Personale"  l’Ep d’esordio della giovane cantante toscana Cecilia Quadrenni 
Nel lavoro trovano spazio quattro cover di grandi successi, che spaziano tra periodi e generi musicali diversi, arrangiati in chiave acustica dalla stessa Cecilia e un inedito intitolato “It’s Just Rain”.
L’uscita dell’EP  è stata anticipata dal singolo “Take On Me”, cover del successo degli A-Ha ri arrangiata in chiave acustica. La versione originale del brano fu pubblicata dalla band norvegese nel 1985 raggiungendo la vetta delle classifiche in tutto il mondo e contribuendo al successo del loro album di debutto.
«Con pochissimi strumenti – racconta la cantante in merito alla sua cover di “Take On Me” – emerge l'anima di un brano, la sua vera natura. Questo pezzo ha per me una forte componente intima e romantica che ho cercato di interpretare rispettando fedelmente la melodia … Come gli occhi che, senza trucco, lasciano trapelare le emozioni più nascoste... »  Tra le cover presen…

Un tributo acustico agli U2 a Taggia (IM)

Venerdì 7 dicembre tributo agli U2 all'Osteria Germinal di Taggia con l'esibizione della band piemontese U-Turn, protagonisti di un concerto in versione acustica.
Gli U-TURN nascono nell'inverno del 2003 dalle ceneri della rock-cover band "Black Out", nella quale militavano Mabu (chitarra) e Giambu (batteria). fino a raggiungere la formazione attuale con
Sali (voce) e Viden (basso), ultima new entry del gruppo.
La passione per la band irlandese e la grande voglia di cercare sempre margini di miglioramento li ha portati, in breve tempo, ad accr
escere la loro fama.
Ogni loro concerto è una festa. La loro volontà di ricreare le atmosfere e le set-list dei concerti degli U2 è forte, pur mantenendo un pizzico di personalità che li rende unici. Così come li rende originali il fatto di proporre dal vivo anche pezzi che raramente sono stati eseguiti live dagli U2.
Gli U-TURN ricorrono frequentemente a guest ed effetti scenici vari e, ove consentito, a videocamere e m…

La tracklist di Passione il nuovo album di Andrea Bocelli

Molte cover nel nuovo album di Andrea Bocelli, senza alcun dubbio il cantante italiano più amato nel mondo. Il nuovo album uscirà il prossimo 29 gennaio e si intitolerà "Passione". Il disco sarà prodotto da David Foster, produttore che in carriera ha già vinto ben 16 Grammy Awards e che aveva già lavorato con Bocelli per il fortunatissimo album del 2006 "Amore", che vendette oltre 4 milioni di copie nel solo territorio americano.
L’album è descritto come “un nuovo progetto che vuol essere un omaggio straordinario al sentimento” e vedrà Bocelli cantare in ben sei lingue differenti: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese
e napoletano.
Due collaborazioni di grande prestigio nel disco: quella con Jennifer Lopez e quella con Nelly Furtatdo.
J-Lo duetterà con Bocelli sulle note di "Quizás, Quizás, Quizás" versione in spagnolo di "Perhaps, Perhaps, Perhaps". Nelly Furtato canterà con il tenore italiano la cover di "Corcovado" di…

Greg Lake: nel tour italiano omaggi ai Beatles e a Elvis

Grande successo per il nuovo tuor italiano di Greg Lake, leggendario musicista inglese protagonista della scena rock progressive degli anni 70 con i King Crimson e gli Emerson Lake and Palmer.
Il chitarrista mancava dall'Italia del 1997 e torna sulle scene con un tour dal significativo titolo di Songs Of A Lifetime.
In scaletetta sono ovviamente presenti i grandi classici del glorioso periodo con i King Crimson del primo, epocale album e i brani più cebri incisi con il supergruppo deggli ELP,  il trio delle meraviglie insieme a Keith Emerson alle tastiere e Carl Palmer alla batteria. A sorpresa sono invece presenti anche omaggi musicali a Elvis Presley e ai Beatles.
Nel corso dello show Lake racconta di aver assistito ad un concerto del Re del Rock, prima di intonarte le note della celebre "Heartbreak Hotel" che Presley portò al successo nel 1956.
L'omaggio ai Fab Four arriva con la cover di "You've got ho hide your love away", hit dei Beatles del 19…

