Passa ai contenuti principali

Post

Rob Zombie e Marilyn Manson: la cover di Helter Skelter

Rob Zombie e Marilyn Manson hanno reso omaggio ai Beatles con la cover di “Helter Skelter”. Le due star della scena metal hanno salutato l’inizio del nuovo tour insieme pubblicando la versione in studio del celebre brano della band  di Liverpool, in origine contenuto nel Doppio Bianco del 1968. Nella cover hanno suonato oltre alla band di Zombie, il chitarrista John 5, il bassista Piggy D e il batterista Ginger Fish, mentre sembra che Zombie e Manson abbiano registrato le loro parti vocali separatamente. «Io ero nella East Coast – ha commentato Zombie – e lui mi pare fosse in Spagna in tour. Abbiamo comunicato per tutto il tempo, ma è stato impossibile essere insieme nello stesso studio».
Il risultato è che la canzone più “heavy” dei Beatles viene portata ad un nuovo livello di “durezza”. Composta da Paul McCatney per superare “I Can See for Miles” degli Who che veniva descritta dalla stampa come la canzone "più cattiva e selvaggia mai registrata", la canzone è diventat…
Post recenti

Meraviglioso Modugno: tutti i nomi dell'ottava edizione

Saranno Manuel Agnelli e Rodrigo D'Erasmo, Luca Carboni, Gaetano Curreri, Carmen Ferreri, Francesco Gabbani, Ghemon, Simona Molinari e Paola Turci i protagonisti dell'edizione 2018 di
Meraviglioso Modugno, la serata-evento in programma il prossimo 6 agosto a Polignano a Mare, città natale di Mister Volare.
A novant'anni dalla nascita, a sessant'anni da Volare e a cinquant'anni da Meraviglioso, lo stile e il senso della vita del grande cantautore pugliese, scomparso il 6 agosto del 1994, verranno ricordati sul palco di piazza Aldo Moro (ore 21, ingresso libero) partendo idealmente dal film autobiografico Tutto è Musica che dà il titolo al tema dell'edizione 2018. L'iniziativa è promossa da Comune di Polignano, Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese/Puglia Sounds con la direzione artistica di Stefano Senardi e Maria Cristina Zoppa. Presentano Maria Cristina Zoppa, Silvia Notargiacomo e Rosanna Cacio.
Nata nel 2011 come evento inaugurale del Medimex, a Bari,…

Nella raccolta "This is Morrissey" l'omaggio a Lou Reed

La Parlophone ha pubblicato in questi giorni “This Is Morrissey” ennesima compilation dedicata all’ex leader degli Smiths. La scelta delle tracce appare per lo meno casuale se non addirittura discutibile, ma almeno per gli appassionati di cover la raccolta potrebbe non risultare del tutto inutile visto che contiene una versione live di “Satellite of Love” di Lou Reed.
Non si tratta di un inedito, ma di un brano comunque abbastanza raro: Morrissey lo pubblicò come singolo nel 2014 e la registrazione risale al 25 Novembre del 2011 e venne effettuata durante uno show al Chelsea Ballroom di Las Vegas.
Lou Reed pubblicò la versione originale nel 1972 all’interno dell’album Transformer, ma il brano era stato scritto due anni prima quando il chitarrista faceva ancora parte dei Velvet Underground. Forse la band registrò anche una versione demo della canzone per l’album “Loaded” che però venne scartata e andò perduta. David Bowie e Mick Ronson – produttori del disco – compaiono rispettivament…

Peral Jam: ascolta la cover di Help dei Beatles

Eddie Vedder non ha mai fatto mistero del suo amore per i Beatles ai quai ha spesso reso omaggio nel corso della sua carriera. Ma non aveva mai eseguito dal vivo "Help!" uno dei grandi classici dei FabFour che la pubblicarono come singolo nell'estate del 1965. Lo ha fatto per la prima volta bel corso del concerto che la band americana ha tenuto alla O2 Arena di Praga lo scorso 1 Luglio.
Eddie ha eseguito il brano in perfetta solitudine, facendosi aiutare abbondantemente dal pubblico prima di richiamare sul palco la band per "Help Help" brano dei Pearl Jam del 2002.
Nel corso dello show il gruppo ha eseguito anche la cover di "Rockin' in the free world" di Neil Young, ma questa non è una novità visto che il brano del rocker è ormai uno dalle canzoni che i Peral Jam hanno eseguito più volte dal vivo nel corso della loro carriera.


