Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Diana Krall: tutte le cover del nuovo album Wallflower

Arriva nei negozi il prossimo 3 Febbraio il nuovo album di Diana Krall, il dodicesimo disco in studio della cantante e pianista canadese che si intitolerà "Wallflower".
L'album - che è stato prodotto da David Foster e dalla stessa Krall - conterrà dodici canzoni, molte delle quali sono cover che spaziano dagli anni 60 agli anni 90 con omaggi ai Beatles, a Dylan ma anche agli Eagles e ai Crowded House.
Apre l'album la cover di "California Dreaming" che i Mamas and Papas incisero nel 1965 e che in  Italia divenne celebre nella versione dei Dik Dik. Una delle cover più interessanti del disco, davvero distante dalle atmosfere dell'originale.
"Desperado" è una delle canzoni più celebri degli Eagles che la pubblicarono nel 1973 nell'album omonimo. Il brano porta la firma di Don Henley e Glenn Frey.
Meno nota al pubblico italiano è invece "Superstar" scritta da Leon Russell e da Bonnie Bramlett e portata al successo nel 1971 dai Carpe…

Il nuovo album di Kenny G è un tributo alla Bossa Nova

E' un tributo alla Bossa Nova il nuovo album del sassofonista americano Kenny G pubblicato in questi giorni dalla Concord Records. Il disco - il quattordicesimo nella lunga carriera del musicista di Seattle - si intitola Brazilian Nights e contiene alcuni grandi classici del passato del repertorio di Cannonball Adderley, Paul Desmond e Stan Getz, affiancati da composizioni originali in stile bossa nova, il genere musicale nato in Brasile negli anni 50 dalla fusione di samba e jazz.
"Corcovado" è per esempio un classico scritto da Antonio Carlos Jobim nel 1960 e divenuto celebre in America con il titolo di "Quiet Nights of Quiet Stars". La versione originale è quella di Joao Gilberto in portoghese, ma tra le decine di interpretazioni spiccano quelle di Sergio Mendes, Miles Davis e Frank Sinatra.
Bossa Antigua è invece un brano che il sassofonista Paul Desmond incise nel 1965 e che dava il titolo all'omonimo album in stile bossa nova.
Menina Moça è un brano…

Dalla Grecia un tributo ai Depeche Mode

"A Broken Frame" dei Depeche Mode, secondo album nella carriera della band inglese, non è mai stato considerato dalla critica musicale un capolavoro. Quando uscì nel settembre del 1982 ottenne delle recensioni tutt'altro che lusinghiere e non andò oltre l'ottava posizione nella classifica di vendita in UK.
Negli anni il disco è stato rivalutato anche se tutt'ora è considerato da molti dei fan della band di Dave Gahan come uno degli episodi minori della loro lunga carriera.
Ora però arriva dalla Grecia un interessante omaggio al disco realizzato dal duo femminile Marsheaux. Il gruppo formato da Marianthi Melitsi e Sophie Sarigiannidou, ha infatti realizzato un "tribute album" basato proprio sulle canzoni di "A Broken Frame" rendendo omaggio anche alla celebre bellissima copertina realizzata da Brian Griffin (che aveva già lavorato per la cover di "Speak And Spell").
Le 10 tracce del disco sono state riproposta dal duo di Salonicco c…

Una cover di Bowie per Marco Mengoni

Marco Mengoni ha reso omaggio a David Bowie con la cover di “Letter to Hermione”. Lo ha fatto a sorpresa nel corso della puntata dello scorso 20 gennaio del programma Webnotte di Repubblica.it condotto dai giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo.
Il cantante di Ronciglione ha presentato dal vivo alcune tracce dell’album Parole in Circolo, uscito in questi giorni su etichetta Sony Music e ha poi regalato al pubblico una bella versione di un brano tra i meno noti del cantautore inglese. Non a caso secondo il sito SecondHandSongs sono state sinora solo 2 le cover ufficiali realizzate, dagli Human Drama e da Robert Glasper entrambi nomi non di primo piano della scena internazionale.
Bella e personale la versione realizzata da Mengoni che, ottimamente assecondato dalla sua band, dilata il brano fino a farlo durare oltre 5 minuti, il doppio rispetto alla versione originale.
Bowie scrisse la canzone come lettera d’amore per la sua ex compagna Hermione Farthingale che il cantante ingle…

L'Immensità il nuovo singolo di Gianna Nannini

E' "L’Immensità"  il nuovo singolo di Gianna Nannini tratto da Hitalia, uscito su etichetta Sony Music lo scorso 1 dicembre, nelle primissime posizioni delle classifiche e in meno di un mese già doppio disco di platino.

