Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2012

Anche David Garrett sul palco di Sanremo

Dopo il successo ottenuto ad ottobre nella sua prima apparizione televisiva in Italia, il violinista David Garrett conquista il palco del Teatro Ariston di Sanremo. L'annuncio è stato dato oggi dal direttore artistico Gianmarco Mazzi nel corso della conferenza stampa di presentazione della 62esima edizione della kermesse matuziana.
Garrett, che ha ottenuto una grande popolarità grazie alle cover, sarò uno degli ospiti della quarta serata del festival e proporrà una originale versione di Smells Like Teen Spirit, la celebre hit dei Nirvava che ha da poco festeggiato i vent'anni. Si tratta però dello stesso brano che il violinista tedesco aveva già eseguito nel corso della sua partecipazione alla trasmissione Quelli
Che il Calcio. Probabile che Mazzi e Morandi stiano quindi preparando qualche sorpresa per rendere più interessante l'esibizione del talentuoso musicista, che nel 2008 è entrato nel Guinness dei Primati per aver eseguito il volo del calabrone nel tempo record di …

Una nuova cover de L'Aquila di Lucio Battisti

E' la cover de "L'aquila", brano firmato Mogol-Battisti, il nuovo singolo del cantante e musicista sanremese Amedeo Grisi da molti anni attivo sulla scena del ponente ligure.
Il video del brano è stato realizzato da Paolo Perelli e girato al Teatro del Casinò di Sanremo e sta ottenendo un buon successo su Youtube.
Nel brano Grisi è accompagnato da Mauro Crespi alla chitarra, Daniele Ducci al contrabbasso, Marzio Marossa alle percussioni, che insieme al cantante sanremese hanno anche curato l'originale arrangiamento acustico.
"L'aquila" sarà inserita nel nuovo album di Grisi che conterrà anche i brani "Se" e "Dimmi adesso" pubblicati negli ultimi mesi.
La cover vuol essere un sentito omaggio ad uno degli artisti di riferimento per la musica di Grisi, anche se in realtà Lucio Battisti non incise mai quel brano come singolo. La versione originale è quella pubblicata come 45 giri nel novembre del 1971 da Bruno Lauzi. La canzone si d…

Una cover di Eric Clapton nel nuovo album di Pino Daniele

Pino Daniele torna con un nuovo disco che arriverà nei negozi il prossimo 20 marzo, il giorno dopo il suo 57esimo compleanno. L’album intitolato  "La Grande Madre" sarà  pubblicato da Blue Drag e distribuito da Indipendente/Mente.
Conterrè 11 brani inediti con testi e musiche dello stesso Daniele  ed una cover davvero speciale, "Wonderful Tonight" di Eric Clapton con testo tradotto in italiano dallo stesso cantautore napoletano. La versione originale del brano faceva parte dell'album Slowhand del 1977. Clapton aveva scritto il brano l'anno prima ed è dedicato alla sua compagna e futura moglie Pattie Boyle, ex moglie di George Harrison.  Secondo quando raccontato nella sua autobiografia, Clapton compose il brano mentre aspettava che la fidanzata finisse di prepararsi per uscire in compagnia di Paul e Linda Mc Cartney. Alla stessa Pattie Clapton aveva dedicato anche la celebre Layla.  Nella sua autobiografia, intitolata “Wonderful today” e pubblicata nel 2007…

Macy Gray a Sanremo: duetto con Loredana Bertè e Gigi D'Alessio

Sarà Macy Gray a sostituire Nina Hagen sul palco del Teatro Ariston in occasione della terza serata del Festrival di Sanremo. La cantante americana sarà chiamata a duettare con la coppia Gigi D'Alessio - Loredana Bertè sulle note di un tributo a Mia Martini. E' stato però necessario sostituire il brano scelto per la serata; quello inizialmente preso in considerazione, vista la nazionalità della Hagen, era la versione in tedesco di Piccolo Uomo. La canzone è stata sostiuita con The Flame, cover inglese di Almeno Tu Nell'Universo che nel 1994 fu realizzata (a dire il vero senza particolare successo) da Thelma Huston grazie alla traduzione del testo ad opera di Tobias Boshell. La versione originale del brano porta la firma di Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio e fu scritta nel 1972. Rimase però inedita fino al 1989 quando il brano fu cantato al Festival di Sanremo, vincendo il Premio Della Critica.
Molti artisti italiani si sono già cimentati in cover del brano, da Mina a Elisa…

