Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Un album di cover per Sandi Thom

Si intitola "The cover collection" il nuovo album di Sandi Thom, giovane cantautrice scozzese che nel 2006 si era fatta notare dal grande pubblico grazie al singolo "I wish I was a punk rocker (with flowers in my hair)".
Il nuovo album è il quinto della sua carriera e contiene 11 brani interpretati con uno stile originale e coraggioso, mischiando pop, folk, country e blues.
Il repertorio scelto spazia molto anche dal punto di vista temporale: dagli anni 70 di "The rain song" dei Led Zeppelin fino a "Times Like These" dei Foo Fighters che la band americana incise nel 2002.
Molto varietà anche per quanto riguarda i generi musicali dei brani visti che si passa dal folk di "River" di Joni Mitchell al rock rumorista di "Hurts" dei Nine Inch Nails.
Merita una nota particolare la cover di "Alone" che apre il disco. Non tanto per la qualità del brano, che fu portato al successo nel 1987 dal gruppo delle Heart, quanto per l…

Il Natale degli Erasure

Con oltre 25 milioni di dischi venduti nella loro carriera gli Erasure sono una delle formazioni più popolari della musica degli anni 80. Ufficialmente il duo composto da Vince Clarke e Andy Bell non si è mai sciolto, anche se dopo lo straordinario successo ottenuto nella prima parte della loro carriera, ha negli ultimi anni ridotto di molto le proprie pubblicazioni.
"Snow Globe" è il quindicesimo album in studio del duo, ed è un disco di canzoni natalizie, alcune delle quali composte per l'occasione, e che ha ottenuto un discreto successo in patria, dove la band è ancora molto popolare dopo i fasti che tra il 1986 e il 1997 li portarono ad ottenere un clamoroso record: 24 hit consecutive entrate a far parte della Top 20 del Regno Unito.
Il disco è stato pubblicato dalla storica etichetta Mute, la stessa per la quale il gruppo incide sin dagli esordi.
I classici natalizi presenti nell'album sono stati riarrangiati per l'occasione in stile synth pop. Colpisce in…

The Civil Wars: quattro cover nel nuovo EP

Per festeggiare il Record Store Day dello scorso 29 novembre i The Civil Wars hanno dato alle stampe uno speciale vinile in edizione limitata contenente quattro interessanti cover. L'EP  del duo americano formato da Joy Williams e da John Paul White, si intitola "Between The Bars" ed è stato pubblicato in formato 10".
Ad aprire il disco è "Sour Times" presa dal repertorio dei Portished. La band inglese la pubblicò nel 1994 nel suo album di debutto. Curioso che il duo americano abbia scelto di interpretare il brano, non particolarmente noto al pubblico statunitense. Versione deliziosa, con un arrangiamento acustico davvero suggestivo. La cover non è però inedita: la band americana l'aveva già pubblicata lo scorso anno come B Side di un singolo uscito sempre in occasione del Record Store Day, con sulla facciata A la cover di "Billie Jean" di Michael Jackson, anche essa presente nel disco. Una bella versione acustica del grande classico che fac…

Il Natale di Matteo Brancaleoni

Si intitola "Christmas With You" l'album di Natale di Matteo Brancaleoni, giovane crooner italiano nata a Milano ma cresciuto nella provincia di Cuneo.
Il disco contiene alcuni dei brani più classici della tradizione natalizia come "White Christmas", "Have Yourself A Merry Little Christmas" in un'intensa versione orchestrale, "Silent Night" e "Jingle Bells"  oltre alla canzone inedita in italiano, in rotazione radiofonica in questi giorni, “Natale Se Vuoi ”, scritta dallo stesso  Matteo.
“Avevo nel cassetto diverse registrazioni di questi brani effettuate con diverse formazioni dal quintetto alla grande orchestra, mi sono deciso a pubblicarli, proprio come un mio regalo di Natale agli amici e alle tante persone che mi seguono e mi dimostrano il loro affetto seguendomi”
Matteo, che è cresciuto con i dischi di Frank Sinatra e di Dean Martin, si è ispirato per il suo album proprio ai grandi interpreti americani. A partire dal…

Nuovo album di cover per Nancy Sinatra

A 73 anni compiuti Nancy Sinatra torna con un nuovo album interamente di cover version. Il disco si intitola "Shifting Gears" e contiene 15 classici selezionati con cura dalla cantante americana. Si tratta di brani scoperti nei suoi archivi personali e sui quale è stato fatto un lungo lavoro di produzione durato quasi 5 anni.
Per la figlia del grande Frank si tratta del ritorno sulle scene musicali dopo quasi 10 anni visto che il suo ultimo album in studio risaliva al settembre del 2004.
Accompagnata da un'orchestra di 40 elementi, la cantante americana interprta grandi capolavori di autori come Cole Porter, Jimmy Webb, George Gershwin e Neil Diamond.
"As Time Goes By" faceva parte della colonna sonora del film Casablanca mentre "I don't know how to love him"  fu composta da Tim Rice e Andrew Lloyd Weber per il musical "Jesus Christ Superstar".
La cover di "Holly Holly" è certamente una delle più interessanti del disco. La ver…

Capital Cities: la cover di "Staying Alive" dei Bee Gees

Oltre 4 milioni di copie vendute nel mondo, di cui quasi 3 milioni nei soli Stati Uniti. Senza contare le oltre 30 milioni di copie vendute dall'album nel quale compariva, la celebre colonna sonora del film Saturday Night Fever che rimase per 24 settimane alla numero uno della classifica di Billboard ed è la soundtrack più venduta di tutti i tempi.
Sono le cifre da record di "Staying Alive" il celebre singolo dei Bee Gees che nel 1977 arrivò alla numero uno nelle classifiche americane, inglesi, italiane, canadesi, australiane, olandesi, spagnole e brasiliane.
Il brano apriva la colonna sonora del celebre film La Febbre Del Sabato Sera e che fu prodotto da Robert Sigwood, manager del terzetto australiano. Alla già lunga lista di cover si aggiunge ora quella realizzata dai Capital Cites, duo americano di indie pop balzato in cima alle classifiche con il singolo "Safe and Sound". La loro versione del classico dei fratelli Gibb circola in rete già da tempo ma ora …

