Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2021

Arlo Parks canta una cover di Patti Smith (VIDEO)

Di Arlo Parks abbiamo già parlato su queste pagine. Il suo album di debutto "Collapsed In Sunbeams", è stato osannato dalla critica internazionale e le sue recenti esibizioni televisive hanno confermato l'intensità emotiva della sua incantevole voce. Ma la cantautrice londinese ha saputo scegliere bene anche le cover da proporre in questa prima fase della sua carriera. Come nel caso di questa straordinaria versione di "Redondo Beach" di Patti Smith registrata dal vivo nello Studio Ferber a Parigi per La Blogothèque come parte del format Reprise nel quale dieci artisti sono stati chiamati a realizzare una cover distante dal proprio ambito musicale per raccontare cosa sia rimasto dello spirito del punk. Una intesa versione piano e voce che si apre con le parole di Arlo che spiega: " Per me, il punk è una pura espressione di sé senza paura di sfidare la norma ". Sicuramente una delle migliori cover del 2021. La versione originale di "Redondo Beach

Amy Winehouse: la cover di "I Heard It Through The Grapevine" con Paul Weller

Svelata un'altra traccia contenuta nel triplo album " Amy Winehouse At The BBC " atteso nei negozi il prossimo 7 maggio. E' da oggi disponibile sulle piattaforme digitali la cover della celebre "I Heard It Through The Grapevine" nella versione registrata con Paul Weller e Jools Holland. Non si tratta di in inedito assoluto, visto che il brano era già comparso nel DVD pubblicato nel 2012 contenente la registrazione video della serata "A Tribute To Amy Winehouse by Jools Holland" trasmessa dalla BBC nel 2006. Ma la nuova uscita discografica è una edizione ampliata del cofanetto uscito postumo nel 2012 che aveva lo stesso titolo e che comprende, per la prima volta disponibili, l'audio di "A Tribute To Amy Winehouse" di Jools Holland e le registrazioni delle "BBC One Sessions Live At Portchester Hall". Questa la la tracklist di “ Amy Winehouse At The BBC ”. Disco Uno – “A Tribute To Amy Winehouse by Jools Holland” Stronger Than

Black Keys: la cover di un classico di John Lee Hooker (e dei Doors)

Il nuovo album dei Black Keys si intitolerà "Delta Kream" e sarà un disco di cover blues. Il duo di Akron ha già regalato agli iscritti al fan club l'anteprima di una delle tracce, la cover di ‘Crawling King Snake’ di John Lee Hooker. L'album - che arriva a due anni di distanza da "Let's Rock" - uscirà il prossimo 14 maggio e conterrà 11 tracce prese dal repertorio di grandi bluesman americani come R. L. Burnside, Fred McDowell e Junior Kimbrough, La Nonsuch Records pubblicherà il disco anche un una esclusiva versione in doppio vinile viola. Questa la tracklist  1. Crawling Kingsnake (John Lee Hooker / Bernard Besman) 2. Louise (Fred McDowell) 3. Poor Boy A Long Way From Home (Robert Lee Burnside) 4. Stay All Night (David Kimbrough, Jr.) 5. Going Down South (Robert Lee Burnside) 6. Coal Black Mattie (Ranie Burnette) 7. Do the Romp (David Kimbrough, Jr.) 8. Sad Days, Lonely Nights (David Kimbrough, Jr.) 9. Walk with Me (David Kimbrough, Jr.) 10. Mellow Pe

Lucinda Williams: esce l'album tributo Tom Petty

Uscirà il prossimo 16 aprile il tributo a Tom Petty registrato dalla cantautrice Lucinda Williams lo sorso anno. Un progetto intitolato "Lu's Jukebox Volume 1, Runnin’ Down a Dream: A Tribute to Tom Petty" e composto da dodici brani presi dal repertorio del compianto rocker della Florida, che la Williams ha registrato dal vivo il 29 ottobre del 2020 al Room and Board Studios a Nashville. Nel disco compare anche un inedito scritto dalla stessa Williams e intitolato "Stolen Moments". "Non volevamo dare una mano a nessuno dei grandi, celebri locali loro sopravvivranno. Volevamo quelli che hanno sostenuto artisti come la Williams per 30 anni. Sono i nostri preferiti" ha spiegato a Rolling Stone, Tom Overby, manager e compagno della Williams. Ad accompagnare la 68 enne cantautrice ci sono Stuart Mathis alla chitarra Joshua Grange alla chitarra e tastiere, Stephen Mackey al Basso e Fred Eltringham alla batteria. Il progetto Lu's Jukebox si è articola

David Gilmour: la cover di “Albatross” dei Fleetwood Mac (VIDEO)

