Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

Bat for Lashes: nel nuovo EP la cover di "The Boys of Summer"

Il nuovo EP di Bat For Lashes contiene la cover di "Boys Of Summer" di Don Henley. Una versione molto minimale, ma che la cantautrice inglese interpreta in modo convincente. Il brano, me gli altri 3 contenuti nell'EP, è stato registrato dal vivo lo scorso 26 Novembre a Londra. Da allora il brano è stato quasi una costante nel corso delle successive date del tour.
Una cover in linea con le nostalgie anni 80 che hanno caratterizzato Lost Girls, il quinto album di Natasha Khan uscito lo scorso anno.



La versione originale di "The Boys Of Summer" è stata pubblicata nel 1984 da Don Henley, che scrisse il brano insieme a Mike Campbell (chitarrista degli Heartbreakers, il gruppo di Tom Petty).
E' il maggior successo da solista dell'ex Eagles: il singolo raggiunse la posizione numero 5 negli USA e la numero 12 in UK e portò ad Henley un Grammy nella categoria "Best Male Rock Vocal Performance",
Non male per un brano che era stato scartato da Tom Petty…

Una cover di Jennifer Lopez per la dj Georgia Mos

E’ la cover di "If You Had My Love" di Jennifer Lopez il nuovo singolo di Georgia Mos, dj e produttrice musicale italiana, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Cina. Una versione destinata al pubblico dei clubs con il beat house in evidenza, pubblicata per l’etichetta londinese MrRevillz e distribuita in Italia da Mind The Floor / Sony Music.

Georgia Mos, nome d’arte di Giorgia Moschini, è una DJ italiana nata a Sanremo, che si è fatta conoscere al grande pubblico per la sua partecipazione alla terza edizione di Top DJ, talent trasmesso da Italia 1 nel 2016.
Premiata come "Best New Comer Djane 2017"  Giorgia è stata inserita nella Top 100 Djanes of the World alla posizione numero #59 (terza italiana).




La versione originale di "If You Had My Love" è stata pubblicata da Jennifer Lopez nel 1999 come singolo di debutto della sua fortunata carriera musicale. Il brano è firmato da LaShawn Daniels e da Cory Rooney (autori di Sa…

A Montecarlo un omaggio a Lucio Dalla

A otto anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 1 marzo del 2012, anche il Principato di Monaco ricorda il grande Lucio Dalla. Sabato 21 marzo la Dante Monaco rende omaggio a uno dei più importanti e innovativi cantautori italiani: Lucio Dalla. Inizialmente musicista compositore di formazione jazz, si è scoperto in fase matura anche paroliere e autore dei suoi testi, addentratosi con curiosità ed eclettismo in vari generi musicali che gli hanno permesso di collaborare e duettare con molti artisti di fama nazionale e internazionale. Nell'arco di una lunga carriera di quasi cinquant'anni di attività, la sua produzione artistica ha attraversato numerose fasi: dalla stagione beat, alla sperimentazione ritmica e musicale, fino alla canzone d’autore, arrivando a varcare i confini dell'opera e della musica lirica. Attraverso un percorso poliedrico fatto di musica e parole,  il concerto “Ricordare Lucio” vuole celebrare rinnovandola, la memoria non solo artistica, ma anche cultura…

A tutti piace Fred: una raccolta per ricordare Buscaglione

“A tutti piace Fred” è una raccolta da collezione, composta da 5 cd, per ricordare il cantante italiano dopo 60 anni dalla sua scomparsa. Uscito il 21 febbraio per la Warner Music Italy, il cofanetto contiene sia le vecchie canzoni con un audio rimasterizzato che alcune sorprese per i fan più accaniti.
Il quinto cd è il più interessante: contene 12 cover (in gran parte già edite) prese dal repertorio di Buscaglione e interpretate da grandi artisti come Brunori Sas, Lo Stato Sociale, Bugo, Mina, Paolo Belli e Rino Gaetano. Qualche "cover inedita" in più non ci sarebbe stata male.
Ferdinando «Fred» Buscaglione morì in un incidente automobilistico il 3 febbraio del 1960, mentre stava rientrando da una serata in un locale romano.