Dopo il successo di Lontano dagli occhi, che su Vevo ha registrato più di un milione e mezzo di views, Gianna sceglie un nuovo sorprendente brano che ha segnato la storia della musica italiana e che per primi cantarono Don Backy e Johnny Dorelli a Sanremo nel 1967, piazzandosi in nona posizione nella classifica finale. Don Backy era anche l'autore del brano insieme a Mogol e a Detto Mariano ma fu la versione di Dorelli quella che ottenne il maggior successo arrivando fino alla seconda posizione nella Hit Parade. A mettere tutti d'accordo fu però la versione cantata nello stesso anno da Mina, con un arrangiamento di Augusto Martelli.

In tempi recenti il brano è tornato in classifica grazie alle versioni dei Negramaro del 2005 e di Francesco Renga …

A Night With Queen a Milano

Lunedì 2 febbraio, alle ore 21, al Teatro della Luna di Milano apppuntamento con la musica dei Queen. Martha Rossi & Killer Queen presentano lo show  “A NIGHT WITH QUEEN" con con la straordinaria partecipazione dell’Ensemble Vocale Ambrosiano Onlus e I Musici Cantori di Milano.

MARTHA ROSSI è nata il 12 Giugno 1987 a Crotone, da dove comincia, all'età di 6 anni, la sua carriera di cantante. Partecipa ai più importanti concorsi di canto nazionali: Castrocaro, Premio Mia Martini, Accademia Della Canzone di Sanremo, Talenti Italiani e Sanremo Rock. A 19 anni partecipa al talent show "Amici di Maria De Filippi" classificandosi quarta. Subito dopo, notata da Edoardo Bennato, interpreta il ruolo di Wendy in Peter Pan il Musical. Nel 2009 Brian May ascolta la voce di Martha tramite Youtube e la convoca alle audizioni del Musical We Will Rock You dove viene scelta per interpretare il ruolo della protagonista Scaramouche. Nel 2011 Martha pubblica il suo disco d’esordio …

Meghan Trainor: la cover di Don't Stop

Una cover dei 5 Seconds Of Summer cantata da Meghan Trainor. E' quanto gli ascoltatori della trasmissione BBC Live Lounge hanno trovato nella puntata trasmessa lo scorso 20 gennaio dalla Radio 1. La giovanissima cantante americana lanciata dalla hit "All about that bass" ha eseguito dal vivo il suo nuovo singolo "Lips are movin'" e ha reso omaggio ai 5 Seconds Of Summer con una versione acustica di "Don't Stop", brano che faceva parte del disco di debutto della band australiana.
A guardare i commenti al video che sono comparsi sulla pagina della BBC sembra piuttosto chiaro che la cover di Meghan non è piaciuta molto alle fan del gruppo di Sidney, e questo era abbastanza scontato. In realtà la versione non è affatto male e mette in luce anche una inaspettata abilità all'ukulele della cantane.


Tony Bennett And Lady Gaga: Cheek To Cheek Live in DVD

Il concerto che Lady Gaga e Tony Bennet hanno tenuto la scorsa estate al Lincoln Center di New York diventa ora un DVD con 19 brani e oltre 72 minuti di musica.
In attesa di vederli in concerto la prossima estate all’interno della rassegna Umbria Jazz è infatti arrivato nei negozi “Cheek To Cheek LIVE!”, DVD  stato registrato dal vivo al Jazz al Lincoln Center’s Frederick P. Rose Hall lo scorso 28 luglio. La scaletta del concerto ricalca la tracklist dell’album “Cheek To Cheek” pubblicato lo scorso anno con una selezione di grandi classici del Great American Songbook come “It Don’t Mean A Thing (If It Ain’t Got That Swing)”, “Sophisticated Lady”, “Lush Life”, “Anything Goes”, e “Cheek To Cheek”.  Ma con alcune sorprese e alcuni brani che erano presenti sono nelle versioni deluxe del disco come la celebre “Bang  Bang” di Cher e "Ev'ry Time We Say Goodbye" di Cole Porter entrambe cantate dalla sola Lady Gaga
Il DVD e l’edizione Blu-ray includono alcune registrazioni origi…

