Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Un album di cover per Sandi Thom

Si intitola "The cover collection" il nuovo album di Sandi Thom, giovane cantautrice scozzese che nel 2006 si era fatta notare dal grande pubblico grazie al singolo "I wish I was a punk rocker (with flowers in my hair)".
Il nuovo album è il quinto della sua carriera e contiene 11 brani interpretati con uno stile originale e coraggioso, mischiando pop, folk, country e blues.
Il repertorio scelto spazia molto anche dal punto di vista temporale: dagli anni 70 di "The rain song" dei Led Zeppelin fino a "Times Like These" dei Foo Fighters che la band americana incise nel 2002.
Molto varietà anche per quanto riguarda i generi musicali dei brani visti che si passa dal folk di "River" di Joni Mitchell al rock rumorista di "Hurts" dei Nine Inch Nails.
Merita una nota particolare la cover di "Alone" che apre il disco. Non tanto per la qualità del brano, che fu portato al successo nel 1987 dal gruppo delle Heart, quanto per l…

Il Natale degli Erasure

Con oltre 25 milioni di dischi venduti nella loro carriera gli Erasure sono una delle formazioni più popolari della musica degli anni 80. Ufficialmente il duo composto da Vince Clarke e Andy Bell non si è mai sciolto, anche se dopo lo straordinario successo ottenuto nella prima parte della loro carriera, ha negli ultimi anni ridotto di molto le proprie pubblicazioni.
"Snow Globe" è il quindicesimo album in studio del duo, ed è un disco di canzoni natalizie, alcune delle quali composte per l'occasione, e che ha ottenuto un discreto successo in patria, dove la band è ancora molto popolare dopo i fasti che tra il 1986 e il 1997 li portarono ad ottenere un clamoroso record: 24 hit consecutive entrate a far parte della Top 20 del Regno Unito.
Il disco è stato pubblicato dalla storica etichetta Mute, la stessa per la quale il gruppo incide sin dagli esordi.
I classici natalizi presenti nell'album sono stati riarrangiati per l'occasione in stile synth pop. Colpisce in…

The Civil Wars: quattro cover nel nuovo EP

Per festeggiare il Record Store Day dello scorso 29 novembre i The Civil Wars hanno dato alle stampe uno speciale vinile in edizione limitata contenente quattro interessanti cover. L'EP  del duo americano formato da Joy Williams e da John Paul White, si intitola "Between The Bars" ed è stato pubblicato in formato 10".
Ad aprire il disco è "Sour Times" presa dal repertorio dei Portished. La band inglese la pubblicò nel 1994 nel suo album di debutto. Curioso che il duo americano abbia scelto di interpretare il brano, non particolarmente noto al pubblico statunitense. Versione deliziosa, con un arrangiamento acustico davvero suggestivo. La cover non è però inedita: la band americana l'aveva già pubblicata lo scorso anno come B Side di un singolo uscito sempre in occasione del Record Store Day, con sulla facciata A la cover di "Billie Jean" di Michael Jackson, anche essa presente nel disco. Una bella versione acustica del grande classico che fac…

Il Natale di Matteo Brancaleoni

Si intitola "Christmas With You" l'album di Natale di Matteo Brancaleoni, giovane crooner italiano nata a Milano ma cresciuto nella provincia di Cuneo.
Il disco contiene alcuni dei brani più classici della tradizione natalizia come "White Christmas", "Have Yourself A Merry Little Christmas" in un'intensa versione orchestrale, "Silent Night" e "Jingle Bells"  oltre alla canzone inedita in italiano, in rotazione radiofonica in questi giorni, “Natale Se Vuoi ”, scritta dallo stesso  Matteo.
“Avevo nel cassetto diverse registrazioni di questi brani effettuate con diverse formazioni dal quintetto alla grande orchestra, mi sono deciso a pubblicarli, proprio come un mio regalo di Natale agli amici e alle tante persone che mi seguono e mi dimostrano il loro affetto seguendomi”
Matteo, che è cresciuto con i dischi di Frank Sinatra e di Dean Martin, si è ispirato per il suo album proprio ai grandi interpreti americani. A partire dal…

