Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Il nuovo album dei Cherry Poppin' Daddies

In Italia hanno avuto una discreta popolarità solo nel 1997 con il brano "Zoot Suit Riot" ma negli Stati Uniti possono vantare una nutrita schiera di fan ed una produzione discografica piuttosto ricca.
Sono i Cherry Poppin' Daddies, band fondata dal cantante Steve Perry e dal bassista Dan Schmid nel 1989. Lo scorso 22 gennaio il gruppo ha pubblicato l'ottavo album della sua carriera, interamente composto da cover prese dal repertorio dei classici del jazz degli anni '20 e '30 riletti in chiave ska-swing.
Il disco si intitola The Boop-A-Doo ed è il secondo capitolo di una trilogia dedicata alla musica che ha influenzato la band, inaugurata nel 2014 con l'album Please Return the Evening incentrato sui classici del Rat Pack. Nel nuovo lavoro - registrato in gran parte con strumenti realizzati prima del 1940 e con il banjo in primo piano - trovano spazio capolavori di Cole Porter, Irvin Berlin e Harry Warren. Risultato davvero interessante
Cherry Poppin' D…

I Lato B e Zibba omaggiano Lucio Battisti

Omaggio a Lucio Battisti in programma questa sera Giovedì 28 gennaio alle 21.30 alla Claque di Genova in via San Donato. A salire sul palco sarà la band Lato B, accompagnata dall'artista varazzino Zibba.
Uno spettacolo lungo più di 2 ore, capace di coinvolgere e far cantare e ballare il pubblico di ogni età.

Morto Black il cantante di "Wonderful Life"

E' morto lo scorso 26 gennaio il cantante inglese Colin Vearncombe, noto al grande pubblico con lo pseudonimo di Black. Era nato a Liverpool il 26 maggio del 1962 ed era arrivato al successo nel 1987 grazie al singolo "Wonderful Life" scritto due anni prima.
Canzone che vanta anche una lunga serie di cover tra le quali spiccano due versioni "italiane": quella incisa da Giuliano Palma and The Bluebeatres nel 1999 in versione rocksteady e quella cantata da Zucchero nel 2007 all'interno dell'album All The Best (e molto più simile all'originale).
Tra le altre versioni degne di nota anche quelle di Kim Wilde, Tony Hadley e Lara Fabian.

Sanremo 2016: tutte le cover della serata di Giovedì

Sono state svelate le cover che verranno proposte dai Big in gara nel corso della terza serata del 66esimo festival di Sanremo
Patty Pravo eseguirà “Tutt'al più”, brano che lei stessa aveva cantato nel 1970, Non si tratta quindi di una cover
Clementino canterà “Don Raffae'” di Fabrizio De Andrè contenuto nell'album "Le Nuvole" del 1990
Dolcenera canterà “Amore disperato” di Nada (1983)
Gli Stadio hanno scelto “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla incisa nel 1980 nell'album Dalla
Annalisa si esibirà con la cover di “America” di Gianna Nannini che la cantante senese incise nel 1979.
Noemi “Dedicato” di Loredana Bertè brano scritto da Ivano Fossati e pubblicato nel 1979 nell'album Bandabertè
Neffa proporrà la cover di “'O sarracino” di Renato Carosone (1958)
Alessio Bernabei il compito di interpretare “A mano a mano” di Riccardo Cocciante (1978)
Valerio Scanu eseguirà “Io vivrò (senza te)” di Lucio Battisti (1969)
Gli Zero Assoluto canteranno la sigla del …

The Bastard Sons Of Dioniso: la cover di Suite: Judy Blue Eyes

C'è anche una cover della celebre "Suite: Judy Blue Eyes" di Crosby Stills & Nash tra le 12 tracce del nuovo album dei The Bastard Sons On Dionisio intitolato Sulla Cresta Dell'Ombra.
Il brano - che porta la firma di Stephen Stills - era stato pubblicato nel 1969 nel disco di debutto della band.
Venne successivamente pubblicato come singolo con una durata ridotta raggiungendo la posizione numero 21 della classifica USA
La band trentina ha però scelto di riproporre il brano nella sua versione più estesa di oltre 7 minuti. Una vera e propria "suite" come suggerito dal titolo che però poteva anche essere letto come un gioco di parole con il termine inglese "sweet".
Non si tratta però della prima "cover italiana" del brano, visto che nel 2009 era già stato ripreso dagli Afterhours in una compilation realizzata dal settimanale L'Espresso.
I The Bastard Sons Of Dioniso avevano eseguito il brano nel corso della Finale della seconda edi…

Greg Dulli: la cover di "Modern Love" di Bowie

Anche il cantante degli Afghan Whigs Greg Dulli ha voluto rendere omaggio al grande David Bowie, scomparo lo scorso 10 gennaio. Lo ha fatto con una bella cover di "Modern Love" disponibile da qualche giorno in download gratuito attraverso il sito ufficiale del musicista americano.