La cover di Volare cantata da Emma Marrone

Nel Blu Dipinto di Blu è senza dubbio la canzone italiana che vanta il maggior numero di cover nella storia della nostra musica leggera. Da quando il 31 gennaio del 1958 il brano scritto da Domenico Modugno e Franco Migliacci fu cantato sul palco del Festival di Sanremo il suo successo è stato inarrestabile diventando il simbolo della musica italiana nel mondo. Negli Stati Uniti - dove tutti la conoscono con il titolo di Volare - rimase alla numero uno della classifica per ben 13 settimane vincendo anche due Grammy Awards.
Negli anni il brano è stato ricantato da decine di grandi nomi: da Fred Buscaglione che fu tra i primi a incidere il brano pochi mesi dopo l'originale a David Bowie che interpretò il brano nella colonna sonora di Absolute Beginners, da Barry White a Claudio Baglioni, da Mina a Cliff Richard. Senza contare tutti gli artisti che hanno interpretato il brano dal vivo nel corso della loro carriera. Ora alla lunga lista si aggiunge il nome di Emma Marrone che ha inser…

Jason Derulo: il singolo nuovo è una cover dei Toto

Non è una vera e propria cover ma ci va parecchio vicino. Il nuovo singolo di Jason Derulo intitolato Fight For You è un evidente omaggio ad Africa dei Toto, tanto che gli autori del brano David Paich e Jeff Porcaro sono citati nei credits della canzone, che vede però la firma anche di Stevie Hoang e dello stesso Derulo. La celebre hit della band americana è stata infatti rielaborata con l'aggiunta di nuove strofe e modifiche al testo, anche se è stata mantenuta la melodia del ritornello. E' più di un semplice sample ma un po meno di una cover version.
Il brano, prodotto da RedOne il produttore svedese artefice del successo di Lady Gaga Jennifer Lopez e Pittbull,  fa parte del nuovo album del cantante americano intitolato Future History e che ha raggiunto la vetta della classifica R'nB di Billboard.
Sembra che il co auutore del brano Steve Hoang nel corso del 2011 abbia lavorato con il rapper Iyaz ad una versione del brano con un testo leggermente diverso ma sempre basata…

Chico Buarque e gli amici italiani del Club Tenco

Il prossimo 26 gennaio alle 17 verrà presentato ufficialmente alla Fnac di Firenze (Centro Commerciale I Gigli, via San Quirico 165, Campi Bisenzio) il doppio cd "Ciao Ragazzo”, un'opera unica, di straordinario valore artistico e documentale, che vede protagonista Chico Buarque de Hollanda.
Si tratta della registrazione del concerto esclusivo organizzato dal Club Tenco il 7 dicembre 1996 al Teatro Ariston di Sanremo a un anno dalla scomparsa di Amilcare Rambaldi, fondatore del Club e primo ideatore del Festival di Sanremo.
Straordinario l'elenco dei protagonisti di quella magica serata chiamati a interpretare le canzoni più belle del grande musicista brasiliano: Vinicio Capossela, Giorgio Conte, Armando Corsi, Irio De Paula, Grazia Di Michele, Enzo Jannacci, Antonella Serà e Tosca.
Gli artisti furono scelti, con l'aiuto di Sergio Bardotti, perché in qualche modo vicini al grande cantautore brasiliano: Enzo Jannacci prima di tutti, che di Buarque aveva g…