Questa la tracklist

1. Brunori Sas Nel Cielo Dei Bars
2. Lo Stato Sociale Teresa Non Sparare
3. Rino Gaetano Il Dritto Di Chicago (Live) /
4. Dente Guarda Che Luna /
5. Paolo Benvegnù Love In Portofino
6. Bugo Eri Piccola Così /
7. Statuto Noi Duri…

Stefano Bollani: l'omaggio a Mina con la cover de "La Banda"

La Rai - con un po' di ritardo - ha provveduto ad aggiornare la propria pagina YouTube con le esibizioni della puntata di sabato dello show Una storia da cantare condotto si Rai 1 da Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero.
Dopo la puntata dedicata alla storia del Festival di Sanremo. è arrivato l'omaggio a Mina con i grandi classici del suo repertorio come "Tintarella di luna", "Grande grande grande", "Un anno d'amore", "E se domani", "Città vuota", "Sono come tu mi vuoi" eseguiti dagli ospite della puntata: Tosca, Stefano Bollani, Lucia Ocone, Gino Paoli e Danilo Rea, Francesco Renga, Nina Zilli, Simona Molinari, Le Vibrazioni, Irene Grandi, Marco Masini, Nicky Nicolai, Piero Pelù, Arisa, Federico Poggipollini, Mauro Coruzzi, Chiara Galiazzo, Mietta e Mondo Marcio.
Tra le cose migliori della serata la cover di "La Banda" eseguita da Stefano Bollani. Un omaggio non solo a Mina ma anche al grande Chico Buarqu…

Tributo a Peter Green con Steven Tyler, David Gilmour e Kirk Hammett

Il concerto tributo a Peter Green (fondatore dei Fleetwood Mac) in programma questa sera - 25 febbraio - al London Palladium sarà pubblicato in uno speciale cofanetto in uscita il prossimo ottobre.
Lo ha annunciato lo stesso Mick Fleetwood organizzatore dell'evento che ha riunito sul palco nomi del calibro di Steven Tyler, David Gilmour, Kirk Hammett dei Metallica (che possiede una Gibson Les Paul del 1959 appartenuta a Green) , Billy Gibbons degli ZZ Top, John Mayall, Zak Starkey, Bill Wyman e Christine McVie.

"Il concerto vuole essere una celebrazione di quei primi giorni di blues in cui abbiamo iniziato tutti", ha spiegato Fleetwood. "Ed è importante riconoscere il profondo impatto che Peter e i primi Fleetwood Mac hanno avuto sul mondo della musica".

Il monumentale cofanetto composto da 4 LP 2 CD e un DVD Blu Ray si intitolerà Mick Fleetwood & Friends Celebrate The Music Of Peter Green And The Early Years Of Fleetwood Mac ed è già in pre order qui.

In…

Fontaines D.C.: ascolta l'omaggio ai Pixies

I Fontaines D.C. sono stati ospiti del programma Radio 1’s Future Sounds with Annie Mac negli studi radio della BBC. La band irlandese ha parlato del loro album di debutto “Dogrel”, uscito nell'aprile del 2019 e premiato dalla BBC Radio 6 Muisc come album dell'anno.
Nel corso del programma la band ha anche eseguito dal vivo la cover di “Gouge Away” dei Pixies. Una versione interessante e intensa, certamente meno urlata dell’originale, ma che piacerà anche ai fan della band di Boston.
Il leader del gruppo Grian Chatten ha anche raccontato ad Annie Mac di come il primo concerto al quale ha assistito a soli 10 anni sia stato proprio quello dei Pixies e dei Kings Of Leon, a Dublino nel 2007.



La versione originale di "Gouge Away" è la traccia conclusiva dell’album “Doolittle” pubblicato dai Pixies nel 1989 e considerato dalla critica il loro capolavoro. La canzone porta la firma del cantante Black Francis.

