Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

Guns n' Roses: tutte le cover della deluxe edition di Appetite for Destruction

La nuova versione Super Deluxe di “Appetite for Distruction” dei Guns ‘n Roses fa contenti anche i collezionisti di cover. Tra le tracce del mastodontico cofanetto celebrativo dedicato al primo album della band di Los Angeles si nascondono infatti un bel po’di sorprese, anche se molte delle cover presenti erano già state pubblicate in precedenza.
A partire ovviamente dalla celebre versione di Knockin' on Heaven's Door di Dylan qui presente nella versione eseguita dal vivo al Marquee Club di Londra nel 1987. Ne CD numero due dedicato alle B sides trovano spazio anche "Nice Boys " dei Rose Tattoo, "Mama Kin " degli Aerosmith e la cover di "Whole Lotta Rosie” degli ACDC (tutte in versione live). Le vere chicche sono nel terzo CD del cofanetto, dove spiccano le cover di "Heartbreak Hotel di Elvis Presley e quella di “Jumpin Jack Flash” degli Stones registrate nelle Sound City session del 1986 e fino ad ora introvabili. Il classico dei Rolling Stones …

Pearl Jam: la cover di Imagine per i migranti

Una cover di "Imagine" di John Lennon per chiedere al Governo Italiano di "aprire i porti".
È quella eseguita ieri sera dai Pearl Jam nel corso del loro concerto allo Stadio Olimpico di Roma.
Sui maxischermi è stato proiettato il disegno di una ciambella di salvataggio con scritto #apriteiporti e #saveisnotacrime.
«Siamo via da casa e quando torneremo il nostro paese sarà cambiato. Pace» ha detto Eddie Vedder prima di intonare il celebre inno pacifista scritto da John Lennon nel 1971.
Già in passato il cantante americano aveva eseguito più volte il brano dal vivo.

"Imagine" non è stata l'unica cover della serata: nel corso dello show la band americana ha eseguito anche brani dei Pink Floyd, dei Van Halen, dei Kiss e ha chiuso il concerto con la celebre "Rocking in the free world" di Neil Young.

I Manic Street Preachers cantano una cover dei Cure

Il Radio 2 Breakfast Show condotto da Chris Evans si conferma una trasmissione interessante per gli appassionati di cover.
Nella puntata di ieri - venerdì 22 giugno - i Manic Street Preachers hanno eseguito dal vivo una loro versione di "In Between Days" dei Cure. Il brano - uno dei più popolare della band di Robert Smith - venne pubblicato come singolo nel luglio del 1985 anticipando di qualche settimana l'uscita del sesto album del gruppo "The Head On The Door". In passato la canzone era già stata interpretata - tra gli altri - dai Korn, dai Luka Bloom , da Ben Folds e da Kim Wilde La versione della band gallese non è però memorabile e a dire il vero la prestazione vocale di James Dean Bradfield non è impeccabile. I Manic Street Preachers avevano già eseguito il brano qualche giorno prima al Meltdown Festival di Londra

Una cover dei Depeche Mode in versione bluegrass

Difficile immaginare due generi musicali più distanti fra di loro del bluegrass e del synth pop.
Ma con le cover version ci siamo abituati a non sorprenderci più di nulla.
Provate ad immaginare una hit del 1990 dei Depeche Mode suonata con chitarre acustiche mandolino e violino come fosse un classico della musica country.
E' quello che hanno fatto i Love Canon, quintetto di Charlottesville in Virginia che ha rifatto in maniera a dir poco spregiudicata "Enjoy The Silence" uno dei grandi classici della band inglese.
Eppure il risultato è sorprendentemente interessante.
Il brano per ora è disponibile solo su Soundcloud ma presto farà parte dell'album di debutto dei gruppo intitolato "Cover Story", nel quale saranno presenti classici di Howard Jones, Peter Gabriel, Squeeze, Paul Simon e Billy Joel.


Tenco 2018; questi i finalisti

Anche quest'anno il Club Tenco dedica attenzione anche alle cover con la sezione dedicata agli interpreti e con la sezione Album a Progetto.
Sono stati svelati oggi i finalisti delle Targhe Tenco 2018, il maggior riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso
Nella sezione INTERPRETE DI CANZONI i finalsisti sono
Fabio Cinti (La voce del padrone - un adattamento gentile)
Patrizia Cirulli (Sanremo d'Autore)
Corsi / Alloisio (Luigi)
Grazia Di Michele (Folli Voli)
Marco Rovelli (Bella una serpe con le spoglie d'oro)

Da segnalare anche la presenza nella categoria Album a Progetto del disco “KO Computer”, uscito il 16 giugno 2017 per festeggiare i 20 anni di “OK Computer” dei Radiohead. I migliori artisti italiani hanno realizzato per la trasmissione King Kong una cover di ognuno dei brani del disco. Tra gli artisti coinvolti: Motta & Appino, Niccolò Fabi, Iosonouncane, Nada, Cristina Donà, Paolo Benvegnù…