Tornano in concerto in Italia i The Musical Box

Tre date italiane per la nuova tournée dei The Musical Box, la più celebre tribute band dei Genesis. Il gruppo canadese nato nel 1993 per celebrare il trentesimo anniversario delle pubblicazione di Selling England By The Pound, ha raccolto grandi consensi di critica e pubblico in tutto il mondo, in particolare in Italia paese nel quale i fan dei Genesis sono sempre stati numerosissimi.
Saranno tre i concerti che il gruppo capitanato da Denis Gagné ha in programma nel nostro paese:: il 26 Gennaio all'Auditorium di Roma, il giorno dopo agli Arcimboldi di Milano e il 28 gennaio chiusura al Gran Teatro Geox di Padova.  Il nuovo tour, partito dagli USA nell'ottobre dello scorso anno, si concluderò in Canada a Maggio e propone del vivo le canzoni dello storico doppio album The Lamb Lies Down On Broadway, l'ultimo realizzato con la band da Peter Gabriel. Al termine della lunga tournee durata un anno e mezzo, a cavallo tra il 1974 e 1975, Gabriel ufficializzò la sua uscita dal gr…

Meat Loaf: la cover di California Dreamin'

Nel nuovo album di Meat Loaf c'è anche un tributo agli anni sessanta con la cover della celebre California Dreamin'. In Italia il brano è particolarmente popolare grazie alla cover realizzata in italiano dai Dik Dik con il titolo di "Sognando California". La versione originale è del 1966 ed è stato il primo 45 della breve ma fortunata carriera dei Mamas and Papas. Venne scritta in una fredda notte newyorkese da John e Michelle Phillips, che sognavano di stare al caldo della California.
La canzone in origine era stata offerta all'amico Barry McGuire che però la scartò: la versione dei Mamas and Papas vendette più di un milione di copie! E' una delle pochissime canzoni pop ad avere un assolo di flauto.
La versione di Meat Loaf è molto rallentata ed è cantata dal corpulento rocker americano con la consueta enfasi. Il brano fa parte del nuovo album  Hell in a Handbasket, disco che arriverà sul mercato europeo il prossimo 27 febbraio ma che in Australia è stato …

Roberta Flack: il nuovo album è un tributo ai Beatles

Roberta Flack torna dopo una lunga pausa con un nuovo album interamwente dedicato ai capolavori dei Beatlees. il nuovo lavoro arrivewrà nei negozi il prossimo 7 febbraio e si intitolerà  "Let it be Roberta: Roberta Flack sings the Beatles". La cantante americana, che non pubblicava un album in studio da ben 13 anni, si è avvalsa della collaborazione del produttore Sherrod Barnes (che in passato ha lavorato con Whitney Houston Angie Stone e Beyoncé) al quale si sono affiancati Barry Miles e Jerry Barnes. Il progetto ha avuto la "benedizione" di Yoko Ono che ha anche firmato alcune delle note del disco."Con questo disco Roberta ha aggiunto una voce femminile di gioia e divertimento, ricordando ancora una volta alla gente qunto universali siano queste canzoni" ha dichiarato la vedova di John Lennon.
L'album - che verrà pubblicato dalla etichetta 429 Records - conterrà in totale 12 brani e sarà anticipato dal singolo We Can Work It Out.
Una curiosità: …

Lacuna Coil: la cover di Losing My Religion

Il nuovo album dei Lacuna Coil conterrà anche la cover di Losing My Religion, il celebre brano degli REM. Il disco arriverà nei negozi di dischi il prossimo 23 gennaio, in ritardo di qualche mese rispetto alle previsioni, e si intitolerà Dark Adrenaline. Per la metal band italiana sarà il sesto album in studio in carriera, anticipato da due singoli accolti con interesse dal pubblico e dalla critica. Tra le 12 tracce dell'album spicca la cover del classico dei REM, brano che Michael Stipe e compagni pubblicarono nel 1991 come singolo e all'interno del loro album capolavoro Out Of Time. Una curiosità sul titolo del brano: l'espressione "losing my religion" è diffusa nella parte meridionale degli States e significa "perdere la ragione" e anche "perdere la pazienza". Non si tratta di una canzone a tema religioso e Stipe ha dichiarato di essersi ispirato a "Every Breath You Take" dei Police. L'album dei Lacuna Coil è pubblicato dall…