Matthew Lee rende omaggio a Edoardo Bennato

Una versione rock'n roll della celebre "L'isola che non c'è" di Bennato. A realizzarla è stato Matthew Lee, uno tra i principali protagonisti di uno dei trend internazionali di maggior appeal, il rilancio delle atmosfere anni 50.

Il brano che farà parte dell'album nuovo del giovane e talentuoso pianista marchigiano, è stato realizzato anche in versione inglese con il titolo di "Never Never Land".
La versione originale risale al 1980. Apriva la seconda facciata dell'album "Sono Solo Canzonette", il capolavoro di Edoardo Bennato ispirato alla storia di Peter Pan. Fu il disco della consacrazione per il cantautore partenopeo, a lungo numero uno della classifica italiana e album più venduto dell'anno.
Dall'LP non furono estratti dei singoli per non snaturare l'aspetto "concept" del lavoro, ma "L'isola che non c'è" insieme a Il rock di Capitan Uncino e Sono Solo Canzonette è stata una delle canzoni …

Rebecca Ferguson: The Lady Sings The Blues

Anche Rebecca Ferguson ha scelto in questo 2015 di rendere omaggio alla grande Billie Holiday.
Il nuovo album della cantante inglese arriverà nei negozi il prossimo 9 marzo e si intitolerà “The Lady Sings The Blues”. Sarà un tributo all’omonimo album che Bille Holiday pubblicò nel 1956 e che conteneva classici come “Strange Fruit” e “God Bless The Child”. Il disco è stato registrato nei celebri Capitol Studios di Los Angeles insieme al produttore Troy Miller, famoso per aver lavorato in passato con Amy Winehouse, Laura Mvula e Rumer. Le canzoni andaranno a far parte della colonna sonora dell’atteso bio-pic dedicato alla grande cantante americana che arriverà in occasione del centenario della sua nascita. Per Rebecca Ferguson, che si era fatta notare nel 2010 arrivando seconda nel talent X Factor – sy tratta del terzo album in carriera. In arrivo per lei anche sette concerti al St James Theatre di Londra dal prossimo 16 Febbraio.

Fall Out Boy: la cover di Uptown Funk

"Uptown Funk" è una delle hit più clamorose di questo inizio 2015. Pubblicato nel novembre del 2014 il brano, cantato da Bruno Mars e contenuto nel nuovo album di Mark Ronson, è già arrivato alla numero uno nelle classifiche UK e nella Top 40 americana ed è destinato a vendere ancora molto nel corso dei prossimi mesi.
Non poteva dunque mancare una "instant cover" e a realizzarla sono stati i Fall Out Boy. Il terzetto americano, ospite della puntata dello scorso 13 gennaio del programma Live Lounge trasmesso dalla BBC Radio 1, ha eseguito dal vivo una loro versione della canzone.
La band di Chicago era già stata ospite del programma Live Lounge altre due volte; nel corso del 2006 aveva proposto un brano di Ne-Yo e nel 2008 una hit di Kanye West.
La cover di "Uptown Funk" non convince molto e non di capisce bene da dove saltino fuori i fiati che sicuramente non sono stati suonati dal vivo.
Nel corso della loro esibizione i Fall Out Boy hanno proposto anche…

