Passa ai contenuti principali

Post

Natasha Bedingfield canta "Day Tripper" dei Beatles

Il Zoe Ball Breakfast Show non va in vacanza e continua a regalare cover di grandi classici. La popolare trasmissione del mattino della BBC Radio 2, ha avuto tra gli ospiti Natasha Bedingfield per parlare del nuovo album Roll with Me in uscita a fine mese. La 37enne cantante inglese, che in Italia non ha mai ottenuto grande successo ma ha venduto nel mondo oltre 10 milioni di album nel corso della sua carriera. si è cimentata in una cover acustica di "Day Tripper" dei Beatles. Un versione chitarra e voce forse non indimenticabile, ma che si discosta dallo stille delle altre cover proposte in questi mesi in trasmissione. La Bedingfield non aveva mai "ufficialmente" cantato un brano dei Beatles nel corso della sua carriera. Il fatto prima di cantare il brano la cantate in diretta parli di un "anniversario" dei Beatles di gesti giorni, senza ricordare che si trattava dei 50 anni di "Abbey Road" potrebbe spiegare il perché ...




"Day Tripper&quo…
Post recenti

Album di cover per i Surfer Blood

Dopo quasi due anni arriva anche on line l'album di cover dei Surfer Blood, band di indie rock della Florida attiva dal 2009 e capace di ottenere un discreto successo soprattutto nelle classifiche USA. Dopo la pubblicazione di Snowdonia uscito nel 2017 all’indomani della prematura scomparsa di Thomas Fekete, la band capitanata da John Paul Pitts pubblica un nuovo lavoro intitolato con poca fantasia “Covers”. Dieci canzoni, che la band avava già pubblicato su vinile nel 2017 e che dunque circolavano in rete, prese dal repertorio di artisti quali Pavemant, Liz Phair, Polaris, Dinosaur Jr e Modern English Sorprende invece la presenza della cover di “Hey Ya” degli Outkast, che la band della Florida rilegge in una curiosa versione acustica, e quella di "Wordl Of Pain" dei Cream.
Questa la tracklist

01. Box Elder
02. Hey Ya
03. Fuck And Run
04. Death And The Maiden
05. World Of Pain
06. Little Fury
07. I Melt With You
08. Summer Song
09. Good Enough
10. Hey Sandy

Anche Alicia Keys canta una cover di Billie Eilish

Billie Eilish continua a essere l'artista più "coverizzata" di questo 2019. L'omaggio arrivato da parte di Alicia Keys è forse però uno dei più inaspettati. La cantautrice newyorchese ha infatti regalato ai suoi follower su Twitter e Instagram (per la cronaca in totale oltre 405milioni) una cover acustica di ‘Ocean Eyes’, una delle prime hit di Billie, pubblicata quando aveva solo 14 anni.
Una clip amatoriale girata dalla stessa Alicia, che vede la star americana al pianoforte per una cover intensa e originale, accompagnata dall'eloquente commento “Billie Eilish giving me all the feels”.




Visualizza questo post su Instagram
@billieeilish ✍️ game is 💪🏽 🔥🔥🔥 Keep shining mama, writing that truth 💜💜💜 Un post condiviso da Alicia Keys (@aliciakeys) in data: 8 Ago 2019 alle ore 10:02 PDT

"Ocean Eyes" porta la firma di Finneas O’Connell, fratello di Billie e autore di tutti suoi successi, che aveva composto il brano per la sua band dell'epoca. Comp…

