giovedì 24 aprile 2014

Bob Sinclar e Gisele Bundchen: la cover di Heart Of Glass

Uno dei DJ più famosi del mondo ed una delle modelle più amate del pianeta, insieme per un progetto musicale. Sono Bob Sinclar e Gisele Bundchen che hanno a sorpresa realizzato una nuova versione di "Heart Of Glass" dei Blondie. Il progetto è stato messo a punto da H&M e tutti i proventi della vendita del singolo, che sarà distribuito ufficialmente a partire dal 29 di aprile, saranno devoluti all’Unicef.
Per la bellissima modella brasiliana - famosa soprattutto per la sua love story con Leonardo Di Caprio - si tratta di un vero e proprio debutto nel mondo della musica. 
Prestazione vocale a dire il vero piuttosto modesta ma il video con la stupenda Giselle che balla in bikini sarà sicuramente apprezzato dai suoi fan.
La versione originale del brano fu pubblicata dei Blondie nel 1978 anche se Debbie Harry e Chris Stain avevano scritto una prima bozza del brano già nel 1974 con il titolo di "Once I Had a Love (aka The Disco Song)". Il brano raggiunse la numero uno nelle classifiche USA e in UK mentre in Italia si dovette accontentare della 33esima posizione della Hitparade.
Moltissime negli anni le cover realizzate, tra le quali spiccano quelle dei Nouvelle Vouge, degli Erasure e delle Puppini Sisters. Quella di Bob Sinclar potrebbe diventare una delle hit dell'estate e Gisele Bundchen potrebbe seguire le orme di Carla Bruni, anche lei passata dalle passerelle alle sale di registrazione.


mercoledì 23 aprile 2014

A Pietra Ligure un monologo dedicato a John Lennon

Giovedì 24 aprile, alle ore 21, andrà in scena al cinema teatro comunale Guido Moretti di Pietra Ligure (SV) lo spettacolo “Il mondo di John”, monologo dedicato alla figura di John Lennon. Sul palco: l’autore dello spettacolo, Nando Rizzo, musicista alassino da anni attivo nel territorio regionale.
Rizzo sul palco sarà accompagnato da Nico Terzi (voce, batteria, washboard), Lorenzo Lajolo (voce, basso, chitarra, bidofono), Alberto Garassino (voce, pianoforte, banjo, fisarmonica), Nadia Mombrini e Massimo Berrino. La regia è di Nando Rizzo (che in scena interpreta il personaggio di John Lennon) e di Nadia Mombrini.
"Il mondo di John” è uno spettacolo teatral-musicale sui Beatles che, raccontando la storia del gruppo, svela lati inediti e poco conosciuti della vita del suo fondatore e leader: John Lennon.
Il monologo di Nando Rizzo - grande appassionato dei Fab 4 -  prende avvio dalle vicende del giovane e ribelle Lennon, che imbraccia la prima chitarra in una Liverpool che a tratti ricorda la Genova degli anni ‘50/’60, e prosegue attraverso l’incontro con i musicisti che insieme a lui costituiranno il cuore pulsante dei “Fab Four”, senza tralasciare quelli meno conosciuti e rimarcando il merito che gli stessi ebbero nella nascita del fenomeno Beat. I brani di cui si parla nello spettacolo sono eseguiti dal vivo. Il testo è diviso in tre atti: l’approccio di Lennon con la musica, il successo internazionale con i Beatles e lo scioglimento del gruppo. Ad accompagnare la narrazione e la musica è la proiezione di foto che ritraggono gli attori della Compagnia Stabile di Alassio nei luoghi di Liverpool che hanno segnato l’epopea dei Beatles, e strumenti musicali dell’epoca, alcuni dei quali appositamente costruiti dall’artista Angelo Resmini.
Informazioni, prenotazioni e prevendita: Cinema Teatro Guido Moretti, piazza Castello, Pietra Ligure, tel. 019/618095 – 331/6236742, e-mail ctcomunale.pietraligure@creaweb.it. Lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 15 alle 17. Il 24 la biglietteria aprirà alle 19,30. La stagione del Teatro Moretti è organizzata dal Comune di Pietra Ligure e inserita nel circuito “La Riviera dei Teatri - Provincia di Savona