Lo scorso anno David Gilmour aveva reso omaggio a Peter Green partecipando al concerto tributo organizzato da Mick Fleetwood Palladium di Londra. In quell'occasione l'ex chitarrista dei Pink Floyd aveva eseguito la cover di "Albatross" hit dei Fleetwood Mac del 1968 scritta dallo stesso Green. Ora la cover è disponibile ufficialmente su YouTube, in vista della pubblicazione della versione discografica dell'intero show (in uscita il 30 aprile in quadruplo LP, doppio cd, BluRay assieme a un libro di 44 pagine con foto e note, doppio cd e BluRay con libro di 20 pagine, 4LP e BluRay e digitale) e del relativo film dal quale il video è tratto. Al concerto Mick Fleetwood & Friends Celebrate The Music Of Peter Green And The Early Years Of Fleetwood Ma presero anche Steven Tyler, Noel Gallagher, Kirk Hammett dei Metallica (che possiede una Gibson Les Paul del 1959 appartenuta a Green) , Billy Gibbons degli ZZ Top, John Mayall, Zak Starkey, Bill Wyman, Christine McVie

Una cover di Bronski Beat per il cantante del Bloc Party

Kele Okereke , frontman dei Bloc Party, ha pubblicato una cover di "Smalltown boy" dei Bronski Beat. Una rilettura cupa e intesa, molto rallentata rispetto all'originale e con le chitarre elettriche che prendono il posto dei sintetizzatori. Il risultato finale è davvero di grande impatto, con il cantante che imita il celebre falsetto di Jimmy Somerville. La cover anticipa l'uscita del quinto album da solita di Kele che si intitolerà The Waves Pt 1 . e uscirà il prossimo 28 maggio. La versione originale di "Smalltown Boy" uscì nel 1984 e fu il primo singolo nella carriera dei Bronski Beat. Raggiunse la numero uno della classifica UK vendendo oltre 500 mila copie e la numero 3 delle classifiche USA. Merito anche del suggestivo video che contribuì a far diventare il brano un vero e proprio "gay anthem". Il brano fa parte dell'album "The age of consent" (con riferimento all' età del consenso per i rapporti sessuali, che in Gran Bret

Una cover dei Public Enemy con Faith No More, Beastie Boys e Sepultura

Torna all'opera il "collettivo" Kings of Quarentine con una nuova cover a favore della associazione Roadie Relif, nata per supportare i lavoratori dello spettacolo fermi a causa della pandemia. Il "supergruppo" fondato da Jason Rockman e Kevin Jardine della band metak canadese dei Slaves On Dope , insieme al chitarrista dei Mastodon Bill Kelliher ha scelto di interpretare il brano dei Public Enemy "She Watch Channel Zero". Insieme a loro per questa cover sono presenti Billy Gould e Mike Bordin (entrambi dei Faith No More), Mix Master Mike (dei Beastie Boys), SA (311), MC Serch, Derrick Green (dei Sepultura), Sen Dog (Cypress Hill) , Toby Morse (H2O) e uno speciale cameo del poliedrico artista americano Ron English. Questo è il risultato della loro collaborazione "a distanza". La versione originale di "She Watch Channel Zero?!" compare nel secondo album dei Public Enemy "It Takes a Nation of Millions to Hold Us Back"  usci

Una cover degli Iron Maiden per Robert Fripp e Toyah

Anche a Pasqua Robert Fripp e Toyah non hanno rinunciato alla consueta cover domenicale nell'ormai consueto appuntamento con il "Sunday Lunch" la rubrica settimanale trasmessa sul loro canale YouTube, nella quale il leader dei King Crimson e la consorte si divertono a interpretare i classici del rock in versione "casalinga". La scelta non è stata molto "religiosa" visto che è la scelta è caduta su "The Number of the Beast" il brano più "blasfemo" del repertorio degli Iron Maiden. Per l'occasione i due sono stati affiancati dal chitarrista Sidney Jake che si è esibito con un improbabile costume "satanista" (con tanto di corna). Toyah ha invece cantato con un buffo costume da coniglietta e con tre carote in mano. Come al solito sobrio invece il marito Robert con la sua inseparabile Gibson  Nata durante il lockdown, la serie "Sunday Lunch" ha visto il leader dei King Crimson e la moglie interpretare classici de

Francesco De Gregori oggi compie 70 anni: le cover più belle

Anche se molti quotidiani lo hanno "festeggiato" con ampio anticipo, è oggi il 70esimo compleanno di Francesco De Gregori. Il "principe" della canzone nasceva infatti a Roma il 4 aprile del 1951. La sua vita artistica è stata molto intensa: ad oggi ha pubblicato ben 49 album, 21 registrati in studio, 16 live, 12 raccolte. Tutte le canzoni più celebri del repertorio del cantautore romano portano ovviamente la sua firma, ma nel corso della sua lunga carriera De Gregori ha saputo lasciare un segno importante anche come interprete. Noi a MyWay lo vogliamo quindi festeggiare con 5 cover da ricordare. Buon compleanno Francesco! Via della povertà (Bob Dylan 1965) A Chi (Fausto Leali 1966) Vita spericolata (Vasco Rossi, 1983) La Valigia dell'Attore (Alessandro Haber, 1995) Canzone per l'estate (Fabrizio De André, 1975)