Una cover dei New Order per i canadesi Desire

I canadesi Desire, band di Montreal formata dalla cantante Megan Louise e da Johnny Jewel e Nat Walker dei Chromatics, ha pubblicato una cover di “Bizarre Love Triangle” dei New Order. Il gruppo si era fatto notare nel 2009 per il suo primo LP, “II”, accolto molto bene dalla critica.
La cover, pubblicata in occasione di San Valentino dalla nostrana Italians Do It Better, è una versione piuttosto fedele all’originale ed era già stato proposto dal vivo lo scorso anno.
Il brano è disponibile su Spotify anche in versione "Acappella" e in versione "dirty disco".
La band si esibirà in Italia mercoledì 3 giugno ai Magazzini Generali di Milano, dove apriranno il concerto proprio dei Chromatics.




La versione originale di "Bizarre Love Triangle" venne pubblicata dai New Order come singolo nel novembre de 1986. Il brano compare anche nell’album “Brotherhood”. Nonostante sia è una delle canzoni più popolari del repertorio del gruppo, il singolo non riuscì all’epoca …

James Taylor: il nuovo album è "American Standard"

Il nuovo album di James Taylor uscirà il prossimo 28 febbraio e si intitolerà "American Standard",
Come suggerito dal titolo, sarà un disco di cover accuratamente scelte dal 71enne musicista americano:
"Sono cresciuto ascoltando canzoni che facevano parte della collezione di dischi di casa dei miei, che ben ricordo e che ho sempre desiderato interpretare
Molte di queste canzoni le ho ascoltate nella versione originale, così come incise dai cast dei famosi musical di Rodgers & Hammerstein: My Fair Lady, Oklahoma, Carousel, Showboat…“Rispetto alle versioni e registrazioni precedenti, abbiamo rispettato melodie e armonie, ma volevamo fare qualcosa di differente, di nuovo: abbiamo reinterpretato le canzoni, era ciò che valeva la pena fare.”
Sarà 19° album realizzato in studio da Taylor, e arriva cinque anni dopo Before This World, il primo album nella sua carriera a raggiungere la vetta delle classifiche.
Tra i 14 classici contenuti nel disco spiccano “My Blue Heaven” …

Steve Harley: nuovo album con cover di Dylan, Bowie e Beatles

Si intitola “Uncovered” il nuovo album di Steve Harley, cantautore inglese noto in Italia soprattutto per la hit “Make Me Smile (Come Up And See Me)” pubblicata nel 1975 in compagnia dei Cockney Rebel, ma capace nel corso della sua lunga carriera di realizzare almeno un paio di album di grande livello.
Il disco – che arriva dopo dopo una lunga pausa artistica di dieci anni – vede Harley accompagnato da una “Acoustic Band” formata da Barry Wickens (viola, violino e chitarra), Oli Hayhurst (basso), Tom Hooper (percussioni) Martin Simpson (chitarra). Tra le 11 tracce che compongono il nuovo lavoro, nove sono delle cover e spaziano dai Rolling Stones a Bob Dylan, da David Bowie agli Hot Chocolate. Due tracce portano invece la firma dello stesso Harley ed erano già state pubblicate in passato.
Spicca la bella versione di ‘I’ve Just Seen A Face’ classico dei Beatles del 1965, scelto come primo singolo promozionale.
Curiosità per gli audiofili: nelle note del disco Harley sottolinea come l…

Eric Clapton e Roger Waters insieme per l'omaggio a Ginger Baker

Il duetto tra Eric Clapton e Roger Waters è stato uno dei momenti da ricordare del concerto-tributo a Ginger Baker all'Eventim Apollo Hammersmith di Londra, al quale hanno partecipato anche Nile Rodgers, Ron Wood, Steve Winwood, Paul Carrack e il figlio di Baker, Kofi.
Mr, Slowhand e l'ex Pink Floyd hanno suonato "Sunshine of your love", successo dei Cream datato 1967.
"Lo chiamavo Peter Edward - ha detto Clapton sul palco facendo riferimento al vero nome del batterista - Penso che sia qui da qualche parte e stasera suoneremo musica per lui. Era un mascalzone, ma io lo amavo e lui mi amava. Mi manca".  Baker è scomparso nell'ottobre dello scorso anno a 80 anni,
Clapton e Waters sono amici di lunga data e non è la prima volta che si esibiscono insieme: nel 1984 il chitarrista prese parte alle registrazioni del primo album da solista dell'ex Pink Floyd e suonò in alcune date del tour, nel 2004 suonarono insieme una memorabile versione di "Whish …

