Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Noemi: doppio album live con omaggi a Battiato e a Amy Winehouse

Ci saranno anche molte cover interessanti nel nuovo disco di Noemi, un doppio CD in arrivo nei negozi il 18 settembre. Un prova discografica impegnativa e importante che conterrà le esibizioni live tratte dai concerti del “Rosso Noemi tour” nei quali la leonessa dalla chioma rossa non si è risparmiata, evidenziando le sue impennate blues, pur avendo un repertorio decisamente pop.
Sarà - afferma la cantante romana - ‘una maniera di presentare delle chicche e per spiazzare il pubblico’, come nel caso de “La cura” di Franco Battiato, che la cantante ha spesso proposto nei suoi concerti e che considera "la più bella dichiarazione d’amore che il corpo fa all’anima".
Sorprende anche la scelta di interpretare “Quello che” dei 99 Posse: la versione originale faceva parte nell'album del 1998 Corto Circuito e la voce di Meg era sicuramente molto distante da quella di Noemi.
In scaletta anche un omaggio a Amy Winehouse con la cover di “Valerie” brano degli Zutons reso però cele…

Tributo All-Star alla musica dei Supertramp

La popolarità e l'importanza musicale di un gruppo si misura anche con il numero di cover prese del proprio repertorio. Era quindi perlomeno curioso che mancasse all'ppello un album tributo ai Supertramp - una delle band più popolari nel periodo a cavallo tra gli anni 70 e gli anni 80 grazie soprattutto al celebre album Breakfast in America che nel 1979 vendette oltre 18 milioni di copie in tutto il mondo.
A realizzare un Tribute Album dedicato alla band inglese ha pensato ora Billy Sherwood musicista e produttore americano celebre per le sue collaborazione in ambito progressive e per aver in passato già lavorato a progetti simili dedicati ai Queen, ai Pink Floyd e a agli AC DC.
Sherwood ha radunato una lunga schera di amici musicisti e ha realizzato Songs of the Century: An All-Star Tribute to Supertramp nel quele vengono riprtese 11 tra le più popolari canzoni di Roger Hodgson e compagni. Nella lista dei partecipanti figurano nomi di primo piano della scena rock che in pass…

Tenco, Vasco e i Beatles nel concerto di Bollani a Sanremo

Un pubblico entusiasta - anche se purtroppo non molto numeroso - ha assistito ieri sera al Teatro Ariston di Sanremo al concerto "Piano Solo" di Stefano Bollani. Come lo stesso pianista ha spiegato al pubblico in apertura dell'esibizione, la serata ha avuto come tema "la canzone" con omaggi al Festival di Sanremo, alla canzone d'autore del Club Tenco e al Premio Barzizza.
Un concerto in gran parte quindi composto da cover che si è aperto con una toccante versione di Angela di Luigi Tenco ed è proseguito con omaggi a Joe Sentieri, a Chico Buarque de Hollanda e Sergio Endrigo.
Non sono mancati però anche i momenti di divertimento come quando il pianista milanese ha proposto - tra la sorpresa del pubblico - una buffa versione jazz di "Felicità" di Al Bano e Romina Power, brano con il quale i due arrivarono secondi nel festival del 1982 e raccontando al pubblico il suo incontro con in cantante di Cellino San Marco nel "dietro le quinte" di …

Anche i Marlene Kuntz e Linea 77 nel Tributo a Ivan Graziani

Il prossimo 28 agosto arriverà nei negozi  "Tributo a Ivan Graziani" album dedicato alla musica del cantautore e chitarrista scomparso il primo gennaio del 1997. Colpisce la lista degli artisti che hanno deciso di aderire al progetto che provengono in gran parte dalla scena indie italiana:  Marlene Kuntz, Linea 77, Tre Allegri Ragazzi Morti, Cristina Donà e Raiz.
Tra i personaggi più conosciuti dal grande pubblico si segnala la presenza di Simone Cristicchi che canterà la celebre "Firenze" e Mauro Ermanno Giovanardi che proporrà la cover di "Lugano Addio" probabilmente la più celebre delle canzoni scritte dal cantautore abruzzese.
"Questo progetto nasce un po’ per gioco e un po’ per amore", ha dichiarato la giornalista Maria Laura Giulietti coordinatrioce del progettoi: "Lui è Ivan Graziani, chitarrista sopraffino e uomo adorabile, gentile e geniale, irrequieto e travolgente. Parlare di un tributo può essere quasi prevedibile, se ne fanno…

Tributo reggae a Thriller di Michael Jackson

Gli appassionati di cover conosconeo bene gli Easy Star All-Stars. Si tratta di una curiosa formazione di origine giamaicana ma trapiantata negli States che da tempo si è specializzata in tributi in chiave reggae ai grandi classici della musica pop e rock. Il pubblico italiano ha avuto modo di apprezzarli grazie alla loro paretcipazione al Festival di Sanremo del 2009 durante il quale eseguirono, anche se a dire il vero ad un orario assurdo, la cover di "Time" il classico dei Pink Floyd che faceva parte dell album tributo al più celebre album della band inglese intitolato Dub Side of the Moon.
Ora il collettivo musicale, che in passato ha già realizzato album tributo ai Beatles e ai Radiohead, ha annunciato la pubblicazione il prossimo 27 agosto del nuovo lavoro intitolato Thrillah e dedicato all'album-capolavoro Thriller di Michael Jackson.
La band ha anche programmato per il mese di novembre una serie di 16 date live nel territorio inglese che arriveranno in concomit…