Nuovo album di cover per Nancy Sinatra

A 73 anni compiuti Nancy Sinatra torna con un nuovo album interamente di cover version. Il disco si intitola "Shifting Gears" e contiene 15 classici selezionati con cura dalla cantante americana. Si tratta di brani scoperti nei suoi archivi personali e sui quale è stato fatto un lungo lavoro di produzione durato quasi 5 anni.
Per la figlia del grande Frank si tratta del ritorno sulle scene musicali dopo quasi 10 anni visto che il suo ultimo album in studio risaliva al settembre del 2004.
Accompagnata da un'orchestra di 40 elementi, la cantante americana interprta grandi capolavori di autori come Cole Porter, Jimmy Webb, George Gershwin e Neil Diamond.
"As Time Goes By" faceva parte della colonna sonora del film Casablanca mentre "I don't know how to love him"  fu composta da Tim Rice e Andrew Lloyd Weber per il musical "Jesus Christ Superstar".
La cover di "Holly Holly" è certamente una delle più interessanti del disco. La ver…

Capital Cities: la cover di "Staying Alive" dei Bee Gees

Oltre 4 milioni di copie vendute nel mondo, di cui quasi 3 milioni nei soli Stati Uniti. Senza contare le oltre 30 milioni di copie vendute dall'album nel quale compariva, la celebre colonna sonora del film Saturday Night Fever che rimase per 24 settimane alla numero uno della classifica di Billboard ed è la soundtrack più venduta di tutti i tempi.
Sono le cifre da record di "Staying Alive" il celebre singolo dei Bee Gees che nel 1977 arrivò alla numero uno nelle classifiche americane, inglesi, italiane, canadesi, australiane, olandesi, spagnole e brasiliane.
Il brano apriva la colonna sonora del celebre film La Febbre Del Sabato Sera e che fu prodotto da Robert Sigwood, manager del terzetto australiano. Alla già lunga lista di cover si aggiunge ora quella realizzata dai Capital Cites, duo americano di indie pop balzato in cima alle classifiche con il singolo "Safe and Sound". La loro versione del classico dei fratelli Gibb circola in rete già da tempo ma ora …

Morrissey rende omaggio a Lou Reed

Arriverà anche in una speciale tiratura su vinile la cover di "Satellite Of Love" cantata da Morrissey, omaggio al compianto Lou Reed che dallo scorso 3 dicembre è disponibile su iTunes.
Si tratta di una versione live del classico di Reed registrata a Las Vegas nel 2011
"Non ci sono parole per esprimere la tristezza per la morte di Lou Reed. Sarebbe dovuto esserci per tutta la mia vita. Sarà sempre nel mio cuore. Grazie a Dio esiste chi, come Lou, si muove all'interno delle proprie leggi, altrimenti immaginate come sarebbe noioso il mondo." ha dichiarato l'ex cantante degli Smiths.
La versione originale di Satellite Of Love risale al 1972 anche se faceva già parte del repertorio live dei Velvet Underground. Fu pubblicato come singolo e all'interno dell'album Transformer, senza ottenere all'epeca particolare successo. La canzone fu prodotta da David Bowie che compare anche nei cori.
Molte negli anni le cover degne di nota, dagli Eurythmics agli U…

Sam Bailey vince X Factor UK con la cover di “Skyscraper”

Si chiama Sam Bailey, ha 36 anni , è londinese ed è la vincitrice della decima edizione di X Factor nella versione inglese. Nella puntata finale trasmssa dalla ITV la cantante ha sbaragliato la concorrenza grazie all’interpretazione di “Skyscraper” di Demi Lovato. Il brano sarà pubblicato ufficialmente il prossimo 18 dicembre 2013 visto che in Inghilterra il regolamento del talent è diverso dal nostro paese e non prevede nessun inedito per i concorrenti. Un’altra particolarità dell’edizione inglese consiste nel destinare i ricavi provenienti dalla cover del vincitore ad alcuni enti di beneficenza.

La Bailey è un’ex guardia carceraria e ha dichiarato che nei prossimi giorni, tornerà in carcere per ringraziare tutti del supporto.
La cantante oltre a scrivere il suo nome nel prestigioso albo d'oro del programma che in passato ha lanciatato personaggi come Leona Lewis, One Direction e Olly Murs, ha vinto anche un contratto discografico e la possibilità di aprire i concerti di Beyo…

Pink: la cover di Time After Time

I numeri del successo di un brano come "Time After Time" di Cyndy Lauper sono anche quelli delle cover. Più di cento secondo wikipedia gli artisti che hanno negli anni interpretato la canzone, anche se la "bibbia" del settore - il sito  SecondHandSongs - si è fermata "solo" a quota 75.
Ora si aggiunge alla lista delle cover "ufficiali" e regolarmene reperibili su supporto discografico anche la versione realizzata da P!nk, contenuta nel suo nuovo DVD dal vivo intitolato The Truth About Love Tour (Live From Melbourne) edisponibile per ora solo per il mercato australiano.
Un'ora e 50 minuti di esibizioni live con in bella evidenza la cover del classico che la Lauper scrisse nel 1983 insieme al suo tastierista e arrangiatore Rob Hyman che canta anche nei cori.
La versione di Pink è acustica con il solo accompagnamento del suo chitarrista Justin Derrico. Nulla a dire il vero di particolarmente sorprendente, visto che molte delle cover del brano…