Aida Cooper: album omaggio a Mia Martini e duetto con Loredana Bertè

Il nuovo album di Aida Cooper sarà un tributo a Mia Martini. Il disco uscirà il prossimo 20 settembre e si intitolerà “KINTSUGI Amica Mia”. La notizia è stata uffiicializzata dalla stessa cantante attraverso la sua pagina su Facebook. Nell'album la Cooper interpreterà nove brani del repertorio di Mia Marini, uno dei quali insieme a Loredana Berté, e dedicandole un inedito scritto per lei da Maurizio Piccoli, storico autore delle sorelle Berté.
Il titolo della raccolta fa riferimento al "Kintsugi", l'antica arte giapponese che consiste nel riparare un oggetto di ceramica rotto riunendo i pezzi attraverso l'utilizzo di oro o argento liquidi in modo da esaltare le nuove nervature create. Ogni pezzo riparato diviene così unico ed irripetibile, le crepe sono impreziosite.
La metafora del Kintsugi riassume perfettamente l'essenza della resilienza, cercare di fronteggiare in modo positivo le avversità della vita, esibendo orgogliosamente le proprie cicatrici che…

Florence + The Machine: la cover di "Oh! Darling" dei Beatles

Le ristampe degli album regalano spesso piacevoli sorprese agli appassionati di cover. Come nel caso della nuova edizione di "Lungs", album di debutto di Florence and the Machine, che in occasione del decimo anniversario della sua pubblicazione ritorna nei negozi in una nuova edizione arricchita. Tra le tracce extra da senalare la cover di "Oh Darling!" dei Beatles che la cantante registrò dal vivo negli studi di Abbey Road. Non si tratta però di un inedito, visto che da anni il brano circola in ret ed era statato gia insertito in una precedente versione "box" dell'album.
Ma resta una delle migliori versioni del brano dei Beatles e merita di essere riscoperta.




Composta da Paul, ma ovviamente attribuita alla coppia Lennon/McCartney, "Oh! Darling" venne registrata dai Beatles una prima volta durante le session per Get Back, nel gennaio del 1969. Sarà poi insertita però nell'album "Abbey Road". Fu pubblicata come singolo solo per…

Nel nuovo album di David Hasselhoff cover di David Bowie e Neil Diamond

Vi ricordate di David Hasselhoff, l'attore lanciato negli anni 80 dal telefilm "Supercar" e protagonista negli anni 90 del telefilm "Baywatch"? Come molti suoi colleghi di Hollywood, anche David ha tentato anche la carriera musicale, pubblicando ben 13 album (apprezzati a dire il vero soprattutto in Germania). La sua nuova fatica discografica arriverà nei negozi il prossimo 27 settembre e sarà ricca di cover e di collaborazioni di prestigio. Tra gli ospiti figurano infatti Todd Rundgren. Al Jourgensen, cantante e chitarrista dei Ministry, il chitarrista Tracii Guns, co-fondatore dei Guns N' Roses e leader della band sleaze metal L.A. Guns e Steve Stevens, storico componente dei Generation X, e membro del gruppo di Billy Idol e Patrick Moraz degli A Flock of Seagulls.
Scorrendo la tracklist spiccano invece le cover di "Heroes" di David Bowie (che l'attore ha già interpretato dal vivo in varie occasioni) "I Melt with You" dei Modern E…

60 anni di "Kind Of Blue" il capolavoro di Miles Davis

Compie 60 anni "Kind of Blues" l'album di maggior successo nella carriera di Miles Davis e secondo molti il disco più venduto nella storia della musica jazz.
Registrato senza prove in due sessioni allo studio della Columbia Records di New York, Kind of Blue arrivò nei negozi il 17 agosto del 1959.
Un disco capace di mettere tutti d'accordo, dai jazzofili puri agli appassionati di musica rock: non a caso anche i redattori della rivista Rolling Stone lo inserirono nel 2003 nella classifica sui 500 migliori album di ogni tempo, in al 12º posto.
Ad accompagnare Miles Davis c'erano Bill Evans al piano, la sezione ritmica composta da Jimmy Cobb e Paul Chambers (alla batteria e al contrabbasso) mentre ai fiati c’erano Cannonball Adderley, che suonava il sax alto e John Coltrane al sax tenore.
Le 5 tracce che compongono il disco sono tutte diventate degli standard, con centinaia di versioni incise e un numero incalcolabile di esecuzioni live. Tutte, con ogni probabilit…