Passa ai contenuti principali

Post

Gregory Porter canta la cover di "Suzanne" di Leonard Cohen

In attesa dell'uscita di Here It Is: A Tribute to Leonard Cohen prevista il 14 ottobre 2022 per Blue Note Records, svelata un'altra interessante traccia del disco. Dopo James Taylor e Norah Jones, è ora il turno di Gregory Porter alle prese con una delle canzoni più impegnative del cantautore canadese, la leggendaria "Suzanne". Il disco - che arriva a quasi sei anni dalla scomparsa di Cohen, è stato prodotto da Larry Klein che ha ha riunito «i più sensibili e lungimiranti musicisti del mondo del jazz», tra cui il chitarrista Bill Frisell, Immanuel Wilkins al sax, Kevin Hays al piano, il bassista Scott Colley ed il batterista Nate Smith. Lo stesso Klein ha spiegato Leonard Cohen è stato mio amico dal 1982 o giù di lì, e negli ultimi 15 anni della sua vita siamo diventati piuttosto intimi. Dopo la sua morte, mi è capitato spesso di realizzare sue cover. Di certo non solo perché le sue canzoni sono belle – in un certo senso, Leonard è il più grande autore pop di sem
Post recenti

Stevie Nicks: la cover di For What It's Worth

Stevie Nicks ha pubblicato la cover di "For What It's Worth" classico dei Buffalo Springfield. La leggendaria cantante dei Fleetwood Mac aveva recentemente aggiunto la canzone alla sua scaletta delle date del suo nuovo tour che proseguirà nel mese di ottobre. La Nicks ha registrato la cover all'inizio di quest'anno a Los Angeles, insieme a da due membri di lunga data della sua live band: la cantante di supporto Sharon Celani, che ha iniziato a registrare e ad esibirsi con i Nicks nel 1978 e il chitarrista Waddy Wachtel che dal 1973 è apparso in tutti gli album in studio da solista di Nicks. Greg Kurstin ha prodotto il brano suonando anche batteria, organo e chitarra. Il risultato finale non aggiunge molto all'originale, ma merita un ascolto. Curiosità: nel 2011 la cantante aveva già inciso una canzone intitolata "For What It's Worth" per l'album "In Your dreams" che però non aveva nulla a che fare con il classico dei Buffalo Sprin

Bruce Springsteen: il nuovo singolo è la cover di "Do I Love You (Indeed I Do)"

È la cover di  "Do I Love You (Indeed I Do)" il nuovo singolo di Bruce Springsteen . Le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane erano dunque fondate: il nuovo album del Boss sarà un disco di cover, che arriva a due anni di distanza da "Letter to you". Si intitolerà "Only the strong survive", conterrà  15 grandi successi soul, e sarà negli store il prossimo 11 novembre Il disco celebra la musica e i leggendari cataloghi di Motown, Gamble and Huff e Stax: al suo interno, l’inconfondibile voce del Boss, quella ospite di Sam Moore e i contributi musicali di The E Street Horns, gli arrangiamenti degli archi realizzati da Rob Mathes e i cori di Soozie Tyrell, Lisa Lowell, Michelle Moore, Curtis King Jr., Dennis Collins e Fonzi Thornton.  Una scritta in copertina annuncia che si tratta del primo volume di un progetto. "Volevo fare un album in cui cantare e basta. E quale musica migliore, per fare tutto questo, se non il repertorio americano d

