Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

Weezer: la cover di Africa dei Toto

Alla fine la studentessa americana ha vinto la sua battaglia.
I Weezer hanno finalmente registrato la cover di "Africa" dei Toto che la ragazzina chiedeva a gran voce da tempo attraverso il profilo Twitter Weezer Cover Africa, appoggiata anche dal sito Noisey che ha sposato la sua divertente richiesta.
Dopo aver fatto crescere l'attesa con la cover di "Rosanna" Rivers Cuomo e compagni hanno diffuso la loro versione del celebre brano,
Una versione tutto sommato abbastanza simile all'originale, che i Toto portarono al successo nel 1982. Ma l'impressione è che i Weezer si siano molto divertiti a cavalcare la vicenda, ottenendo anche i complimenti su Twitter di Steve Lukather


Panic! at The Disco: una cover di Dua Lipa al BBC Live Lounge

Ancora una "instant cover" ab BBC Live Lounge.
Nella puntata trasmessa oggi - martedì 29 maggio - i Panic! at The Disco hanno proposto il loro personale omaggio a Dua Lipa con il remake del suo singolo più recente "IDGAF".La band americana che in questi giorni ha annunciato l'uscita del sesto album Pray for the Wicked, ha eseguito una versione piuttosto fedele all'originale ma con qualche evidente difficoltà per il cantante Ryan Ross ad affrontare le note alte nel ritornello.
La versione originale del brano - firmato dalla stessa Dua Lipa in collaborazione con Uzoechi Emenike, Lawrence Principato, Skyler Stonestreet, Jason Dean e Joseph Kirkland è stato pubblicato come singolo all'inizio del 2018, raggiungendo la numero 3 delle classifiche UK.
Nel corso della loro apparizione al BBC Live Lounge (la seconda in carriera)  i Panic! at The Discohanno suonato anche il loro nuovo singolo "Say Amen".


Weezer: ascolta la cover di Rosanna dei Toto

Dopo la cover di "Africa" realizzata da Peter Bence di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa, c'è un altra cover dei Toto che in questi giorni fa impazzire la rete, È la versione di "Rosanna" realizzata dai Weezer e pubblicata sul loro canale YouTube. La band di Rivers Cuomo - attualmente impegnata nelle date del tour americano - ha spesso regalato durante i concerti omaggi inaspettati, dai Green Day ai REO Speedwagon, dai Cars agli Oasis. In questo caso però la loro versione del brano dei Toto è sembrata essere una presa in giro nei confronti di una giovane fan che da tempo ha organizzato una agguerrita campagna on line per chiedere al gruppo di eseguire dal vivo la cover di un'altra hit della band, ossia "Africa".  Il sito Noisey ha svelato come la ragazzina - attraverso l'account Twitter @weezerafrica abbia lanciato una vera e propria petizione ottenendo anche l'attenzione dello stesso David Paich, cantante e tastierista dei Toto e …

Carmen Ferreri: il 1 Giugno esce il suo album di debutto

Uscirà il 1 Giugno Il primo album di Carmen Ferreri la giovane cantante di Amici di Maria De Filippi che domenica sera affronta la semifinale del programma, che determinerà chi tra i 5 concorrenti rimasti potrà accedere coloro all'ultima puntata di questa edizione del programma.
Tra e 7 tracce contenute nel disco, da segnalare la cover di "Make You Feel My Love" di Bob Dylan che però la cantante siciliana esegue prendendo come riferimento la celebre versione di Adele del 2008.
Nel disco compaiono anche le cover di "Quando Finisce Un Amore" di Riccardo Cocciante (e in questo caso Carmen si ispira alla versione di Mia Martini)  e di "I Know Where I’Ve Been" dalla colonna sonora di Hairspray (cantata da Queen Latifah). Carmen vive a Trapani. ha da poco compiuto 18 anni e nel 2015 ha partecipato con successo ad Area Sanremo con il duo Le Kalica.
L'album La Complicità è in pre order su Amazon

Una cover di Taylor Swift per James Bay

Un omaggio a Taylor Swift con la cover del suo nuovo singolo "Delicate". È la sorpresa che James Bay ha regalato ai suoi fan in occasione della sua partecipazione al BBC Live Lounge, il celebre show della Radio 1 diventato negli anni un vero punto di riferimento per gli appassionati di cover.
Il cantautore inglese è tornato ospite dello show (che in questa occasione era in trasferta a Swansea) per presentare il nuovo singolo "Us" contenuto nel suo secondo album "Electric Light" uscito lo scorso 18 maggio. Il disco è stato realizzato presso i Baltic Studios di Londra, sotto la scrittura di James Bay e con la collaborazione di Jon Green.

