Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Florence and The Machine: la cover di Stand By Me

I Florence + The Machine hanno inciso una cover di "Stand By Me" il grane classico di Ben E. King. Il brano è stato utilizzato nel trailer del nuovo capitolo della Final Fantasy, in arrivo nei negozi il prossimo 30 di settembre. Sarà il quindicesimo episodio del celebre videogame e il titolo sarà  “Reclaim Your Throne”.
“Ovviamente non si può migliorare un brano come Stand By Me - ha raccontato Florence Welch - È una delle canzoni più belle mai scritte. Io ho cercato semplicemente di portare la canzone nel mio mondo e in quello di Final Fantasy. Ho sempre considerato questa saga come qualcosa di epico, mitologico e pieno di bellezza”.

Tre anni fa moriva Franco Califano: il tributo di Frank Del Giudice e Mita Medici

Il 30 Marzo del 2013 se ne andava Franco Califano. In occasione del terzo anniversario della suo scomparsa arriva un omaggio realizzato da uno dei sui collaboratori storici Frank Del Giudice
Nato a Argusto in provincia di Catanzaro nel 1943 Francesco "Frank" del Giudice vanta una collaborazione più che trentennale con Califano avendo firmato le melodie di tanti brani tra cui "Vivere e volare" prima canzone musicata ed il grande successo "Tutto il resto è noia"  che sono presenti nel tributo che è impreziosito dalla voce di Mita Medici, una delle presenze più significative ed indimenticabili della vita del "Califfo".
Frank ha anche suonato il basso nella band che accompagnava Califano e ha firmato altri brani di successo come Io non piango, Capodanno, Monica, La Pelle, Semplicemente e tanti, tanti altri ancora in una collaborazione durata oltre 20 anni
E' possibile scaricare grauitamente il brano cliccando qui.

Tre anni fa se ne andava Enzo Jannacci

Il 29 marzo del 2013 moriva a 77 anni Enzo Jannacci. La lista degli artisti che negli anni hanno reso omaggio al suo grande talento interpretando le sue canzoni è davvero lunga: da Mina a Luca Carboni, da Paolo Conte a Fiorella Mannoia.
Per ricordarlo io però ho scelto una versione forse poco nota della sua canzone più conosciuta. Una cover live dei "Vengo anch'io (no tu no)" cantata da un giovane e ancora piuttosto sconosciuto Francesco Gabbani, vincitore quest'anno del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte.
Una versione registrata dal vivo nel 2013 negli studi di Radio Nostalgia nel corso della trasmissione Monkey Wrench, nella quale il cantautore toscano mette già in mostra la sua personalità artistica con un originale arrengiamento e una interpretazione convincente.

La versione originale di "Vengo anch'io No tu no" risale al 1968 e fu scritta insieme a Dario Fo (testo) e Fiorenzo Fiorentini (per la musica). Fu il primo successo nella ca…

Perle Per Porci: il nuovo album di Giorgio Canali

Il nuovo album di Giorgio Canali è un'interessante raccolta di cover e si intitola "Perle Per Porci".
Un lavoro nel quel il musicista romagnolo ha scelto 13 brani scelti spaziando tra artisti di nicchia come L’Upo, Mary In June, Luc Orient e nomi noti della scena cantautorale come Francesco De Gregori e Eugenio Finardi.

"Questo progetto era nella mia testa da sempre - ha raccontato Canali - Nel corso degli ormai tanti anni passati a cercare di vivere di musica, mi è capitato di imbattermi talvolta in realtà musicali che avrebbero meritato una ribalta che non hanno mai avuto e in canzoni altrui che invidiavo, all’epoca presentate ad una audience troppo spesso distratta (perle regalate ai porci appunto)… canzoni che avrei voluto aver scritto io.
Prima è venuto il titolo, anni fa,… poi le canzoni si sono accumulate, qualcuna sconosciutissima, qualcuna più famosa.
Alla metà dell’autunno ci siamo chiusi con Rossofuoco in uno studio sulle colline a sud di Bologna e in po…

