Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Neri Marcorè e la Banda Osiris rendono omaggio ai Beatles

Debutta al Teatro Modena di Genova Lunedì 3 Marzo lo spettacolo "Beatles Submarine" omaggio alla leggendaria band di Liverpool che vedrà sul palco il talento bizzarro di Neri Marcorè e l’ironia creativa della Banda Osiris. Un viaggio pop attraverso frammenti biografici, racconti surreali e scritti visionari per immergersi nella magica cultura beat dei Fab Four. Una fantasmagoria visionaria e coloratissima, un caleidoscopio di musica. Neri Marcorè, nella veste di attore e cantante, celebrerà i brani del quartetto di Liverpool in una scena composta da un video di Francesco Frongia, dai disegni di Daniela Dal Cin e con i costumi firmati da Guido Fiorato.
La regia dello spettacolo sarà del regista genovese Giorgio Gallione.
Dopo la prima di lunedì e la replica del 4 marzo, lo spettacolo partirà per la tournée che lo vedrà in cartellone al teatro Olimpico di Roma dal 1 al 13 Aprile per poi tornare a Genova il 17 e 18 aprile.

Una cover di Beyoncé per le Haim

E' stata la cover del nuovo singolo di Beyoncé il momento migliore dell'esibizione delle Haim nello show radiofonico BBC Live Lounge trasmesso dalla BBC Radio One.
La band californiana composta dalle tre sorelle Este Arielle, Danielle Sari e Alana Mychal Haim, ha reso omaggio alla superstar americana con una versione di "XO" primo singolo estratto dal quinto album in studio da Beyoncè.
Per la band americana - che con l'album di debutto pubblicato lo scorso anno ha raggiunto la numero uno delle classifiche UK - è stata la seconda esibizione all'interno del popolare show radiofonico condotto da Fearne Cotton celebre soprattutto per le interessanti cover proposte. Avevano infatti già partecipato alla puntata del 25 settembre dello scorso anno e in quella occasione avevano cantato un brano di Miley Cyrus.
Non indimenticabile la cover di "XO", come d'altronde anche la versione originale del brano di Beyonce che ha un po' deluso le attese per qua…

A Genova doppio omaggio a Buscaglione e Carosone

Dopo i fortunati omaggi a Frank Sinatra e Ray Charles che stanno facendo il giro del nord Italia, Naim, il versatile frontman dei Tuamadre, esordisce al Teatro Altrove di Genova cimentandosi con un omaggio a due miti della musica italiana come Fred Buscaglione e Renato Carosone.
Le “Crooner's nights” - come le definisce il cantante - uniscono musica, teatro, narrazione confidenziale, interazione col pubblico ed estemporanea improvvisazione.

“Lo spettacolo dell’Altrove - spiega il crooner di origine persiana - sarà grandioso e unico. Ho preparato uno show ad hoc, inedito. La Band è carica. Stiamo provando gli arrangiamenti e siamo entusiasti. Assisterete a un piccolo varietà con proiezioni video, aneddoti, storie incredibili e tanta, tanta musica ed ironia. Non so neanch’io cosa accadrà. lo scoprirò solo quella sera, minuto dopo minuto. Ed avremo ballerine di flamenco ed una pupa degna di Buscaglione!”.

Una serata divisa in due tempi, per un totale di novanta minuti imprevedibi…

A Marzo il DVD del concerto Tributo a Bruce Springsteen

Lo scorso 8 febbraio al Convention Center di  Los Angeles si è tenuto il concerto ´A MusiCares Tribute To Bruce Springsteen´, nel corso del quel il Boss ha avuto l’onore di essere nominato per la sua eccezionale carriera artistica e l´attività filantropica “Person of the Year 2013” per MusiCares®, l’associazione che si occupa di supportare i musicisti bisognosi di aiuto dal punto di vista economico e sanitario.
Il prossimo 25 Marzo - a tempo dio record - quella straordinaria serata ricca di ospiti di altissimo livello sarà disponibile in formato dvd, Bly-ray e digital download.