Una cover di Sheryl Crow per i FIDLAR

Una ruvida cover di "If It Makes You Happy" è stata realizzata dai Fidlar, punk band californiana non molto conosciuta in Italia, ma molto apprezzata dal pubblico americano.
La versione originale era stata pubblicata nel 1996 da Sheryl Crow che per quel brano vinse anche un Grammy per la Migliore Performance Rock Femminile. Il singolo ottenne un ottimo successo entrando nella Top 10 sia in USA che in UK e arrivando alla numero 1 nelle classifiche canadesi.
La versione dei FIDLAR è davvero particolare: dopo un inizio molto soft, esplode nel ritornello davvero stridente.
La band si è anche divertita a riprendere il video originale della Crow, che è stato in ridoppiato e risincronizzato. Il risultato è sorprendente.
I FIDLAR sono una garage punk band nata a Las Vegas nel 2009. Il nome del gruppo è l'acronimo di Fuck It Dog, Life's a Risk'. Hanno per ora all'attivo un solo album pubblicato nel 2013. Nel 2012 il sito americano Stereogum li inserì nella lista dell…

2Cellos: la cover di Wake Me Up di Avicii

E’ la cover di “Wake Me Up” di Avicii in nuovo singolo dei 2Cellos, dinamico e sorprendente duo di violoncellisti solveno-croati che negli ultimi anni si è fatto notare per una serie riletture strumentali davvero sorprendenti. La versione originale di “Wake Me Up” è stata pubblicata nel giugno del 2013 dal dj e produttore svedese Avicii, al secolo Tim Bergling, vera star dei dancefloor internazionali. Il merito del successo va però diviso con il cantante americano Aloe Black a cui sono affidate le parti vocali del brano. Il singolo è arrivato alla numero 1 nelle classifiche di Francia Germania Svezia Regno Unito, Norvegia e Italia. In America si è dovuto accontentare della quarta posizione.
Il brano è stato scelto come primo singolo radiofonico del nuovo album, Celloverse (Portrait/Sony Music Masterworks), il terzo della loro folgorante carriera, in uscita il 27 gennaio in concomitanza di un grande tour negli USA. Il video racconta la crescita dell’amicizia fra i due violoncellisti…

Sugar Man: la cover dei Yolanda Be Cool

Quattro anni dopo il successo planetario di “We No Speak Americano”, cover dance di “Tu vo' fa l’americano” che ha collezionato dischi d’oro e di platino in tutto il mondo, tornano in team Yolanda Be Cool & DCUP con la cover del brano “Sugar Man”.
Si tratta di un brano a dire il vero non molto noto al pubblico italiano ma che ha una storia che merita di essere raccontata.
Fu pubblicato per la prima volta nel 1970 da dal cantautore americano Rodriguez all’interno del suo album di debutto “Cod Facts” senza ottenere particolare successo. Così come erano passati praticamente inosservati i suoi precedenti singoli.

Sixto Rodriguez (chiamato così perché sesto figlio) era stato notato locale periferico di Detroit, il Sewer da due coraggiosi talent scout che avevano deciso di puntare sul talento del cantante noto per i suoi atteggiamenti scontrosi (il concerto di lancio del disco lo tenne dando per tutto il tempo le spalle al pubblico).
Il successo però non arriva e Rodriguez torna d…

Cassandra Wilson rende omaggio a Billie Holiday

Cassandra Wilson pubblicherà il suo omaggio a Billie Holiday, 'Coming Forth By Day' (Legacy Recordings) il 7 aprile, in quello che sarebbe stato il 100° compleanno della cantante americana.

La Wilson, che ha sempre tratto ispirazione da Billie Holiday, ha scelto per onorare l'icona il titolo 'Coming Forth By Day', che è una traduzione in inglese del titolo del "Libro dei Morti", testo sacro egizio che raccoglie una serie di formule magico-religiose che dovevano servire al defunto per proteggerlo.

Il disco conterrà undici cover prese dal repertorio della grande cantante scomparsa nel 1959 e sarà prodotto da Nick Launay, conosciuto come produttore di Nick Cave negli ultimi 10 anni.