Lana Del Rey: nel nuovo album un omaggio a Joni Mitchell

Il nuovo album di Lana Del Rey si chiude con un omaggio a Joni Mitchell. La traccia conclusiva di Chemtrails over the Country Club è infatti la bella cover di "For Free" brano che la cantautrice canadese inserì nel suo album "Ladies of the canyon" del 1970. La canzone è stata realizzata da Lana insieme a Zella Day e a Weyes Blood con i quali aveva condiviso il palco nel 2019 a Los Angeles. In quell' occasione il trio aveva interpretato il classico della cantautrice canadese, ma Lana ha spiegato che la versione registrata ora per l'album ricorda di più quella scarna eseguita durante le prove del concerto. L'arrangiamento è rispettoso dell'originale e il risultato è comunque eccellente. La versione originale di "For Free" compare nel terzo album di Joni Mitchell, quello che le diede la definitiva consacrazione presso il pubblico internazionale. L'album "Ladies of the canyon" (che contiene anche le celebri  Woodstock e Big Y

Una cover di Bruce Springsteen nella ristampa del disco di Waxahatchee

C'è anche la cover di "Street of Philadelphia" di Bruce Springsteen nella versione deluxe di "Saint Cloud" l'album di Katie Crutchfield in arte Waxahatchee . Per festeggiare il primo "compleanno" del disco uscito il 27 marzo dello scorso anno, la cantautrice statunitense lo ha ripubblicato con il titolo di "Saint Cloud +3" e l'aggiunta di tre cover inedite. La più interessante è certamente la rilettura del classico di Springsteen, riletta con un nuovo arrangiamento e cantata con buona personalità, ma meritano un ascolto anche le cover di "Fruits of My Labour" di Lucinda Williams e "Light of a Clear Blue Morning" di Dolly Parton. L'album Saint Cloud è il quinto lavoro nella carriera della cantautrice dell'Alabama ed è stato inserito nelle classifiche dei migliori dischi del 2020 dalle principali riviste del settore, da Rolling Stone a Consequence of Sound, da Stereogum a Pitchfork (che lo ha addirittura mess

Imany torna con la cover di "Wonderful Life" di Black

Dopo il grande successo internazionale ottenuto con i singoli You Will Never Know , Don't Be So Shy e Silver Lining Imany torna ora con la cover di "Wonderful Life" di Black. Una versione una uptempo, accompagnata per ora da un lyrics video, che farà parte del di Voodoo Cello, il nuovo album dell’artista atteso per Settembre 2021. Per la cantautrice francese originaria delle Comore, si tratta di un ritorno sulle scene dopo una pausa di 5 anni legata alla nascita del suo secondo figlio. La cover ha sonorità decisamente distanti dall'originale mette ancora una volta in mostra l'interessante vocalità della cantante. La versione originale di "Wonderful Life" fu pubblicata da Black nel 1986 per una piccola etichetta indipendente. Il successo arrivò solo l'anno successivo quando il brano venne ripubblicato dalla A&M. Il singolo entrò nella Top 10 delle classifiche inglesi, francesi tedesche e spagnole ed ebbe un buon successo anche in Italia, graz

The Fratellis: una cover per tifare Scozia ai Campionati Europei

Gli scozzesi The Fratellis sosterranno in musica la loro nazionale di calcio in occasione dei prossimi Campionati Europei in programma dal prossimo 11 giugno. La band di Glasgow ha infatti registrato la cover di "Yes Sir, I Can Boogie" la hit dei Baccara che era stata adottata dai tifosi della Scozia nel corso di match di qualificazione al campionato europeo, inizialmente previsto lo scorso anno ma poi rimandato a causa dell'emergenza Covid. Ospite del programma della Virgin Radio The Breakfast Show , la band ha eseguito la cover dal vivo e ha annunciato l'intenzione di pubblicare ufficialmente il singolo prima dell'inizio dei Campionati. Il conduttore del programma Chris Evans (per anni conduttore di un popolare show sulla BBC) è stato inondato dai messaggi dei fan ed è stato costretto a far ascoltare il brano una seconda volta. Per noi: divertente ma non memorabile. "Yes Sir, I Can Boogie" è una hit del 1977 cantata dal duo spagnolo delle Baccara. Il

Nel nuovo album di Harry Connick Jr. la cover di Amazing Grace

C'è anche la cover di "Amazing Grace" nel nuovo album di Harry Connick Jr pubblicato lo scorso 19 marzo dalla Universal Music/Verve. Il disco si intitola "Alone with my faith" ed è stato registrato dal musicista durante i mesi duri del lockdown. Molti dei brani portano la firma del musicista statunitense, fresco di nomination ai Grammy Awards per il suo album True Love: A Celebration of Cole Porter, e hanno la fede come tema comune. "Sono cresciuto con la fede al mio fianco ma sebbene andassi in chiesa con mio padre, non mi battezzai nella chiesa cattolica fino all'età di 14 anni, quando decisi che volevo essere cattolico. Quindi la mia fede è sempre stata lì. Certamente si è sviluppata nel tempo" ha spiegato il musicista. Nel disco compare anche la cover di " How Great Thou Art" altro inno cristiano. “Amazing Grace” è uno degli inni cristiani più famosi e più amati della storia. Da una stima approssimativa, pare che venga eseguito 10