80 anni fa nasceva Fabrizio De André: le cover da riscoprire

Oggi Fabrizio De André avrebbe compiuto 80 anni.
Il più amato cantautore italiano - figlio di Giuseppe De André e Luisa Amerio. - nacque il 18 febbraio del 1940 a Genova, nel quartiere di Pegli, dove visse nella casa in via De Nicolay 12. Leggenda vuole che sul grammofono di casa, per alleviare le doglie della moglie, il professor  De André avesse messo il Valzer campestre di Gino Marinuzzi, da cui anni dopo Fabrizio avrebbe tratto spunto per uno dei suoi primi brani.
Cantautore e poeta, seppe cogliere con acutezza l’essenza delle istanze culturali dagli anni 60 a fine 90 e le raccontò con il suo stile originale e inimitabile.
Nonostante sia insieme a Battisti l'autore più "coverizzato" della storia della musica italiana, difficile se non impossibile trovare versioni che abbiano superato quelle originali.
Noi di MyWay però vogliamo festeggiare gli 80 anni di Faber con 5 cover forse non molto note ma che meritano di essere riscoperte e apprezzate…

Lizzo: ascolta la cover di "Adore you" di Harry Styles

Per il suo debutto al BBC Live Lounge Lizzo ha scelto di rendere omaggio a Harry Styles. La cantante americana ha infatti eseguito da vivo la cover di "Adore you" restituendo in pratica la cortesia all'ex One Direction che nel corso della sua partecipazione al celebre programma della BBC nel dicembre del 2019 aveva cantato la hit "Juice" di Lizzo.
La cantante di Detroir aggiunge una sfumatura soul alla sua versione di "Adore you", rallentando il brano rispetto alla versione originale e sfoderando una interpretazione vocale perfetta. Ma la vera sorpresa arriva nel finale con Lizzo che esegue un assolo di flauto traverso.
Nel corso della puntata la cantante ha eseguito anche i singoli "Good as hell" e "Coz you love me",




La versione originale di "Adore you" compare nel secondo album da solista di Harry Styles intitolato "Fine Line". La canzone porta la firma di Amy Allen, Tyler Johnson e Thomas Hull, oltre che del…

Bruce Springsteen: esce la raccolta "Songs Under Cover"

La passione di Bruce Springsteen per le cover è cosa risaputa: soprattutto nel corso delle sue esibizioni live il rocker americano ha sempre amato rendere omaggio ai suoi artisti preferiti. The Live Series: Songs Under Cover è un’interessante raccolta che raccoglie in ordine cronologico 15 cover che il Boss ha eseguito dal vivo tra il 1976 e il 2017. Si parte con con la bella “When You Walk in the Room” successo di Jackie DeShannon del 1963 che Springsteen e la E Street Band suonarono al The Roxy di Los Angeles nell’ottobre del 1975 e si arriva alla cover di “I Fought The Law” di Bobby Fuller registrata nel concerto del Febbraio 2017 a Hunter Valley in Australia. Nel mezzo classici di Prince, AC/DC, Bee Gees, Van Morrison, Creedence, Elvis Presley e un “regalo speciale per i fan italiani: la versione di “Luicille” che il Boss regalò al pubblico di San Siro nel luglio del 2016. Tutte cover che i fan di Springsteen già conoscono, ma che qui possono ritrovare nella migliore qualità audi…