La cover di "Delicate" colpisce per l'arrangiamento molto essenziale: Bay infatti affronta il brano accompagnandosi con la chitarra elettrica e facendosi accompagnare solo dal suo batterista.
Il risultato però - grazie alla sua voce molto graffiante - è oltre la sufficienza.
La versione originale del brano è…

Peter Bence rende omaggio ai Toto

Il giovane pianista ungherese Peter Bence continua a stregare il pubblico in rete con le sue incredibili cover. Sul suo canale YouTube il talentuoso musicista ha pubblicato un omaggio ai Toto con la straordinaria cover della celebre hit "Africa". Anche in questo caso Peter utilizza per la sua cover strumentale solo il pianoforte e una pedaliera loop ma il risalutato è davvero emozionante
Il pianista ungherese, vero bambino prodigio visto che ha iniziato a suonare a soli 2 anni, è diventato negli ultimi tempi un fenomeno mondiale del crossover tra classica e pop.
Scritta da David Paich e Jeff Porcaro "Africa" è una delle canzoni più famose dei Toto. La band americana la pubblicò nel 1982 nell'album Toto IV che solo in America vendette oltre 3 milioni di copie, vincendo il Grammy come Album dell'Anno . Pubblicato come singolo nel settembre del 1982 il brano è l'unico nella storia del gruppo ad aver raggiunto la numero uno delle classifiche USA.
In Inghi…

Dana Fuchs: nuovo album e un omaggio a Johnny Cash

È la cover di "Ring Of Fire" di Johnny Cash che chiude il nuovo album di Dana Fuchs, la cantautrice americana arrivata al successo nel 2007 grazie al film Across The Universe nel quale interpretava con la sua voce graffiante le canzoni dei Beatles.Il disco intitolato "Love Lives on" è stato prodotto dalla stesa Dana insieme al compagno Jon Diamond e a Kevin Houston.
Oltre ad un omaggio a Otis Redding. il disco contiene la cover del celebre brano portato al successo da Cash, ma incisa per la prima volta da Anita Carter, sorella di June, moglie del cantante e autrice del celebre testo che recita «Love is like a burning ring of fire» («l'amore è come un anello di fuoco che brucia»)
La prima versione pubblicata con il titolo di "(Love's) Ring of Fire" non ebbe successo ma una notte Cash sognò di aver sentito la canzone suonata da un'orchestra mariachi messicana. Pubblicata nell'aprile del 1963 il brano divenne il brano più famoso della sua ca…

Dall'Australia un album tributo a Tom Petty

Un album tributo a Tom Petty con 11 tra le migliori canzoni scritte dal grande musicista americano prematuramente scomparso nell’ottobre dello scorso anno.
A realizzarlo il trio Carpenter, Smith & Jones composto dal produttore australiano Michael Carpenter e dal duo composto Sophie Jones da Abby Smith. Il disco sarò in vendita dal 1 giugno per l’etichetta Big Radio.