Anita Baker ritorna con un nuovo album e la cover di Lately

Arriverà nei negozi il prossimo 23 Ottobre il nuovo attesissimo album di Anita Baker, una delle voci più amate del soul americano. Il disco arriva dopo una lunga pausa che dura dal 2005, si intitolerà Only Forever e sarà pubblicato dalla prestigiosa etichetta della Blue Note Records.
Ad anticipare il nuovo album è già arrivato negli store digitali il singolo Lately, cover del brano portato al successo nel 1999 dalla cantante americana Tyrese e contenuto nel suo debutto. La versione originale raggiunse la posizione numero 56 della classifica di Blillboard mentre l'album fece ancora meglio arrivfando fino alla posizione numero 12 della classifica USA.
La versione della Baker è stata prodotta da The Underdogs e dall'intramontabile Don Was e potrebbe essere il preludio ad un album di cover che la cantante americana avrebbe intenzione di pubblicare in futuro.
Intanto nell'album Only Forever compariranno 10 canzoni e alcune collaborazioni eccellenti come quella con il celelbr…

Glee: la nuova stagione si apre con la cover di Call Me Maybe

La quarta stagione di Glee partirà con una cover già molto attesa. Nella prima puntata che andrà in onda il 13 settembre sulla Fox, ci sarà la performance di Call Me Maybe di Carly Rae Jepsen, uno dei tormentoni di questa estate 2012. Nella classifica di Billboard la canzone della Jepsen è stata al numero uno per ben 9 settimane consecutive e il video ufficiale ha raggiunto i 200 milioni di visualizzazioni su YouTube.
Brad Falchuk, il co-creatore di Glee, ha definito la cover "eccezionale" e ha annunciato in un’intervista al sito TvLine che a cantare il brano saranno i personaggi di Blaine (Darren Criss), Brittany (Heather Morris) e Tina (Jenna Ushkowitz).
Il primo episodio della stagione si intitolerà The New Rachel e così come gran parte della stagione, seguirà il nuovo percorso dei ragazzi del Glee Club: Rachel e Kurt a New York, Finn alla ricerca di una svolta nella sua vita e gli altri che continueranno a studiare alla McKinley di Lima.
Falchuk ha anche annunciato ch…

One Direction: la cover di Wonderwall degli Oasis

Wonderwall non è solo la canzone più celebre degli Oasis. E' anche la canzone simbolo della scena brit pop secondo alcuni la "Yesterday" degli anni 90. E proprio come il celebre brano dei Beatles che vanta il record di cover realizzate nel corso degli anni, anche per il capolavoro dei fratelli Gallagher non sono mancate sin dal momento della pubblicazione, le versioni cantate da altri artisti, spesso anche in chiave ironica.
La già lunga lista di cover ufficiali si allunga ancora con un'altra versione discutibile, quella realizzata dalla boy band dei One Direction.
Ha cominciato a circolare il questi giorni il video nel quale il giovane quintetto inglese si cimenta in una cover "balneare" del brano che ha già scatenato le critiche da parte dei fan degli Oasis.
La cover in realtà è molto amatroriale, con Niall Horan nel ruolo di imitatore di Noel Gallagher impegnato alla chitarra e alla voce e con il resto della band a fare da accompagnamento.
La band, che …

Ed Sheeran: la cover di Wish You Were Here

Molta delusione per lo spettacolo musicale messo in scena in occasione della cerimonio conclusiva dei Giochi Olimpici di Londra. Fra i pochi momenti davvero emozionanti l'esibizione del giovane Ed Sheeran che ha eseguito sul palco la cover del classico dei Pink Floyd "Wish You Were Here".
Ad accompagnare il cantante di Halifax una band d'eccezione formata da Nick Mason alla batteria, Mike Rutherford dei Genesis alla chitarra e Richard Jones dei Feeling al basso.
Fino all'ultimo gli organizzatori hanno cercato di mantenere segreta l'esibizione anche se lo stesso Sheeran non aveva resistito alla tentazione di raccontare ad una radio australiana in anteprima che sarebbe salito sul palco a suonare con i Pink Floyd. In realtà l'unico componente della band britannica presente era - come detto - Mason.
Sulla sua pagina Twitter il cantante ha commentato l'esibizione con un tweet inequivocabile:
That was SO much fun! Absolute honourIl telecronista della RAI è…