Sanremo 2012: le cover della serata di giovedì

Come già preannunciato la terza serata del festival sarà anche quest'anno dedicata alle cover e ai duetti con gli ospiti internazionali. La novita del regolamento sta nel fatto che tutti e quattordici i cantanti in gara s avranno quest'anno la possibilita di esibirsi nell'interpretazione di un classico della canzone italiana. Tra gli abbinamenti che hanno fatto discutere spicca quello tra la ex icona del punk Nina Hagen che canterà con Gigi D'Alessio e Loredana Bertè  una versione di tedeco di Piccolo Uomo di Mia Martini.
Sicuramete più azzeccatto l'abbinamento tra Patti Smith e i Marlene Kuntz, che proporrano una cover di Impressioni di Settembre della PFM.
Grande attesa per il debutto sul palco del Teatro Artston di Al Jarreau, che in duetto con i Matia Bazar proporrà "Speak softly love”, versione con testo inglese (di Larry Kusik) del tema scritto da Nino Rota per il film “Il Padrino” nel1972. Per Josè Feliciano sarà invece un ritorno al Festival di Sanr…

Morgan rende omaggio a Sergio Endrigo

Il prossimo 24 gennaio Morgan pubblica il suo nuovo album “Italian Songbook Vol. 2”  il completamento del progetto di  rilettura dei grandi cantautori italiani iniziato con il Volume 1 nel 2009.
Il disco è anticipato dal singolo "Marianne" cover di un brano che Sergio Endrigo cantò all'Eurofestival del 1968 senza però a dire il vero ottenere particolare successo visto che concluse la gara in settima posizione.  La canzone però piacque a Cliff Richard, che era in gara con Endrigo in quella stessa edizione, che incise una versione in inglese del brano che venne pubblicata anche come 45 giri.
Morgan ha sempre citato Endrigo come uno dei suoi autori preferiti e già nel Vol 1 del suo Italian Songbook aveva reso omaggio al cantautore di Pola con la cover di Lontano dagli occhi.
Il nuovo album conterrà brani  di Pino Donaggio, Luigi Tenco, Giorgio Gaber,Domenico Modugno e molti altri, alcune versioni inglesi delle stesse e 2 brani firmati dallo stesso Morgan.



Il nuovo singolo di Mario Biondi è la cover di Blue Skies

E' la cover di un classico di Irvin Berlin scritto nel lontano 1926 il nuovo singolo di Mario Biondi. Il brano fa parte di Due il nuovo album del cantante catanese pubblicato alla fine dello scorso anno e distribuito da IndipendenteMente.
Biondi nel brano duetta con Jeff Cascaro, trombettista, arrangiatore e cantante di grande talento, di origine tedesca, che si è fatto conoscere in Italia per la sua cover di "Love is in the air" e a due interessanti album accolti molto mene dalla critica. La cover dalle sonorità jazz e con influenze brasiliane, è il secondo singolo estratto dall'ultimo album dell'artista italiano, nel quale l'inimitabile voce di Biondi incontra quella di altri artisti di talento provenienti dalla scena soul e jazz italiana e internazionale.
La versione originale fu composta dall'autore di White Christmas per il musical Betsy. La commedia musicale non ebbe particolare successo ma il brano, che Berlin aveva scritto all'ultimo momento…

Norah Jones torna con la cover di Jolene

Norah Jones torna con un omaggio a Dolly Parton, una delle regine indiscusse della musica country americana. In programmazione nelle radio italiane da oggi il nuovo singolo dei Little Willies, gruppo nato nel 2003, e composta, oltre che da Norah al piano e voce, dai suoi amici Richard Julian (chitarra e voce), Jim Campilongo (chitarra), Lee Alexander (basso) e Dan Rieser (batteria). Si tratta della cover di "Jolene", canzone scritta e interpretata dalla Parton per il suo album del 1974 e diventato da allora uno dei suoi cavalli di battaglia. tanto da essere sta inserita dalla rivista Rolling Stone nella lista delle 500 canzoni più belle della storia della musica.
Il brano farà parte dell'album For The Good Times, disco nato dopo una notte passata tra amici a suonare insieme al Living Room di New York. L'album sarà pubblicato il prossimo 31 gennaio su etichetta Capitol Emi.
La versione originale di Jolene raggiunse la numero uno delle classifiche country di Billboard…