Morrissey rende omaggio a Lou Reed

Arriverà anche in una speciale tiratura su vinile la cover di "Satellite Of Love" cantata da Morrissey, omaggio al compianto Lou Reed che dallo scorso 3 dicembre è disponibile su iTunes.
Si tratta di una versione live del classico di Reed registrata a Las Vegas nel 2011
"Non ci sono parole per esprimere la tristezza per la morte di Lou Reed. Sarebbe dovuto esserci per tutta la mia vita. Sarà sempre nel mio cuore. Grazie a Dio esiste chi, come Lou, si muove all'interno delle proprie leggi, altrimenti immaginate come sarebbe noioso il mondo." ha dichiarato l'ex cantante degli Smiths.
La versione originale di Satellite Of Love risale al 1972 anche se faceva già parte del repertorio live dei Velvet Underground. Fu pubblicato come singolo e all'interno dell'album Transformer, senza ottenere all'epeca particolare successo. La canzone fu prodotta da David Bowie che compare anche nei cori.
Molte negli anni le cover degne di nota, dagli Eurythmics agli U…

Sam Bailey vince X Factor UK con la cover di “Skyscraper”

Si chiama Sam Bailey, ha 36 anni , è londinese ed è la vincitrice della decima edizione di X Factor nella versione inglese. Nella puntata finale trasmssa dalla ITV la cantante ha sbaragliato la concorrenza grazie all’interpretazione di “Skyscraper” di Demi Lovato. Il brano sarà pubblicato ufficialmente il prossimo 18 dicembre 2013 visto che in Inghilterra il regolamento del talent è diverso dal nostro paese e non prevede nessun inedito per i concorrenti. Un’altra particolarità dell’edizione inglese consiste nel destinare i ricavi provenienti dalla cover del vincitore ad alcuni enti di beneficenza.

La Bailey è un’ex guardia carceraria e ha dichiarato che nei prossimi giorni, tornerà in carcere per ringraziare tutti del supporto.
La cantante oltre a scrivere il suo nome nel prestigioso albo d'oro del programma che in passato ha lanciatato personaggi come Leona Lewis, One Direction e Olly Murs, ha vinto anche un contratto discografico e la possibilità di aprire i concerti di Beyo…

Pink: la cover di Time After Time

I numeri del successo di un brano come "Time After Time" di Cyndy Lauper sono anche quelli delle cover. Più di cento secondo wikipedia gli artisti che hanno negli anni interpretato la canzone, anche se la "bibbia" del settore - il sito  SecondHandSongs - si è fermata "solo" a quota 75.
Ora si aggiunge alla lista delle cover "ufficiali" e regolarmene reperibili su supporto discografico anche la versione realizzata da P!nk, contenuta nel suo nuovo DVD dal vivo intitolato The Truth About Love Tour (Live From Melbourne) edisponibile per ora solo per il mercato australiano.
Un'ora e 50 minuti di esibizioni live con in bella evidenza la cover del classico che la Lauper scrisse nel 1983 insieme al suo tastierista e arrangiatore Rob Hyman che canta anche nei cori.
La versione di Pink è acustica con il solo accompagnamento del suo chitarrista Justin Derrico. Nulla a dire il vero di particolarmente sorprendente, visto che molte delle cover del brano…

Michele Bravi: tutte le cover dell'EP di debutto

Ci sono cinque cover, oltre all'inedito scritto da Tiziano Ferro e Zibba, nell'EP di debutto di Michele Bravi, fresco vincitore della settima edizione di X Factor.
Le cover sono state scelte come sempre tra quelle eseguite nel corso delle puntate del talent, selezionate con la consueta originalità da Morgan.
"Carte da Decifrare" di Ivano Fossati è il brano con il quale il giovane cantante umbro ha esordito nella prima puntata dello show. La versione origianale risale al 1993.
"Mad World" è un canzone che i Tears For Fears portarono al successo nel 1982 per il loro album di debutto. La cover di Michele si ispira però alla bella versione cantata da Gary Jules per la colonna sonora del film Donnie Darko.
Coraggiosa la scelta di "See Emily Play" secondo singolo pubblicato in carriera dai Pink Floyd e certamente non uno dei loro brani più noti al grande pubblico.
"God only knows" è invece uno dei grandi classici dei Beach Boys. La band califo…

La cover di Man in The Mirror nella Finale di X Factor 7

Si è aperta con un omaggio a Michael Jackson la finale della settima edizione di X Factor. Sul palco del Forum sono saliti Giorgia, Elisa, Marco Mengoni e Mario Biondi che hanno intonato la celebre "Man In The Mirror". Una versione semi acustica con i tamburi a fare da base e immagine. I costumi dei ballerini omaggiano il Sudafrica di Nelson Mandela e il viso di Madiba a fare da scenografia.
La versione originale risale al 1987: il Re del Pop la inserì nell'album Bad e la pubblicò come quarto singolo da quel fortunato LP.
 Interpretazione impeccabile dal punto di vista formale ma, come spesso capita in queste occasioni televisive, un po' troppo "fredda".
Gli ospiti hanno poi duettato nel corso del programma con i quattro finalisti: gli Ape Escape per Simona Ventura, Violetta per Mika, Aba per Elio e Michele per Morgan.