Robert Plant live in Rio de Janeiro 2012

Circola da qualche giorno in rete la registrazione (di ottima qualità) di una delle date del tour sudamericano di Robert Plant, quella dello scorso 18 ottobre presso la HSBC Arena di Rio de Janeiro.
Molte le cover proposte dal leggendario cantante dei Led Zeppelin nel corso dello show durante il quale è stato accompagnato dai Sensational Space Shifters, della quale fanno parte John Baggott dei Massive Attack e Liam "Skin" Tyson dei Cast. Ad aprire il concerto una bella versione di "Fixin' to Die", scritta da Bukka White nel 1940. Plant aveva già proposto in passato il brano sia nei concerti degli Zeppelin che all'interno del suo album del 2002 Dreamland (in versione personalizzata). "Fourty Four" è un classico scritto da Howlin' Wolf nel 1954 ba basato su un blues tradizionale dei primi anni del 1929. "Spoonful" fu invece resa celebre da Howlin' Wolf nel 1960 ma porta la firma di Willie Dixon. "I'm Your Witchdoctor"…

The Script: una cover di Ellie Goulding al Live Lounge

Ancora una "instant cover" nel programma radiofonico Live Lounge dalla BBC Radio 1. Nella puntata trasmessa lo scorso 27 novembre i The Script si sono esibiti con la loro versione di Anything Could Happen, il nuovo singolo della giovane cantante inglese Ellie Goulding, contenuto nel suo secondo album Halcyon. Si conferma così anche lo "schema fisso" della trasmissione nella quale le cover scelte per gli ospiti vengono scelte fra i brani di successo degli abituè del programma. La Goulding è stata infatti già ospite ben cinque volte del Live Lounge, l'ultima lo scorso 2 ottobre.
Anche i The Script possono essere considerati degli "ospiti fissi" visto che per loro questa era la quarta partecipazione al programma. La cover di Anything Could Happen realizzata dai ragazzi irlandesi raggiunge la sufficienza anche se la versione originale non passerà certo alla storia come un capolavoro, nonostante la quinta posizione raggiunta nelle classifiche UK. Il pross…

Tributo all'album Rumors dei Fleetwood Mac

Non tutta la critica musicale è concorde nel considerarlo un capolavoro. Sicuramente tutti lo considerano il migliore album dei Fleetwood Mac.
L'album "Rumors" fu il dodicesimo LP nella carriera della band di Stevie Nicks e Mick Fleetwood. Uscì nel febbraio del 1977 ottenendo uno straordinario successo. I numeri parlano da soli:
40 milioni di copie vendute.
3° pusiczione nella classifica degli album più venduti di tutti i tempi.
31 settimane al primo posto delle classifiche USA.
134 settimane di presenza nelle classifiche americane.
443 settimane di permanenza totale nelle classifiche inglesi.
1 Grammy Award vinto come miglior album nel 1978
4 singoli estratti tutti quanti entrati nella Top 10 di Billboard
A 35 anni di distanza dalla pubblicazione del dico arriva ora un album tributo realizzato dalla rivista inglese Mojo, non nuova a iniziative di questo genere. Il numero di gennaio (in edicola a dicembre) non solo ha in copertina la celebre cover di Rumors, ma contiene…