Il concerto -  presentato dall’attore Jon Stewart - ha visto  Bruce Springsteen salire sul palco con la sua E Street Band. ma soprattutto ha visto la presenza di grandi personaggi della musica come Patti Smith, Elton John, John Legend , Sting, Ben Harper, Jackson Browne e Neil Young.che hanno reso omaggio alla musica di Springsteen con inedite versioni dei classici del repertorio del rocker del New J…

Dalla Svezia un omaggio a Frank Sinatra

Il nome di Christer Sjögren non è conosciuto dal pubblico italiano, e neppure da quello più attento. Il 62 enne cantante svedese è però una vera star in patria, grazie ad una lunghissima carriera iniziata come cantante nella band dei Vikingarna, e poi preseguita con una lunga serie di album da solita a partire dalla fine degli anni 80.
Il suo nuovo lavoro pubblicato all'inizio del 2014 è un curioso omaggio a Frank Sinatra nel quale Christer interpreta a suo modo alcuni dei brani più conosciuti del repertorio del grande The Voice. Con poca fantasia il disco si intitola "Christer Sjögren sjunger Sinatra" ed è facile intuire la traduzione dalllo svedese all'italiano. Poca fantasia anche negli arrangiamenti scelti per il 14 brani interpretati, tutti nel solco della tradizione.
Sorprendente invece il successo del disco che ha raggiunto la Numero 1 delle classifiche svedesi.
Christer non è nuovo ad operazioni del genere: già nel 2005 aveva ottenuto un grande successo (in p…

Nel nuovo album di Giuliano Palma un omaggio a Burt Bacharach

C'è anche un omaggio al grande Burt Bacharach nel nuovo album di Giuliano Palma. Si tratta della celebre "Always Something There To Remind Me" che è anche l'unica cover presente nel nuovo lavoro dell'ex voce dei Casino Royale intitolato "Old Boy".
La storia della canzone è piuttosto singolare. Fu composta nel 1960 ma rimase a lungo nel cassetto. Dionne Warwick incise un demo della canzone nel 1963 ma solo l'anno dopo il brano fu pubblicato per la prima volta su 45 giri nella versione cantata da Lou Johnson. Ottenne un buon successo nel corso dell'estate ma non andò oltre alla 49esima posizione nella classifica di Billborad.
In Inghilterra il brano arrivò in cima alle classifiche a settembre ma grazie alla versione cantata da Sandie Show.
Nel 1966 il brano fu anche cantato in italiano da Gianni Morandi con un testo scritto da Sergio Bardotti dal titolo "Il Mondo Nei Tuoi Occhi".
La versione di Giuliano Palma è molto vicina a quelle cla…

Sanremo 2014: Marco Mengoni rende omaggio a Sergio Endrigo

Marco Mengoni ha aperto la quarta serata del Festival con una toccante cover di "Io che amo solo te di Sergio Endrigo. La versione originale risale al 1962 ed ottenne un buon successo di vendite arrivando fino alla sesta posizione della Hit Parade.
La caratteristica rivoluzionaria del brano era che si apriva con una lunga introduzione non ballabile, e la ritmica compariva solo nella seconda parte della canzone.

Molte le cover del brano pubblicate ufficialmente: da ricordare quella della Mannoia del 2008 e quella realizzata qualche anno prima da Claudio Baglioni.
Il vincitore del Festival del 2013 è tornato sul palco che lo scorso anno lo vide protagonista con "L'essenziale".



Ligabue apre il Festival con un omaggio a Fabrizio De Andrè

Si è aperta con la bella versione di Crêuza de mä cantata de Ligabue la 64esima edizione del Festival di Sanremo, Il rocker di Correggio ha reso omaggio al grande Fabrizio De Andrè in quello che sarebbe stato il giorno del suo 74° compleanno.Ad accompagnare Ligabue sul palco dell'Ariston c'era Mauro Pagani autore delle musiche della canzone e produttore di meraviglioso album che prendeva il titola da quella canzone.
Versione molto bella e ma cantata in un dialetto genovese appena  accettabile.
Cover davvero speciale che meriterebbe di non restare inedita.