La Wilson ha registrato "Coming Forth By Day" presso gli studi Seedy Underbelly di Los Angeles con un team di prim’ordine, a partire dal produttore Nick Launay (Nick Cave, Yeah, Yeah, Yeahs, Arcade Fire), i chitarristi T Bone Burnett e Nick Zinner degli Yeah, Yeah, Y…

Beth Ditto canta la cover di "Supernature"

Nel 1977 Cerrone conquistò le prime posizioni delle classifiche dance di mezzo mondo con la hit "Supernature". Oggi il brano è stato ricantato da Beth Ditto, vulcanica leader dei Gossip eil brano è stato inserito nella raccolta "The Best of Cerrone" che colta contiene 34 brani, incluso anche il suo lavoro con Köngäs, Brigade Mondaine e nuovi remix di grandi DJ come Dimitri From Paris, A track, Alan Braxe.
Francese di origine italiana, Cerrone (al secolo Marc Cerrone) ha venduto oltre 30 milioni di dischi in tutto il mondo, di cui 8 milioni di copie solo del suo album classico 'Supernature'. Dal 1976 ad oggi Cerrone ha prodotto una discografia da fare invidia chiunque. La sua leggendaria produzione è stata campionata da innumerevoli artisti quali Modjo, Bob Sinclar, i Beastie Boys e Run-DMC.
"Supernature" ottenne un grande successo anche in Italia arrivando fino alla posizione numero 20 in classifica. Il brano, il cui testo era stato scritto da…

Sanremo 2015: tutte le cover della terza serata

Svelate nel corso della conferenza stampa di oggi le cover che verranno cantate nella terza serata del Festival Della Canzone Italiana di Sanremo, Come già successo negli ultimi anni la serata del giovedì sarà dedicata alle interpretazioni di brani del passato.
Tra le canzoni selezionate spicca la doppia presenza di Luigi Tenco che verrà omaggiato sia da Bianca Atzei che da Gianluca Grignani e sicuramente sorprende la presenza di due canzoni di Massimo Ranieri.

Annalisa "Ti sento" (Matia Bazar)
La versione originale risale al 1985 e fu pubblicata anche in lingua inglese e spagnola.
Bianca Atzei "Ciao amore ciao" (Luigi Tenco) La canzone che Tenco cantò al Festival di Sanremo del 1967 e la cui esclusione dalla finale portò il cantautore al suicidio.
Malika Ayane "Vivere" (Vasco Rossi) Singolo pubblicato nel 1993 e inserito nell'album Gli spari sopra e scritta con Massimo Riva e Tullio Ferro.
Biggio e Mandelli "E la vita e la vita" (Cochi e Renat…

Foo Fighters: tutte le cover del concerto per il compleanno di Dave Grohl

Molti ospiti e tante cover a sorpresa per il concerto che i Foo Fighters hanno tenuto il 10 gennaio 2015 al The Forum di Inglewood (Los Angeles) per festeggiare il compleanno di Dave Grohl.
Un grande show durato oltre tre ore dal magniloquente titolo di “An Evening With Foo Fighters In The Round“ durante il quale sono stati molti gli amici che sono saliti sul palco, da Slash ad Alice Cooper, da Perry Farrell a Joe Walsh.
Ad aprire il concerto “Detroit Rock City” e “Do You Love Me” due cover dei Kiss cantate dallo stesso Paul Stanley, leader della band americana.
L'omaggio ai Queen è arrivato sulle note di "Tie Your Mother Down" brano che la band di Freddie Mercury incise nel 1976 nell'album A Day At The Races e che per l'occasione ha visto i Foo Fighters accompagnati da Slash e dai Tenacious D. Stessa formazione anche per l'omaggio ai Led Zeppelin con la cover di "Immigrant Song" che la band inglese pubblicò nel 1970. Alice Cooper è salito sul palc…

Una cover dei Guns'n Roses per lo spot Axe

Una eterea cover di “Welcome to the jungle” dei Guns’n Roses per la pubblicità di un deodorante. Lo spot, che farà probabilmente storcere il naso ai fan della band californiana, è quello della nuova campagna Axe Black accompagnata dalla voce del folk singer inglese Novo Amor, nome d’arte del giovane cantante di Cardiff Ali Lacey.Il video è stato diretto da Nabil Elderkin che in passato ha lavorato con Kanye West, Bon Iver e Frank Ocean. Il risultato finale ricorda un po' le atmosfere create da Lo-Fang per lo spot Chanel girato da Baz Luhrmann.
Certo che rileggere un brano come "Welcome to the Jungle" è ben più rischioso rispetto a ricantare la colonna sonora di Grease. Si tratta dei uno dei brani più celebri della band di Axl Rose che è l'autore del testo dedicato a Los Angeles, la su città. Il brano fu pubblicato nel 1987 come singolo entrando nella top 10 negli USA e nella top 40 in UK, e contribuendo al successo dell'album Appetite For Distuction.