Questa la tracklist


1.Listen To Her Heart 03:26 2.Runnin’ Down A Dream 05:29 3.Don’t Come Around Here No More 04:01 4.Stop Draggin’ My Heart Around 04:42 5.Walls 03:08 6.Insider 04:45 7.You Got Lucky 02:49 8.Learning To Fly 04:10 9.The Best Of Everything 04:26 10.Free Fallin’ 04:12 11.End Of The Line 03:31

Petty by Carpenter, Smith & Jones

A Genova tributo ai Queen

Tributo ai Queen questa sera - sabato 12 maggio - al Teatro Rina e Gilberto Govi di Genova questa sera  «Strings for Freddie Mercury» nasce da un’idea di Matteo Merli e Stefano Guarnieri: un sogno che trasporta la musica dei Queen in una visionaria dimensione barocca dove il confine tra vita e morte e tra sogno e realtà si apre, in compagnia di un quartetto d’archi e di una voce che ne liberano le più intime vibrazioni.  La direzione musicale è di Stefano Guarnieri. Sul palco Matteo Merli alla voce accompagnato dagli archi di Roberto Piga, Gabriele Imparato, Alessandro Sacco e Alberto Pisani.
La prevendita dei biglietti (15 euro) è attiva anche sul sito internet happyticket.it.

Ryan Paris torna con una cover anni 80

A 35 anni di distanza dal successo del singolo “Dolce Vita” Ryan Paris torna con una cover anni 80. Si tratta di "Can delight" che, nelle versione originale fu pubblicata 32 anni fa dalla band teramana dei My Mine, prodotta da Mauro Malavasi e formata da Darren T. Hatch alla voce Carlo Malatesta alla chitarra e Stefano Micheli, tastiere e chitarra. Ryan Paris – al secolo Fabio Roscioli - ha realizzato due versioni differenti una feat George Aaron e una feat. Stylove .
La cover è stata inserita nella compilation "ZYX - Italo Disco New Generation Vol.12".
“Can de light” non fu in realtà il maggiore successo nella carriera dei My Mine che vengono ricordati soprattutto per la hit Hypnotic Tango pubblicata proprio nello stesso anno di “Dolce Vita”.

Una fotografia: Tributo a Claudio Rocchi

Il prossimo 18 Giugno in occasione del quinto anniversario della morte di Claudio Rocchi, la Rete dei Solchi Sperimentali ha organizzato una speciale serata tributo dedicata al geniale musicista e cantautore milanese presso il Teatro Off di Milano

Una scorribanda in cinquanta anni esatti di suoni non allineati che vedrà esibirsi sul palco artisti del livello di Alberto Camerini, Jenny Sorrenti e l'ex Califfi ed ex Area Paolo Tofani che salirà sul palco accompagnato dall'arpa di Vincenzo Zitello e con il vocalist Claudio Milano (della avant prog band Nichelodeon).

Altri artisti come Eugenio Fianrdi, Tito Schipa jr, Juri Casisasca e Riccardo Sinigallia saranno presenti con loro video performativi esclusivi
A condurre le danze sarà Antonello Cresti, artefice iniziale del progetto “Solchi Sperimentali”.

Ingresso: euro 18
Prenotazioni: 02/34532140 /

Patrizia Cirulli e Sergio Cammariere rendono omaggio a Lauzi

E' la cover di "Il tuo amore" di Bruno Lauzi, cantata insieme a Sergio Cammariere, il nuovo singolo della cantautrice milanese Patrizia Cirulli,
Il brano compare nell'album “Sanremo d'Autore”, disco che contiene 12 riletture di canzoni che hanno partecipato al Festival di Sanremo e che hanno in comune il fatto di essere arrivate ultime, penultime o essere state escluse dalle serate finali del Festival.
Come nel caso di "Il tuo amore" presentata con poco fortuna al Festival del 1965 da un giovane Lauzi, alla sua prima e unica partecipazione a Sanremo. Un valzer con atmosfere francesi, che fu ignorato dalle giurie e non venne ammesso alla finale.
Sergio Cammariere ha curato arrangiamento e produzione della cover, rendendo al meglio il senso poetico e musicale del brano, con il suo riconoscibile stile pianistico e musicale. Le voci dei due artisti si intrecciano e si inseguono come un'onda per tutta la canzone.
"Avevo voglia di cantare qualcosa an…