Rufus Wainwright al Festival con un omaggio ai Beatles

Rufus Wainwright canterà una cover dei Beatles nel corso della sua partecipazione alla 64esima edizione del festival di Sanremo. L'artista americano, che arriva sul palco dell'Ariston accompagnato dalle polemiche di alcune organizzazioni cattoliche che hanno considerato blasfeme alcune sue canzoni, canterà la celebre "Across The Universe" , brano che i Fab 4 inserirono nell'album Let It Be.
La cover cantata da Rufus Wainwright è certamente una delle più belle tra le tante versioni pubblicate del brano, ma non si tratta di una novità. Il cantante americano aveva pubblicato il brano nel 2002 nella colonna sonora del film "I am Sam" e come bonus track dell'album "Poses".
Il brano fa parte anche della raccolta "Vibrate: The Best of Rufus Wainwright" ma solo nella versione deluxe,


Un omaggio a Freak Antoni nel corso del Festival di Sanremo 2014

Anche il Festival di Sanremo renderà omaggio al grande Freak Antoni, il leader degli Skiantos scomparso lo scorso 12 febbraio a 59 anni. Ad annunciarlo ufficialmente è stata Luciana Littizzetto nel corso della Conferenza Stampa di oggi.
Viene così raccolto l'appello lanciato nei giorni scorsi dal Club Tenco, Mei (Meeting delle Etichette Indipendenti) e Musica da Bere che avevano chiesto a Fabio Fazio di "ricordare degnamente un pioniere della nuova musica in Italia e di un modo originale e unico di fare cultura intorno alla musica, contemporaneo e bello". La Littizzetto ha precisato che è in programma un saluto a Freak, con l'orchestra del Festival che eseguirà "Mi Piaccion Le Sbarbine", probabilmente la più celebre delle canzoni degli Skiantos. Curiosamente il brano fu però in origine pubblicato come lato B del singolo Fagioli. Brano che la band avrebbe voluto cantare al Festival di Sanremo del 1980 e che invece fu scartato dalla giuria. Era il Festival…

Laura Mvula: la cover di Yellow dei Coldplay

La popolare trasmissione Live Lounge della BBC Radio 1 si dimostra ancora una volta non solo un punto di riferimento per gli appassionati di cover, ma anche molto attenta alle novità musicali.
Ospite della puntata di San Valentino è stata la giovane cantante di Birmingham
Laura Mvula, che con il suo album di debutto "Sing To The Moon" ha conquistato lo scorso anno l'attenzione della critica e del pubblico inglese.
La cantante, per la quale qualcuno ha azzardato addirittura un paragone con Amy Winehouse, ha scelto di cantare la cover di "Yellow" dei Coldplay. Una versione molto intensa del classico della band di Chris Martin, che la Mvula ha interpretato accompagnandosi al pianoforte. La versione originale del brano risale al 2000 e fu il secondo singolo estratto dall'album di debutto della band. Fu anche il primo singolo dei Coldplay a raggiungere la zona alta delle classifiche internazionali: la numero 4 in UK la numero 5 in Australia e la numero 48 negli…

Twin Shadow: ascolta la cover di 'There Is A Light That Never Goes Out'

Una bella versione di "There is a light that never goes out" degli Smiths è stata realizzata dai Twin Shadow, formazione emergente della musica americana che ruota attorno alla figura del musicista e produttore George Lewis Jr.. Il brano è stato però cantato insieme a Samantha Urbani, voce di un'altra band interessante della nuova scena USA, i Friends.
La versione originale della canzone era contenuta nell'album "The Queen Is Dead" che gli Smiths pubblicarono nel 1987. Curiosamente però uscì come singolo solo cinque anni più tardi visto che Johnny Marr insistette per far uscire come 45 giri "Bigmouth Strikes Again". Lunga la lista delle cover realizzate negli anni, tra le quali spiccano le belle versioni dei Divine Comedy e di Neil Finn. La versione dei Twin Shadow è davvero originale, con suoni molto elettronici, ed è in download gratuito dalla loro pagina di Soundcloud. Non si tratta per il gruppo di un episodio isolato ma dell'ultimo brano…