Yungblud: la cover di 'Life On Mars?' di David Bowie

Yungblud ha pubblicato ufficialmente sul suo canale YouTube la cover di "Life On Mars?" di David Bowie eseguita lo scorso 8 gennaio nel corso dell'evento in live streaming "A Bowie Celebration: Just For One Day!". La sua versione era già stata utilizzata dalla NASA lo scorso 18 Febbraio per accompagnare le immagini dell'atterraggio del rover Perseverance sul suolo di Marte. Yungblud l'aveva definita "la mia canzone preferita del mio artista preferito". La versione originale di "Life on Mars?" compare nell'album "Hunky Dory" pubblicato da Bowie nel dicembre del 1971. Il brano uscì anche come 46 giri nell'estate del 1973 (con "The man who sold the world" sul lato B): restò nella classifica inglese per 13 settimane arrivando fino alla posizione numero 3. Nel brano il pianoforte è suonato da Rick Wakeman, mentre Mick Ronson ha curato l'arrangiamento d'archi e ha suonato la chitarra elettrica.

Un album di cover soul per Paul Stanley dei Kiss

Il cantante e chitarrista dei Kiss, Paul Stanley , ha pubblicato un nuovo album di cover con i suoi Soul Station Si tratta di una vera super band di 15 elementi nella quale figura anche l'ex batterista dei Kiss Eric Singer, oltre a Rafael “Hoffa” Moreira (chitarra e cori), Sean Hurley (basso), Alex Alessandroni (tastiere), Ely Rise (tastiere), ), Ray Yslas (percussioni), Gavyn Rhone (cori), Crystal Starr (cori), Laurhan Beato (cori) e Jon Pappenbrook (tromba) e arricchita da una sezione di archi e da due fiatisti. Il disco si intitola "Now and Than" ed è completamente incentrato sui classici della musica soul del passato.  "Molto prima di ascoltare le grandi band britanniche – ha spiegato Stanley – sono cresciuto ascoltando il Philly Soul e la Motown e sono stato fortunato ad aver visto in azione Otis Redding e Solomon Burke. Quella musica e quei testi mi hanno dato forza e speranza, soprattutto nei momenti difficili. Considero i grandi classici di quell’epoca alla s

Peter Hammill: in arrivo un album di cover con brani di Tenco e De André

Peter Hammil  leggendario leader dei Van Der Graaf Generator, ha annunciato l'uscita del primo album di cover della sua carriera. Il disco - registrato durante il lockdown - si intitolerà "In Translation" e uscirà nel mese di maggio. Il titolo della raccolta è un riferimento al fatto che molte delle canzoni presenti sono state tradotte per l'occasione del musicista "Sentivo di non poter rendere giustizia alle canzoni se le avessi cantate nelle lingue originali. Il mio approccio è sempre stato quello di fare traduzioni culturali piuttosto che strettamente linguistiche, in modo da rendere lo spirito della canzone piuttosto che la sua narrativa" ha spiegato Hammil.  Molti i collegamenti al nostro paese: dall'omaggio a Piero Ciampi alla cover di "Uno dei tanti" di Mogol e Donida fino alla celebre "Ciao Amore Ciao" di Luigi Tenco e alla bella "Hotel Supramonte" di Fabrizio De André. E anche la copertina del disco è un chiaro ring

Sting e Herbie Hancock: la cover di 'My Funny Valentine"

In attesa dell'uscita dell'album "Duets" che arriverà nei negozi il prossimo 19 marzo e che raccoglie le più importanti collaborazioni della sua carriera, Sting ha pubblicato la cover di "My Funny Valentine" incisa insieme a Herbie Hancock . Non si tratta però di un inedito visto che il brano era stato già pubblicato nel 2005 per la colonna sonora del film "Ashura" e inserito nella compilation "My Funny Valentine - Sting at the Movies" pubblicata però solo per il mercato giapponese. Sting e Herbie Hancock si incontrarono per la prima volta a Parigi nel 1985, quando Sting si stava esibendo al Mogador Theatre per il tour di "The Dream of The Blue Turtle" e nella sua band era presente il comune amico Branford Marsalis. Sting ha dichiarato che la cover di "My Funny Valentine" è nata da un'idea del suo manager Martin Kierszenbaum. Il brano è disponibile per la prima volta sulle piattaforme digitali. "My Funny V

Paul McCartney: in arrivo McCartney III Imagined

Damon Albarn, Beck, St. Vincent, Phoebe Bridgers, Robert Del Naja dei Massive Attack, Ed O’Brien dei Radiohead. Sono solo alcuni degli artisti chiamati da Paul Mc Cartney a reinterpretare le canzoni del suo album più recente. Il disco - curato personalmente da sir Paul - uscirà il prossimo 16 aprile e si intitolerà III Imagined. Il primo assaggio è la nuova versione di "The kiss of Venus", realizzata con il rapper e cantautore americano Dominic Fike. La versione "fisica" del disco arriverà solo in estete, ma conterrà un brano extra. Questa la tracklist 1. Find My Way (feat. Beck) 2. The Kiss of Venus (Dominic Fike) 3. Pretty Boys (feat. Khruangbin) 4. Women And Wives (St. Vincent Remix) 5. Deep Down (Blood Orange Remix) 6. Seize The Day (feat. Phoebe Bridgers) 7. Slidin’ (EOB Remix) 8. Long Tailed Winter Bird (Damon Albarn Remix) 9. Lavatory Lil (Josh Homme) 10. When Winter Comes (Anderson .Paak Remix) 11. Deep Deep Feeling (3D RDN Remix) 12. Long Tailed Winter Bird