Ry Cooder: il nuovo album The Prodigal Son

Esce il prossimo 11 maggio per la Fantasy Records il nuovo album di Ry Cooder.
Il disco porta il titolo di The Prodigal Son e per il leggendario chitarrista californiano rappresenta il ritorno sulle scene dopo 6 anni dal precedente lavoro.
Registrato ad Hollywood, il disco contiene 11 tracce prodotte dallo stesso Cooder e dal fratello
Joachim, suo storico batterista.
Oltre a 3 inediti firmati dal chitarrista, il disco contiene brani presi dal repertorio di Blind Willie Johnson, Blind Roosevelt Graves e the Stanley Brothers oltre a tre traditional presi dal repertorio di spiritual blues ‘n roots riarrangiati per l'occasione.
Questa la tracklist

1. Straight Street (James W. Alexander / Jesse Whitaker)
2. Shrinking man (Ry Cooder)
3. Gentrification (Ry Cooder / Joachim Cooder)
4. Everybody ought to treat a stranger right (Blind Willie Johnson, arrangiata da Ry Cooder)
5. The prodigal son (Arrangiata da Ry Cooder /Joachim Cooder)
6. Nobody’s fault but mine (Blind Willie Johnson, ar…

Buon compleanno Robert Johnson: 5 cover leggendarie

L'8 maggio del 1911 nasceva a Hazlehurst nello stato del Misisippi Robert Leroy Johnson, vera leggenda della musica blues, considerato uno dei più grandi e influenti musicisti del ventesimo secolo.
Prima di morire a soli 27 anni in circostanze misteriose, Johnson fece in tempo a registrare solo ventinove canzoni, 4 cover e 25 canzoni originali che negli anni sono state reinterpretate da centinaia di artisti.
Noi oggi vogliamo festeggiare il compleanno del bluesman che secondo la leggenda vendette l'anima al diavolo con 5 cover davvero indimenticabili
Cream – “Crossroad”
Eric Clapton non ha mai nascosto la sua ammirazione per il musicista americano, al quale nel 2004 dedicò anche un intero album.
Nel 1968 con i Cream incide questa leggendaria versione di Cross Road Blues (con il titolo abbreviato) all'interno dell'album Wheels Of Fire.





The Rolling Stones – “Love in Vain”

Gli Stones incidono la loro versione di Love In Vein Blues (anche in questo caso on il titolo abb…

Ryan Adams: un concerto tributo ai Rolling Stones

Un concerto interamente dedicato all’album dei Rolling Stones “Exile on main St.” E’ quello tenuto lo scorso sabato 5 maggio al Saenger Theatre di New Orleans da Ryan Adams. Il cantautore americano ha reso omaggio al leggendario doppio LP che gli Stones registrarono durante “l’esilio in Francia” per motivi fiscali e che pubblicarono nella primavera 1972.
Per l’occasione Adams è stato accompagnato da una super band formata da Don Was (produttore di molti album della band) al basso, John Medeski alle tastiere, Terence Higgins alla batteria, Cyril Neville alla voce e Todd Wisenbaker alla chitarra, insieme ad una sezione fiati formata da Mark Mullins, Bobby Campo, Alonzo Bowens e alle coriste Regina e Ann McCrary. In scaletta tutte le canzoni dell’album (ad eccezione di Sweet Black Angel) e tra bis anche la bella Can’t You Hear Me Knocking tratta da “Sticky Fingers”. L’idea di una serata interamente dedicata all’album “Exile on main Street” non è però del tutto originale visto che era g…

Una cover degli ABBA per King Dude e Myrkur

In attesa di ascoltare i due nuovi brani inediti registrati dagli ABBA dopo 35 anni, i fan della band svedese possono provare a ingannare l'attesa con la curiosa cover di un loro classico realizzata da King Dude inseme a Myrkur (pseudonimo dietro il quale si cela l'artista danese Amalie Bruun).
La cantante ha spiegato che la cover è nata a Seattle durante le session di registrazione dell'album Mareridt, il secondo pubblicato lo scorso autunno dalla popolare formazione black metal.
La versione originale del brano - che porta la firma di Benny Andersson e di Björn Ulvaeus - fu pubblicata nel luglio del 1980 e raggiunse la numero uno in Inghilterra, Olanda, Belgio e Svizzera. Curiosamente non in Svezia dove si fermò alla numero 2 e non in Italia dove non andò oltre alla numero 7.
La voce solista è quella di Agnetha Fältskog.