Maroon 5: il nuovo brano è una cover di Bob Marley

I Maroon 5 hanno reso omaggio a Bob Marley.
Lo hanno fatto con il loro nuovo singolo, cover della celebre Three Little Birds, brano che il Re del Reggae pubblicò nel 1977 per l'album Exodus.
Per la band di Adam Levine - che negli anni ha ricantato brano di Beatles, Queen, Bob Dylan, Nine Inch Nails e Bill Withers - si è trattato del primo tributo a Marley.
La cover è stata scelta dalla Hyunday per lo spot per la nuova Kona che andrà in onda durante tutte le partite dei Mondiali di Calcio in Russia, trasmesse in Italia dai canali Mediaset.
Negli anni il brano era stato già ricantato tra gli altri da Tracy Chapman, Billy Ocean, Sean Paul, Gilberto Gil, Robbie Williams e Taj Mahal.
La versione della band americana non aggiunge nulla all'originale, che resta inimitabile. Anche se non venne pubblicato come singolo per il mercato statunitense e in UK non andò oltre la 173sima posizione

Marilyn Manson: ascolta la cover di Cry Little Sister

Una nuova cover per Marilyn Manson.
Il reverendo – che nel corso della sua carriera ha ricantato hit come "Sweet Dreams (Are Made of This)", "Tainted Love" e "Personal Jesus" ha pubblicato la sua versione di “Cry Little Sister" brano di Gerard McMahon del 1987.
Manson ha realizzato il brano per la colonna sonora del film "The New Mutants" nuovo capitolo della serie X Man in uscita nelle sale il prossimo anno.
La versione originale del brano - che porta la firma dello stesso Gerard McMahon e Michael Mainieri - compariva nella colonna sonora del film “The Lost Boys”.
La canzone era già stata ripresa dai Tangerine Dream, dagli L.A. Guns e da Charlie Sexton, mentre Eminem utilizzò un sample del brano per la sua "You're Never Over" del 2010.
Il video della cover di Manson è stato diretto da Bill Yukich.

Hugo Race in concerto a Torino con il tributo a John Lee Hooker

Tributo al blues di John Lee Hooker questa sera - mercoledì 13 giugno - con il concerto di Hugo Race in programma al Blah Blah di Torino
Il musicista e produttore discografico australiano presenterà il suo album "John Lee Hooker’s World Today" pubblicato lo scorso anno,  raccolta di cover del bluesman americano pensata in condivisione con Michelangelo Russo (parte integrante dei True Spirit, una delle varie band che accompagnano Race).
Race - che nel corso della sua carriera ha fatto parte tra gli altri del gruppo Nick Cave and the Bad Seeds - attualmente è il leader dei HugoRace and the True Spirit e dei Fatalists e fa parte dei Dirtmusic. Ha vissuto in Sicilia, ora è tornato a Melbourne, sua città natale. Australiano di nascita, ha dapprima accompagnato i Birthday Party e poi è entrato a far parte dei Bad Seeds.
Ingresso 8 euro Inizio ore 22

BLAH BLAH
via Po 21, 10124 Torino
Torino -

5 Seconds of Summer: la cover di No Roots

Anche i 5 Seconds of Summer ospiti della nuova stagione del BBC Live Lounge la trasmissione condotta da Clara Amfo sulla BBC Radio 1.
La band australiana ha scelto suonare la cover di "No Roots" di Alice Merton, singolo di debutto della cantante tedesca, Brano a dire il vero non molto popolare nel Regno Unito ma che ha raggiunto la Top 10 in Italia Germania  Austria e Francia. Una versione acustica (come nello stile della trasmissione) che sembra aver raccolto il consenso dei fan. Nel corso della puntata la band ha anche eseguito dal vivo il nuovo singolo Young Blood.

John Newman: la cover di Crazy in Love di Beyoncé

La rete è strapiena di cover di "Crazy in Love" il singolo di Beyoncé e del futuro marito Jay Z che la cantante americana pubblicò nella primavera del 2003 che la proiettò definitivamente dell'Olimpo della musica pop.
Il sito SecondHandSong ne ha già catalogato 36 pubblicate ufficialmente in questi anni, alle quali vanno aggiunte centinaia di versioni live caricate su YouTube.  Ma la versione cantata da John Newman sul palco del Hampton Court Palace, lo scorso 11 giugno merita una certa attenzione.
Il cantante britannico - diventato famoso con la hit Love Me Again - era infatti una delle star musicali dell'edizione di quest'anno del BBC Radio 2's 500 Words, concorso letterario al quale l'emittente ha dato spazio nel programma condotto da Chris Evans. Newman ha eseguito una grintosa versione in medley con la sua Come and Get It. Anche la versione di Beyoncè non era del tutto "originale" visto che si basava su un sample della canzone "Are Yo…