Dalla Germania la cover di Via Con Me

Via con meè una canzone che è entrata di diritto nella storia della musica italiana. Non si può dire che sia il brano più famoso di Paolo Conte perché in quel caso il titolo va assegnato di diritto ad Azzurro, cantata da Adriano Celentano ma scritta dall'avvocato di Asti. Possiamo però dire che Via Con Me è la più famosa canzone cantata da Paolo Conte anche se all'epoca della sua prima pubblicazione nel 1981 fu quasi ignorata dal grande pubblico e furono necessari molti anni e anche una divertente cover di Roberto Bemigni per farla diventare un classico.
Ora arriva una nuova curiosa cover del brano, realizzata dai Milk and Sugar e presentata al Miami Winter Music Conference con grande curiosità di tutti gli addetti ai lavori: “Via Con Me (It’s Wonderful)”, si avvale della performance vocale di Mario Crescenzo (dai Neri Per Caso); in tutto e per tutto un omaggio all’Italia, realizzato combinando il sound pop dance immediato e sempre convincente dei Milk and Sugar a influenze ja…

Metallica, Iron Maiden e Santana nel disco tributo ai Deep Purple

Arriverà nei negozi il prossimo 25 settembre un nuovo e interessante album tributo ai Deep Purple. Si intitola Re-Machined: A Tribute to Machine Head  e che renderà omaggio a Machine Head, disco capolavoro dei Deep Purple che la band inglese pubblicò nel 1972.
Si tratta dell'album più celebre dal gruppo grazie alla presenza del grande classico Smoke on the Water.
Protagonisti del tributo molti  nomi importanti del rock mondiale come Metallica, Carlos Santana ,Iron Maiden, The Flaming Lips e Black Label Society
Presenti nel disco anche Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers, Matt Sorum e Duff MacKagan dei Guns ‘n Roses e Steve Vai.
La cover si Smoke on the water di Carlos Santana che apre il tributo  è l'unica non inedita visto che si tratta della versioen cantata da Jacoby Shaddix dei Papa Roach e contenuta nell'album Guitar Heaven del 2010
La raccolta è dedicata a Jon Lord, lo storico tastierista dalla band inglese scomparlo lo scorso luglio all’età di 71 anni.

Tracklis…

Le cover del nuovo live di Randy Crawford & Joe Sample

Ci sono molti aspetti che rendono interessante il nuovo album realizzato da Randy Crawford e Joe Sample. Innanzi tutto si tratta di un disco registrato dal vivo (in maniera tecnicamente impeccabile) nel corso della tourneè europea del 2008 subito dopo la pubblicazione del disco No Regrets. Poi ad accompagnare la grande cantante e lo straordinario pianista ci sono il batterista Steve Gadd uno dei più apprezzati sessionman della storia e Nicolas Sample. E poi si tratta di un album ricco di grandi classici e di conseguenza di grandi cover version.
Come nel caso della stupenda versione jazzata di Street Life classico dei Crusaders del 1979 che lo stesso Sample scrisse insieme a Will Jennings e che proprio Randy Crawford cantava nel celebre disco omonimo della band americana. Quindi forse non è del tutto corretto chiamarla "cover" ma resta il fatto che la versione è molto bella.
Anche molte delle cover contenute nel live non sono inedite, come nel caso della bella "Every Da…

Cogoleto rende omaggio a Natalino Otto

Di tributi alla musica di De Andrè è piena l'estate. Non si contano più ormai anche le tribute bend dedicate ai Queen e a Vasco Rossi. Sicuramente più singolare invece la scelta di dedicare una serata alla musica di Natalino Otto, grande pioniere dello swing italiano che negli anni 30 portò per primo le sonorità del jazz americano nella nostra musica leggera.
A farlo è la città di Cogoleto che nel 1912 diede i natali al grande musicista (alla anagrafe Natale Codognotto) e che dedica ora al più celebre dei suoi cittadini un una serata tributo che si terrà il priossimo 8 agosto a partire delle 21.
La scelta della data del concerto (un simbolico Otto Otto ) non è evidentemente casuale anche se a questo punto si poteva anticipare l'inizio della serata alle otto di sera ...
Sul palco allestito presso il Molo Speca saliranno Bixio e Le Simpatiche Canaglie, band emiliana specializzata nel genere swing che interpreterà  i grandi classici di Otto come Ho un sassolino nella scarpa, Mam…

Scarlett Johansson: il "caso" della cover di Bonnie and Clyde

Scarlett Johansson è un personaggio molto amato e chiacchierato anche in Italia ed è normale che i giornalisti italiano non vedano l'ora di pubblicare qualche curiosità su di lei soprattutto durante il periodo estivo. Certo che ormai il "copia e incolla" che spopola il rete fa sì che notizie inesatte o datate circolino in maniera incontrollata su siti anche importanti.
E' il caso della notizia riguardante una "nuova" cover realizzata dalla Johanson della canzone "Bonnie and Clyde', classico scritto da Serge Gainsbourg nel 1968 e cantato insieme a Brigitte Bardot.  Versione cantata insieme alla figlia del leggendario cantautore maledetto Lulu e contenuta in un album tributo in uscita il 30 ottobre. Molti siti internet anche di prestigiose agenzie di stampa hanno dato spazio ala notizia, riportata in qualche caso addirittura come frutto del lavoro di improbabili corrispondenti americani.
In realtà il brano è stato realizzato e pubblicato lo scorso a…