Max Gazzè e Daniele Silvestri: l'omaggio ai C.S.I. a Sanremo 2021 (VIDEO)

Sono finalmente tutte disponibili anche su YouTube (oltre che sulla piattaforma di RaiPlay) le cover eseguite nel corso della terza serata del Festival di Sanremo. Anche ad un secondo riascolto il nostro giudizio non cambia: poche cose davvero interessanti e troppi duetti incongruenti. Fa però eccezione la cover di "Del Mondo" dei C.S.I. proposta (purtroppo all'una e mezza di notte) da Max Gazzè e Daniele Silvestri , non a caso due amici abituati a condividere lo stesso palco e con non poche affinità artistiche. A rendere ancora più efficace la loro esibizione, va sottolineato il contributo della Magical Mistery Band, gruppo specializzato (come suggerisce il nome) in cover dei Beatles. Un vero e proprio omaggio ad una delle formazioni più influenti della scena indipendente italiana, con una interpretazione sussurrata e dalle forti connotazioni teatrali, musicalmente più vicina alla versione contenuta nel live "In quiete" che alla versione in studio. "Quand

Iggy Pop canta un classico di Donovan per l'album di Dr. Lonnie Smith

Iggy Pop ha reso omaggio alla musica di Donovan con la cover della celebre Sunshine Superman. Una versione che farà parte del nuovo album di Dr. Lonnie Smith, 78enne organista jazz che negli anni sessanta fece parte del quintetto di George Benson. L'album si intitolerà "Breathe" ed è in uscita alla fine del mese. Cosa hanno in comune l'iguana del rock e lo storico tastierista? Entrambi vivono in Florida Iggy a Miami, Lonnie a Fort Lauderdale. Il musicista ha raccontato a Rolling Stone: "Io suonavo con il mio trio alla Arts Garage a Delray Beach, in Florida. È stato allora che Iggy è passato e ha detto che voleva suonare con noi. L'ho lasciato suonare e al ragazzo è piaciuto molto. È stato allora che abbiamo pensato di registrare alcune canzoni insieme, e abbiamo preso il mio trio come nostra band di supporto e la partnership ha funzionato molto bene ". Non fatevi spaventare dalla lunghezza (oltre i 6 minuti e mezzo): la strana coppia funziona alla gran

Le First Aid Kit pubblicano il concerto tributo a Leonard Cohen

Verrà finalmente pubblicato ufficialmente il prossimo 26 marzo il concerto tributo a Leonard Cohen che le First Aid Kid tennero al Royal Dramatic Theater di Stoccolma nel marzo del 2017. Uscirà con il titolo di Who By Fire e conterrà tutte le canzoni eseguite dal duo svedese nel corso delle due serate, per un totale di 20 tracce. Sul sito del duo è possibile prenotare la versione deluxe in doppio vinile blu e le prime duemila copie sono state autografate da Klara e Johanna. Le due ragazze hanno spiegato; "Di recente abbiamo riascoltato il concerto e ci siamo resi conto che per noi era qualcosa di straordinario. È stata una sfida creare una performance che non fosse incentrata sulle nostre canzoni, era qualcosa che non avevamo mai fatto prima, ma è andato tutto bene. Abbiamo deciso di non editare nulla. I difetti fanno parte dell'esperienza dal vivo. In un momento in cui purtroppo non puoi andare a un vero spettacolo fisico dal vivo, puoi ascoltarlo e immaginare di essere lì&q

Post Malone: una cover degli Hootie & the Blowfish per il Pokemon Day

Post Malone ha reso omaggio agli Hootie & the Blowfish con la cover della hit “Only Wanna Be With You”. Il brano è stato pubblicato in rete in occasione del Pokemon Day per festeggiare i 25 anni dei popolari «mostriciattoli tascabili» ideati da Satoshi Tajiri nel 1996. La versione è stata ribattezzata "Pokémon 25 Version" ed è una nuova conferma della "svolta" rock nella carriera del rapper americano che nel corso del 2021 aveva già reso omaggio ai Black Sabbath, agli Alice in Chains e ai Nirvana. Il brano - che nella versione originale aveva scalato le classifiche 25 anni fa - è stato poi inserito da Post Malone anche nella scaletta del suo concerto virtuale gratuito, trasmesso dal sito ufficiale del Pokemon Day. Nella cover è presente anche un sample della colonna sonora del videogame dei Pokemon. La versione originale di Only Wanna Be with You è stata pubblicata dagli Hootie & the Blowfish nel loro album di debutto Cracked Rear View uscito nel 1994. I