Giorgia - X Factor - Man In The Mirror - 12...di nikogiorgia

Dalla Svizzera una cover di Roadhouse Blues

"Roadhouse Blues" è uno dei lati B più famosi della storia del rock. Nel febbraio del 1970 infatti il brano fu pubblicato dai Doors come retro del singolo "You Make Me Real" ma divenne ben presto uno dei brani più conosciuto della band e uno dei loro cavalli di battaglia nelle esibizioni live.
Ora il brano è stato ripreso - in modo a dire il vero non proprio impeccabile - dai Tears For Beers, curiosa band di gangsta blues proveniente dalla Svizzera e attiva dal 1994.
Nel loro nuovo album intitolato Blues Cadillac Live il gruppo si lancia in una serie di riletture di grandi classici del blues, interpretati certo con grande passione e rispetto ma anche un una pronuncia non fa esattamente pensare al delta del Missisippi.
Bisogna anche ammettere che ricantare un classico di Jim Morrison senza andare incontro alle critiche non era certamente un compito agevole. In passato avevano tentato una cover di "Roadhouse Bluese" anche gli Status Quo, i Blue Oyster Cult…

Danila Satragno: la cover di Silent Night con Ornella Vanoni e Paolo Fresu

C'è anche la cover di "Silent Night" cantata con Ornella Vanoni e impreziosita dalla tromba di Paolo Fresu nel nuovo album natalizio di Danila Satragno, apprezzata cantante e vocal couch originaria della provincia di Savona.
Il disco intitolato "Christmas in Jazz" è uscito lo scorso 6 dicembre per l'etichetta Vocal Care, in digital download e su tutte le piattaforme streaming (distribuito da Artist First).
L’album contiene dodici brani della tradizione natalizia riadattati in chiave jazz da musicisti del calibro di Paolo Fresu, Luca Mannutza (arrangiamenti), Rosario Bonaccorso e Nicola Angelucci con il contributo di Giampaolo Casati, Armando Corsi, Dino Rubino, Fabio Rinaudo, l’On Stage Music Choir e Chiara Cattaneo. Tra gli ospiti anche Gino Paoli che canta il brano "Babbo Natale e Maria".

«Quando da bimba ascoltavo Judy Garland e Bing Crosby - racconta Danila - sognavo che da grande avrei interpretato le più belle canzoni di Natale al fianco di g…

Lily Allen: la cover di "Somewhere Only We Know" dei Keane

Lily Allen ritorna alla numero uno della classifica inglese grazie alla cover di "Somewhere Only We Know" dei Keane. Il brano è stato scelto per lo spot nataliziio del marchio di abbigliamento John Lewis, in onda sulle principali emittenti televisive inglesi, e ciò ha certamente contribuito non poco al successo della canzone.
La cover aveva già raggiunto la vetta della classifica lo scorso 24 novembre prima di scivolare alla posizione numero quattro per poi tornare in vetta alla UK Chart. Per la cantante inglese si tratta della terza "number one" in carriera: le era già successo con Smile nel 2006 e The Fear nel 2009.
La versione della Allen, orchestrale e molto zuccherosa, ha fatto meglio dell'originale dei Keane che nel 2004 non andò oltre la terza posizione in classifica.
Già più di 3 milioni le visualizzazioni su YouTube


A Roma una serata Tributo a Lucio Dalla

Erica Mou, Pierdavide Carone, Ilaria Porceddu e Renzo Rubino saranno ospiti martedì 10 dicembre 2013 alle 21:00 di  ”Senza filtro a Teatro” a via Tirso a Roma, nel segno delle loro canzoni e di quelle di un grande della musica italiana: Lucio Dalla.
I quattro cantanti hanno in comune il fatto di aver partecipato al Festival d Sanremo: Carone lo fece nel 2012 proprio insieme a Lucio Dalla con la canzone "Nani". La Porceddu e Rubino erano in gara tra i giovani nella edizione di quest'anno e sono entrambi saliti sul podio. Anche Erica Mou arrivò terza tra i giovani nel 2012.
Un concerto di due ore in cui i protagonisti della serata proporranno la loro musica in versione“unplugged” e si racconteranno attraverso le canzoni e un dibattito con lo stesso Mannucci.
“Senza Filtro” è un’iniziativa nata in una libreria-caffè romana, il “N’Importe Quo” dove ogni giovedì sera il giornalista e critico musicale Stefano Mannucci proponeva al pubblico un artista degno di attenzione. Visto …

Una cover di Lavezzi nel nuovo album di Paolo Cattaneo

Contiene anche la cover di un brano di Mario Lavezzi il nuovo album di Paolo Cattaneo. Il disco si intitola La Luce Nelle Nuvole ed è il terzo lavoro nella carriera del cantautore bresciano.
Si tratta di una eterea versione di "Le Tue Ali", brano che Lavezzi scrisse nel 1976 e inserì nel suo album di debutto come solista intitolato "Iaia". La canzone fu anche pubblicata come 45 giri ottenendo un discreto successo soprattutto nelle allora primissime radio private. Qualche anno più tardi il brano fu ripreso con successo da Anna Oxa che lo pubblicò nell'album "La Mia Corsa" del 1984.
La canzone fu scritta da Mario Lavezzi insieme a Daniele Pace, Oscar Avogadro.La versione di Paolo Cattaneo è molto distante dall'originale, perde la componente più beat e si veste di elettronica minimale e di archi.
L'album "La Luce Nelle Nuvole” è stato pubblicato per l'etichetta Eclectic Circus e contiene nove brani realizzati grazie al contributo di mol…

Paul Mc Cartney sul palco insieme ai Beatles giapponesi: ma sarà vero?

E' il sogno inconfessabile di ogni Tribute Band: condividere il palco con i propri idoli. Ed è quello che è incredibilmente capitato ai The Parrots, formazione giapponese specializzata nel repertorio dei Beatles, che lo scorso 20 novembre ha avuto l'onore di suonare assieme a Paul Mc Cartney.
Secondo quanto raccontato dal quotidiano inglese Daily Mirror, il 71 enne cantante inglese, a Tokyo per una tappa del suo tour "Out there", ha pensato di fare una sorpresa alla moglie Nancy per il suo cinquantaquattresimo compleanno e le ha regalato una esibizione davvero speciale presso la Abbey Road Live House, un piccolo locale nella zona di Roppongi della capitale nipponica nel quale i Parrots sono la band di casa.
Paul è salito sul palco per suonare la hit del 1964 "I saw her standing there" anche se forse, viste le circostanze, "Birthday" sarebbe stata la canzone più adatta.
La formazione giapponese è composta da Mamori Yoshii nelle vesti di John Lenno…