Kate Nash rende omaggio ai Kinks

"All Day and All of the Night" è un capolavoro di canzone, una di quelle capaci di attraversare indenne i decenni continuando a mantenere intatto il proprio fascino presso le nuove generazioni. Questo grazie anche alle tante cover del brano che i Kinks pubblicarono con successo nel 1964, arrivando a sfiorare la vetta della classifica inglese. Il brano che porta la firma di Ray Davis, è stato ricantato da decine di interpreti, molti già negli anni 60 quando era una prassi far circolare i brani in versioni cantate da voci differenti. In Italia per esempio il brano fu inciso con poca fortuna da I Ragazzi del Sole. Bella invece la versione realizzata dagli Stranglers nel 1988. Sorprendente quella che Peter Gabriel propose dal vivo nel corso del tour del 1977.
Ora il brano è stato ricantato anche da Kate Nash, giovane cantautrice londinese arrivata al successo nel 2007 grazie al singolo Foundation. La cover di "All day and all of the night" compare tra le tracce del nuo…

Claudia Brücken: l'ex voce dei Propaganda torna con un album di cover

Torna con un nuovo album dopo una lunga assenza Claudia Brücken, cantante tedesca che negli anni 80 ottenne grande popolarità anche in Italia con il gruppo dei Propaganda.
Il nuovo album si intitola The Lost Are Found e contiene 11 cover, con omaggi a David Bowie, ELO e Pet Shop Boys. Le canzoni sono state scelte con grande cura e prediligendo brani non molto noti al grande pubblico. Come nel caso di Everyone Says 'Hi' certamente non uno dei brani più conosciuti di David Bowie. Il Duca Bianco lo incise nel 2002 per l'album Hearten, e fu l'unico singolo estratto da quel poco fortunato disco.
"And the Sun Will Shine" non trova posto in nessun Best Of dei Bee Gees. Il popolare terzetto australiano la pubblico nel 1967 nell'album Horizontal, il quarto della carriera, quando ancora i fasti della disco music erano lontani.
King's Cross era invece la canzone di chiusura dell'album di Actually, il migliore disco nella carriera dei Pet Shop Boys. Il disco …

Meraviglioso Modugno al Medimex 2012

Sarà anche quest'anno il tributo a Domenico Modugno ad inaugurare il Medimex, la Fiera delle Musiche del Mediterraneo promossa da Puglia Sounds.
Il 29 novembre sul palcoscenico del Teatro Petruzzelli di Bari  andrà in scena un grande Tributo all’indimenticabile cantautore pugliese dal titolo "Meraviglioso Modugno". A rendere omaggio alla musica del "papà" di tutti i cantautori italiani saranno i Negramaro, Noemi, Pacifico, Ginevra Di Marco, Alessandro Mannarino, Brunori Sas & Dente, Raiz & Radicanto, Erica Mou e Mama Marjas.
I Negramaro in particolare non hanno mai fatto mistero della loro passione per le canzoni di Modugno e nel 2008 fecero riscoprire alle nuove generazioni "Meraviglioso" brano che il cantante di Polignano A Mare aveva inciso nel 1968.

"Meraviglioso Modugno" non sarà solo uno spettacolo musicale ma la voglia di affermare un’attitudine dell’artista italiano dei nostri tempi ad aprire i propri orizzonti mettendosi…

Sufjan Stevens: la cover di Alphabet St. di Prince

Non era facile immaginare che tra i riferimenti musicali di Sufjan Stevens ci fosse anche Prince. Invece il giovane cantautore americano ha scelto di rendere omaggio al geniale chitarrista di Minneapolis con una versione della celebre Alphabet St, inserita tra le tracce della raccolta Silver and Gold: Song For Christmas. Si tratta di un box che racchiude 5 EP con canzoni natalizie, rarità e gasgets vari che può essere considerato una sorta di "regalo di Natale per i Fan".
La versione originale di "Alphabet St." fu incisa da Prince nel 1988, primo singolo estratto dall'album Lovesexy, Il 45 giri ottenne un buon successo di pubblico arrivando nella top 10 sian negli USA che in UK. Per la sua cover Sufjan Stevens ha preso come riferimento proprio la versione del singolo, molto più breve rispetto a quella pubblicata sull'album che durava 5 minuti e 40 secondi. In origine Prince aveva scritto il brano sotto forma di "ballata blues", prima di trasforma…