Morgan e Patty Pravo cantano "I Giardini di Kensington"

Molti duetti inediti e interessanti nel corso di "Minaccia Bionda" lo speciale dedicato alla carriera di Patty Pravo condotto su Ra1 in prima serata da Flavio Insinna. Tra gli ospiti dello show Morgan, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Giovanni Allevi, Elio, Nina Zilli, Elettra Lamborghini, N.A.I.P., Giovanni Caccamo e Stefano Di Battista. E proprio il duetto con l'ex leader dei Bluvertigo è stato uno dei momenti più interessanti della serata.  Morgan e Patty hanno cantato "I Giardini di Kensington" versione italiana di "Walk on the wild side" di Lou Reed. In realtà il brano è stato quasi interamente cantato dal solo Morgan che ha proposto una sorta di "mash up" tra la versione italiane e quella inglese. Il brano è stato preceduto - come ama fare negli ultimi tempi nelle sue apparizioni televisive - da uno storytelling di Morgan che però da confusione con le date indicando il 1978 come anno di pubblicazione della canzone, in realtà c

BTS: una cover dei Coldplay per MTV Unplugged

Anche un omaggio ai Coldplay nella scaletta che i coreani BTS hanno portato in scena in occasione della loro esibizione per la trasmissione MTV Unplugged, storico format televisivo nato nel 1989 e in onda in tutto il mondo. La band coreana ha registrato in una location “raccolta e intima” a Seul e ha proposto un set acustico, come da tradizione, con alcune canzoni del nuovo album "Be", condividendo aneddoti e pensieri con i fan. Ad ogni brano è stata associata una differente scenografia. Ma soprattutto i re del K-Pop hanno sorpreso i fan con una cover di "Fix You" dei Coldplay, ispirata al drammatico periodo nel quale stiamo vivendo a causa della pandemia di Coronavirus Jimin ha affermato "L'anno scorso, abbiamo attraversato tutti momenti difficili e questa canzone ci ha dato conforto, quindi volevamo preparare questa cover per confortare anche tutti voi. È una delle nostre canzoni preferite, quindi è stato divertente prepararla". Il concerto è stat

Sanremo 2021: tutte le cover e i duetti della terza serata

Molta musica d'autore tra le cover che verranno proposte nella terza serata del Festival Di Sanremo 2021. E se non sorprende la scelta di Colapesce e Dimartino di rendere omaggio a Franco Battiato con la cover di "Povera Patria", lascia di stucco vedere il nome di Irama abbinato a quello di Francesco Guccini per la rilettura di "Cirano" firmata nel 1996 dal "maestrone" assieme a Giancarlo Bigazzi e Beppe Dati.  Anche la giovanissima Gaia sorprende tutti con la scelta di "Mi sono innamorato di te", classico di Luigi Tenco del 1962. Fedez e Francesca Michielin canteranno a due voci "Le cose in comune" di Daniele Silvestri, mentre ad Aiello sarà affidato l'omaggio a Rino Gaetano con "Gianna" (terza a Sanremo nel1978). Arisa ha scelto "Quando" di Pino Daniele, Ermal Meta omaggerà Lucio Dalla con la cover della celeberrima Caruso, mentre Annalisa canterà un cavallo di battaglia di Ornella Vanoni come La musica è f

Mario Biondi: la cover di "Strangers in the Night" di Frank Sinatra

C'è anche un omaggio a Frank Sinatra tra le canzoni di "Dare" il nuovo album di Mario Biondi che arriva a 3 anni di distanza dal precedente "Brasil". Si tratta della cover della celeberrima "Strangers in the night" che il cantante ha riletto in modo molto originale. "Ci siamo spostati in una dimensione di sound molto lontana da Frank Sinatra - ha spiegato a SkyTg24 - Ascoltiamo tutto prima di procedere, e la versione di James Brown mi ha molto aiutato, lui è un pazzo. Io sono stato estremo, ma non quanto lui!" Oltre al classico di Sinatra, nell'album "Dare" compaiono altre tre cover: Jeannine di Eddie Jefferson, "Cantaloup Island" di Herbie Hancock e Someday We’ll All Be Free di Donny Hathaway, Per quanto riguarda il tour prodotto e organizzato da Friends&Partners, le due anteprime previste inizialmente a maggio 2020 e successivamente spostate a febbraio 2021, saranno recuperate a marzo 2021 e in particolare: il 14

Noa: il nuovo singolo è la cover di “My funny Valentine”

Il nuovo singolo di Noa è la cover di "My funny Valentine”, celebre standard jazz del 1937. La cantante israeliana ha registrato il brano in compagnia del suo chitarrista storico Gil Dor: il video è stato girato in un jazz club tristemente vuoto a causa del lockdown. Il brano farà parte del nuovo album di Noa intitolato “Afterallogy" in uscita il prossimo 30 aprile ( è già possibile prenotare qui ) e sarà interamente composto da classici del jazz.   "My Funny Valentine" porta la firma di Richard Rodgers (autore della musica) e di Lorenz Hart (autore del testo). Debuttò a Broadway nel 1937 nel musical "Babes In Arms" che ebbe uno straordinario successo e venne replicato per otto mesi.  Rodgers & Hart sono gli autori di classici come Blue Moon, Isn't It Romantic?, The Lady Is a Tramp e Bewitched, Bothered and Bewildered. Per "My Funny Valentine" il grande successo arrivò negli anni '50 grazie alle versioni di Gerry Mulligan con Chet