Mario Biondi: la cover di Driving Home For Christmas

Si distingue per una certa originalità nella tracklist il nuovo album di Natale di Mario Biondi. L'album si intitola simpaticamnete "Mario Christmas" è un progetto discografico che racchiude undici canzoni: otto brani classici natalizi e due inediti e oltre al duetto con gli Earth, Wind and Fire sulle note di "After The Love Has Gone".Tra le canzoni natalizie interpretate dal cantante catanese non mancano le sorprese. Come ad esempio una divertente cover di "Driving Home For Christmas" di Chris Rea. Si tratta di un classico di Natale abbastanza "recente" visto che la versione originale risale al 1988. All'epoca il brano in realtà non ebbe un grande successo commerciale. Si fermò alla numero 53 della classifica UK ma il successo è poi proseguito negli anni.
Il chitarrista inglese ha raccontato di aver scritto il brano molti anni prima della sua pubblicazione e di avero tenuto a lungo nel cassetto.
Mario Biondi ha riarrangiato il brano i…

Bianca Atzei: la cover di One Day I'll Fly Away

Bianca Atzei ha cantato una sua versione di “One Day I’ll Fly Away” per la colonna sonora della fiction di Rai 1 “Anna Karenina” con protagonista Vittoria Puccini.
La giovane cantante milanese - da molti segnalata come una delle possibili protagoniste del prossimo Sanremo -  interpreta il brano in modo convincente, mettendo in evidenza oltre alla grinta esibita con i suoi primi singoli, anche una certa eleganza.
La versione originale di "One Day I’ll Fly Away” risale al 1980. Il brano - che porta la firma di due grandi della musica come Joe Sample e Will Jennings, fu inserito da Randy Crawfard nel suo quarto album Now We May Begin ed ottenne subito un grande successo di critica e di pubblico. Il 45 giri arrivo alla numero uno nelle classifiche di Belgio e Olanda e alla numero due in quelle inglesi.
Interessante anche la lista delle cover del brano, nella quale spicca la versione di Shirley Bassey del 1996 e soprattutto quella camtata da Nicole Kidman nel 2001 nella colonna sonor…

Elvis Uncovered: tutte le cover del Re del Rock

Elvis è stato il Re del Rock, e lo è stato nonostante non abbia mai scritto una canzone. In altre parole, gran parte del suo repertorio era costituito da cover, brani che Elvis riprese in versioni molte volte davvero memorabili. Sono ben 365 infatti le cover ufficiali catalogate dal sito SecondHandSongs, vera e propria enciclopedia delle cover, mentre sono solamente 221 i brani originali che sono stati ripresi da altri artisti.
Ora una nuova raccolta cerca di mettere un po' di ordine in questo campo. Dopo il successo ottenuto dal primo volume pubblicato lo scorso anno, è' uscito infatti Uncovered Vol. 2, album che raccoglie 14 classici cantati da Elvis Presley nel corso della sua carriera.
Tra i brani presenti da segnalare la cover di What'd I Say di Ray Charles che Elvis incise nel 1963, la classica Blue Moon del 1954 e Whole Lotta Shakin' Goin' On di Jerry Lee Lewis.
Nel disco anche classici di Hank Williams, Little Richard e Chuck Berry e una rara versione di &…

Cicale di Heather Parisi in versione punk-metal

Una cover di “Cicale” di Heather Parisi in versione punk rock. Ad osare tanto sono stati, con un certo coraggio e una buona dosa di ironia, i Deluded By Lesbians, folle formazione milanese che ha da poco pubblicato il nuovo album per l’etichetta Godz. Si tratta un disco “bilingue” realizzato si in inglese con il titolo di “Heavy Metal” che in italiano con il titolo di “L’altra faccia della medaglia”. Ora arriva questo omaggio ad un classico del trash anni ottanta portato al successo da una allora giovanissima Heather Parisi. La versione originale risale al 1981; era la sigla della trasmissione televisiva Fantastico 2 che vedeva la ballerina italo americana tra i protagonisti dello show. Fra gli autori del brano figura anche Antonio Ricci, futuro ideatore di Striscia la Notizia, all’epoca agli esordi in TV. Ma a firmare il brano sono anche altri nomi noti come Alberto Testa, il maestro Tony De Vita e il coreografo Franco Miseria. Il successo del brano fu incredibile: prima posizione i…

Lorde e Haim: la cover di "Strong Enough"

"Strong Enough" è una delle migliori canzoni di Sheryl Crow. La cantautrice americana la pubblicò nel 1993 all'interno del suo album d'esordio Tuesday Night Music Club e come singolo raggiunse l'anno successivo la Top 5 della classifica USA.
Nonostante ila grande popolarità le brano, la lista delle cover realizzate è veramente ridotta. Una versione live del brano è stata però trasmessa dall'emittente americana VH1 all'interno del programma "You Oughta Know" dedicato alle band emergenti. Sul palco del Roseland Ballroom di New York salgono insieme la band californiana delle Haim e la giovane cantautrice neozelandese Lorde che sta ottenendo un buon successo anche in Italia con il singolo "Royals". Nonostante l'entusiasmo del pubblico presente l'esibizione è tutt'altro che perfetta e fa rimpiangere l'originale, che oltre alla firma di Sheryl Crow vedeva quelle di Brian MacLeod, David Ricketts, Kevin Gilbert,Bill Bottrel…

Yo La Tengo: un omaggio a Todd Rundgren

La versione Deluxe del nuovo album degli Yo La Tengo contiene anche la cover di un grande classico di Todd Rundgren. Si tratta di una bella versione di "I Saw The Light" canzone che il geniale musicista americano pubblicò nel 1972. Il brano apriva l'album "Something anything" e fu pubblicato anche come 45 giri ottenendo un buon successo arrivando alla numero 16 della classifica di Billboard. Le prime copie del singolo furono stampate in un bel vinile color blu.
Rundgren ha raccontato di aver scritto il brano di getto, in soli 15 minuti. Non solo: il musicista americano - che all'epoca aveva solo 24 anni - si è occupato anche dell'arrangiamento e della produzione e ha suonato personalmente ogni singolo strumento.
Prima di inserirla nella versione deluxe di Fade, gli Yo La Tengo avevano già pubblicato la cover di I Saw The Light nella compilation "Super Hits Of The Seventies" realizzata lo scorso anno dalla stazione radio del New Jersey WFNU.
V…

Lodovica Comello: una cover nel suo nuovo album Universo

C'è anche la cover di "I Only Want To Be With You" nel disco di debutto di Lodovica Comello star della serie tv cult della Disney “Violetta” dove interpreta il ruolo di Francesca
Lodovica Comello, classe 1990, ha da poco pubblicato il suo primo album da solista “Universo” (prodotto da MAS e distribuito da Sony Music in Italia, Argentina e Spagna.