Angélique Kidjo rilegge Remain in Light dei Talking Heads

Il nuovo album di Angélique Kidjo è un omaggio al capolavoro dei Talking Heads. La cantante africana ha infatti pubblicato la sua rilettura dell’album “Remain in Light” che il 5 Maggio dello scorso anno aveva proposto dal vivo alla Carnegie Hall di New York, accompagnata sul palco da Nona Hendryx, Lionel Loueke, Antibalas e Jason Lindner.
Tra gli ospiti di quella magica serata anche lo stesso David Byrne che aveva duettato con le sulle note della celebre "Once In A Lifetime".
Pubblicato nell’ottobre del 1980, “Remain in Light” è considerato non solo il capolavoro della band newyorchese ma anche uno degli album più influenti della storia della musica. Prodotto da Brian Eno e registrato in gran parte nei Compass Studio di Nassau, il disco fu realizzato con la collaborazione di musicisti straordinari come Adrian Belew, Robert Palmer, Nona Hendryx, Fela Kuti e Jon Hassell.
La versione originale del disco contiene 8 canzoni, che divennero 12 nella versione rimasterizzata pubblic…

Charlie Puth: ascolta la cover di In My Blood

Charlie Puth ha cantato un brano dell'amico e collega Shawn Menses.
E' successo nella puntata di venerdì 8 giugno del programma BBC Live Lounge, trasmesso dalla Radio 1, che da anni regala cover interessanti e inedite ai propri ascoltatori.
In questo caso una versione acustica del singolo In My Blood che cantautore canadese ha pubblicato il 22 marzo 2018 come primo estratto dal suo terzo album in studio. Il singolo ha raggiunto la Top Ten delle classifiche in Canada e in UK e la numero 11 in quelle USA.
Charlie e Shawn sono molto amici e Puth ha aperto lo scorso anno alcune date dell’Illuminate World Tour di Shawn Mendes.
Per il cantante americano si è trattato della seconda partecipazione in carriera al BBC Live Lounge.
Questa la sua versione piano e voce del brano

Jorja Smith rende omaggio a Rihanna al BBC Live Lounge

Jorja Smith è tornata al BBC Live Lounge per presentare il suo nuovo album e nell'occasione regala ai suoi fan una bella cover di Rihanna.
Della giovanissima cantante inglese ci eravamo già occupati nel 2016 quando si era fatta notare per i suoi singoli "Blue Lights" e "Where Did I Go?" e per la sua collaborazione con il cantante R'n B Maverick Sabre per il brano "A Prince". Ora la ventenne cantante - che nel frattempo ha fatto incetta di premi - debutta con l'album Lost and Found nel quale mette in mostra tutte le sue qualità vocali. Forse proprio per rispondere a chi per lei ha già scomodato paragoni importanti con le star dell'R&B americano, la Smith ha scelto di rendere omaggio a Rihanna con la cover di "Man Down" brano che la cantante statunitense aveva pubblicato nel 2011 nel suo album Loud. Il risultato è di altissimo livello.  A rendere ancora più originale la versione di Jorja Smith il mash-up con la meno celebre &qu…

«Pino è»: tutte le cover del concerto tributo a Pino Daniele

Tante emozioni ma poche cover realmente interessanti nel corso del concerto tributo a Pino Daniele “Pino è” trasmesso ieri sera da Rai 1 in diretta dallo Stadio San Paolo. E questo nonostante un cast stellare e un repertorio certamente di alto livello. I momenti migliori sono stati i duetti sul palco (quello di Elisa e la Mannoia su tutti) , mentre non sempre quelli “virtuali” con Pino Daniele sono sembrati tecnicamente ineccepibili. Alcuni artisti (come Francesco De Gregori e Antonello Venditti) hanno invece optato per l’esecuzione di brani del proprio repertorio.
Incomprensibile poi la scelta di non avere un presentatore sul palco, che ha portato a momenti di grande imabarazzo, come l'interruzione di A me me piace ‘o blues per mandare la pubblicità.