Tenco 2012: la scaletta del tributo a Woody Guthrie

Anche il Club Tenco si apre alle nuove tecnologie.
L'intera serata tributo a Woody Guthrie andata in scena ieri sera sul palco del Teatro Ariston è già disponibile in podcast in formato mp3 nel sito ufficiale del Club Tenco.
Il prezzo dei download è stato fissato a 4,01 € sia per il primo che per il secondo tempo dello spettacolo.
"L'idea", spiegano i portavoce del Club che ha organizzato l'iniziativa in collaborazione con la Fonderia Mercury di Milano, "nasce da una parte per assicurare una maggiore diffusione agli eventi e dall'altra come forma di sostegno economico per il Club in un momento di gravi difficoltà finanziarie per la cultura in Italia".
La serata celebrativa per i cent'anni della nascita del leggendario artista americano si è aperta con la cover di Song For Woody di Bob Dylan. Da un verso del brano è stato tratto il suggestivo titolo della serata "Da Qualche Parte Lungo La Strada".
A celebrare Gutrhie sono stati Fran…

12 American Songbook: il nuovo album di Mina

Esce il 4 dicembre '12 (American songbook)', il nuovo disco di Mina, nel quale la cantante interpreterà alcuni celebri brani della tradizione musicale d'oltreoceano.
Il disco sarà presentato con una prima tiratura limitata con dodici copertine d’autor, una per canzone, ispirata alla tradizione jazz degli anni ’30.
Nel disco - il cui progetto è stato coordinato da Massimiliano Pani - hanno suonato alcuni dei collaboratori più stretti dell'artista: Danilo Rea (pianoforte), Alfredo Golino (batteria), Massimo Moriconi (contrabbasso) e Gianni Ferrio (arrangiamento archi).
L'album si apre con un classico di Cole Porter del 1936, l'intramontabile "I've Got You Under My Skin" tratta dalla colonna sonora del film Nata Per Danzare, Just a Gigolo è diventata invece un classico nella versione di Louis Prima ma ha in realtà origini italiane: fu infatti composta nel 1929 da Leonello Casucci un pianista di un orchestra di tango che scrisse il pezzo n mentre si…

X Factor 6: la scaletta della quinta serata

Questa sera alle 21.10 su Sky Uno HD quinta puntata di X Factor in diretta dal  Teatro della Luna di Milano Anche in questa occasione i giurati hanno spaziato dal punto di vista temporale e di generi musicali. Si passa dal glam rock dei Kiss alla colonna sonora del nuovo film di James Bond che verrà interpretata al maschile da Daniele. Da segnalare la scelta "autocelebrativa" di Morgan che ha assegnato a ICS il brano "Iodio" un brano scritto dallo stesso Castoldi nel 1995. Fu il primo singolo dei Bluvertigo e faceva parte del disco di debutto della band. Per il rapper bolognese non sarà sicuramente facile non far rimpiangere l'originale. Così come per l'unico gruppo rimasto in gara non sarà semplice non fare danni con la celebre Enjoy The Silence dei Depeche Mode. Anche questa settimana due eliminazioni con il meccanismo dell' Hell's Factor.
UNDER UOMINI (Simona Ventura) Davide – Can’t say no (Conor Maynard) Daniele – Skyfall (Adele)
UNDER DONNE (Eli…

Arisa: tutte le cover del nuovo album Amami Tour

Ci sono anche molte cover nel nuovo album di Arisa, il live "Amami Tour" in arrivo nei digital store dal prossimo 20 novembre. E le sorprese non mancano visto che la cantante lucana ha ancora una volta dimostrato di saper giocare bene con i generi musicali più disparati
Toxic è una hit di Britney Spears del 2004, numero 1 nelle classifiche inglesi e disco d'oro negli USA. Il brano vanta già una lunga lista di cover di successo e quella di Arisa si segnala come una delle più originali.
Meno sorprendente la scelta di interpretare un classico della musica italiana come "Vecchio Frack" di Domenico Modugno. La versione originale fu pubblicata nel settembre del 1955 sia come 45 che come 78 giri.ottenendo da subito un grande successo di critica e pubblico, ma creando anche qualche problema di censura.
E' a suo modo un classico della canzone italiana anche "Kobra" della Rettore. Pubblicata nel 1980 fu uno dei successi più clamorosi dell'anno vincendo …

