lunedì 2 maggio 2016

Paolo Rossi e Fausto Mesolella: omaggio a Gianmaria Testa

Omaggio a Gianmaria Testa nel corso del Concerto del Primo Maggio a Roma. Il tributo al cantautore cuneese recentemente scomparso è stato realizzato da Fausto Mesolella e Paolo Rossi che hanno proposto una loro rilettura di  "Al mercato di Porta Palazzo"
"Un doveroso omaggio ad uno dei più grandi cantautori italiani che ci ha lasciato proprio in questi giorni " Ha detto con commozione Mesolella presentando il brano. Ci ha pensato Paolo Rossi ha stemperare l'atmosfera aggiun gendo un ironico "se ci vede speriamo che ci perdoni... ".
La versione originale del brano era stata pubblicata nel 2006 nell'album "Da questa parte del mare", vincitore nel 2007 della Targa Tenco.
Giammaria Testa è scomparso lo scorso 30 marzo a 57 annni, dopo una lunga malattia.

domenica 1 maggio 2016

Aretha Franklin: la cover di “Purple Rain” di Prince

Anche la grande Aretha Franklin ha voluto rendere omaggio a Prince, il geniale musicista americano scomparso lo scorso 21 aprile. Lo ha fatto alla Casa Bianca davanti al Presidente degli Stati Uniti Barak Obama nel corso dell ’International Jazz Day All-Star Global Concert che si è tenuto nella serata di ieri Sabato 30 Aprile.
La regina della musica soul ha eseguito una breve porzione del brano della durata di circa un minuto, preceduta qualche minuto prima da una altrettanto breve versione strumentale di "1999".
"Era assolutamente unico nel suo genere e inimitabile. C'era un solo unico Principe" aveva dichiarato alla stampa la stessa Aretha poche ore dopo la notizia della morte di Prince.

Il canale youTube del Jazz International Day ha pubblicato on line il video integrale della serata alla quale hanno partecipato leggende musicali come Wayne Shorter, Herbie Hancock, John McLaughlin, Chick Corea e Sting.

La cover di Puprle Rain la trovate al minuto 1 e 14".

Aretha Franklin - Purple Rain

venerdì 29 aprile 2016

Bob Dylan: ascolta la cover di All The Way

Bob Dylan ha svelato un'altra delle tracce che faranno parte del nuovo album "Fallen Angel" in uscita il prossimo 20 Maggio. Il disco - come già da tempo annunciato - sarà un nuovo omaggio a Frank Sinatra, ed arriva a poco più di un anno di distanza dal precedente "Shadows in The Night" uscito nel febbraio del 2015 e anche esso interamente dedicato al repertorio del grande The Voice.
Già qualche settimana fa Dylan aveva reso disponibile una prima traccia del nuovo disco,  'Melancholy Mood', che era stata pubblicata in occasione del Record Store Day.
"Fallen Angel" sarà il 37esimo album in studio nella carriera del menestrello di Duluth, che si prepara a festeggiare il suo 75esimo compleanno.
Il disco - registrato nel 2015 nei Capitol Studios di Hollywod - conterrà 12 tracce in passato registrate da Sintatra. Tutte a parte "Skylark" che però è entrata comunque a far parte della raccolta.

La versione originale di "All The Way" fu registrata da Sinatra nel 1957 per la colonna sonora del film "The Joker Is Wild" (in italiano, "Il jolly è impazzito"), pellicola diretta da Charles Vidor che vedeva The Voice interpretare il ruolo del protagonista, Joe E. Lewis.
Da allora le versioni "ufficiali" sono state più di 100 secondo il sito SecondHandSongs. Tra le più popolari quella di Billie Holiday (1959), di Sam Cooke (1963), di Lou Rawls (1977) e di Celine Dione (1999).
In Italia il brano venne reso celebre da Mina che cantò il brano a Canzonissima nel 1968 con il titolo di "Sì Amor".


giovedì 28 aprile 2016

Una cover di "Eleanor Rigby" a favore dei rifugiati

Esattamente 50 anni fa i Beatles registravano "Eleanor Rigby" uno dei brani migliori del loro repertorio.
Il 28 aprile del 1966 i Fab 4 entravano nello studio 2 di Abbey Road per registrare la canzone che sarebbe stato poi ultimato con altre tre sessioni.

A cinquant’anni esatti di distanza, l’Ottetto d’archi dell’Orchestra della Toscana ha realizzato una nuova versione utilizzando i soli strumenti che furono usati allora.
Il brano è stato postato nel canale YouTube dell'Orchestra.
Il video, prodotto da Fondazione Sistema Toscana con il patrocinio di UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati), vuole accendere una luce sulla necessità di accoglienza e solidarietà verso i rifugiati. L’idea di questo incontro è nata dalla considerazione che le domande poste dal testo, “Tutta la gente sola da dove viene?”, “Tutta la gente sola a chi appartiene?” siano ancora estremamente attuali. Nel mondo ci sono più di 60 milioni di persone in fuga da guerre, persecuzioni, e violazioni dei diritti umani. Sono loro, oggi, i protagonisti ideali del brano. L’invito a non lasciarli soli, è anche la riflessione a non considerare questa condizione come un loro esclusivo problema.