martedì 22 aprile 2014

"Mia Cara Mimì" concerto tributo a Mia Martini


Il prossimo 12 maggio, nel giorno del 19esimo anniversario dalla scomparsa di Mia Martini, è in programma un  grande evento musicale - voluto dalla Fondazione Mia Martini ONLUS e diretto artisticamente da Raffaele Pandolfi – che raccoglierà artisti e personaggi dello spettacolo, uniti nel ricordo della cantante.
Nella splendida location del “Lanificio Atelier” (Via di Pietralata, 159 – Roma) si alterneranno gli omaggi dei big della musica italiana, come Sal Da Vinci, Raiz e Fausto Mesolella, Barbara Cola, che si sono ispirati o hanno avuto l’onore di collaborare con Mia, esibizioni corali, passi a due sulle note delle sue canzoni più famose e i grandi nomi dello spettacolo si troveranno a leggere sul palco la lettera che avrebbero sempre voluto scrivere – ma che non hanno mai potuto recapitare – a Mimì.
“Mia cara Mimì” – un appuntamento che sembra essere una lettera condivisa e cantata all’artista – sarà un’occasione ricca di valore artistico, ma anche di valore sociale: i ricavati dei biglietti verranno completamente devoluti per finanziare le attività della Fondazione (seminari, corsi di autodifesa e prevenzione contro i fenomeni dilaganti di violenza e femminicidio), affinché l’impegno sul territorio sia sempre più puntuale ed efficace e il nome di Mimì – di conseguenza – associato ad un messaggio di speranza per le donne. In questo modo attraverso l’arte si riuscirà a dare un nuovo slancio alla lotta per i diritti delle minoranze, in particolare delle donne, impedendo che la violenza e l’indifferenza mettano a tacere la sofferenza di tante.
L’evento del 12 maggio sarà inoltre anticipato dal web contest omonimo “Mia cara, Mimì”, grazie al quale anche i fan della cantautrice potranno inviare le loro lettere alla Fondazione ed avere la possibilità di essere protagonisti di una giornata che ricorderà a tutti quanto Mia Martini sia l’emblema della musica d’autore italiana.
Per scoprire come partecipare al contest e per essere aggiornati sul programma del 12 maggio basta collegarsi al sito www.fondazionemiamartini.it o la pagina Facebook dell'evento.

lunedì 21 aprile 2014

The Baseballs: la cover di "Royals" di Lorde

E' certamente la cover di "Royals" la traccia più interessante del nuovo album dei The Baseballs, band tedesca specializzata in divertenti riletture di brani moderni con arrangiamenti in stile rockabilly. Il nuovo disco del quartetto si intitola "Game Day" e arriva dopo il successo ottenuto dai primi due lavori nelle classifiche del Nord Europa. Nel 2009 la loro versione di "Umbrella" di Rihanna ha ricevuto una accoglienza inaspettata, anche in Italia.
La formula però è rimasta inalterata e di conseguenza manca completamente l'effetto sorpresa che aveva portato fortuna in particolare al loro primo album "Strike!".
Tra le cose migliori del disco la versione "rock'n roll" di "Royals" il singolo di Lorde che nel corso del 2013 ha consentito alla giovanissima cantante neozelandese di raggiungere la numero 1 delle classifiche americane, inglesi, canadesi e italiane.
Scoperta all'età di 12 anni da un talent scout della A&R, Lorde ha debuttato a soli 16 anni con il mini album "The Love Club" diventando la prima artista Neozelandese ad avere 4 propri brani contemporaneamente nella top 20 del suo paese. Successo che ha aperto la strada al mercato americano con i risultati straordinari ottenuti da "Royals" (oltre 6 milioni di download nel mondo). Quando il brano ha raggiunto la numero uno della classifica di Billborard, Lorde (che all'anagrafe si chiama Ella Yelich O'connor) non aveva ancora compiuto 17 anni. E questo ha fatto di lei la più giovane artista femminile ad aver raggiunto la prima posizione con un brano da lei stessa firmato.
Nel corso del 2014 "Roylas" le ha poi consentito di vincere due Grammy Awards (Best Song e Best Pop Performance) e un Brit Award come artista femminile dell'anno.
Già lunga la lista di cover "ufficiali" del brano, alle quali vanno aggiunte le molte versioni dal vivo, alcune delle quali davvero prestigiose come quella cantata da Springsteen.
La versione dei The Basballs è divertente e ritmata.
Il loro disco nuovo "Game Day" comprende 12 canzoni, che diventano 17 nella versione deluxe, e a differenza del passato sono molte anche le composizioni originali firmate dalla band.

The Baseballs - Royals

domenica 20 aprile 2014

Nuovo album di cover per Neil Young con omaggi a Dylan e al Boss

Una bella sorpresa di Pasqua per i fans di Neil Young. Il sessantottenne cantautore canadese ha pubblicato un nuovo album, interamente composto da cover. Il disco - intitolato A Letter Home - è stato prodotto da Jack White ed è stato inciso nella celebre cabina di registrazione presente negli studi della Third Man Records, l'etichetta che l'ex White Stripe ha fondato nel 2001.
Confermate dunque le indiscrezioni che erano circolate all'inizio dell'anno a proposito di una collaborazione tra i due artisti.
Per ora è possibile ordinare la versione in vinile del disco direttamente attraverso il sito della Third Man al costo di 20 dollari.
Nell'album - che si apre con l'omaggio a Phil Ochs, uno dei padri della musica folk americana - contiene anche brani di Bruce Springsteen (la celebre "My Hometown" del 1986) e di Bob Dylan.
Il disco contiene in totale 11 canzoni ed è uscito - senza alcuna promozione - in occasione del Record Store Day. 