La versione originale di "I Only Want to Be With You" risale a esattamente 50 anni fa. Il primo luglio del 1963 fu infatti il singolo di debutto dell'allora giovanissima Dusty Springfild che ottenne uno straordinario successo di vendite: numero 4 della classifica UK e numero 12 di quelle americane.
Lunga però la lista delle cover di successo della canzone: negli anni 70 la versione di riferimento è stata quella dei Bay City Rollers, negli 80 a riportare il brano in classifica hanno pensato i Tourists di Annie Lennox e Samantha Fox, mentre nel nuovo millennio il brano è stato ripreso non successo da Tina Arena.
O…

White Lies: la cover di "I Would Die 4 U"

Si intitola "Small Tv" il nuovo EP dei White Lies, trio inglese balzato agli onori della cronaca con il debutto del 2009. Ce ne occupiamo perché tra le 5 tracce del lavoro, due sono delle cover: un tributo a Prince sulle note di "I Would Die 4 U" e un omaggio a Lana Del Rey con una versione della sua "Ride". L'EP è stato distribuito in edizione limitata occasione del nuovo tour europeo e non è disponibile in rete. Tour nel quale la band ha spesso proposto dal vivo proprio la canzone dei Prince. "I Would Die 4 U" è stato il quarto e ultimo singolo estratto da Purple Rain, contribuendo al successo del disco che con 20 milioni di copie vendute non solo è il disco di maggior successo nella carriera di Prince, ma anche uno degli album più venduti di tutti i tempi. Il brano - che sul disco dura meno di 3 minuti - arriva a superare i 10 minuti di durata nella versione extended pubblicata su singolo 12''. Una interminabile versione di oltre…

Of The Night: il nuovo singolo dei Bastille

Il nuovo singolo dei Bastille si intitola "Of The Night" ed è una doppia cover. In pratica è un medley realizzato unendo le cover di due differenti canzoni degli anni 90. Si tratta di The Rhythm of the Night degli italiani Corona e Rhythm Is a Dancer dei tedeschi Snap!
Una sorta di mash-up realizzato però attraverso le cover di due canzoni molto ballate tra il 1992 e il 1993 ed entrambe molto popolari anche in Italia. La versione realizzata dai Bastille non ha però nulla delle atmosfere dance degli originali, almeno nella versione radio che assomiglia più ad una ballata notturna, quasi una ninna nanna rarefatta. Nel singolo sono state però anche inseriti numerosi remix. Il brano - che nel 2012 la band aveva inserito nel mixtape distribuito in free download - fa parte della ristampa del disco di debutto del gruppo intitolato "All This Bad Blood". Non un capolavoro ma meglio degli originali.

Dire Straits Legends: 5 date in Italia

I Dire Strais Legends sono sicuramente qualcosa di più di una "tribute band". A loro piace definirsi una "concept band" nata dall'amore per la musica scritta da Mark Knopfler e che negli anni ha visto riuniti molti nomi noti legati alla storia della band inglese,
Il frontman del gruppo è però l'italiano Marco Caviglia, per molti anni alla guida dei Solid Rock, Tribute band attiva e apprezzata in tutta Europa.
I Dire Straits Legends stanno per tornare in concerto in Italia con una nuova line-up che vede per la prima volta sullo stesso palco Phil Palmer, Pick Withers, Jack Sonni, Mel Collins, Danny Cummings Una formazione di altissimo livello completata dalla presenza di Primiano Di Biase (tastiere) e Maurizio Meo (Basso).
Phil Palmer - leggendario session man che negli anni ha suonato con Bob Dylan, Eric Clapton Tina Turner, Elton John otre che con gli stessi Dire Straits - avrà il ruolo di direttore musicale.
Pick Withers ha suonato la batteria con la band…

Joe Bonamassa rende omaggio a Jimi Hendrix

Joe Bonamassa che suona un classico di Jimi Hendrix non è una notizia che sorprende troppo, vista la grande passione del chitarrista americano per il blues. Finora però Bonamassa non aveva mai pubblicato una sua cover del grande mancino di Seattle, e forse questo è già più sorprendente visto che nel corso della sua carriera dal 2000 ad oggi la lista dei musicisti ai quali ha reso omaggio è parecchio lunga.
Ora una versione di "Are You Experienced" è stata inserita nel  DVD Tour de Force: Live In London, registrato nel corso delle date londinesi dello scorso Marzo. Dai quattro show che avevano scalette diverse, sono stati realizzati altrettanti differenti DVD venduti separatamente. La cover di Hendrix compare nel concerto al Borderline del 26 marzo.
Ad accompagnare Bonamassa sul palco del piccolo locale di Soho, c'erano Anton Fig alla batteria e Michael Rodes al basso.
La versione originale di "Are You Experienced" risale al 1967 e chiudeva l'omonimo album d…

Ariana Grande: la cover di "Last Christmas"

Ariana Grande, giovane star della musica e della TV americana, ha realizzato una sua versione di "Last Christmas" degli Wham!. Per ora il brano è stato pubblicato su iTunes e circola su SoundCloud. Ogni settimana però la popstar, che ha presentato il backstage degli MTV EMA 2013 ad Amsterdam, svelerà uno dei brani che andranno a comporre il suo EP di Natale . La Grande - nata in Florida ma di origini italiane - è diventata famosa negli USA grazie alla sit-com Victorious.
La versione originale di "Last Christmas" risale al 1984, quasi 10 anni prima che Ariana nascesse! Il brano porta la firma di George Michael ma il merito del successo fu anche della casa discografica. La canzone in origine infatti doveva inizialmente uscire in occasione della Pasqua del 1985 e il brano doveva intitolarsi Last Easter("La scorsa Pasqua") Fu la CBS ad insistere affinché il disco uscisse per il Natale e così il titolo venne cambiato. Il testo della canzone in effetti non …