Inna: la cover di Ai Se Eu Te Pego

Ogni tormentone ha le sue cover. E maggiore è il successo di un brano e maggiore è il numero delle versioni "alternative" che vengono realizzate. Così con l'arrivo del nuovo anno cominciano a spuntare le cover della hit rivelazione della fine del 2011, quella "Ai Se Eu Te Pego" resa popolare dal giocatore brasiliano Neymar, grazie ad un video nel quale si esibisce in un ballo nello spogliatoio prima di una partita del Santos.
La canzone che ha reso una star il brasiliano Michel Teló era già in circolazione da alcuni anni anche se non è facile stabilire quale sia stata la prima versione ad essere stata incisa. Sicuramente nel 2008 l'ha cantata Sharon Acioly, animatrice di Axe Moi (un palco allestito sulla spiaggia di Porto Seguro) e autrice del successo funk "Square Dance".
Ora che il brano di Michel Telò ha raggiunto la vetta delle classifiche in Italia, Spagna, Polonia e Paesi Bassi arriva la cover in chiave dance realizzata da Inna, cantante r…

A Ventimiglia un tributo a Umberto Bindi

Giovedì 12 gennaio al Teatro Comunale di Ventimiglia  va in scena "L’eco di Umberto", spettacolo dedicato alla musica del cantautore genovese Umberto Bindi, scomparso nel maggio del 2002. A rendere omaggio al grande maestro un suo conterraneo, Gian Piero Alloisio, per anni collaboratore di Giorgio Gaber, Francesco Guccini, Emanuele Luzzati nonché autore di canzoni e commedie di successo, “Quella di Umberto Bindi - dice Gian Piero Alloisio – è una grande storia che sta tutta in poche parole: un musicista conosce il successo internazionale ma, a causa del suo orientamento sessuale, viene emarginato dallo star system. Però continua scrivere e si registra, in casa, con un vecchio mangianastri e un pianoforte sempre più scordato, per tantissimi giorni con immutato talento. Ha lasciato tantissime composizioni inedite: finora ne ho digitalizzato almeno 300. In quest’epoca in cui molti desiderano apparire senza saper fare nulla, Bindi ci insegna a essere fedeli alla parte migliore …

Nel nuovo live di Alice Cooper una cover di Fire

Il nuovo album live di Alice Cooper uscirà il prossimo 13 febbraio e conterra la cover di Fire, capolavoro del rock psichedelico degli anni 60. Il lavoro si intitolerà " No More Mr Nice Guy Live”, sarà un doppio Cd e conterrà l’esibizione dello scorso 29 Ottobre all’Alexandra Place di Londra. Per il rocker americano si tratta del nono album dal vivo della sua lunghissima carriera, che arriva a meno di due anni di distanza dal precedente live pubblicato nel 2010. Si tratta oltretutto di un concerto già trasmesso dalla televisione inglese e da quella americana. A rendere il disco più interessante per i fan di Cooper potrebbe esserci però il fatto che a chiudere il disco c'è la cover di "Fire" brano del 1968 della band inglese The Crazy World of Arthur Brown. Ad impreziosire la nuova versione della canzone c'è la presenza dello stesso Arthur Brown alla chitarra, artista che lo stesso Cooper ha sempre considerato come uno dei suoi maestri.
La versione originale di…

