Passa ai contenuti principali

Il nuovo singolo di Matteo Brancaleoni

La cover di "This is my life" è il nuovo singolo di Matteo Brancaleoni che anticipa l'uscita del suo nuovo album “Made In Italy” nel quale per la prima volta si cimenta con il repertorio della canzone italiana.
Il brano quasi dimenticato in Italia, fu presentato al Festival di Sanremo del 1968 da Elio Gandolfi in coppia con Shirley Bassey con il titolo di "La Vita". La canzone - che aveva un testo di Antonio Amurri mentre la musica era del maestro Bruno Canfora - non raggiunse la finale e non ebbe neppure particolare fortuna nelle classifica di vendita in Italia.
La versione tradotta in inglese da Norman Newell devenne una grande hit di Shirley Bassey che da più di 40 anni chiude i suoi concerti proprio con questo brano.

Brancaleoni lo ripropone con un nuovo arrangiamento moderno e accattivante, impreziosito ancor più dall’elegante tromba del jazzista italiano di fama mondiale Fabrizio Bosso.
Il brano è un inno alla vita che ci invita a superare i momenti bui guardando avanti, lasciandosi alle spalle il passato e gli errori, ad essere se stessi per aprirsi all’amore.
Il video (diretto da Luca Zerbini) vede come protagonista la bellissima showgirl Melita Toniolo. Ricco di riferimenti iconografici legati al mondo del cinema è un po’ un omaggio a Fellini e alle icone del cinema italiano.
Il brano anticipa l'uscita del nuovo album intitolato "Made in Italy" in uscita per la IRMA Records.
Curioso che il brano - a lungo dimenticato - sia stato quest'anno ripreso in ben due versioni. Anche Il Volo ha inserito una sua versione della canzone nell'album "L'amore si muove".
  
L'album "Made In Italy" - che conterrè 13 brani - vanta la straordinaria partecipazione di Rosario Fiorello, di Renzo Arbore, del jazzista di fama internazionale, il trombettista Fabrizio Bosso.
Fra le altre collaborazioni del disco compaiono: la bellissima showgirl Melita Toniolo, qui nel suo vero e proprio debutto come vocalist (sarà una rivelazione per molti), il quartetto vocale “ Le Voci di Corridoio”, la suadente e raffinata cantante messicana Ely Bruna, la bellissimavoce di Stephanya (ex concorrente di The Voice Team Carrà), Enrico Allavena (trombonista dei BlueBeaters e Giuliano Palma), il clarinettista Piero Ponzo (jazzista, arrangiatore di Gianmaria Testa) e il chitarrista fingerstyle Luca Allievi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Laura Xmas: il Natale di Laura Pausini

Da domani venerdì 4 novembre arriva nei negozi "Laura XMas" l'album di Natale di Laura Pausini. "Un sogno che da tempo tenevo chiuso nel mio cassetto " ha spiegato la cantante sulla sua pagina Facebook. Il disco è prodotto da Patrick Williams e dalla stessa Laura, pubblicato per Atlantic-Warner Music in versione italiana e spagnola e sarà distribuito in oltre 60 Paesi e presentato alla stampa mondiale il 24 novembre a Parigi, Disneyland Paris.
La tracklist sarà leggermente diversa a seconda dei paesi. La scelta dei brani è però caduta su grandi classici della tradizione natalizia, da "Jingle Bells" a "Adeste Fideles" , mentre il brano scelto per lanciare il disco è la celebre Santa Claus is coming to town, da domani in radio. Il brano è accompagnato da un videoclip girato al Teatro Comunale Ebe Stignani di Imola con il patrocinio del Comune di Imola, diretto dal regista Gaetano Morbioli,

Questa la tracklist del disco
1.         "It'…

Un omaggio a Bruno Lauzi nel nuovo album dei Musica Nuda

C'è anche un omaggio a Bruno Lauzi nel nuovo album dei Musica Nuda, progetto musicale formato dalla cantante Petra Magoni e dal contrabbassista Ferruccio Spinetti.
Si tratta della cover di "Ti Ruberò" brano che dava il titolo al secondo album del cantautore genovese pubblicato nel 1965, che il duo rilegge con classe e originalità grazie ad un arrangiamento essenziale ma suggestivo, dilatando la durata della canzone ben oltre i 3 minuti scarsi della versione originale.
Con "Ti Ruberò" Lauzi partecipò alla seconda edizione del Festival Delle Rose, vincendo il Premio dell'Ente del Turismo. La cover dei Musica Nuda fa parte dell'album "Leggera" il loro decimo lavoro in studio pubblicato lo scorso 27 gennaio, che contiene 12 brani inediti, cantanti per la prima volta, ma casualmente tutti in italiano.

Bob Dylan: un triplo album di cover

Bob Dylan ha annunciato a sorpresa l'uscita di un nuovo album per il prossimo 31 marzo. Un album triplo, il primo della sua vita, intitolato Triplicate interamente composto di cover version, prese dal repertorio dei grandi classici della musica americana, con una particolare attenzione alle canzoni rese celebri da Frank Sinatra.
L'album - il 38esimo in stidio nella carriera del cantautore sarà prodotto dallo stesso Dylan (con lo pseudonimo di Jack Frost) e uscirà in vari formati, tra cui triplo CD in digipak a otto pannelli, in digitale, cofanetto deluxe 3 LP in vinile a edizione limitata e confezione numerata.
Per il menestrello di Duluth sarà il terzo cover album in tre anni.

Erica Mou canta un classico di Nilla Pizzi

Dal 7 ottobre è in tutti i digital store e nelle radio il nuovo singolo di Erica Mou: la cover de “L’Edera”, per Godzillamarket e distribuita da Artist First. Erica Mou ha deciso di incidere questa perla della grande musica italiana e di realizzarne anche un videoclip, dopo aver vissuto un’intensa esperienza con gli adolescenti del Dynamo Camp. Infatti, “L’Edera” per Erica racconta sì un amore giovane con parole antiche, ma evoca anche il coraggio di crescere, il diritto di amare e capire l’amore, di arrampicarsi, di legarsi e di lasciarsi andare. E l’entusiasmo e la forza dei ragazzi del Dynamo Camp hanno ispirato l’ideazione del videoclip.
La versione originale della canzone – scritta da Saverio Seracini e Vincenzo D'Acquisto - risale al 1958. Fu presentata in gara al Festival di Sanremo nella doppia interpretazione di Nilla Pizzi e Tonina Torrielli. Per sua “sfortuna” la canzone dovette vedersela con la mitica “Nel blu dipinto di blu” e quindi non vinse l'edizione del 58&…

Norah Jones: le cover nel nuovo album "Day Breaks"

9 inediti e 3 cover nel nuovo album di Norah Jones. La cantautrice americana pubblica il 7 ottobre con il suo sesto album da solista che arriva a quattro anni di distanza dal precedente "Little broken hearts" e a tre dalla collaborazione con Billie Joe Armstrong per "Foreverly".
Il disco - prodotto dalla stessa Jones - si intitola "Day Breaks" e vede la presenza di molti ospiti d'eccezione come il sassofonista Wayne Shorter, l'organista Dr. lonnie Smith e il batterista Brian Blade.
Queste le cover contenute nell'album.
"Don't Be Denied" è un brano che Neil Young ha scritto nel 1973 per l'album Time Fades Away. Certamente non tra le canzoni più celebri del cantautore canadese, vanta però un discreto numero di cover tra le quali quella cantata da Nils Lofgren nel 2008.

"Fleurette africaine (African Flower)" è il rifacimento di "Les fleurs africaines" scritta da Duke Ellington e pubblicata nel 1962 all'i…