Italia Loves Emilia: la cover di A Muso Duro

E' da oggi in rotazione radiofonica sui principali network italiani la cover di “A Muso Duro”, il brano di Pierangelo Bertoli interpretato lo scorso 22 settembre sul palco diItalia Loves Emiliada Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Renato Zero e Zucchero.
Sul finale del brano, ricantato in studio da tutti gli artisti coinvolti nell'iniziativa benefica, è stato inserito, in omaggio al cantautore emiliano, un cameo della voce dello stesso Bertoli.
Il contemporanea il brano sarà d disponibile sulle principali piattaforme digitali, distribuito da Warner Music.
La versione originale era stata pubblicata nel 1979 e dava il titolo al quarto album del compianto cantautore modenese. Il brano racconta il difficile rapporto che Bertoli aveva con la discografia dell'epoca e la sua determinazione a scrivere canzoni secondo il suo stile, con schiettezza, senza nulla concedere alla l…

Giuseppe Delre: nel nuovo album omaggi a Mina e ai Beatles

Contiene anche le cover di "Yesterday" dei Beatles e di "E se domani" di Mina il nuovo album di Giuseppe Delre, cantante e compositore puglese apprezzato a livello internazionale.
Il disco si intitola “Gateway to Life” (Abeat Records/IRD), e sarò disponibile dal 15 novembre su iTunes e negli altri digital store.
L’album, promosso con il sostegno del P.O. FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV - PUGLIA SOUNDS ed il supporto della Fondazione Andidero, contiene 10 brani inediti e due cover ispirati ad atmosfere e sonorità latin ed even eight, passando per il funk e la jungle.
Nel disco hanno suonato Gaetano Patribolo (sax alto) Vincenzo Abbracciante (Fender Rhodes) Camillo Pace (basso) e Fabio Accardi (batteria).
Della cover di Yesterday Delre scrive:
"Totalmente riarmonizzato in chiave modale/tonale questo brano senza tempo è perfettamente in linea con il pensiero dominante del disco dove ancora una volta l'attenzione è posta sull'uomo ed il trascorrere del tempo…

Gary Barlow: la cover di Here Comes The Sun

L'ex Take That Gary Barlow è ritornato con un nuovo album, il terzo nella sua carriera solita. Il disco si intitola "Sing" ed ha immediatamente conquistato la vetta della classifica UK. Si tratta in realtà di un mini album con sole 6 canzoni, visto che il brano di apertura appare in due versioni differenti.
Nel disco anche la cover di "Here Comes The Sun" dei Beatles, capolavoro scritto da George Harrison e contenuto nell'album Abbey Road del 1969. La versione di Barlow è molto fedele all'originale, ma curiosamente più corta di una ventina di secondi. L'intro del brano dei Beatles è di 15 secondi e nella versione dell'ex Take That solo di 7 secondi. E anche il finale della canzone è stato accorciato. Insomma: nulla di blasfemo ma si ha l'impressione di ascoltare una versione "da talent show " del brano. Quindi molto inutile. La cover era già nota al pubblico inglese visto che in origine Barlow l'aveva realizzata per lo spot te…

Glee: The Music Presents Glease

Le canzoni della colonna sonora del film Grease che sono state state cantate nel telefilm Glee sono state raccolte in un mini album. Nove le tracce per una durata inferiore ai 30 minuti totali, con alcuni dei classici che nella versione originale erano stati portati al successo da John Travolta e Olivia Newton John nel 1978.
Le canzoni erano state cantate negli episodi The Role You Were Born to Play e Glease, entrambi della quarta stagione.
L'EP si intitola Glee: The Music Presents Glease ed in Italia per ora è disponibile solo in formato digitale.
Nulla di particolarmente interessante, ma i fan del telefilm in America sono veramente tanti e hanno garantito ai dischi con le musiche di Glee vendite davvero sorprendenti.