Michele Bravi: tutte le cover dell'EP di debutto

Ci sono cinque cover, oltre all'inedito scritto da Tiziano Ferro e Zibba, nell'EP di debutto di Michele Bravi, fresco vincitore della settima edizione di X Factor.
Le cover sono state scelte come sempre tra quelle eseguite nel corso delle puntate del talent, selezionate con la consueta originalità da Morgan.
"Carte da Decifrare" di Ivano Fossati è il brano con il quale il giovane cantante umbro ha esordito nella prima puntata dello show. La versione origianale risale al 1993.
"Mad World" è un canzone che i Tears For Fears portarono al successo nel 1982 per il loro album di debutto. La cover di Michele si ispira però alla bella versione cantata da Gary Jules per la colonna sonora del film Donnie Darko.
Coraggiosa la scelta di "See Emily Play" secondo singolo pubblicato in carriera dai Pink Floyd e certamente non uno dei loro brani più noti al grande pubblico.
"God only knows" è invece uno dei grandi classici dei Beach Boys. La band califo…

La cover di Man in The Mirror nella Finale di X Factor 7

Si è aperta con un omaggio a Michael Jackson la finale della settima edizione di X Factor. Sul palco del Forum sono saliti Giorgia, Elisa, Marco Mengoni e Mario Biondi che hanno intonato la celebre "Man In The Mirror". Una versione semi acustica con i tamburi a fare da base e immagine. I costumi dei ballerini omaggiano il Sudafrica di Nelson Mandela e il viso di Madiba a fare da scenografia.
La versione originale risale al 1987: il Re del Pop la inserì nell'album Bad e la pubblicò come quarto singolo da quel fortunato LP.
 Interpretazione impeccabile dal punto di vista formale ma, come spesso capita in queste occasioni televisive, un po' troppo "fredda".
Gli ospiti hanno poi duettato nel corso del programma con i quattro finalisti: gli Ape Escape per Simona Ventura, Violetta per Mika, Aba per Elio e Michele per Morgan.


Giorgia - X Factor - Man In The Mirror - 12...di nikogiorgia

Dalla Svizzera una cover di Roadhouse Blues

"Roadhouse Blues" è uno dei lati B più famosi della storia del rock. Nel febbraio del 1970 infatti il brano fu pubblicato dai Doors come retro del singolo "You Make Me Real" ma divenne ben presto uno dei brani più conosciuto della band e uno dei loro cavalli di battaglia nelle esibizioni live.
Ora il brano è stato ripreso - in modo a dire il vero non proprio impeccabile - dai Tears For Beers, curiosa band di gangsta blues proveniente dalla Svizzera e attiva dal 1994.
Nel loro nuovo album intitolato Blues Cadillac Live il gruppo si lancia in una serie di riletture di grandi classici del blues, interpretati certo con grande passione e rispetto ma anche un una pronuncia non fa esattamente pensare al delta del Missisippi.
Bisogna anche ammettere che ricantare un classico di Jim Morrison senza andare incontro alle critiche non era certamente un compito agevole. In passato avevano tentato una cover di "Roadhouse Bluese" anche gli Status Quo, i Blue Oyster Cult…

Danila Satragno: la cover di Silent Night con Ornella Vanoni e Paolo Fresu

C'è anche la cover di "Silent Night" cantata con Ornella Vanoni e impreziosita dalla tromba di Paolo Fresu nel nuovo album natalizio di Danila Satragno, apprezzata cantante e vocal couch originaria della provincia di Savona.
Il disco intitolato "Christmas in Jazz" è uscito lo scorso 6 dicembre per l'etichetta Vocal Care, in digital download e su tutte le piattaforme streaming (distribuito da Artist First).
L’album contiene dodici brani della tradizione natalizia riadattati in chiave jazz da musicisti del calibro di Paolo Fresu, Luca Mannutza (arrangiamenti), Rosario Bonaccorso e Nicola Angelucci con il contributo di Giampaolo Casati, Armando Corsi, Dino Rubino, Fabio Rinaudo, l’On Stage Music Choir e Chiara Cattaneo. Tra gli ospiti anche Gino Paoli che canta il brano "Babbo Natale e Maria".