Xiu Xiu: album tributo a Twin Peaks per il Record Store Day 2016

Anche i californiani Xiu Xiu partecipano al Record Store Day 2016 in programma il prossimo 16 aprile, e lo fanno con una iniziativa quantomeno singolare: un album dedicato alla leggendaria serie televisiva "Twin Peaks" prodotta da David Lynch e trasmessa in Italia nel 1991.
Il disco si intitolerà "Plays the Music of Twin Peaks" e sarà, quindi, incentrato sui brani composti da Angelo Badalamenti, compreso il celebre tema principale che apriva tutte le puntate e per il quale il compositore americano vinse un Grammy come Migliore Brano Strumentale.
Il disco è stato prodotto dall'ex membro degli Xiu Xiu Jherek Bischoff, mentre del mixaggio finale si è occupato Greg Saunier dei Deerhoof. In occasione del Record Store Day verrà messa in vendita una speciale versione in doppio vinile colorato 180gr.
Il 30 Aprile gli Xiu Xiu presenteranno il nuovo album dal vivo in una speciale serata al The Kitchen di New York.
In attesta dell'uscita del disco la band americana c…

Francesco De Gregori: la cover di I Shall Be Released

E'  "Come il giorno" il nuovo singolo di Francesco De Gregori che sarà in rotazione radiofonica da venerdì 25 marzo. Si tratta della versione italiana della celeberrima "I Shall Be Released" e fa parte  dell'album “DE GREGORI CANTA BOB DYLAN – AMORE E FURTO” (Caravan/Sony Music), uscito lo scorso 30 ottobre e ora certificato disco di platino (certificazioni FIMI/GFK Retail and Technology Italia). Tra le canzoni contenute nel disco è forse quella con una traduzione meno letterale, a partire dal titolo, ma rispetta in pieno il significato della canzone. "I see my light come shining/From the west unto the east/Any day now, any day now/I shall be released” diventa “E la mia luce intorno/È d’innocenza e verità/Ogni giorno è il giorno/Benedetto il giorno che uscirò da qua”. Il testo è stato scritto dallo stesso De Gregori con Marco Rosini.

The Puppini Sisters: la cover di Work It di Missy Elliott

Le Puppini Sisters ci hanno abituato a delle cover sorprendenti e anche il nuovo singolo non delude le attese: un'incedibile versione swing di "Work it" di Missy Elliott. Per l'occasione il trio femminile nato a Londra nel 2004, è accompagnato dai The Hoppers. trio Swing Maschile,specializzato nel Lindy Hop e Boogie Woogie formato da Matteo Johnny Capizzi. Lester Ian Philips e Mirko Cicciari.
Il risultato è un video davvero divertente e spettacolare, realizzato in Italia e diretto da Jacopo Dessì.
Una versione quasi irriconoscibile, con un testo parecchio modificato e "epurato". Il brano fa parte di "The High Life" il nuovo album delle Puppini Sisters, realizzato grazie ad un progetto di crowdfounding attraverso Pledge Music.

Jonas Blue fet. Dakota: la cover di "Fast Car"

La versione originale di "Fast Car" risale al 1988 quando il brano fu scritto e portato al successo dalla cantautrice americana Tracy Chapman. Oggi a distanza di 28 anni la canzone torna in classifica con un a versione house davvero distante dall'originale. A realizzarla il ventunenne dj londinese Jonas Blue, accompagnato per l'occasione dalla vocalist Dakota incontrata in un pub di East London. Jonas Blue ha raccontato che la scelta di riprendere la il brano è stata dettata dal fatto che era uno dei preferiti della madre.
Una sorprendente versione tropical house che ha scalato le classifiche inglesi alla fine del 2015 e che ora potrebbe conquistare anche quelle italiane.

Jeff Buckely: la cover di Everyday People

E' la cover di "Everyday People" la traccia più interessante di "You and I" ennesimo album postumo di Jeff Buckley pubblicato lo scorso 11 marzo, Il brano è stato non a caso scelto come singolo per lanciare l'operazione ed è stato pubblicato in una speciale limited edition 7″ con l’originale di Sly & the Family Stone come B-side.
Anche perché si tratta di una delle poche canzoni davvero "inedite" contenute nel disco. Una versione chitarra e voce che mette i brividi.