Hand Habits: ascolta l'omaggio a Neil Young

Gli Hand Habits hanno reso omaggio a Neil Young con la cover di "I Believe in You". Il gruppo californiano - che in realtà ruota tutto intorno alla figura della cantautrice Meg Duffy - ha per il momento pubblicato la cover solo sulle piattaforme di streaming, in attesa dell'uscita il prossimo 19 febbraio dell' EP "Dirt". Una versione più cupa rispetto all'originale e che vede per l'occasione Meg Duffy accompagnata da SASAMI, Kyle Thomas dei King Tuff, Ellen Kempner dei Palehound e John Andrews. La versione originale di "I Believe in You" è contenuta nell'album "After the gold rush" pubblicato da Neil Young nel 1970, sulla scia del successo ottenuto dal capolavoro "Déjà Vu" realizzato insieme a Crosby, Stills e Nash. Nel disco - il terzo nella carriera solista del cantautore canadese - compaiono anche le celebri "Only Love Can Break Your Heart" e "Southern Man" e negli USA vendette oltre due milio

Chiara Ragnini: la cover acustica de "Il cielo in una stanza"

Chiara Ragnini ha pubblicato una nuova cover acustica per il suo format "Home Play" che ha visto la cantautrice ligure durante i mesi del lockdown, interpretare in versione "casalinga" alcuni dei sui brani preferiti. In questo caso la scelta è caduta su un grande classico della musica italiana come "Il cielo in una stanza" di Gino Paoli. La cover sarà inserita nel suo prossimo album  intitolato "Homeplay vol. 1 - Canzoni buone dal focolare di casa", che raccoglierà 12 cover, metà in inglese e metà in italiano, e sarà pubblicato solo in formato CD fisico in primavera. " Il cielo in una stanza è uno di quei brani che ha accompagnato le mie sessioni di ascolto da bambina - ci ha spiegato Chiara - r icordo di averla ascoltata la prima volta sul giradischi dei miei genitori e da subito me ne innamorai. E' impossibile non portarla nel cuore: la melodia e il testo rimangono subito impressi e non vanno più via. Questo è un esempio lampante di

Miley Cyrus: la cover di "White Wedding" con Billy Idol

Cominciano a circolare anche su YouTube i video dell'esibizione che Miley Cyrus ha tenuto domenica in occasione del Super Bowl. Un concerto che la star americana ha tenuto all'esterno del Raymond James Stadium di Tampa, prima del match tra i Tampa Bay Buccaneers e i Kansas City Chiefs, e che è stato interamente trasmesso in diretta su Tik Tok. Una scaletta ricca di cover, molte delle quali però già proposte in passato dalla cantante. Tra i momenti migliori dello show i duetti con gli ospiti, in particolare quello con Billy Idol, con il quale Miley ha cantato la cover di "White Wedding" unita a "Night Crawling" presente sul suo nuovo album "Plastic Heart". Miley e Billy avevano già duettato nel 2016 in occasione del HeartRadio Music Festival di Las Vegas e in quell'occasione avevano cantato la cover di "Rebel Yell". La Cyrus non aveva invece mai cantato "White Wedding" in precedenza. La versione originale di "White We

Tributo a Pino Daniele: "Yes I Know My Way" feat. Frankie Hi-Ngr

C'è anche il featuring di Frankie Hi-Ngr nella cover di Yes I Know My Way di Pino Daniele realizzata da Omar Hakim, Fabrizio Sotti e Rachel Z. Il brano verrà pubblicato ufficialmente il prossimo 19 Febbraio, e vede la presenza alla chitarra di Fabrizio Scotti, al piano di Rachel Z, al basso di Solomon Dorsey e alla batteria di Omar Hakim. Fabrizio Sotti ha spiegato  “…coltivavo una grande amicizia con Pino Daniele. Prima che scoppiasse il problema del virus e si chiudesse tutto, con Rachel Z, pianista che ha suonato in molte tournée di Pino, e con suo marito, il batterista Omar Hakim, abbiamo deciso di preparare un omaggio musicale. Tutti e tre abbiamo molto amore e rispetto per Pino, volevamo onorare la sua eredità ricreando alcune delle sue più grandi canzoni in un modo che si spera lo faccia sorridere ...” Fabrizio è uno dei pochi musicisti al mondo che si è affermato come uno dei più carismatici e influenti virtuosi della chitarra jazz della sua generazione, nonché produttore

Foo Fighters: ascolta l'omaggio a Tom Petty

I Foo Fighters sono tornati a rendere omaggio a Tom Petty, Lo hanno fatto nel corso del mini show che la band ha realizzato per il network radiofonico statunitense SiriusXM in occasione dell'uscita del nuovo album Medicine At Midnight. Dave Grohl e compagni hanno eseguito dal vivo una energica cover di "Honey Bee", brano che la band aveva in precedenza eseguito nel 2017 in occasione del gala MusiCares Person of the Year (in una versione molto simile). Nel corso dello show la band ha suonato anche una canzone del nuovo album intitolata ‘Cloudspotter’ e la celebre ‘Best Of You’. La versione originale di "Honey Bee" è contenuta nell'album di Tom Petty "Wildflowers" del 1994.