A maggio nuovo album di cover per Joan As Police Woman

Joan As Police Woman torna con un nuovo album di cover in uscita il prossimo 1 maggio per l'etichetta Sweet Police/PIAS. In totale il lavoro conterrà dieci canzoni alle quali si aggiunge una versione di Billie Jean di Michal Jackson che verrà regalata ai fan che preordineranno l’album dal sito ufficiale dell’artista.
Già nel 2009 Joan aveva pubblicato un interessante album di cover che conteneva classici presi dal repertorio di Jimi Hendrix, David Bowie e Iggy Pop.
In questo "secondo capitolo" le cover spaziano da Prince a Neil Young, dagli Outkast ai Talk Talk.
Tre brani sono già disponibili su Spotity, mentre la cover di "Kiss" era già stata pubblicata lo scorso anno.
In occasione dell'uscita del disco l'artista newyorchese tornerà ad esibirsi in Italia: il 20 maggio al Capitol di Pordenone, giovedì 21 maggio alla Santeria Social Club di Milano, venerdì 22 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma e sabato 23 maggio al Teatro Puccini di Firenz…

Harry Styles canta una cover di Joni Mitchell

La crescita artistica di Harry Styles passa anche dalle cover che sceglie di interpretare. Come la versione di "Big Yellow Taxi di Joni Mitchell che l'ex One Direction ha cantato ieri (14 febbraio) nel corso del Radio 2 Breakfast Show, condotto da Zoe Ball.
Una cover molto fedele all'originale e che ovviamente non aggiunge nulla al grande capolavoro della cantautrice canadese, ma che ha comunque il merito di aver forse fatto conoscere il brano ad una nuova generazione.
Styles - che ha da poco compiuto 26 anni, ha pubblicato alla fine dello scorso anno il suo secondo album "Fine Line".




La prima versione di "Big Yellow Taxi " fu pubblicata come singolo da Joni Mitchell nel 1970 e compare nel terzo album della cantautrice Ladies of the Canyon. Nel 1975 fu pubblicato nuovamente un singolo con una versione registrata dal vivo che ottenne un buon successo nella classifica USA.
Nel 2007 un nuova versione del brano fu inserita nell'album "Shine&quo…

Huey Lewis: il nuovo album dopo 10 anni

Dopo una pausa di quasi dieci anni Huey Lewis torna con un un nuovo album di inediti. Il disco si intitola “Weather” e arriva dopo un periodo difficile per l’artista americano che è affetto dalla sindrome di Ménière, un disturbo dell'orecchio interno che gli ha causato la perdita dell’udito. Tra le sette canzoni contenute nel disco anche la cover di un classico degli anni 50: ‘Pretty Girls Everywhere” di Eugene Church. Lewis non pubblicava un album di inediti dal 2001 quando uscì Plan B, mentre il suo ultimo lavoro “Soulsville” uscito nel 2010 era un album di cover.



La versione originale di "Pretty Girls Everywhere" fu pubblicata nel 1958 da Eugene Church & the Fellows. Alla batteria è presente Earl Palmer, che diventerà uno degli sessionman più richiesti degli 60 ed entrerà a far parte della Rock 'n' Roll Hall Of Fame. Il brano porta la firma di Eugene Church e Thomas Williams e raggiunse la posizione numero 6 della classifica RnB di Billboard. Nel 1965 …

Sam Fender rende omaggio a Amy Winehouse

Omaggio a Amy Winehouse nella puntata odierna del BBC Live Lounge, la popolare trasmissione radiofonica della BBC Radio One famosa per le interessanti cover acustiche proposte nel corso del programma. Negli studi londinesi di Maida Vale è tornato Sam Fender, che ha regalato al pubblico la sua originale rilettura di "Back to Black". Una canzone certamente non semplice da affrontare, soprattutto per un interprete maschile, ma che il giovane cantautore britannico ha affrontato con personalità. Rispetto alla versione originale, da notare la presenza del sax e della chitarra elettrica.
Fender era già stato ospite del programma esattamente un anno fa, in occasione dell'uscita del suo album di debutto, Grande attesa per la puntata del 24 febbraio quando ospite del  BBC Live Lounge sarà Alicia Keys.