L'album "You and I" contiene 10 tracce la maggior parte delle quali mixate nello studio Shelter Island Sound di Steve Addabbo nel Febbraio 1993, non sono praticamente mai state ascoltate per vent’anni. Recentemente riscoperte negli archivi Sony Music durante le ricerche per il 20esimo anniversario dell’album Grace di Jeff Buckley, le interpretazioni di You and I sono una rivelazione, un ritratto intimo dell’artista che presta la sua voce a una serie di cover e musi…

Julian Casablancas: la cover di “White Light/White Heat"

Qualche settimana dopo aver pubblicato la cover di "Run Run Run"Julian Casablancasha nuovamente reso omaggio ai Velvet Underground. Lo ha fatto con la cover di “White Light/White Heat" brano che in origine apriva il secondo album della band. La cover del cantante dei The Strokes è in realtà basata sulla lunga versione dal vivo di Lou Reed contenuta nel live "Rock 'n Roll Animal" pubblicato nel 1974. con il celebre "duello di chitarre" tra Steve Hunter e Dick Wagner, La versione originale dei Velvet durava invece meno di 3 minuti,
Il brano porta la firma di Lou Reed e racconta una esperienza convulsiva e anfetaminica: luci e calore improvvisi fanno impazzire il protagonista, catturato da allucinazioni.
Tra le interpretazioni celebri da segnalare quella di David Bowie, eseguita nel suo periodo "Ziggy" e pubblicata nel 1983 nell'album "Ziggy Stardust The Motion Picture".

Una cover dei Rolling Stones per St. Vincent

La cantautrice americana St. Vincent ha reso omaggio ai Rolling Stones con la sorprendente cover di "Emotional Rescue". A sorprendere non è tanto la decisione di omaggiare Jagger e Richards, quanto la scelta di un brano quantomeno "controverso" nella lunga discografia della band inglese.
La cover compare nella colonna sonora del film A Bigger Splash diretto dal regista italiano Luca Guadagnino e presentato in anteprima lo scorso anno alla mostra del Cinema di Venezia. La pellicola - che vede tra i protagonisti Tilda Swinton, Ralph Fiennes, Mathias Schoenaerts e Dakota Johnson - arriverà a maggio nelle sale cinematografiche americane. La cover è stata prodotta da Sounwave, produttore californiano componente del celebre team Digi+Phonics. Il sax è stato suonato da Terrace Martin, uno dei musicisti più richiesti della scena hip hop americana degli ultimi anni, collaboratore di Snoop Dogg, Charlie Winston e Kendrick Lamar,

Lukas Graham: la cover di Love Yourself di Justin Bieber

Ancora una cover di "Love Yourself" di Justin Bieber al BBC Live Lounge. Ad eseguire il brano dal vivo negli studi londinesi di Maida Vale sono stati i Lukas Graham, gruppo rivelazione di questi primi mesi del 2016. La band danese - che con la hit "7 years" ha raggiunto la numero uno delle classifiche in UK, Svezia, Danimarca, Olanda, Austria, Belgio e Italia - era al suo debutto nella popolare trasmissione radiofonica condotta da Clara Amfo.
L'arrangiamento scelto dai ragazzi di Copenhagen è abbastanza distante da quello della versione originale e il risultato complessivo è forse un po' troppo convenzionale.
"Love Yourself" è stata scritta dallo stesso Bieber insieme a Ed Sheeran, è stato il terzo singolo estratto dall'album "Purpose", ed ha raggiunto la numero 1 sia in UK che negli USA. Ma anche in Canada e in Danimarca.

Encore il nuovo album di Andrew Roachford

Si intitola "Encore" il nuovo album di Andrew Roachford, cantante inglese che alla fine degli anni ottanta aveva ottenuto una buona popolarità con la band che portava il suo nome, in particolare con la hit "Cuddley Toy".
Archiviata l'avventura musicale dei Roachford, Andrew ha alternato negli anni album da solista a collaborazioni con altre band come nel 2010 quando ha prestato la propria voce per l'album "The Road" dei Mike + The Mechanics.
Il disco nuovo è stato pubblicato lo scorso 11 marzo per l'etichetta Absolute Marketing e contiene 11 cover che spaziano da Bill Withers ai Simply Red, da John Lennon ai Red Hot Chili Peppers,
"Non ho mai diviso la musica in categorie - ha spiegato il Andrew - e quest è la musica che mi emoziona e che mi ha ispirato come compositore".


Questa la tracklist

01. Family Affair (Sly and the Family Stone)
02. Ain't No Sunshine (Bill Witherts)
03. Having You Around (Stevie Wonder)
04. Under the Brid…

La Storia del Rock in 15 minuti: il mash-up da record!