REM: la cover di Does Your Mother Know degli ABBA

Does your mother know è un brano degli Abba scritto da a Benny Andersson e Bjorn Ulvaeus. La band svedese lo pubblicò come singolo nel febbraio del 1979 anche se in Italia il brano non ottenne particolare successo. Da qualche giorno è spuntata in rete la registrazione di una cover del brano registrata dal vivo dagli REM nel 1984. La band di Michael Stipe suonò infatti il brano durante il tour promozionale dell'album “Reckoning”. La registrazione pubblicata su youtube doverebbe (ma in questi casi il condizionale è veramente d'obbligo) essere stata effettuata al Salty Dog Saloon di Buffalo.
La qualità audio è decisamente scadente e anche l'esecuzione della band americana non è tecnicamente perfetta ma è pur sempre una bella chicca per i fan e una interessante testimonianza della vivacità del gruppo in uno dei suoi periodi migliori. In pochi giorni il video ha già raggiunto le 6mila visualizzazioni. Lo scorso 21 settembre i REM hanno annunciato con uno scarno comunicato lo s…

Cover di Dylan nel nuovo album di Bonnie Raitt

Conterrà anche tre cover il nuovo album di Bonnie Raitt, il primo della cantante americana da sette anni a questa parte. Il disco si intitolerà "Slipstream" e sarà pubblicato dalla Redwing, l'etichetta di proprietà dalle cantante. Tra le 12 tracce dell'album compaiono due brani scritti da Bob Dylan, "Million Miles" e "Standing in the Doorway" due brani che il grande menestrello americano aveva inserito nel suo album del 1997 Time Out Of Mind.
Nell'album anche una curiosa versione reggae di Gerry Rafferty, brano che il cantante scozzese aveva scritto nel 1978 per l'album City To City, il disco che conteneva la celebre Baker Street. L'album sarà disponibile per il download digitale dal prossimo 7 di Febbraio  mentre per il Cd bisognerà aspettare fino al 10 di Aprile. E' possibile già prenotare il download direttamente dal sito ufficiale della cantante. Nonostante la prolungata assenza dalle scene, Bonnie Raitt è stata riscoperta d…

A Taggia serata tributo a Ivan Graziani

ll primo gennaio del 1997 moriva a soli 51 anni Ivan Graziani. Per ricordare il cantautore e chitarrista abruzzese, a Taggia (in provincia di Imperia) è stata organizzata per questa sera una serata speciale nel corso della quale si esibiranno molti musicisti e bands del panorama locale, che proporranno cover del repertorio di Graziani
Nel corso della serata sarà anche presentato il libro biografico " Ivan Graziani, Viaggi e Intemperie " con la presenza dell'autore Lorenzo Arabia.
Special guest Matteo Bartolotti, chitarrista e cantautore vicino a Ivan Graziani.
La serata presentata da Simone Parisi AKA Radiomandrake si svolgerà al Music Hole, zona stazione di Taggia, spazio dedicato a prove per bands e showcase,
L' evento è ideato da Larry Camarda con il coordinamento di Massimo Caldarelli e Camillo Iachini in collaborazione con il Club de Musique e Associazione Fare Musica.
Si alterneranno sul palco Matteo Bartolotta & Lorenzo Arabia (con Ballata x Quattro st…

X Factor 5: le cover che hanno portato Francesca alla vittoria

E' la giovane Francesca Michielin la vincitrice della quinta edizione di X Factor. La 16enne si è imposta grazie anche alle cover che ha proposto nel corso della finale. In particolare ha colpito la grinta con la quale ha eseguito insieme a Irene Grandi La Tua Ragazza Sempre brano scritto da Vasco Rossi nel 2000.
Nello scontro finale contro I Moderni ha poi proposto un medley con Someone like you di Adele,una graffiante  House of the rising sun  degli Animals e una eccellente Whole lotta love dei Led Zeppelin, per poi chiudere in bellezza cantando a cappella una versione da brividi di Hallelujah di Leonard Cohen.
Francesca si era già fatta notare per le cover rock eseguirte nel corso del programma, come You Shook me All night Long degli Ac-Dc e Roadhouse blues dei Doors.
La cover di Whole Lotta Love e la cover di Someone Like You saranno inserite nell'EP "Distratto" in vendita da oggi su iTunes in esclusiva per un una settimana. Il disco contine e oltre al'inedi…