Glee: The Music Presents Glease

TRACKLIST:
1. Blaine – Hopelessly Devoted To You 3:01
2. Mercedes Ryder Jake & Marley – Born Jo Hand Jive 2:43
3. Ryder & Sam – Greased Lightning 3:13
4. Kitty – Look At Me I’m Sandra Dee 1:38
5. Blaine – Beauty School Drop Ou…

Rolling Stones: tutte le cover del nuovo album

Per festeggiare il 50esimo anno di attività i Rolling Stones pubblicano la loro raccolta "definitiva", un triplo album intitolato "GRRR!" che arriverà nei negozi a partire dal prossimo 13 Novembre.
La raccolta contiene il meglio del repertorio della storica band inglese e di conseguenza numerose sono le cover presenti visto che la band di Mick Jagger e Keith Richard ha più volte, nel corso della carriera, attinto al repertorio altrui, soprattutto nei primi anni.
Ad aprire la raccolta è per esempio la cover di "Come One" di Chuck Berry che fu anche il primo 45 giri pubblicato dalla band  il 10 Maggio del 1963. La versione originale era stata invece pubblicata due anni prima dal grande chitarrista americano, senza ottenere particolare successo. La versione degli Stones invece raggiunse la posizione numero 21 delle classifiche UK.
Maggior successo ebbe invece la cover di "Not Fade Away" di Buddy Holley che nel 1964 portò gli Stones per la prima vo…

X Factor 6: le cover della quarta puntata

Scelte musicali certamente curiose per la quarta serata di X Factor in programma questa sera alle 21 30 su Sky Uno HD. Fra le cover assegnate ai ragazzi si passerà da un classico del rock psichedelico come "White Rabbit" dei Jefferson Aiplaine del 1967 alla recentissima "Locked out of heaven", nuovo singolo di Bruno Mars.
La favorita del programma Chiara è chiamata ad interprtare il classico degli Europe "The Final Countdown" grande successo del 1986.
Da segnalare infine la presenza di un brano come "Ritual Union" degli svedesi Little Dragon. Si tratta di un brano pubblicato lo scorso anno nel'album di debutto della band che ha ottenuto ottime critiche dalla stampa specializzata. Ma sicuramente non molto conosciuto al grande pubblico.
C'è anche curiosità per l'esibizione di Arisa che proporrà il suo nuovo singolo inedito e alcune cover "in finto inglese" che faranno parte nel suo nuovo album live.

UNDER UOMINI
Davide Merlin…

Per Gaber ...Io ci sono: la tracklist ufficiale

E' stata ufficializzata la scaletta del tributo a Giorgio Gaber che arriverà nei negozi il prossimo 13 novembre e realizzato dalla Fondazione a lui dedicata.
Si tratta di un triplo CD che raccoglie in sostanza il lavoro sviluppato al festival Gaber di Viareggio dal 2004, dove anno dopo anno sono arrivati tanti interpreti del panorama nazionale
Al progetto intitolato "... Io ci sono " partecipano cinquanta artisti interpretano ognuno un brano diverso, ripercorrendo in successione temporale la carriera gaberiana che racconta, divertendo ed emozionando, la storia del nostro Paese.
Dal 1958 al 2003, cinquanta brani che fanno la storia di una carriera unica, restaurati, arrangiati, prodotti e risuonati dai più grandi artisti del panorama musicale.
Nella scaletta spicca il nome di Patti Smith che partecipa al disco con la versione in inglese di "Io come persona" che diventa "I, as a Person".
Oltre alla versione Standard di “…io ci sono”, sarà disponibile…