Non è una vera e propria cover. ma probabilmente è riduttivo definirlo solamente un mash.up. E' un vero riassunto della storia del rock in 15 minuti, realizzato da Ithaca Audio, azienda inglese specializzata in remix audio e video.
Una lunga cavalcata che parte da Elvis e arriva fino ai Kings Of Leon, con ben 364 rockstar, 84 diversi chitarristi e 44 batteristi. Il tutto accompagnato da un video di grande effetto, realizzato con una tecnica sorprendente, giocando con i social network e creando una serie di link tra i grandi del rock. Imperdibili i commenti alle finte pagine web degli artisti.
In una parola: geniali.
E' possibile scaricare l'audio del mash-up qui.
Riuscite a riconoscere tutti e 64 i brani utilizzati per il mash - up?
La soluzione dopo il video.

Una cover di Marvin Gaye per i 19EIGHTY7

La celebre "Let's Get It On" di Marvin Gaye riveve graze ad una nuova dance dei 19EIGHTY7, formazione inglese fondata da Patrik Patriakos.
Si tratta di una versione che ha ottenuto l'approvazione a ufficiale da parte dell'entourage del mitico cantante statunitense che presenta un mix di sonorità soul e house dalle atmosfere uniche, che ha affascinato persone in tutto il mondo, e scalato le Classifiche di Beatport e Music Week, dopo aver fatto letteralmente il giro del pianeta grazie al supporto dei migliori DJ.
Patrik Patriakos londinese, 28 anni, ha iniziato la sua carriera nel mondo della musica da dietro le quinte, come produttore per popstar del calibro di Giorgio Moroder, Kylie Minogue e R. Kelly, e adesso è considerato uno degli artisti più talentuosi del momento.
Ora arriva finalmente il suo singolo di debutto sotto il nome di 19EIGHTY7 con la cover della hit che Marvin Gaye portò al successo nel 1973. Il titolo è stato però cambiato in un più conciso &…

The Verbs: la cover di Black Is Black

IThe Verbs sono la band del batterista americano Steve Jordan, celebre sessionman con all'attivo collaborazioni con i Blues Brothers, Neil Young, Bruce Springsteen e molti altri.
Il gruppo - che Jordan ha fondato con la moglie Meegan Voss, ha da paco pubblicato un interessante album di cover con delle scelte tutt'altro che banali.
Tra i brani contenuti nel disco "Cover Story" figura anche "Black Is Black", vero classico della musica beat anni 60.

Esistono oltre cinquanta cover “ufficiali” di “Black is Black”, ma la versione originale è quella pubblicata per la Decca dai Los Bravos nel 1966 La storia della band merita di essere raccontata, anche perché rappresenta una curiosa eccezione nella storia del rock in gran parte monopolizzata da artisti anglo americani. I Los Bravos sono invece spagnoli anche se il cantante della band Mike Kogel è in realtà nato a Berlino anche se in perfetto inglese e con un tono di voce molto simile a quello di Gene Pitney, cant…

Slash e Paul Stanley nel nuovo album di Ace Frehley dei Kiss

Molti ospiti e molte cover nel disco nuovo di Ace Frehley, ex chitarrista dei Kiss.
Il suo nuovo album arriverà nei negozi il prossimo 15 aprile e si intitolerà "Origins vol, 1" e conterrà 12 canzoni prese dal repertorio di alcune storiche band rock, dai Cream ai Rolling Stones, dai Led Zeppelin ai Free. Nel disco trovano spazio però anche brani dei Kiss, band nella quale il chitarrista ha militato fino al 1998.
Tra gli amici che Frehley ha chiamato a raccolta per la sua nuova fatica, spicca il nome di Slash che suona la sua chitarra nella cover di "Emerald" dei Thin Lizzy. Ma - oltre all'ex Guns 'n Roses - nel disco compaiono Lita Ford. Mike McCreadydei Pearl Jam,  John 5 e l'amico Paul Stanley con il quale nel 1974 diede vita all'avventura dei Kiss.