Katy Perry: la cover di Yesterday dei Beatles

L'esibizione di Katy Perry nel corso dello show "The Night That Changed America: A Grammy Salute to The Beatles" è stata inevitabilmente una delle più criticate. La superstar della musica pop sì è infatti esibita nel classico più "intoccabile" nella storia dei Fab Four ossia la celebre "Yesterday". Una cover con il testo opportunamente modificato al femminile (con dunque "girl" al posto di "man") e che in molti hanno trovato eccessiva e troppo urlata.
Davanti allo sguardo attento di Paul Mc Cartney, la cantante è apparsa comunque sinceramente emozionata.
Lo show è stato trasmesso dalla CBS americana lo scorso 9 Febbraio e in replica il 12 Febbraio ed era stato registrato negli studi del Convention Center di Los Angeles lo scorso 27 gennaio, il giorno dopo la consegna dei Grammy.
Molti dei video che sono stati inseriti in rete in questi giorni sono stati rimossi. Quello che vi propongo è per ora sfuggito alle maglie del copyright. 


La scaletta di Sanremo Club, la serata del Festival dedicata alla musica d'autore

Il Festival di Sanremo renderà omaggio alla canzone d'autore con una serata - quella di Venerdì 21 - ribattezzata Sanremo Club.
Non mancano delle sorprese nella scaletta resa nota in queste ore, e molti sono sicuramente gli spunti interessanti. A partire da Cristiano De André che ha scelto di ricantare un classico del padre o Francesco Renga che renderà omaggio a Edoardo Bennato. Grande curiosità anche per il debutto come cantante per Riccardo Scamarcio e per il duetto tra Frankie hi-nrg mc e Fiorella Mannoia
Questa nel dettaglio la scaletta della serata.

Antonella Ruggiero canta i NEW TROLLS, “Una Miniera”
Singolo del 1969 dei New Trolls scritto dai componenti del gruppo (D’Adamo, De Scalzi e Di Palo) e prima dell’ingresso completo della band nella scena progressive italiana con lo storico album Concerto grosso. Nel 1969 i New Trolls approdarono al Festival di Sanremo con il brano Io che ho te, a cui seguirono altri due singoli di successo, Davanti agli occhi miei ed Una miniera…

Bastille: omaggio a Michael Jackson

I Bastille hanno reso omaggio a Michael Jackson nel corso della puntata di ieri della trasmissione radiofonica Live Lounge trasmessa dalla BBC Radio 1. Lo hanno fatto interpretando una versione davvero singolare di "Earth Song" il brano che il compianto Re del Pop portò al successo nel 1995.
La band inglese ha però inserito all'interno della canzone uno "snippet" di "Common People" , la più celebre delle canzoni dei Pulp che la band portò al successo nel medesimo periodo. La scelta di realizzare un simile mash-up è ancora più singolare se si pensa a quanto accadde nel corso della cerimonia della consegna dei Brit Awards del 1996, quando Jarvis Cocker (leader del gruppo) salì sul palco a sorpresa nel corso dell'esibizione di Michael Jackson e mostrò il sedere in diretta al pubblico televisivo. Cocker per quel gesto fu arrestato e l'evento scatenò una forte polemica sul cantante della band, contribuendo però anche alla pololarità dei Pulp.
Il D…

Fiona Apple insieme alla sorella nella compilation Sweetheart 2014

Contiene tredici tracce la compilation Sweetheart 2014, quinto volume della serie realizzata dalla celebre caffetteria per festeggiare San Valentino.
I brani - tutti inediti - sono stati scelti in tema con la ricorrenza più romantica dell'anno.  Il CD è in vendita dallo scorso 4 febbraio in tutti gli Starbucks Shops al prezzo di $ 12,95 mentre la versione digitale è disponibile su ITunes a 9 dollari e 99. Alcune delle tracce sono già state svelate in anteprima nelle scorse settimane, come i brani cantati da Ben Harper e dai Vampire Weekend. Merita una segnalazione anche la cover di "I'm in the Middle of a Riddle" realizzata da Fiona Apple. La versione originale scritta dal musicista viennese Anton Karas noto da noi in Italia per aver collaborato con Rita Pavone nell'esecuzione di Viva la Pappa col Pomodororo. Karas scrisse il brano nel 1949 e l'anno dopo fu interpretato da Kay Armen.
La versione di Fiona Apple è molto interessante ed è cantata con la sorell…