Arlo Parks: ascolta la cover della hit di Clario "Bags"

Arlo Parks è una delle migliori promesse musicali  del 2021. Nata a Londra, ma di origini nigeriane, ciadiane e francesi, Arlo ha solo 20 anni e si scrive e produce le sue canzoni. Nel 2018 ha debuttato con un primo EP intitolato Super Sad Generation, e in questi giorni ha pubblicato il suo primo album ufficiale, Collapsed in Sunbeams già incensato dalla critica britannica. In questo giorni la cantante si è fatta notare anche per una bella cover di “Bags" hit del 2019 di Clairo. Il brano è stato eseguito dal vivo negli studi radiofonici del network statunitense SiriusXM. Rispetto alla versione originale, la cover della Parks ha un atmosfera decisamente meno allegra e un arrangiamento molto rarefatto, quasi chill out.  Segnatevi il suo nome: sentiremo ancora parlare di lei. La versione originale di "Bags" è stata pubblicata da Clario nel 2019. E' stato il singolo di debutto della sua carriera ed è stato inserito nel suo primo album "Immunity". La canzone è

YUNGBLUD canta la cover di "Drivers Licence" di Olivia Rodrigo

YUNGBLUD inaugura il suo 2021 con la cover del nuovo singolo di Olivia Rodrigo, la next big thing della musica statunitense. Il giovane cantautore britannico, capace nei suoi dischi di mischiare hip hop, indie rock e pop punk, ha trasformato la hit "Drivers Licence" in una ballata acustica cupa e intensa. La cover è stata eseguita dal cantante accompagnato dal suo chitarrista negli studi di Virgin Radio France ed è subito stata rilanciata su YouTube. Già in passato Dominique aveva sorpreso i suoi fan con gli omaggi a Taylor Swift, Avril Lavigne, Nirvana e Travis Scott. Non è passato inosservato il curioso look "estivo" sfoggiato dal cantante negli studi dell'emittente francese. "Drivers License" è il singolo di debutto di Olivia Rodrigo, giovanissima star della serie Disney High School Musical: The Musical . Il brano è firmato dalla stessa Olivia insieme al produttore Dan Nigro. La canzone, che ad oggi ha già più di 4 milioni e mezzo di visualizzazi

Miley Cyrus canta una cover dei Mazzy Star [VIDEO]

In attesa di ascoltare l'annunciato album tributo ai Metallica, Miley Cyrus continua a divertirsi a interpretare alla sua maniera i grandi classici del passato. Dopo gli omaggi ai Beatles, ai Pink Floyd ai Cure e ai Cranberries, arriva ora la cover di Fade Into You dei Mazzy Star. Il brano è stato proposto dalla cantante nel corso ultima puntata della serie Tiny Desk (Home) Concert di NPR, in un set- cameretta che solo nel finale svela la presenza della band formata da Stacy Jones(batteria) Mike Schmid (tastiera) Max Bernstein (chitarra) Jamie Arentzen (chitarra) e Joe Ayoub (basso) Oltre alla impeccabile cover dei brano dei Mazzy Star, Miley ha anche eseguito due brani dal suo nuovo album: "Golden G-String" e "Prisoner". I Tiny Desk Concerts sono  una invenzione di Bob Boilen, conduttore radiofonico del programma "All Songs Considered" e che viene trasmesso da Washington da NPR, una syndication di radio a capitale pubblico che, coprono tutti gli

Pete Yorn: nel nuovo album dieci grandi classici

Da Bob Dylan ai Pixies, da Diana Ross ai Roxy Music, dai Beach Boys ai Velvet Undergrund. Difficile trovare un denominatore comune alle dieci canzoni contenute nel nuovo album di cover di Pete Yorn. Il disco si intitola "Pete Yorn Sings the Classics" ed è stato realizzato con la collaborazione del tastierista dei Foo Fighters Rami Jaffee. "Non sono canzoni ovvie" ha spiegato Yorn a proposito dei brani scelti  "Nel corso degli anni, ho fatto così tante cover di Bruce Springsteen  e degli Smiths nei miei concerti che ora qualcuno si chiederà perché non sono su questo album. Beh, sarebbe noioso". Questa la tracklist completa Here Comes Your Man (Pixies cover) Lay Lady Lay (Bob Dylan cover) Theme from Mahogany (Diana Ross cover) They Don’t Know (Kirsty MacColl cover) More Than This (Roxy Music cover) Surfer Girl (Beach Boys cover) Ten Storey Love Song (Stone Roses cover) I Am a Rock (Simon & Garfunkel cover) New Age (Velvet Underground cover) Moon River (A