Si tratta di una versione acustica piuttosto diversa dall'originale, che era contenuta nell'album "Let's Dance" uscito nel 1983. Dulli ha spiegato di aver cercato in passato di registrare il brano insieme alla sua band ma senza rimanere soddisfatto del risultato e di aver ora deciso di realizzarla da solo. E a proposito del Duca Bianco ha aggiunto "I feel inspired by his life."

Nella versione originale - che pubblicata come singolo raggiunse la numero 2 delle classifiche UK e la numero 14 di quelle USA - le chitarre erano suonate da Nile Rodgers e da Stevie Ray Vaughan.

E' possibile scaricare la cover qui iscrivendosi alla newsletter del cantante.

The Rolling Stones Symphonic Experience a Milano e Massa

La musica dei Rolling Stones in chiave sinfonica: è questo The Rolling Stones Shymphonic Experience, lo show che la band la cover band  Stellavox insieme all'Ensemble Symphony Orchestra porterà in concerto a Massa e a Milano.

Gli Stellavox sono presenti sulla scena rock italiana dal 1999 e si sono guadagnati nel tempo una posizione di tutto rispetto all'interno dell'universo delle tribute band. Un mondo sempre più competitivo che rappresenta il futuro di un certo tipo di rock che un giorno prenderà posto vicino alla musica classica e avrà bisogno di interpreti di livello per continuare a risuonare nelle sale concerto, come oggi avviene per le composizioni di Mozart o di Ludwig van Beethoven.
Cinquanta musicisti parteciperanno a questo concerto ed il pubblico potrà apprezzare i brani di Mick Jagger e Keith Richards in un crescendo di musica, luci ed immagini in totale coinvolgimento.

Stellavox è una miscela eclettica che prende vita da sei musicisti che, grazie alla loro a…

Bruce Springsteen: omaggio a Bowie con la cover di "Rebel Rebel"

Bruce Springsteen ha dato il via ieri - sabato 16 gennaio - al suo «The River Tour» per celebrare l'uscita dello storico album dell'80 e per promuovere il recente box "The ties that bind").
Nel corso della prima data del tour a Pittsburgh, in Pennsylvania, il Boss ha reso omaggio a David Bowie con la cover della celebre "Rebel Rebel".
Il brano è stato eseguito come primo dei bis della serata e Springsteen ha spiegato al pubblico che affollava il Consol Energy Center:
"David incise la nostra musica molto molto tempo fa, negli anni '70. Andai a trovarlo a Philadelphia nel '73 mentre stava incidendo l'album 'Young americans'. Io andai con il bus della Greyhound, per farvi capire quanto tempo è passato da allora! Lui incise alcune mi canzoni: "It's hard to be a saint in the city" e "Growin' up". Fu un nostro grande supporter".


La versione di "Growin' up" fu inserita da Bowie nell'alb…

Tutti i vincitori del Festival di Sanremo in 5 minuti

Tutte e 65 le canzoni che hanno vinto il Festival di Sanremo in un unico video di 5 minuti. E' quello che hanno realizzato gli Oblivion, formazione nata a Bologna nel 2003 e formata da Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli. Nel 2009 gli Oblivion si fanno notare grazie al loro video su YouTube “I Promessi Sposi in 10 minuti”, geniale micro-musical visto ed emulato da milioni di utenti. E negli anni la loro popolarità cresce grazie ad una serie di mash up davvero originali. “Cinque contro tutti. Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica mai scritta e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima”.
Ora hanno realizzato un nuovo video che prende ispirazione da "Evolution of Music” dei Pentatonix ai quali gli Oblivion si sono evidentemente ispirati. In 5 minuti e rigorosamente "a cappella" i 5 ragazzi hanno condensato l'intera storia del Festival di Sanremo, da Nilla Pizzi a Il Volo, in ordine…