La cover di "High Hopes" è il nuovo singolo di Bruce Springsteen

Uscirà il prossimo 25 novembre il nuovo singolo di Bruce Springsteen intitolato "High Hopes". E fa già molto discutere. Innanzi tutto perché si tratta di una sorpresa, visto che i fan non si aspettavano una nuova uscita discografica. Poi perché la sua casa discografica dopo aver annunciato l'uscita del brano, ha stranamente rimosso la notizia dal sito. Notizia che è però stata poi confermata con un tweet dalla stesso Springsteen.
E' bastato poco poi ai fan del per scoprire che in realtà non si tratta di una canzone del tutto nuova. E' infatti la cover di un brano scritto da Tim Scott nel 1987 e pubblicato nel suo album The Lonsome Sound uscito per la Geffen. Nel 1990 il brano è stato poi ripreso dai The Havalinas, band che accompagnava lo stesso Scott. Entrambe le versioni non ebbero però particolare fortuna nelle classifiche. Lo stesso Spreengsteen aveva già pubblicato il brano nel 1996 all'interno dell'EP Blood Brothers e lo aveva riproposto dal vivo l…

Mina e Fiorello: la cover di "Baby It's Cold Outside"

E' Rosario Fiorello l'ospite d'onore del nuovo album di Mina che esce oggi nei negozi di dischi. Si tratta di un duetto sulle note della celebre "Baby it's cold outside", standard scritto da Frank Loesser nel 1944. Nonostante il testo della canzone non abbia alcun riferimento esplicito al Natale, il brano è diventato negli anni un vero e proprio classico natalizio, grazie alle tante cover di successo come quelle di Ray Charles, Louis Armstrong, Dolly Parton e Rod Stewart.
E' la prima volta che Mina e Fiorello cantano insieme su un disco, ma già in passato la Tigre di Cremona aveva avuto parole d'elogio per lo showman siciliano.
La cover fa parte dell'album Christmas Song Book che contiene 12 brani, ovviamente tutti legati al Natale,
Come è spesso capitato negli ultimi anni di carriera di Mina, la storica voce della musica italiana non apparirà in alcuna foto all'interno della confezione del nuovo disco, venendo ritratta con una caricatura…

Anche Eddie Vedder nel tributo agli Hunters & Collectors

Sono Eddie Vedder dei Pearl Jam e Neil Finn dei Crowded House gli ospiti pù importanti di Crucible, album tributo alla musica dgli Hunters & Collectors, band non molto nota al pubblico italiano, ma che ha rappresentato una delle punte di diamante della scena rock australiana. Nata a Melburne nel 1981, la band capitanata dal cantante e chitarrista Mark Seymour ha pubblicato una decina di album tutti di buona fattura, senza però riuscire mai a sfondare al di fuori dei confini continentali.
Sono 15 le canzoni contenute nella raccolta e oltre ai già citati Eddie Vedder e Nei Finn compaiono nel disco anche gli australiani Birds Of Tokyo, i Cloud Control e i Something for Kate.

Interessante la scelta di pubblicare il tributo Crucible su un doppio CD con nel secondo disco tutte le versioni originali. Una bella possibilità per scoprire il repertorio di una band che ha certamente influenzato molto la scena musicale australiana
La cover più interessante del disco è certamente quella reali…

A Genova un Tributo a Ray Charles

"Naim Abid Meets Ray Charles".
E' questo il titolo scelto per il concerto tributo al grande genio del soul ideato da Naim, poliedrico performer genovese, leader della band dei Tuamadre.
"Cieco e nero, padre del soul - ci spiega Naim - mi ha catturato subito per il groove, e la vocalità multidimensionale, quasi inafferrabile. Una sfida” - aggiunge - “cui non posso rispondere con l'imitazione, ma con un umile benché convinto omaggio personale". Il concerto è in programma al Kitchen di Via San Donato, 13 a Genova.
Per Naim si tratta di un nuovo appuntamento con le "Crooner Nights"; dopo l'apprezzato omaggio alla musica Frank Sinatra,
Ed infatti le “Crooner Nights” non sono tributi in cui l'artista cerca di riprodurre il personaggio, ma momenti di teatro musica che il trentenne Naim usa per evocare l'arte e la biografia del protagonista della serata: ne racconta aneddoti e gesti e ne ripercorre le hits con la propria vocalità (e che vocalit…

L'album di Natale di Giovanni Allevi

Anche il pianista Giovanni Allevi ha preparato un album interamente dedicato al Natale. Il disco, intitolato “Christmas for you” esce il 19 novembre e la ricca tracklist (ben sedici brani) comprende grandi classici intramontabili che Allevi ha selezionato erielaborato al pianoforte. Grandi classici come  “Adeste fideles” e il “Te Deum”, “Silent night” e “White Christmas”, ma anche “Jingle bells” e l’”Ave Maria” di Bach/Gounod, nella versione presentata per la prima volta dal vivo da Allevi davanti a Sua Santità Papa Francesco in Piazza San Pietro, in occasione della Festa della Famiglia.
Grande spazio dunque nel disco al repertorio più "sacro" mentre tra i brani più pop vi segnalo invece la presenza di "Santa Claus is coming to town", classico scritto da Haven Gillespie  e J. Fred Coots nel 1932, ma trasmesso per la prima volta per radio nel giorno del ringraziamento del 1934. Incredibilmente infatti gli autori ebbero difficoltà all'inizio a trovare un ca…

Jake Bugg: la cover di Hey Hey My My di Neil Young

Jake Bugg è certamente uno dei cantautori più interessanti della nuova scena musicale inglese. Il suo album di debutto uscito alla fine dello scorso anno, ha raggiunto la vetta delle classifiche UK vendendo oltre 300 mila copie. Ora, in attesa dell nuovo album che si intitolerà "Shangri La", il cantante di Nottingham ha pubblicato ufficialmente la sua esibizione dello scorso 11 settembre all' iTunes Festival di Londra. Si tratta in realtà di un mini show con solo sei brani, ma nella scaletta spicca la presenza "Hey Hey My My" grande classico di Neil Young.
La versione originale risale al 1979 e faceva parte dell'album "Rust Never Sleeps".Il brano fu scritto dal grande artista canadese sull'onda emotiva della morte di Elvis Presley.
Nel 2000 anche gli Oasis pubblicarono una loro versione del brano, contenuta nell'album live "Familiar To Millions".
La versione di Bugg, che aveva già proposto dal vivo il brano nei suoi live, è inter…