Lauryn Hill canta la cover di Something dei Beatles al David Letterman Show

Anche Lauryn Hill ha partecipato alla settimana dedicata ai Beatles del Late Show with David Lettermam, in occasione dei 50 anni dalla prima apparizione dei "quattro di Liverpool" negli Stati Uniti. . Si è esibita sul palco del Ed Sullivan Theater di Broadway nella puntata del 7 febbraio, cantando la cover della celeberrima "Something". L'ex voce dei Fugees è tornata da poco sulle scene musicali con un nuovo singolo intitolato Neurotic Society pubblicato dopo aver finito di scontare una condanna a sei mesi di reclusione per evasione fiscale.
La Hill - che sta per pubblicare l'album Letters From Exile - ha proposto una versione molto "personale" del classico scritto da George Harrison, molto più veloce dell'originale e con un arrangiamento R'n B,    Esecuzione a dire il vero non proprio perfetta e che ha lasciato più di un dubbio anche tra i fan della cantante. 

Flaming Lips e Sean Lennon: la cover di Lucy In The Sky With Diamonds

Anche i Flaming Lips hanno reso omaggio ai Beatles nel corso del Dave Letterman Show. La band di Wayne Coyne è salita sul palco del Ed Sullivan Theatre insieme a Sean Lennon, figlio di John e Yoko. Lo stesso palco che vide i Fab 4 protagonisti della loro esibizione nel corso della puntata del 9 febbraio del 1964 dell' Ed Sullivan Show, in quella che è stata definita "La notte che ha cambiato l'America" e che diede il via alla British Invasion. Oltre 73 milioni di americani rimasero incollati al teleschermo e sondo la leggenda persino i delinquenti si presero una pausa visto che diminuirono drasticamente i crimini commessi nel distretto di New York.
"La nostra città non è mai stata tanto eccitata, e il merito è di questi ragazzi di Liverpool che si fanno chiamare The Beatles" disse Ed Sullivan per presentare la band. I Fab Four suonarono in totale quattro canzoni divise in due esibizioni. Nella prima cantarono "All my loving" e "Till There Wa…

Sinatra With Love: nuova raccolta per The Voice

Ennesima  raccolta dedicata a Frank Sinatra pubblicata dall'etichetta Reprise lo scorso 26 gennaio. Si intitola Sinatra, With Love e contiene 16 romantiche canzoni scelte tra i grandi classici del repertorio del grande The Voice e ristampate giusto in tempo per San Valentino. Nulla di particolarmente interessante per i veri fan di Sinatra ma comunque una raccolta di alto livello e con molte cover, alcune delle quali meno note al grande pubblico.
Tra i brani presenti spiccano tre grandi capolavori scritti da Cole Porter.
"Just One of Those Things" scritta nel 1935 per il musical Jubilee e che Sinatra ricantò nel 1954.
"I love you" scritta nel 1944 e lanciata l'anno dopo da Bing Crosby che entrò nel repertorio di Ol' Blue Eyes nel 1962.
"From This Moment On" scritta da Porter nel 1951 e lanciata dal film "Baciami Kate". Sinatra la cantò nel 1957.
Splendida anche la versione di "My Foolish heart" classico scritto da Victor …

Lenny Kravitz canta la cover di “Get Back” dei Beatles

Anche Lenny Kraviz ha voluto rendere omaggio ai Beatles nella settimana delle celebrazioni per il 50 esimo anniversario della loro prima esibizione negli States. Lo ha fatto nel corso della puntata del 5 febbraio del Dave Letterman Show, eseguendo dal vivo una bella cover della celebre "Get Back".
La performance del chitarrista newyorchese fa parte della settimana delle celebrazioni che il Late Show della CBS ha dedicato ai Fab 4.  Il 9 Febbraio del 1964 i Beates si esibirono per la prima volta al Ed Sullivan Show tenendo incollati al teleschermi 70 milioni di americani, Su quello stesso palco che ora ospita il popolare show condotto da David Lettermann e trasmesso in differita anche in Italia su Rai Extra, a partire dallo scorso 3 febbraio si sono alternati Broken Bells,Sting e Lenny Kraviz con omaggi alla musica dei Beatles mentre stasera sono attesi i Flaming Lips e Sean Lennon, figlio del grande John e di Yoko Ono.
La versione originale di "Get Back" risale 19…

Ritornano i Via Verdi con un omaggio agli anni 80

Un singolo nuovo e un omaggio agli anni 80 per i Via Verdi, band che nel 1986 raggiunse la vetta delle classifiche italiane con il singolo "Diamonds".