Neri Per Caso: nel nuovo album anche un omaggio a Pino Daniele

Si intitola NPC 2.0 il nuovo album dei Neri Per Caso in uscita il prossimo 22 Gennaio. La formazione salentina che si impose all'attenzione del grande pubblico vincendo la sezione Giovani del Festival di Sanremo nel 1995. ritorna con un nuovo lavoro che contiene 15 brani: due inediti e 13 cover che appartengono da sempre al repertorio live del gruppo.
Prodotto da ELIOS Registrazioni Audiovisive, “NPC 2.0” si presenta come un compendio delle esperienze vissute in questi 20 anni di carriera.
Il disco è accompagnato da un progetto grafico ricco di immagini, che fotografa e racconta momenti ed emozioni attraverso la scarna, ma immediata forza comunicativa tipica dei social e che trainata dal passato e attraverso il presente proietta i Neri Per Caso direttamente nel futuro.
Tra i brani presnti nel disco spiccano classici di Sting, Michael Jackson, Nora Johns e George Gershwin. Ma soprattutto non passa inosservato un doppio omaggio a Pino Daniele .
"I Got The Blues" è un brano …

Addio a David Bowie: le cover migliori della sua carriera

A 69 anni appena compiuti è scomparso il 10 gennaio dopo una lunga battaglia contro il cancro David Bowie. La sua incredibile carriera durata 50 anni era iniziata nel gennaio del 1966 con la pubblicazione del primo singolo 'Can't help thinking about me', ed è proseguita con la pubblicazione di 25 album in studio, almeno la metà dei quali considerati dei capolavori.
Ma il Duca Bianco ha lasciato il segno anche con le cover incise, in particolare quelle contenute nell'album "Pin Ups" pubblicato nel 1973 e interamente composto da riletture di brani del decennio precedente, dai Pink Floyd ai Kinks, dagli Who agli Yardbyrds. Secondo il sito SecondHandSongs sono state 67 le cover interpretate da Bowie nel corso della sua carriera, conteggiando però anche le nuove versioni interpretate in coppia con altri artisti come la bella versione di "Life on Mars" incisa insieme agli Arcade Fire.  Memorabili le versioni di "Across The Universe" dei Beatles…

Craig David canta una cover di Justin Bieber

Ospite del programma Live Lounge della BBC 1 Craig David ha proposto una cover di "Love Yourself" di Justin Bieber. La versione originale del brano - scritto insieme ad Ed Sheeran - compare in Purpose, quarto album del cantante canadese che ha ottenuto inaspettati consensi anche da parte della critica. Una vera "instant cover" visto che meno di un mese fa il brano è stato scelto come nuovo singolo estratto dall'album.
Le differenze tra le due versioni sono davvero molte: molto più veloce quella di Craig David che scelto un arrangiamento in stile 2step e ha arricchito il brano con un intermezzo rap.
Per Craig David si è trattato della seconda partecipazione al Live Lounge dopo quella del 2010. Nel corso del programma condotto da Trevor Nelson, il 34 enne cantante inglese ha proposto anche il singolo nuovo “When the Baseline Drops”.
In più dell'originale: la voce smooth di David
In meno dell'originale: zero appeal sulle ragazzine

Rock Simphony al Carlo Felice di Genova

Il tempio della musica sinfonica genovese apre le proprie porte alla musica rock. Domani sera - sabato 9 gennaio - appunmtamento al Teatro Carlo Felice con un tributo alla musica delle più grandi band della storia del rock: Queen, Deep Purple, The Rolling Stones, Led Zeppelin, Eagles, Aerosmith, Scorpions e AC/DC..
Lul palco i protagonisti saranno i musicisti del quartetto The Feel’armonia, con una brillante storia di successi alle spalle, accompagnato dalla Rock Symphony Orchestra, con uno spettacolo che porta nei templi della musica classicaalcuni successi indimenticabili come Satisfaction,We Will Rock You. Hotel California, Sweet child o’mine, arrangiati in chiave inedita.
Prezzi:
InteroUnder 14Platea I settore40,0028,00Platea II settore35,0024,50Galleria e balconate30,0021,00

Sondre Lerche: la cover di 'Hotline bling' di Drake

Anche quest'anno Sondre Lerche ha festeggiato il Natale con una cover. Si tratta di una versione di  'Hotline bling' di Drake che il cantautore norvegese ha postato sulla sua pagina ufficiale di Soundcloud.
La cover stata Lerche è stata arrangiata e incisa in poche ore nella notte del 22 dicembre, a Bergen, e subito diffusa in rete.  "E' un pezzo davvero meraviglioso - ha raccontato il cantautore - Non c'è un'altra hit del 2015 che io volessi cantare più di questo classico immediato di Drake, così irrazionale e dolente.  La versione originale è uscita il 31 luglio del 2015 solo in download digitale e ha raggiunto la vetta della classifica R'n B di Billboard e la numero 3 delle classifiche canadese. Il brano ha avuto un buon successo anche in Italia entrando nella Top 10 della classifica ufficiale. Il brano contiene il sample di "Why Can't We Live Together" di Timmy Thomas. La versione di  Sondre Lerche - più veloce dell'originale e …