«Quando da bimba ascoltavo Judy Garland e Bing Crosby - racconta Danila - sognavo che da grande avrei interpretato le più belle canzoni di Natale al fianco di g…

Lily Allen: la cover di "Somewhere Only We Know" dei Keane

Lily Allen ritorna alla numero uno della classifica inglese grazie alla cover di "Somewhere Only We Know" dei Keane. Il brano è stato scelto per lo spot nataliziio del marchio di abbigliamento John Lewis, in onda sulle principali emittenti televisive inglesi, e ciò ha certamente contribuito non poco al successo della canzone.
La cover aveva già raggiunto la vetta della classifica lo scorso 24 novembre prima di scivolare alla posizione numero quattro per poi tornare in vetta alla UK Chart. Per la cantante inglese si tratta della terza "number one" in carriera: le era già successo con Smile nel 2006 e The Fear nel 2009.
La versione della Allen, orchestrale e molto zuccherosa, ha fatto meglio dell'originale dei Keane che nel 2004 non andò oltre la terza posizione in classifica.
Già più di 3 milioni le visualizzazioni su YouTube


A Roma una serata Tributo a Lucio Dalla

Erica Mou, Pierdavide Carone, Ilaria Porceddu e Renzo Rubino saranno ospiti martedì 10 dicembre 2013 alle 21:00 di  ”Senza filtro a Teatro” a via Tirso a Roma, nel segno delle loro canzoni e di quelle di un grande della musica italiana: Lucio Dalla.
I quattro cantanti hanno in comune il fatto di aver partecipato al Festival d Sanremo: Carone lo fece nel 2012 proprio insieme a Lucio Dalla con la canzone "Nani". La Porceddu e Rubino erano in gara tra i giovani nella edizione di quest'anno e sono entrambi saliti sul podio. Anche Erica Mou arrivò terza tra i giovani nel 2012.
Un concerto di due ore in cui i protagonisti della serata proporranno la loro musica in versione“unplugged” e si racconteranno attraverso le canzoni e un dibattito con lo stesso Mannucci.
“Senza Filtro” è un’iniziativa nata in una libreria-caffè romana, il “N’Importe Quo” dove ogni giovedì sera il giornalista e critico musicale Stefano Mannucci proponeva al pubblico un artista degno di attenzione. Visto …

Una cover di Lavezzi nel nuovo album di Paolo Cattaneo

Contiene anche la cover di un brano di Mario Lavezzi il nuovo album di Paolo Cattaneo. Il disco si intitola La Luce Nelle Nuvole ed è il terzo lavoro nella carriera del cantautore bresciano.
Si tratta di una eterea versione di "Le Tue Ali", brano che Lavezzi scrisse nel 1976 e inserì nel suo album di debutto come solista intitolato "Iaia". La canzone fu anche pubblicata come 45 giri ottenendo un discreto successo soprattutto nelle allora primissime radio private. Qualche anno più tardi il brano fu ripreso con successo da Anna Oxa che lo pubblicò nell'album "La Mia Corsa" del 1984.
La canzone fu scritta da Mario Lavezzi insieme a Daniele Pace, Oscar Avogadro.La versione di Paolo Cattaneo è molto distante dall'originale, perde la componente più beat e si veste di elettronica minimale e di archi.
L'album "La Luce Nelle Nuvole” è stato pubblicato per l'etichetta Eclectic Circus e contiene nove brani realizzati grazie al contributo di mol…

Paul Mc Cartney sul palco insieme ai Beatles giapponesi: ma sarà vero?

E' il sogno inconfessabile di ogni Tribute Band: condividere il palco con i propri idoli. Ed è quello che è incredibilmente capitato ai The Parrots, formazione giapponese specializzata nel repertorio dei Beatles, che lo scorso 20 novembre ha avuto l'onore di suonare assieme a Paul Mc Cartney.
Secondo quanto raccontato dal quotidiano inglese Daily Mirror, il 71 enne cantante inglese, a Tokyo per una tappa del suo tour "Out there", ha pensato di fare una sorpresa alla moglie Nancy per il suo cinquantaquattresimo compleanno e le ha regalato una esibizione davvero speciale presso la Abbey Road Live House, un piccolo locale nella zona di Roppongi della capitale nipponica nel quale i Parrots sono la band di casa.
Paul è salito sul palco per suonare la hit del 1964 "I saw her standing there" anche se forse, viste le circostanze, "Birthday" sarebbe stata la canzone più adatta.
La formazione giapponese è composta da Mamori Yoshii nelle vesti di John Lenno…