Bonnie Raitt: nel nuovo album la cover di Need You Tonight

Nonostante "Need You Tonight" sia una delle hit più famose degli anni 80, la lista delle cover del brano è piuttosto corta e povera di nomi importanti.
Ora però la celebre canzone che nel 1987 portò gli INXSin vetta alle classifiche in mezzo mondo, è stata ripresa da Bonnie Raitt nel suo nuovo album "Dig In Deep" uscito lo scorso 26 febbraio.
Una scelta curiosa e decisamente distante dalle sonorità alle quali la cantante americana ci ha abituato in passato, con un arrangiamento molto più rock rispetto all'originale. Il risultato finale è comunque ben al di sopra della sufficienza.

"Need You Tonight" è considerato l'apice artistico e commerciale degli INXS.
Il celebre riff di chitarra venne in mente ad Andrew Farriss mentre era in taxi e si stava recando in aeroporto. Quando l'ispirazione arriva però non bisogna farsi trovare impreparati e così Farriss chiede al tassista di aspettarlo qualche minuto con la scusa di aver dimenticato qualcosa in…

Peter Hook: a Maggio tre concerti in Italia

Dopo il concerto a Genova dello scorso 12 Dicembre, Peter Hook tornerà a suonare in Italia a Maggio Accompagnato dalla sua nuova band, i The Light, il bassista inglese proporrà tutte le canzoni pubblicate dai Joy Division nei loro due album ufficiali e molte delle canzoni più celebri del repertorio dei New Order.
Il concerto genovese è stato infatti diviso in tre parti; una prima con le canzoni dei New Order (nella quale Hook ha militato fino al 2007), la seconda con le canzoni contenute nell'album "Unknow Pleasure" dei Joy Division del 1979 e una terza con le canzoni dell' album "Colser". Nei bis invece vennero proposte Digital, Transmission e la immancabile Love Will Tear Us Apart.
Ma nel corso del tour il bassista ha proposto scalette diverse in ogni data, soprattutto per quanto riguarda la scelta delle canzoni dei New Order.
Dopo le date in programma nel mese di marzo in Gran Bretagna, Peter Hook proseguirà il suo tour in Olanda e Francia prima delle d…

Ron: la nuova versione di Una Città Per Cantare

"Una città per cantare" di Ron è la versione italiana di "The Road" brano portato al successo nel 1977 da Jackson Browne ma che a sua volta aveva ripreso il brano da Danny O' Keefe, che lo aveva scritto nel 1972.
La versione di Ron che aveva un testo firmato da Lucio Dalla, faceva parte del quarto album del cantautore, il primo pubblicato con quello pseudonimo.
Nel 1980 il singolo entrò nella Top 10 della Hit Parade italiana.
Ora arriva una nuova versione che lo stesso Ron ha inciso insieme ad una lunga serie di amici:
Francesco De Gregori, Francesco Renga, Lorenzo Fragola, Emma Marrone, Marco Mengoni, Nek, Malika Ayane, Loredana Bertè, Jovanotti, Giusy Ferreri, Luca Barbarossa, Arisa, Niccolò Fabi, Giuliano Sangiorgi, Elio e Le Storie Tese, Max Pezzali, Neri Marcorè, Kekko Silvestre, Syria, Mario Biondi, Gigi D'Alessio, Biagio Antonacci e Bianca Atzei.
La canzone fa parte del disco La forza di dire sì, il nuovo progetto discografico di Ron, che uscirà usc…

Jack White: una cover di Stevie Wonder per il Muppets Show

Jack White ha regalato una speciale versione di "You Are The Sunshine of My Life" di Stevie Wonder agli spettatori del Muppets Show. Nel corso della puntata trasmessa martedì 1 Marzo dalla ABC americana, il chitarrista di Detroit ha eseguito una sua personale versione del grande classico soul per consolare la rana Kermit, in crisi con Miss Piggy.
Il risultato è divertente ma anche straordinariamente efficace dal punto di vista musicale.
Ad accompagnare l'ex leader dei White Stripes c'erano Dr. Teeth  e Electric Mayhem. Attualmente la cover è disponibile in streaming su Apple Music e presto sarò pubblicata su uno speciale vinile dalla Third Man Records, l'etichetta fondata dallo stesso White.
La versione originale di "You Are The Sunshine Of My Life" risale al 1973 e faceva parte dell'album Talking Book.  Raggiunse la numero uno delle classifiche USA e la numero 7 di quelle UK.
Il brano è una amorosa dedica a Syreeta Wright, con la quale il musicista…