La formazione anconetana ritorna sulle scene con un brano nuovo intitolato “Losing You” e con un medley tributo alla musica del decennio che li vide protagonisti con la celeberrima sigla del programma TV Deejay Television, prodotta da Claudio Cecchetto.

Il brano si inttola "Back to The Golden Age" e contiene le cover di “In The Air Tonight” di Phil Collins e di “Relax” dei Frankie Goes To Hollywood.I brani anticipano l'uscita di un nuovo album registrato in Inghilterra presso i Real World Studios di Peter Gabriel, in collaborazione con Marco Migliari (Sound Engineer) e Art Media Music, e che conterrà altri due brani inediti, i grandi successi della band rielaborati e riattualizzati ed alcune cover di famose hit degli anni ’80.


https://www.facebook.com/viaverdifansclub
https://twitter.com/ViaVerdi2

George Michael torna con una cover di Terence Trent D'Arby

Si intitola "Let Her Down Easy" il nuovo singolo di George Michael ed anticipa l'uscita dell'album Symphonica, che arriva a 10 anni dal precedente disco in studio ‘Patience’, prodotto dalla Sony nel 2004,
Nell'album il cantante inglese si è divertito a reinterpretare in chiave orchestrale 14 tracce, tra vecchi successi e riletture di pezzi altrui.
Come nel caso di "Let Her Down Easy" che era stata originariamente cantata nel 1993 da Terence Trent D'Arby. Il brano chiudeva l'album "Symphony or Damn* che ottenne un buon successo nelle classifiche inglesi arrivando fino alla quarta posizione in classifica.

Il video che  accompagnerà Let her down easy  ha una ambientazione circense: è stato diretto da Vaughan Arnell, che in passato era stato il regista della clip di Outside (quella che ironizzava sul suo arresto in un bagno pubblico di Los Angeles). Protagonista femminile, la modella Hannah Janes.

Let her down easy arriverà domani in radio m…

Il nuovo singolo di Sagi Rei è la cover di Cherish

E' una cover di "Cherish" dei Kool And The Gang il nuovo singolo di Sagi Rei.
Il brano anticipa il nuovo album "Diamonds, Jade & Pearls" che sarà in tutti gli stores a partire dal prossimo 4 febbraio e che vedrà il musicista israeliano nuovamente impegnato con cover di grande effetto.
Come già aveva fatto nel 2005 quando ottenne grande successo con il suo debutto dal titolo Emptional Song,  un progetto di rilettura in chiave acustica di alcuni tra i più noti successi degli anni Novanta,
Nel 2007 il grande successo è replicato con "Emotional Songs part 2", che conserva il concept del primo album, ampliato con sonorità più varie che includono anche il pianoforte.
Nell'estate 2007 viene realizzato un ulteriore remix di "Shining Star", che ne rinnova il successo, e nella primavera del 2008, Sagi è ancora performer per Fargetta, nel singolo "All I Need".
La versione originale di "Cherish" risale al 1985. Fu il t…

La cover di One degli U2 cantata da Elisa

Una bella sorpresa per i fan di Elisa. Il singolo nuovo della cantante intitolato "Un filo di seta negli abissi" contiene come "lato b" la cover di "One" degli U2.
Il brano è disponibile in download digitale e accompagna il terzo singolo estratto dall’album “L’anima vola”, già certificato disco di platino in Italia.
"One" non ha certo bisogno di presentazioni: è una delle canzoni più conosciute della band irlandese e anche una delle più ricantate. Memorabile la versione di Johnny Cash del 2000 e di grande impatto quella cantata da Mary J,Blige nel 2006 insieme agli stessi U2 e Joe Cocker la cantò nel 2004 La versione di Elisa non sfigura nell'elenco delle 42 cover catalogate da Secondhandsongs: è cantata con grande trasporto e piacerà certamente ai fan della cantante di Monfalcone.
Ma la versione originale che la band pubblicò nel novembre del 1991 nell'album Achtung Baby resta insuperabile. La cantante aveva già cantato il brano nel 20…