Fabio Cinti vince il Tenco con il suo omaggio a Battiato

Fabio Cinti conquista la Targa Tenco 2018 nella categoria interpreti con il suo omaggio a Franco Battiato.
Il nuovo album del cantautore laziale si intitola "La voce del padrone: un adattamento gentile" ed è un omaggio al capolavoro del grande Maestro siciliano, pubblicato nel 1981.

"Nel 1981 Franco Battiato aveva trentasei anni, Giusto Pio cinquantacinque - ha spiegato Cinti - Affrontano quindi la produzione di uno degli album più importanti della storia della musica leggera - italiana e non solo
- con una maturità e un bagaglio culturale e professionale non indifferenti. E questo, sezionando
La voce del padrone per studiarlo ai fini di questo adattamento gentile, si sente.
Ognuna delle sette canzoni è un concentrato di capacità di scrittura e di arrangiamento, la meta di
un affinamento che è maturato nel corso della produzione dei dieci album precedenti (senza
contare le canzoni degli esordi). L’assoluta novità del linguaggio dei testi e le relazioni tra melodia,
arm…

Cher canta Fernando degli ABBA con Andy Garcia

In attesa del nuovo album in uscita a settembre Cher è tornata dopo 4 anni nella classifica di Billboard con la cover di “Fernando” degli ABBA cantata insieme a Andy Garcia. La cantante, che nel corso della sua carriera fino ad oggi ha pubblicato come solista più di 25 album in studio e ha venduto oltre 100 milioni di dischi, sarà tra i protagonisti di "Mamma mia! Here we go again", il sequel del fortunato film del 2008 diretto da Phyllida Lloyd basato sulle musiche degli ABBA e che arriverà nelle sale cinematografiche statunitensi il prossimo 20 luglio. Sia Cher che Andy Garcia non erano presenti nel primo capitolo del film.

La versione originale di “Fernando” non è però quella pubblicata dagli ABBA nel 1976.La canzone - scritta da Benny Andersson e da Björn Ulvaeus, era già comparsa nel 1975 nell'album di Frida (una delle componenti del gruppo) per il mercato svedese. Fu però la verisone inglese pubblicatata daggli ABBA l'anno successivo a  ottennere successo in t…

Guns n' Roses: tutte le cover della deluxe edition di Appetite for Destruction

La nuova versione Super Deluxe di “Appetite for Distruction” dei Guns ‘n Roses fa contenti anche i collezionisti di cover. Tra le tracce del mastodontico cofanetto celebrativo dedicato al primo album della band di Los Angeles si nascondono infatti un bel po’di sorprese, anche se molte delle cover presenti erano già state pubblicate in precedenza.
A partire ovviamente dalla celebre versione di Knockin' on Heaven's Door di Dylan qui presente nella versione eseguita dal vivo al Marquee Club di Londra nel 1987. Ne CD numero due dedicato alle B sides trovano spazio anche "Nice Boys " dei Rose Tattoo, "Mama Kin " degli Aerosmith e la cover di "Whole Lotta Rosie” degli ACDC (tutte in versione live). Le vere chicche sono nel terzo CD del cofanetto, dove spiccano le cover di "Heartbreak Hotel di Elvis Presley e quella di “Jumpin Jack Flash” degli Stones registrate nelle Sound City session del 1986 e fino ad ora introvabili. Il classico dei Rolling Stones …