Questa la scaletta del concerto



Pino Daniele (video): “Yes I know my way” (con freestyle di Jovanotti)
Jovanotti: “Putesse essere allero”
Biagio Antonacci: “Che Dio ti benedica”
Biagio Antonacci e Alessandra Amoroso: “Che male c’è”

Kelly Clarkson: la cover di ‘American Woman'

E' la cover di "American Woman" il nuovo singolo di Kelly Clarkson, la cantante americana diventata famosa grazie alla vittoria ad American Idol nel 2002.
La star eseguirà il brano dal vivo per la prima volta questa sera - mercoledì 6 giugno - in occasione della cerimonia di premiazione dei CMT Music Awards, premio assegnato ogni anno ai video e agli artisti della scena country.
Il brano farà da colonna sonora alla serie televisiva omonima prodotta dalla Paramount Network, in onda in America dal 7 giugno.
La versione originale di "American Woman" fu pubblicata dai canadesi The Guess Who nel novembre del 1969 all'interno del loro terzo album. Nel marzo dell'anno successivo il brano fu pubblicato come singolo e raggiunse la numero uno della classifica USA, facendo dei Guess Who la prima band canadese a raggiungere la vetta della Billboard Hot 100.
Niente male per un brano che - secondo la leggenda - era nato per caso durante un concerto con un riff impr…

Roger Daltrey: nel nuovo album cover di Stevie Wonder e Nick Cave

Molte cover interessanti nel nuovo album di Roger Daltrey, il leggendario cantante degli Who che lo scorso 1 giugno ha fatto uscire il suo nono lavoro da solista. Il disco si intitola “As Long As I Have You” ed è stato prodotto da Dave Eringa, conosciuto soprattutto per il suo lavoro a fianco dei Manic Street Preachers.
Nella tracklist spiccano le cover ‘Into My Arms’ di Nick Cave, ‘You Haven’t Done Nothing’ di Stevie Wonder, ‘How Far’ di Stephen Stills e la title track portata ala successo da Garrett Mimms nel 1964.
Ad disco hanno collaborato l’ex Style Council Mick Talbot alle tastiere, Sean Genockey (collaboratore degli Suede) e soprattutto l’amico Pete Townshend alla chitarra.

 Tracklist:
1. As Long As I Have You 03:16
2. How Far 03:03
3. Where Is A Man To Go? 04:04
4. Get On Out Of The Rain 03:31
5. I've Got Your Love 03:29
6. Into My Arms 04:09
7. You Haven't Done Nothing 03:57
8. Out Of Sight, Out Of Mind 02:04
9. Certified Rose 03:14
10. The Love You Save 03:06
11…

Una cover di Tim Buckley per Beth Orton e i Chemical Brothers

Tim Buckley pubblicò "I Never Asked to Be Your Mountain " nel 1967 nell'album Goodbye and Hello, il suo secondo lavoro che lo fece conoscere al grande pubblico

Ora il brano è stato ripreso dai The Chemical Brothers e da Beth Orton, in una versione davvero interessante che unisce le atmosfere acustiche della cantautrice folk ai ritmi elettronici del celebre duo di dj.Stando a quanto hanno dichiarato Tom Rowlands e Ed Simons si tratta di una registrazione di quasi vent’anni fa ma che era rimasta inedita fino ad ora.
La versione originale del brano - che chiudeva la side A del disco - durava però quasi il doppio ossia oltre 6 minuti,

Ann Wilson: in arrivo un album di cover

Uscirà il prossimo 14 settembre e sarà un album di cover il nuovo lavoro di Ann Wilson, la 67 cantante e leader delle Heart.
I disco si intitolerà "Immortal" e conterrà 10 omaggi ad artisti recentemente scomparsi, da David Bowie a Leonard Cohen, da Tom Petty a George Michael.
L'album che in un primo momento
era stato annunciato con il titolo di Project: Dead Guys , successivamente, modificato in Songs For The Living – Vol. 1, sarà prodotto da Mike Flicker, storico collaboratore del gruppo.
"Il titolo originale del disco era differente ma poi è cambiato con l'evolvere del progetto - ha spiegato la Wilson - Il concetto che mi ha spinta a realizzare questo lavoro è che le persone possono morire, ma la loro eredità artistica rimane. E le cose che hanno scritto devono essere ricordate".

Tra gli ospiti del disco annunciata la presenza di Jeff Beck.

Il disco è in pre order sul sito della cantante 

Questa la tracklist completa:

1. "A Different Corner" (G…

Amici 17: le cover e i duetti della semifinale

I cinque i allievi ancora in gara si preparano alla semifinale di Amici 17 in programma domenica 3 giugno o su Canale 5
A sfidarsi saranno i cantanti Emma e Irama dei Bianchi, la ballerina Lauren e i cantanti Einar e Carmen dei Blu.Una delle novità di quest'anno, il fatto che gli allievi abbiano scelto una cover che devono preparare anche i compagni e gli avversari.
Carmen ha scelto “Purple rain” di Prince, Einar, “Se io, se lei” di Biagio Antonacci, Emma “Will you be there” in omaggio a Michael Jackson e Irama “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni
Grande attesa anche per le cover in duetto Emma con Alvaro Soler, Irama con Fabrizio Moro, Lauren con Beppe Fiorello, Einar con Fiorella Mannoia, Carmen con Gianna Nannini.
Domenica sera niente più squadre, tutti contro tutti per raggiungere la Finale la cui data però non è ancora stata stabilita.