Marilyn Manson: la cover di "Cat People" di Bowie

Il musicista americano "Shooter" Jennings ha da tempo annunciato l'intenzione di realizzare un album tributo a Giorgio Moroder, il produttore altoatesino che ha segnato con i suoi lavori la storia della disco music.
Il tributo ora ha preso ufficialmente forma: si intitolerà "Countach (for Giorgio)" e sarà in vendita a partire dal prossimo mese in una speciale versione in vinile rosa, e dal mese di marzo in tutti gli altri formati.
Ma soprattutto è stata svelata la presenza nel disco di Marilyn Manson che canterà la cover di Cat People (Putting Out Fire). La versione originale del brano cantata da David Bowie risale al 1982 ed era contenuta nella colonna sonora del film "Il Bacio Della Pantera" diretto da Paul Schrader e con protagonista Natassia Kinski. La musica del brano era di Giorgio Moroder mentre il testo portava la firma dello stesso Duca Bianco. Non è la prima volta che il "Reverendo" Manson rende omaggio a Bowie: già nel 1998 aveva…

Francesco De Gregori: "Mondo Politico" è il nuovo singolo

Da venerdì 8 gennaio sarà in rotazione radiofonica “Mondo Politico", il nuovo singolo di Francesco De Gregori dal disco “DE GREGORI CANTA BOB DYLAN – AMORE E FURTO”. Si tratta della cover di "Political World" brano che il grande cantautore americano aveva pubblicato nel 1989 in apertura dell'album "Oh Mercy". Il disco era prodotto da Daniel Lanois, ed è considerato da gran parte della critica il suo migliore album del decennio. «”Political World” è un brano che mi fa venire in mente un quadro di Bosch, "Il giudizio universale" – racconta Francesco De Gregori – Dylan l’ha scritta più di venticinque anni fa ma potrebbe essere stata scritta ieri». La versione di De Gregori è molto fedele all'originale con una traduzione quasi letterale del testo:

Celine Dion canta Hello di Adele

Anche Celine Dion ha reso omaggio al nuovo singolo di Adele che nel corso della fine del 2015 ha conquistato le prime posizioni delle classifiche internazionale. La celebre cantate canadese ha eseguito dal vivo il brano nel corso del concerto tenuto al Colosseum di Las Vegas nella notte dell'ultimo dell'anno.
La Dion ha presentato il brano dicendo al pubblico: "Stasera, se mi è consentito, vorrei rendere Adele parte del nostro Capodanno. Ma non fatevi prendere dal panico: lei non è in questo edificio".
Non si tratta però del primo omaggio ad Adele per la cantate canadese che già qualche anno fa aveva proposto dal vivo una sua versione di "Rolling In The Deep" e aveva espresso pareri lusinghieri sulla collega.
Tra le tante cover di "Hello" comparse in rete, quella cantata da Celine Dion è di gran lunga quella con il maggior numero di visualizzazioni: oltre 1 milione e 700 mila in poche ore, anche se ha diviso il pubblico in due "fazioni"…

E' morta Natalie Cole: la sua carriera attraverso le cover più belle

Il 2015 si è chiuso con l'addio a Natalie Cole, figlia del grande Nat King Cole. La cantante americana è morta a 65 anni a causa di un arresto cardiaco, arrivato dopo una lunga malattia.
La lunga carriera della Cole - che aveva debuttato nel 1975 - è stata caratterizzata da moltissime cover: il sito Second Hand Songs - vera enciclopedia delle cover version - ne ha catalogate ben 125 ufficialmente pubblicate, molte delle quali di grande successo.
Su tutte ovviamente la sua versione di "Unforgettable" in duetto virtuale con il padre, che nel 1991 le permise di raggiungere le prime posizione nelle classifiche internazionali a 40 anni di distanza dalla versione originale.
Ma tra le cover memorabili della sua carriera vanno ricordate le splendide interpretazioni di classici come Sophisticated Lady, When I Fall In love e Pink Cadillac.