Molte le cov…

La cover di "Love Me Tender" per gli 80 anni di Elvis

Oggi Elvis avrebbe compiuto 80 anni. Elvis Aaron Presley nasceva infatti a Tupelo nello stato dl Mississipi l'8 gennaio del 1935.
E oggi, a 38 anni dalla sua scomparsa avvenuta il 16 agosto 1977 per attacco cardiaco, l’America si mobilita per omaggiarlo. Teatro dei maggiori festeggiamenti, ovviamente, sarà Graceland, la maestosa tenuta di Elvis a Memphis da sempre meta di pellegrinaggio per i fan.
Ma anche in Italia non sono mancate le celebrazioni per gli 80 anni del Re del Rock.
Gli Johann Sebastian Punk (finalisti, nella categoria “Opera prima”, delle “Targhe Tenco 2014” hanno deciso di rendere omaggio al Re del Rock and Roll reinterpretando una delle sue ballate più celebri.
La “Love me tender” del quartetto - qui coadiuvato da ODIXS e Victoria Rasapopulova - si autoproclama "forte di un crooning provocatorio e melodrammatico". All'interno di un arrangiamento classico ma imprevedibile, non mancano quei colpi di teatro tipici della band, nata a Bologna nel 2012 d…

Moni Ovadia rende omaggio a Enzo Jannacci

Dopo gli appuntementi di Parma e di Asti fa tappa a Sanremo lo spettacolo di Moni Ovadia "Il nostro Enzo" dedicato al compianto Enzo Jannacci scomparso nel marzo del 2013.
L'omaggio al grande cantautore milanese -  che in Riviera era di casa - andrà in scena al teatro del Casinò di Sanremo sabato 10 gennaio (ore 21).
"Come si fa a cadere nel pessimismo quando c’è la musica?" diceva Enzo Jannacci, cantautore, cabarettista e attore ma anche cardiochirurgo. Fin dagli anni ‘50 ha lavorato insieme agli amici Dario Fo e Giorgio Gaber, passando dalla canzone dialettale al rock al jazz, fornendo l’ispirazione anche a personaggi come Renato Pozzetto, Diego Abatantuono, Massimo Boldi.
La scaletta dello spettacolo prevede alcuni dei brani più noti del repertorio di Jannacci che Ovadia considera "il più grabnde poeata della canzone italiana":  Vengo anch’io, No tu no, El portava i scarp del tennis, Ho visto un re, Quelli che, La vita l’è bela.
Alcune di queste c…

Heart: la cover di Band On The Run

Nonostante gli oltre 30 milioni di dischi venduti in carriera gli Heart non hanno mai ottenuto particolare fortuna in Italia, dove la loro combinazione di hard rock e pop zuccheroso ha sempre lasciato molto tiepida anche la critica musicale. Ora la band capitanata da Ann Wilson si è fatta notare per aver partecipato all'imponente tributo a Paul Mc Cartney pubblicato lo scorso Novembre e intitolato The Art Of Mc Cartney con la cover della celebre "Band On The Run".
Qualche giorno fa la band americana ha partecipato allo show televisivo Jimmy Kimmel Live trasmesso dalla ABC eseguendo il brano dal vivo. Versione identica a quella pubblicata sul disco e molto fedele all'originale. Come gran parte del materiale contenuto nella raccolta che non ha convinto molto gli appassionati.  La versione originale fu pubblicata come singolo nell'aprile del 1974 e arrivò alla numero 1 delle classifiche USA e vendendo oltre un milione di copie. Il brano però era già uscito alla fin…