Birdy: la cover di Fast Car di Tracy Chapman

Ancora un'emozionante cover per Birdy la giovane cantante inglese considerata da molti il nuovo fenomeno del pop britannico.
Ospite degli studi della Radio 1 per la trasmissione BBC Live Lounge la diciannovenne cantautrice di Lymington ha reso omaggio a Tracy Chapman con una intensa versione di "Fast Car". Una intense versione acustica - come da tradizione del programma - per la quale Birdy ha scelto di accompagnarsi con il solo pianoforte. Nella versione originale era invece la chitarra acustica ad essere in primo piano.

Nel corso del 2016 il pubblico inglese ha riscoperto il brano "Fast Car" grazie alla cover dance realizzata dal dj Jonas Blue che ha riportato il brano in classifica,

Nel corso della sua carriera Birdy ha spesso regalato al pubblico cover interessanti e inaspettate, rendendo omaggio ad artisti come Madonna, James Taylor, Phoenix e Bon Iver.

La versione originale di "Fast Car" è contenuta nell'album di debutto di Tracy Chapman, cantautrice proveniente dai sobborghi di Cleveland, città ricca di contraddizioni razziali. Il disco vendette oltre 5 milioni di copie e "Fast Car" che fu scelto come primo singolo arrivò fino alla numero 5 in USA e alla numero 6 in UK, consentendo a Tracy di vincere un Grammy per la Best Vocal Pop Performance.
Il singolo arrivò alla numero un in Canada, Olanda e Irlanda.
La versione contenuta nell'album è 30 secondi più lunga di quella contenuta nel singolo.
La produzione è di David Kershenbaum, il produttore affiancatogli dalla casa discografica dopo vari tentativi andati a vuoto.
Il mensile Rolling Stone ha inseriti il brano nella lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi, per la precisione alla 167esima posizione.
Nel 2011 la canzone tornò in classifica grazie alla prima edizione della trasmissione Britain's Got Talent.

mercoledì 27 aprile 2016

Ace Frehley e Paul Stanley insieme per la cover di Fire and Water

Nuovamente insieme dopo 14 anni. Ace Frehley e Paul Stanley - storici componenti dei Kiss - hanno messo da parte le ruggini degli ultimi tempi e hanno suonato insieme la cover di "Fire and Water" dei Free. Il brano è contenuto nel nuovo album di Frehley intitolato "Origins vol, 1" pubblicato lo scorso 15 aprile.
Ora arriva anche un video che suggella la storica reunion, la prima dal 1998 quando i due erano comparsi nel video di "Psycho Circus" dei Kiss.
Il video di "Fire and Water" si apre con Frehley e Stanley (decisamente imbolsiti) che si salutano come due vecchi amici ricordando come in effetti "siano passati un bel po' di anni".
Frehley ha definito "favolosa" l'interpretazione del'amico. "Siamo abituati a sentire la voce di Paul in in registro più alto - ha aggiunto - qui canta di diaframma e la sua voce è davvero cool".

La versione originale di "Fire and Water" risale al 1970 e dava il titolo al terzo album dei Free, quello che conteneva la ben più celebre "All right now". La canzone porta la firma di Andy Fraser e Paul Rodgers.

Scarica gratis la cover di Purple Rain di Springsteen

Bruce Springsteen ha deciso di regalare ai suoi fan la cover di "Purple Rain" eseguita dal vivo nel corso del concerto dello scorso 23 aprile, e del quale vi abbiamo già parlato qualche giorno fa.
Il brano era finito immediatamente in rete grazie ai molti fan che avevano postato su YouTube i video registrai con i propri smartphone, di qualità però spesso non molto elevata.
Ora il Boss - che da tempo rende disponibili attraverso il suo sito le registrazioni integrali dei suoi concerti attraverso il suo sito - ha scelto di fare ascoltare la versione al massimo della fedeltà audio.
La cover è infatti da qualche giorno disponibile gratuitamente sul sito della rockstar americana, nella pagina dedicata all'official bootleg del concerto tenuto al Barkley Center di Brooklyn.
Il resto dello show (che sarà a pagamento) non è ancora on line ma è possibile effettuare il pre order.
Springsteen non aveva mai eseguito il brano dal vivo in precedenza e (per ora) non lo ha più eseguito dopo.
Per i "maniaci" sono stati resi disponibili i dettagli della registrazione:

Recorded by: John Cooper
Mixed by Jon Altschiller
Additional engineering: Danielle Warman & Rob Lebret
Post-Production: Brad Serling and Micah Gordon
Production supervisor: Toby Scott
Artwork design: Michelle Holme
Tour Director: George Travis

E' possibile scaricare gratuitamente il brano qui