Mogol a Genova: Pensiri e Parole con Radius Portera e Solieri

Lunedì 18 novembre alle ore 21 a Genova, appuntamento con un interessante Tributo a Lucio Battisti. Sul palco del Teatro della Corte salirà infatti Mogol per lo spettacolo "Parole e Musica" durante il quale il celebre autore, intervistato dalla giornalista Lucia Marchiò, racconterà, tra aneddoti e curiosità, gli oltre cinquant'anni di carriera di paroliere con particolare attenzione al periodo che lo ha visto collaborare con Lucio Battisti.
Nel corso della serata spazio anche alle esibizioni live con brani eseguiti dai Rosa Scarlatto Group, band formata da docenti CET, la famosa università della musica fondata da Mogol a Terni.
Inoltre ci saranno tre chitarristi d'eccezione come Alberto Radius (Formula 3), Ricky Portera (chitarrista di Lucio Dalla e fondatore degli Stadio), e Maurizio Solieri ( chitarrista e autore di Vasco).
Il profitto della serata sarà devoluto alla Onlus Man in the Mirror, che si occupa di lotta alla leucemia. Biglietti a partire da 33,47 …

Moody: la cover di I've Got You Under My Skin

E' la cover di  "I've Got You Under My Skin" il nuovo singolo dei Moody, giovane band milanese che si sta facendo notare nel panorama musicale rock e indie.

Il classico di Cole Porter è stato ripreso in una chiave molto moderna con un contaminazione rap grazie al featuring del rapper emergente FK (Flow Killa).

Certamente curioso e originale il video che accompagna il brano che punta a sfruttare l’interattività offerta dal web. Si tratta di un progetto  realizzato dal videomaker Gabriele Buttafuoco, che permette all’ascoltatore, attraverso una schermata iniziale, di dare il via a 4 versioni del video con 4 formazioni diverse, scegliendo il frontman della band in uno scambio di ruoli tra il cantante DiMo (Mariano Dimonte), il chitarrista Nino Maggioni, il bassista Emanuel Bisquola e il batterista Francesco Calabretti.

Il video è un omaggio per i fan dei Moody, molto attivi sulla rete, che grazie a Musicraiser stanno sostenendo la realizzazione del secondo albu…

Celine Dion e Stevie Wonder: il duetto

Il nuovo album di Celine Dion contiene una cover interessante: una nuova versione di "Overjoyed" di Stevie Wonder cantata insieme al grande musicista americano.
La versione originale risale al 1985 anche se in realtà il brano fu scritto nel 1979 quando Wonder stava lavorando all'album "The Secrtet Life Of Plants". Nel 1983 il geniale musicista americano eseguì la canzone nel corso di una puntata del programma televisivo Saturday Night Live ma poi il brano rimase ancora a lungo nel cassetto prima di essere pubblicata all'interno dell'album "In Square Circle". Uscì anche come singolo e raggiunse la vetta della classifica Adult Contemporary di Billboard oltre che la posizione numero 24 della classifica assoluta.
Ora arriva questa nuova versione che fa parte del nuovo lavoro di Celine Dion intitolato Love Me Back To Life.
Già nel corso dei suoi concerti a Las Vegas la cantante canadese aveva proposto al pubblico la cover del brano con duetto &quo…

BBC Radio 1′s Live Lounge 2013: tutte le cover

E' uscito BBC Radio 1′s Live Lounge 2013,  l'ottavo volume della compilation che ogni anno raccoglie le migliori esibizioni del popolare programma radiofonico inglese trasmesse nel corso della passata stagione. L'album contiene 40 canzoni alle quali si aggiungono altri 13 brani contenuti nella versione deluxe di ben 3 CD.
Il livello qualitativo dei brani è come al solito piuttosto discontinuo e francamente inferiore rispetto ai primi capitoli della serie,  a testimonianza di come la scena musicale inglese delle ultime stagioni sia meno interessante rispetto a qualche anno fa. Spazio dunque a molti dei protagonisti più giovani delle classifiche britanniche come Ellie Goulding , Olly Murs , Bullet For My Valentine, Gabrielle Aplin e Frank Turner. Per quanto riguarda la scelta delle canzoni originali la scelta è caduta spesso su nuove hit ma non mancano classici del passato presi dal repertorio di Michael Jackson, AC/DC, Foo Fighters e Rainbow. Come sempre la raccolta compr…

The Beatles On Air: Live at the BBC Volume 2: tutte le cover

Molte cover ma poco materiale veramente inedito nel doppio album dei The Beatles On Air: Live at the BBC Volume 2 in uscita il prossimo 11 Novembre.
D'altronde nel caso dei Fab Four è stato già abbondantemente raschiato il fondo del barile e trovare incisioni realmente inedite è davvero un'impresa. La doppia raccolta contiene ben 63 tracce. In realtà però le canzoni sono solo 40 delle quali 37 sono del tutto inedite. Gran parte delle cover presenti era però già state pubblicate in precedenza, come nel caso di Lucille di Little Richrds, Words of Love di Buddy Holly, I got a woman di Ray Charles e Roll Over Beethoven di Chuck Berry.
Alla fine dunque sono sono due le cover veramente interessanti presenti nella raccolta.
I'm Talking About You è un brano di Chuck Berry del 1961. Fu pubblicato come singolo senza però particolare successo in classifica. Il brano è stato ripreso anche dagli Hollies e dai Rolling Stones. I Beatles lo suonarono spesso dal vivo e una cover era stata …