Back To Black è la canzone che dà il titolo al secondo e ultimo album di Amy Winehouse. La canzone è firmata dalla stessa cantante e da Mark Ronson, produttore del disco. Il testo p…

Miley Cyrus: la cover di Roadhouse Blues dei Doors

Anche Miley Cyrus ha preso parte alle celebrazioni per i 50 anni di "Morrison Hotel" il leggendario quinto album dei Doors pubblicato il 9 febbraio del 1970. Lo ha fatto con una cover di "Roadhouse blues" (la canzone più celebre del disco) che è stata eseguita dal vivo nel corso di una serata - evento tenutasi sabato scorso nel Sunset Marquis Hotel a West Hollywood.
La cantante per l'occasione si è esibita in compagnia di Robby Krieger, leggendario chitarrista della band. Nel corso della serata si sono esibiti anche Gary Clark Jr., The Struts, Jesse Hughes degli Eagles of Death Metal, Michael Bolton e Dennis Quaid.





"Roadhouse Blues" è il brano che apre l'album Morrison Hotel. Fu anche pubblicato come facciata B del singolo "You Make Me Real" ma divenne ben presto molto più popolare della side A.
Il celebre assolo di armonica è suonato da John Sebastian dei The Lovin' Spoonful.
Tra le cover più famose, quelle degli Status Quo, Jeff …

Billie Eilish: una cover dei Beatles agli Oscar 2020

Anche Billie Eilish protagonista della Notte degli Oscar 2020 che ieri sera ha visto sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles il trionfo del sudcoreano "Parasite". La giovane cantante californiana ha eseguito la cover di “Yesterday” dei Beatles durante il momento "In Memoriam", dedicato alle personalità del mondo dello spettacolo e del cinema scomparse nel corso dell'anno passato - mentre il maxi schermo posto sul fondo della scena, proponeneva immagini e clip dedicate tra gli altri a Kirk Douglas, Agnes Varda, Doris Day, Peter Mayhew e Kobe Bryant. Billie era accompagnata al pianoforte dal fratello Finneas. A differenza degli altri momenti musicali che erano stati annunciati nelle settimane prima, l'esibizione della Eilish è rimasta fino all’ultimo avvolta nel mistero.



La versione originale di "Yesterday" compare nell'album "Help!" del 1965. Secondo il The Guinness Book Of World Records è la canzone più coverizzata della sto…

Alicia Keys canta una cover di Billie Eilish

Dopo la cover acustica di "Ocean Eyes" pubblicata lo scorso anno suoi suoi account social, Alicia Keys è tornata a rendere omaggio a Billie Eilish. Lo ha fatto nel corso della trasmissione della BBC Live Lounge dello scorso 6 febbraio, nel coro della quale la cantante ha presentato il nuovo album in uscita il prossimo 20 marzo.
L'artista newyorchese ha chiuso la sua esibizione con una incredibile versione al piano di "everything i wanted". La cover arriva a distanza di pochi giorni dal duetto con la stessa Billie nel corso della trasmissione The Late Late Show With James Corden, che ha ribadito il feeling speciale tra le due artiste.
Una versione che si distacca decisamente dall'originale, impreziosita soprattutto nel finale dall'incredibile voce della cantante.



La versione originale di "everything i wanted) compare nell'album di debutto di Billie Eilish "When We All Fall Asleep, Where Do We Go?".
La canzone porta la firma della ste…

Una cover dei Rolling Stones nel nuovo spot della Pepsi

Missy Elliott ed H.E.R hanno realizzato una cover di "Paint it black" dei Rolling Stones. Il brano è stato realizzato per la nuova campagna pubblicitaria della Pepsi per il lancio della nuova lattina della Pepsi Zero Sugar in versione "nero". Per ora si tratta di una breve versione della durata di 30 secondi ma non è da escludere che esista anche una versione con un minutaggio diverso. Lo spot verrà trasmesso nella serata del 2 febbraio in occasione della del Superbowl.

In passato la Pepsi Zero Sugar aveva giù avuto testimonial musicali importanti come Lady Gaga e Snoop Dogg.Missy Elliott stia vivendo un nuovo altro periodo d’oro. Dopo aver fatto ingresso lo scorso anno nella Songwriters Hall of Fame, quest'anno gli gli Urban One Honors le hanno consegnato il Music Innovation Honoree.
H.E.R si è invece dovuta accontentare di due Nomination ai Grammy Awards 2002 dopo le due statuette conquistate lo scorso anno,



La versione originale di "Paint it, black&quo…