Pino Daniele: un ricordo attraverso le cover più belle

Il 2015 si apre con un nuovo lutto nella musica italiana: la morte di Pino Daniele. Il musicista napoletano avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 19 marzo e qualche giorno fa era stato tra gli ospiti della Capodanno di Rai 1 proponendo alcuni dei suoi successi accompagnato dall’Orchestra della Rai.
In attesa che inevitabilmente fiocchino i tributi alla sua musica, non sono state in vita molte le canzoni del suo repertorio riprese da altri artisti. Fa eccezione una versione di “Je so Pazzo” incisa dal conterraneo Massimo Ranieri lo scorso anno , una bella versione di “Alleria” cantata nel 2011 da Sarah Jane Morris e una strampalata versione di Yes I Know My Way cantata da Johnson Righeira. Nel suo album dello scorso anno l’amica Fiorella Mannoia ha inserito una sua versione di “Senza e te” del 2001.
 Il barano più coverizzato del repertorio del cantautore partenopeo è però certamente la celebre “Quando”. Pubblicata in origine nel 1991 è stata negli anni cantata tra gli altri da Anna…

Ed Sheeran: ascolta la cover di Master Blaster

Ad Ed Sheeran piace cantare delle cover. Il cantante inglese lo ha dimostrato in numerose occasioni importanti, divertendosi a spaziare attraverso i generi musicali più disparati. Lo ha fatto anche nel corso di Jools' Annual Hootenanny. il tradizionale show di Capodanno della BBC durante il quale ha proposto una sua versione di Master Blaster, celebre hit di Stevie Wonder. Per l'occasione Sheran era accompagnato al pianoforte dalla stesso Jools Holland oltre che dalla sua inseparabile Rhythm & Blues Orchestra.
Cover molto fedele all'originale che il grande Stevie pubblicò nel 1980 all'interno dell'album "Hotter Than July" dedicandola all'amico Bob Marley. Il brano - il cui titolo completo è "Master Blaster (Jammin')" ebbe anche all'epoca una straordinario successo come 45 giri arrivando alla numero 1 della classifica R'n B di Billboard e alla numero 5 della classifica Pop. La versione del singolo era circa 20 secondi più cor…

Billy Joel: tributo a Joe Cocker nel concerto di Capodanno

Concerto di Capodanno in Florida per Billy Joel che ha chiuso il 2014 suonando per il pubblico dell'Amway Center di Orlando. Show nel quale il 65enne musicista newyorchese ha proposto oltre al meglio della sua lunga carriera (ma curiosamente senza la celebre "Honesty"), anche numerose cover interessanti. Bello in particolare il tributo al compianto Joe Cocker scomparso lo scorso 21 dicembre, che Joel ha ricordato con la cover di "You Are So Beautiful", brano che il grande cantante inglese portò al successo nel 1974, pochi mesi dopo la versione originale di Billy Preston.
Può a buon diritto essere considerata un omaggio a Cocker anche la cover di "With A Little Help From My Friends" celebre brano dei Beatles che però Joel ha interpretato non solo utilizzando l'arrangiamento soul inventato dal grande "leone di Sheffild" ma anche imitando il suo inconfondibile stile vocale.
In scaletta anche un breve snippett di "Your Song" di El…

Michael Stipe: la cover di New York New York

Cominciano a circolare in rete le immagini del ritorno sul palco di Michael Stipe. L'ex leader dei REM è tornato ad esibirsi a sorpresa lo scorso 29 dicembre alla Webster Hall di New York, in apertura del concerto dell'amica Patti Smith. Stipe dopo lo scioglimento dei REM si è mostrato in pubblico in pochissime occasioni e quello di lunedì sera è stato il suo primo vero show dal 2011: 6 canzoni per un totale di circa mezz'ora accompagnato alle tastiere da Jesse Paris Smith, figlia di Patti e di Fred "Sonic" Smith. Sul palco con loro anche il bassista Andy LeMaster. Stipe si è esibito con una scaletta praticamente identica anche la sera successiva.
Molte le cover presenti nella setlist, tra le quali una applauditissima versione di "New York, New York" il celebre brano portato al successo nel 1977 da Liza Minnelli grazie alla colonna sonora del omonimo film di Martin Scorsese. Ma la versione più amata dal grande pubblico è quella cantata nel 1980 da Fr…