Tracklist

1. "Changes" (Phil Ochs)
2. "Girl From The North Country" (Bob Dylan)
3. "Needle of Death" (Bert Jansch)
4. "Early Morning Rain" (Gordon Lightfoot)
5. "Crazy" (Willie Nelson)
6. "Reason To Believe" (Tim Hardin)
7. "On The Road Again" (Willie Nelson)
8. "If You Could Read My Mind" (Gordon Lightfoot)
9. "Since I Met You Baby" (Ivory Joe Hunter)
10. "My Hometown" (Bruce Springsteen)
11. "I Wonder If I Care As Much" (Everly Brothers)


sabato 19 aprile 2014

Chiara Civello: in radio la cover di "Incantevole" dei Subsonica

E' la cover di "Incantevole" dei Subsonica il nuovo singolo di Chiara Civello, anticipazione del nuovo album "Canzoni” (distribuzione Sony Music), in uscita il 6 maggio.
La versione originale della canzone risale al 2005, quando la band torinese la pubblicò come secondo singolo estratto dall'album "Terrestre", accompagnata da un suggestivo video interamente girato a Praga.
Chiara Civello rivisita il brano con un sound del tutto innovativo, secondo la filosofia che caratterizza l'intero album: presentare brani del repertorio italiano come non sono mai stati ascoltati finora. In questo disco, infatti, Chiara Civello dona una nuova anima a brani che vanno dagli Anni 60 fino ai giorni nostri, avvalendosi anche della partecipazione di alcuni ospiti d’eccezione: gli artisti di fama mondiale GILBERTO GIL e CHICO BUARQUE, la statunitense ESPERANZA SPALDING e la star del pop brasiliano ANA CAROLINA.
“Canzoni” è composto da 17 brani di artisti simbolo della scena musicale italiana di ieri e di oggi: da Paolo Conte a Lucio Battisti e Mogol, da Vinicio Capossela a Sergio Endrigo, da Fred Buscaglione a Umberto Bindi, arrivando fino ad artisti come Vasco Rossi e Negramaro. Chiara reinterpreta ognuno di questi pezzi con la sua voce calda e vibrante, creandone delle versioni dal sound internazionale dove si mescolano Northern Soul, Bossa Nova, Blue Eyed Soul, jazz e pop.
La produzione artistica di “Canzoni” è di Nicola Conte che, alla guida di un cast internazionale di musicisti, ha creato la perfetta miscela tra una sensibilità contemporanea e internazionale e la vivida profondità del suono analogico. Le architetture sonore del disco sono state arrangiate dal leggendario Eumir Deodato (arrangiatore, tra gli altri, di Frank Sinatra, Antonio Carlos Jobim, Björk e Roberta Flack) e suonate dall’Orchestra Sinfonica di Praga.
Al contrario di quello che capita di solito quando un'interprete femminile canta un brano scritto per un uomo,  il testo non è stato modificato ed è rimasto dunque "al maschile".

Chiara Civello - Incantevole

Testo

Se leggera ti farai
io sarò vento
per darti il mio sostegno
senza fingere e

se distanza ti farai
io sarò asfalto
impronta sui tuoi passi
senza stringere mai.

Se battaglia ti farai
io starò al fianco
per darti il mio sorriso
senza fingere e

se dolore ti farai
io starò attento
a ricucire i tagli
senza stringere mai.

FUORI E' UN GIORNO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME
FUORI E' UN GIORNO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME.

Se innocenza ti farai
io sarò fango
che tenta la tua pelle
senza bruciare.

Se destino ti farai
io sarò pronto
per tutto ciò che è stato
a non rimpiangere mai.

FUORI E' UN GIORNO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME
FUORI E' UN MONDO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME.

Fuori è un giorno fragile
fuori è un giorno fragile.

FUORI E' UN GIORNO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME
FUORI E' UN MONDO FRAGILE
MA TUTTO QUI CADE INCANTEVOLE,
COME QUANDO RESTI CON ME.

venerdì 18 aprile 2014

Paolo Nutini: ascolta la cover di "Recover" dei Chvrches

Paolo Nutini ha scelto, forse un po’ a sorpresa, una canzone dei conterraneiper la sua esibizione dello scorso 17 aprile nel celebre show radiofonico BBC Radio 1 Live Lounge, programma del quale spesso ci occupiamo vista la gran quantità di ottime cover proposte. Il cantautore scozzese ha presentato il nuovo album “Caustic Love” e ha poi cantato una sua personale versione di “Recover” brano che fa parte dell’album di debutto dei Chvrches “The Bones of What You Believe”, osannato dalla critica ingles. Nutini ha cambiato completamente l’arrangiamento del brano, abbandonando i suoni electro-pop della versione originale, e puntando sulla sua calda e graffiante voce sorretta da una linea di basso molto funky. Versione davvero convincente e che speriamo non rimanga inedita, ma sia inserita in uno dei prossimi volumi delle compilation pubblicate dalla Sony con il meglio del materiale suonato nel corso della trasmissione.
Nutini era già stato ospite del programma nel novembre del 2009, all’inizio della sua carriera, e in quella occasione interpretò una memorabile cover di “Rehab” di Amy Winehouse.