Musica Nuda: il nuovo album è un omaggio a Fabrizio De André

Esce oggi, 30 settembre, “Girotondo De André” (Fonè records/Ird), il Super Audio Cd a due canali (ascoltabile su tutti i lettori Cd) di “Musica Nuda”, il duo composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Si tratta di un live omaggio al cantautore genovese registrato in occasione dei concerti dell'edizione del “Fonè Music Festival Piaggio 2021” di Pontedera. Nove brani in tutto, un piccolo viaggio tra canzoni note e meno note, tra cui spicca una vera chicca, “La nova gelosia”, un adattamento di un canzone popolare napoletana incisa da Faber nell’album “Le nuvole” dopo averla ascoltata dalla voce di Roberto Murolo. “Musica Nuda”, con Ferruccio Spinetti per l’occasione alla chitarra, ne fa una versione intensa ed emozionante. Lo spettacolo è stato ideato per un concerto tenuto a L’Agnata (la residenza di Fabrizio De André e Dori Ghezzi in Sardegna) il 9 agosto del 2021 nell’ambito della rassegna di Paolo Fresu “Time in jazz”. Un mese dopo fu replicato al museo Piaggio dove è stato

Nuovo album di cover per The Tallest Man On Earth

Il nuovo album di The Tallest Man On Earth è un disco di cover: si intitola ‘Too Late For Edelweiss‘ e raccoglie canzoni “che sono state con lui sin dagli esordi nel 2006“, si legge nella nota stampa. Una raccolta di registrazioni casalinghe effettuate tra la Svezia e il North Carolina, catturate dopo un tour di 39 date. Tra le cover del disco figurano “Pink Rabbits” dei The National, “Tears Are In Your Eyes” di Yo La Tengo e “In My Life” dei Beatles e “Metal Firecracker" di Lucinda Williams’ Il primo singolo è la rilettura di ‘Lost Highway‘ di Hank Williams, brano che spesso il musicista svedese ha già proposto dal vivo. Alcuni dei brani del disco essere in scaletta dell’unica data italiana di Kristian Matsson, sabato 29 aprile 2023 al Fabrique di Milano. " Lost Highway " venne pubblicata da Hank Williams nel 1949. Il brano però porta la firma del musicista country Leon Payne.

Lewis Capaldi canta una cover di Britney Spears

Nuova stagione per il BBC Live Lounge, la celebre trasmissione della BBC Radio 1 diventata negli anni un vero "must" per gli appassionati di cover di tutto il pianata. Nella puntata dello scorso 26 settembre il protagonista è stato Lewis Capaldi . Il cantautore scozzese - oltre al nuovo singolo Forget Me” e alla sua hit del 2019 “Hold Me While You Wait" ha regalato al pubblico una commuovente rilettura di "Eveytime" di Britney Spears . Per l'occasione Lewis è stato accompagnato sul palco dell'Hammersmith Club di Londra da un  quartetto d'archi e da un pianista.  Per il cantautore scozzese è stata la quarta presenza al Live Lounge, dove si era già esibito nel 2018 e due volte nel 2019 (con omaggi in quel caso a Lady Gaga, ai Beatles e ad Ann-Marie) La versione originale di "Everytime" è stata pubblicata come singolo da Britney Spears nel 2004 ma compare nel suo quarto album "In The Zone" uscito l'anno prima. Il brano porta l

Tommy Johansson canta la cover di "Call Me"

Il nome di Tommy Johansson , leader della rock band svedese dei Sabaton, è diventato popolare quest'estate per la sua cover power metal di " Una canzone d'amore " degli 883. Il chitarrista originario di Boden torna a far parlare di sé per la cover di "Call Me" dei Blondie. Una versione suonata, arrangiata, mixata e prodotta dallo stesso Tommy (che ha anche curato l'editing video). Il risultato finale è un po' grossolano ma potrebbe piacere agli appassionati dell'hair metal e ai nostalgici degli anni '80. "Call Me" venne pubblicata dai Blondie nel 1980. Raggiunse la vetta della classifica dei singoli negli Stati Uniti e in Inghilterra, diventando la maggiore hit del gruppo. Anche in Italia la canzone ebbe grande successo ma si fermò alla numero 26 della nostra Hit Parade. Il brano - prodotto e scritto da Giorgio Moroder - era stato in origine proposto a Stevie Nicks dei Fleetwood Mac che lo rifiutò. Il produttore altoatesino cont