Scala & Kolacny Brother: nuovo album di cover

Nuovo album di cover per Scala & Kolacny Brother,  il coro femminile più famoso della musica pop. Si intitola December ed è probabilmente il più singolare album natalizio in circolazione. Le 14 canzoni che conpongono la tracklist del disco sono infatti tutte state in gran parte dal repertorio rock e pop degli ultimi anni. Si tratta quindi di canzoni "ispirate" al Natale e non "classici" del genere nataliazio.
Il coro belga, diventato famoso per la cover di "Creep" utilizzata nel trailer di The Social Network,  ha ormai alle spalle una luga seri di album di successo
Tra le tracce più interessanti del nuovo album, la cover di  "My December" dei Linkin Park che apre il disco. La versione originale era stata pubblicata dalla band americana nel Natale del 2001 all'interno di una compilation natalizia dell'emittente radio KROQ.
"Christmas Light" era stato invece invece pubblicato come singolo dai Coldplay nel Natale del 2010.
N…

Cee Lo Green: album di Natale con sorprese

Anche per Cee Lo Green è arrivato il momento di pubblicare una album di canzoni natalizie, una vera tappa obbligata nella carriera di ogni star americano. L'album intitolato "Cee Lo's Magic Moments" arriva a dire il vero in un momento un po' delicato per il corpulento cantante, che proprio in questi giorni è finito sotto inchiesta per le accuse di una ragazza che ha affermato di essere stata drogata e violentata dal cantante.
Si tratta - a dire il vero - di accuse che appaiono non molto circostanziate che però rischiano di  fare a pugni con il repertorio natalizio di questo album e di offuscare l'immagine del 38enne cantante di Atlanta.
Per quanto riguarda la scaletta del disco va segnalato che le sorprese non mancano. A classici come "White Christmas" e "Silent Night" sono stati per l'occasione affiancati brani più recenti come "What Christmas Means To Me" che fu interpretata per la prima volta da Stevie Wonder nel 1967. An…

Il nuovo singolo di Anastacia è la cover di "Best Of You"

E' la cover di "Best of you" dei Foo Fighters il nuovo singolo di Anastacia che anticipa la pubblicazione del nuovo album It's a Man's World interamente composto da cover che arriverò nei negozi il prossimo 9 novembre,
La versione originale del brano faceva parte del quinto album della band di Dave Grohl "In Your Honor" pubblicato nel 2005
Grohl scrisse la canzone nel 2004 in appoggio alla campagna per le elezioni presidenziali del candidato del Partito Democratico John Kerry. L'ex Nirvana ha anche raccontato che il demo del brano non gli piaceva affatto e fu il suo manager ad insistere di inserire il brano nel disco, E fece bene visto che ad oggi è il singolo di maggior successo della band. l'unico nella loro carriera ad aver conseguito il disco di Platino negli USA avendo superato il milione di copie vendute.
La versione di Anastacia è grintosa e potente, certamente una svolta rock per la cantante di Chicago che torna sulle scene a 4 anni d…

Il ritorno delle Bananarama con la cover di Moves Like Jagger

Ritorno sulle scene per le Bananarama, una delle formazioni più popolari degli anni 80 (grazie soprattutto alla cover di "Venus") e certamente uno dei gruppi femminili più fortunati della storia del pop. Per festeggiare il 30esimo compleanno della band e lanciare una nuova tournée negli USA, è stato pubblicato un nuovo singolo intitolato Now or Never, inserito in un extended play che contiene anche una cover. E forse non è un caso visto che molta della fortuna della band è legata alle cover: oltre alla già citata hit degli Shoking Blue, anche le loro versioni di Help dei Beatles di Natham Jones e delle Supremes e di "Na Na Hey Hey ebbero negli anni 80 un buon successo in classifica.
La cosa certamente originale è pero che ora la scelta per la cover sia caduta su un brano decisamente recente come "Moves Like Jagger", successo dello scorso anno dei Maroon 5 e Christina Aguilera.
Va subito chiarito che la cover non è francamente nulla di speciale, certamente non…