Mario Biondi: la cover di Driving Home For Christmas

Si distingue per una certa originalità nella tracklist il nuovo album di Natale di Mario Biondi. L'album si intitola simpaticamnete "Mario Christmas" è un progetto discografico che racchiude undici canzoni: otto brani classici natalizi e due inediti e oltre al duetto con gli Earth, Wind and Fire sulle note di "After The Love Has Gone".Tra le canzoni natalizie interpretate dal cantante catanese non mancano le sorprese. Come ad esempio una divertente cover di "Driving Home For Christmas" di Chris Rea. Si tratta di un classico di Natale abbastanza "recente" visto che la versione originale risale al 1988. All'epoca il brano in realtà non ebbe un grande successo commerciale. Si fermò alla numero 53 della classifica UK ma il successo è poi proseguito negli anni.
Il chitarrista inglese ha raccontato di aver scritto il brano molti anni prima della sua pubblicazione e di avero tenuto a lungo nel cassetto.
Mario Biondi ha riarrangiato il brano i…

Bianca Atzei: la cover di One Day I'll Fly Away

Bianca Atzei ha cantato una sua versione di “One Day I’ll Fly Away” per la colonna sonora della fiction di Rai 1 “Anna Karenina” con protagonista Vittoria Puccini.
La giovane cantante milanese - da molti segnalata come una delle possibili protagoniste del prossimo Sanremo -  interpreta il brano in modo convincente, mettendo in evidenza oltre alla grinta esibita con i suoi primi singoli, anche una certa eleganza.
La versione originale di "One Day I’ll Fly Away” risale al 1980. Il brano - che porta la firma di due grandi della musica come Joe Sample e Will Jennings, fu inserito da Randy Crawfard nel suo quarto album Now We May Begin ed ottenne subito un grande successo di critica e di pubblico. Il 45 giri arrivo alla numero uno nelle classifiche di Belgio e Olanda e alla numero due in quelle inglesi.
Interessante anche la lista delle cover del brano, nella quale spicca la versione di Shirley Bassey del 1996 e soprattutto quella camtata da Nicole Kidman nel 2001 nella colonna sonor…

Elvis Uncovered: tutte le cover del Re del Rock

Elvis è stato il Re del Rock, e lo è stato nonostante non abbia mai scritto una canzone. In altre parole, gran parte del suo repertorio era costituito da cover, brani che Elvis riprese in versioni molte volte davvero memorabili. Sono ben 365 infatti le cover ufficiali catalogate dal sito SecondHandSongs, vera e propria enciclopedia delle cover, mentre sono solamente 221 i brani originali che sono stati ripresi da altri artisti.
Ora una nuova raccolta cerca di mettere un po' di ordine in questo campo. Dopo il successo ottenuto dal primo volume pubblicato lo scorso anno, è' uscito infatti Uncovered Vol. 2, album che raccoglie 14 classici cantati da Elvis Presley nel corso della sua carriera.
Tra i brani presenti da segnalare la cover di What'd I Say di Ray Charles che Elvis incise nel 1963, la classica Blue Moon del 1954 e Whole Lotta Shakin' Goin' On di Jerry Lee Lewis.
Nel disco anche classici di Hank Williams, Little Richard e Chuck Berry e una rara versione di &…

Cicale di Heather Parisi in versione punk-metal

Una cover di “Cicale” di Heather Parisi in versione punk rock. Ad osare tanto sono stati, con un certo coraggio e una buona dosa di ironia, i Deluded By Lesbians, folle formazione milanese che ha da poco pubblicato il nuovo album per l’etichetta Godz. Si tratta un disco “bilingue” realizzato si in inglese con il titolo di “Heavy Metal” che in italiano con il titolo di “L’altra faccia della medaglia”. Ora arriva questo omaggio ad un classico del trash anni ottanta portato al successo da una allora giovanissima Heather Parisi. La versione originale risale al 1981; era la sigla della trasmissione televisiva Fantastico 2 che vedeva la ballerina italo americana tra i protagonisti dello show. Fra gli autori del brano figura anche Antonio Ricci, futuro ideatore di Striscia la Notizia, all’epoca agli esordi in TV. Ma a firmare il brano sono anche altri nomi noti come Alberto Testa, il maestro Tony De Vita e il coreografo Franco Miseria. Il successo del brano fu incredibile: prima posizione i…