Franco Battiato & Antony: due cover nel nuovo disco live

Uscirà il prossimo 26 novembre, su etichetta Universal Music, l'album live di Franco Battiato & Antony and The Johnsons dal titolo "Del suo veloce volo" e conterrà anche alcune cover davvero interessanti. Il disco è stato registrato nel corso dei due concerti estivi a Firenze e Verona che hanno visto i due artisti condividere il palco, accompagnati dalla Filarmonica Arturo Toscanini.
Il disco comprende sedici brani, alcuni tratti dal repertorio di Antony and The Johnsons, altri da quello del cantautore siciliano. Ma scorrendo la tracklist spicca la presenza della bella  "As tears go by", brano che Mick Jagger e Keith Richard scrissero  insieme al loro manager dell'epoca Andrew Loog Oldham. La prima versione del brano non fu però incisa dai Rolling Stones ma da Marianne Faithful, che la portò al successo nel 1964. La band inglese pubblicò la propria versione l'anno dopo e incise anche una versione in italiano con il titolo di "Con le mie l…

La cover di Call Me dei Blondie per Antonella Lo Coco

Il nuovo singolo di Antonella Lo Coco,  cantante che si era fatta notare nel corso della quinta edizione di X Factor, torna in radio con  la cover di “Call me” che fa parte del suo nuovo EP intitolato “LOVERCOVER” (Agidi/Kiver Digital),

“Call me” è l'interpretazione in chiave acustica di Antonella del famoso brano dei Blondie, che nel 1980 raggiunse la vetta della classifica dei singoli negli Stati Uniti e in Inghilterra, diventando la maggiore  hit del gruppo. Anche in Italia la canzone ebbe grande successo anche se si fermò alla numero 26 della nostra Hitparade. Ma si sa che spesso da questo punto di vista le classifiche del nostro paese sono bugiarde.
Il brano - prodotto da Giorgio Moroder - fu utilizzato nella colonna sonora del film American Gigolo con Richard Gere.

Recentemente il singolo è stato presentato da Antonella nel corso della trasmissione Io Canto, condotta in prima serata su Canale 5 da Gerry Scotti, nella quale la LO COCO è uno dei 5 membri della giuria d…

Verdiana nel nuovo EP una cover di Purple Rain

Verdiana Zangaro, cantante che si era fatta notare in occasione dell'ultima edizione del talent Amici arrivanto quarta, ha pubblicato un nuovo EP intitolato 'Io dal vivo'
Nel disco la 26enne cantante calabrese ha inserito anche una cover di "Purple Rain" di Prince. La versione originale fu pubblicata dal geniale artista di Minneapolis nel 1984 e dava il titolo non solo all'indimenticabile album (uno dei migliori nella carriera del cantante) ma anche al film (decisamente meno bello e giustamente snobbato da pubblico e critica). 
La versione di Verdiana è acustica e molto più breve rispetto all'originale, che sull'album sfiorava i 9 minuti mentre nella versione su singolo era stata praticamente dimezzata.
L’EP - pubblicato dalla Carosello - è stato registrato in un solo “take” e senza post produzione e mette in luce le buone doti canore della giovane cantante.
“Ho sempre pensato che sul palco sia indispensabile portare il tuo viaggio dall'inizio …

My American Way: il nuovo album di Renzo Arbore

A 76 anni Renzo Arbore torna con un nuovo disco intitolato "My American way!" e che lo vede insieme alla sua nuova band simpaticamente ribattezzata The Arboriginals.
Come suggerisce il titolo, si tratta di un disco di canzoni cantate in inglese ma appartenenti rigorosamente al repertorio dei classici della musica italiana, più un paio di sue canzoni.

Un lavoro che mostra in pieno il lato crooner dell'artista: con brani brani destinati ad essere adottati, personalizzati e riletti nel tempo, come accade nel jazz che vive di un repertorio "senza tempo".
Tra le canzoni presenti spiccano classici come "Ciao Ciao Bambina" di Domenico Modugno o la celeberrima "Anima e Core" scritta nel 1950 da Salve D'Esposito e dal paroliere Tito Manlio. «Le 'mie' canzoni, vista l'età (...la mia) sono tante», afferma Renzo Arbore, «vanno da quelle napoletane (che ho 'riletto' tante volte) a quelle americane, messicane, francesi, cubane e…

Jacob Collier fa impazzire il web con una cover di Stevie Wonder

300 mila visualizzazioni in pochi giorni per il nuovo video di un cantante emergente, che non ha partecipato ad nessun talent televisivo Quasi un record per Jacob Collier un ragazzino inglese che non ha ancora compiuto 20 anni e con le sue incredibili cover sta facendo impazzire il web.
Il ragazzino, nato in una famiglia di musicisti, combinando gli elementi di tutte le sue esperienze, ha sviluppato un proprio stile musicale, con la sua voce, le sue mani e i moltissimi strumenti che è in grado di suonare.
Il risultato è davvero sorprendente soprattutto visto che Jacob ha suonato e arrangiato da solo tutto quanto. La sua nuova cover è la celebre "Don't You Worry 'Bout A Thing" di Stevie Wonder. La versione originale risale al 1973 e faceva parte del capolavoro "Innervision" ma grande successe ebbero anche la cover realizzata dagli Incognito nel 1992 e quella di John Legend nel 2005. Jacob studia pianoforte alla Royal Academy di Londra e a15 anni aveva pu…

Un album di Natale per i Bad Religion

Forse non è vero che gli album di Natale sono tutti uguali. Il 29 ottobre è arrivato nei negozi di dischi "Christmas Songs" disco di canzoni natalizie realizzato daiBad Religion, leggendaria band della scena punk americana.
Si tratta di un mini album della durata di circa 20 minuti con 8 cover di classici del Natale più una nuova versione di "American Jesus" brano che la band portò al successo nel 1993.
Si tratta del diciassettesimo album nella carriera del gruppo californiano e uscirà come i precedenti la Epitaph, storica etichetta del punk americano. Per la band di Greg Graffin si tratta del primo album di Natale anche se il gruppo aveva in passato eseguito canzoni natalizie nel corso dello show radiofonico Almost Acoustic Christmas della radio di Los Angeles KROQ.
Una parte dei proventi del disco saranno donati alla SNAP, associazione che segue le giovani vittime di abusi sessuali compiuti da membri della Chiesa.
Tra i classici scelti dalla band oltre alla imma…